Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

La rete può essere un supporto efficace per l’aiuto compiti?

Di Igor, pubblicato il 28/11/2017 Blog > Lezioni private > Ripetizioni > Cosa Pensare delle Ripetizioni Online?

Le ripetizioni online: tendenza attuale che si lega alla ferma volontà dei genitori di evitare ogni rischio di fallimento scolastico per i figli.

Si tratta anche di un ottimo modo per raggiungere l’eccellenza, lavorando tutto l’anno, su nozioni specifiche:

  • Prima di un esame;
  • Durante le vacanze;
  • Per rinforzare delle conoscenze acquisite;
  • Per padroneggiare perfettamente le nozioni apprese in classe.

E così, si vedono spuntare diversi siti che propongono risorse per ogni materia ed ogni livello.

Gratuite, a pagamento, per alunni delle elementari, studenti delle medie e del liceo. Si tratta di un vero e proprio patrimonio, che occorre solo riuscire a ben utilizzare.

Però alcune interrogativi sono leciti ed anzi raccomandati:

  • Possiamo fidarci delle ripetizioni on line?
  • Oppure, al contrario, bisogna guardarsene?

SuperProf si dedica da tempo alla faccenda e può darti qualche dritta.

I vantaggi delle ripetizioni on line

Vi sono innumerevoli buone ragioni per ricorrere alle lezioni on line.

La comodità di uno strumento come quello offerto dai MOOC è innegabile. I MOOC e l’e-learning ti riportano a scuola, stando a casa!

1. Un prezzo gestibile ed interessante

Generalmente, un’ora di lezione a domicilio può costare venti euro. Si tratta di un prezzo medio, da rivedere in funzione di diversi parametri (la disciplina, l’esperienza dell’insegnante privato, il grado scolastico dell’alunno, ed altro ancora).

Riguardo al coaching scolastico ad ore, diverse formule esistono, che vanno dalla disponibilità di risorse gratuite a quella di ripassare un numero preciso di discipline prestabilite.

In ogni caso, l’assistenza pedagogica online è pensata anche per i budget più ridotti.

2. Lezioni ed esercizi accessibili ovunque ed in qualsiasi momento

Per rileggere i tuoi appunti delle lezioni, guardare dei video o ascoltare dei podcast, ti è sufficiente una connessione ad Internet.

A casa hai pc o tablet. Fuori ti basterà uno smartphone per ripassare.

Ideale per occupare il tempo in modo intelligente, se sei sul tram o in treno, per tenerti allenato durante le vacanze, per recuperare un ritardo accumulato su certe nozioni.

3. Perfetto per ripassare dopo le lezioni, a tuo ritmo

Tutti noi conosciamo degli attimi di stanchezza ed altri in cui siamo forti e carichi.

Non temere: il materiale presente sul web non sparisce da un giorno all’altro.

Un foglio volante può perdersi, ma non un indirizzo web (e soprattutto se lo metti tra i preferiti).

Se ne senti la necessità, alcuni click ti basteranno per scovare la lezione di matematica, gli appunti di latino, gli esercizi on line di grammatica inglese e ortografia italiana che ti consentano di superare le tue difficoltà, ad un certo momento.

4. Una maggiore motivazione da acquisire

Ciò che è importante in queste lezioni private è l’aspetto ludico: l’apprendimento è centrato sul gioco.

Prendendo l’esempio dei video-games, essi consentono di svolgere esercizi divertenti, forniscono lezioni interattive, e in certi casi un sistema di medaglie che è piuttosto motivante.

Ti divertirai a migliorare in matematica ed Italiano.

5. Uno specialista a portata di clic

Alla fine della giornata scolastica potresti aver qualche difficoltà nel concentrarti. La cosa è normalissima. Risultato: le ultime ore di lezioni di biologia, latino o quant’altro, non vengono ben capite o annotate.

Niente paura: su Internet si possono anche porre quesiti ad insegnanti esperienti.

Si può fare ciò tramite forum o con una webcam. Sta a te scegliere, in funzione delle tue necessità e delle tue disponibilità finanziarie.

6. Un aiuto nei compiti pratico ed efficace

Se gli appunti che riesci a prendere a lezione sono incompleti, troverai facilmente, in rete, ciò che ti manca.

Allo stesso modo, se un concetto è troppo astratto per te, il web potrà aiutarti a capirlo meglio tramite risorse specifiche (video, esercizi appositi…).

In ogni caso, potrai andare dritto al punto, concentrandoti solo su ciò che ti manca.

I limiti dell’accompagnamento scolastico on line

Ogni cosa ha vantaggi e svantaggi.

Non si possono abbandonare i bambini davanti ad un pc connesso: i contenuti del web non sono sempre adatti a lui. Il web è uno strumento potente e va sottoposto a controllo per i più piccoli!

Ti abbiamo parlato degli aspetti positivi del doposcuola on line. Vediamo ora i punti deboli delle ripetizioni via web.

Intelligenza artificiale contro intelligenza umana

È un dato di fatto: non avere insegnanti per accompagnare un alunno resta un freno all’apprendimento.

Il bambino che manca di autonomia non avrà mai voglia di mettersi al lavoro se nessuno lo spinge a ripassare le lezioni o a svolgere i compiti.

E quindi un computer farà fatica a carpire le difficoltà che contornano un’assenza di conoscenze.

Se uno studente ha problemi di concentrazione o di motivazione, non sarà certamente un quiz su Internet che l’aiuterà a risolvere i suoi problemi.

Attenzione ai pericoli di Internet

Pensiamo ai più piccoli, che potrebbero accidentalmente capitare su contenuti inadatti alla loro età.

I genitori dei bambini di scuola elementare devono stare particolarmente attenti nel sorvegliare i loro piccini (ed anche i più grandicelli che vanno alle medie) quando Internet è in uso. E ciò vale anche se si usufruisce della protezione parentale.

Per quanto riguarda, nel dettaglio, gli studenti delle medie e del liceo, una certa autonomia nello studio esiste ormai.

Per questo, se costoro si servono di Internet, bisognerà verificare il modo in cui ne usufruiscono.

Su siti di video (YouTube, ad esempio) è così facile distrarsi, che uno studente può davvero perdere tempo ed efficacia, a scapito dello studio e del ripasso.

Soprattutto: non dimenticare di restare critico rispetto alle informazioni che si leggono sul web (specialmente sui forum).

Una scelta eccessiva di risorse

Molti siti vantano migliaia di risorse.

La cosa è ottima, perché tutti trovino la lezione di inglese, il corso di italiano, di storia, di latino o di matematica di cui hanno bisogno.

E però, non è eccessivo pretendere che tuo figlio si porti avanti col programma di scienze, quando a scuola non manifesta alcun ritardo, né problema?

Di fronte alla possibilità che si offre col web, certi giovani rischiano di perdersi e demoralizzarsi, pur avendo già acquisito un ottimo metodo di studio.

Rassicurateli, consigliando loro di lavorare un po’, ma con regolarità, per progredire pian pianino.

Cosa pensare dei siti gratuiti?

Il web è il regno del gratis.

Per quanto riguarda il programma ministeriale, è lo stesso. Molti siti propongono supporti per le lezioni ad accesso libero, dalle elementari all’ultima classe di liceo.

Si tratta di un buon modo per migliorare la comprensione di nozioni specifiche, in modo puntuale.

In compenso, questo tipo di risorsa non può rimpiazzare una lezione in aula.

Tutti gli specialisti lo dicono: senza un accompagnamento è impossibile far fronte alla tentazione di abbandono scolastico, col solo aiuto di una piattaforma dedita all’istruzione.

Quali strumenti per impartire ripetizioni on line?

Stai per lanciarti nel mestiere dell’insegnamento. Armato di buona volontà, hai voglia di assistere i tuoi studenti nel loro progresso scolastico. È un ottimo progetto.

Internet può aiutarti nel tuo percorso pedagogico.

Gli attrezzi del mestieredel prof sono i libri, ma anche utto ciò che si trova in rete lo può aiutare. Un buon artigiano senza strumenti non è nulla. Un insegnante trova tutto in rete!

Eccoti i tre strumenti più importanti da conoscere per utilizzare per fornire aiuto scolastico (ripetizioni, doposcuola).

Numero 1: lo spazio di condivisione

Qualsiasi insegnante deve mettere a punto uno spazio su cui sia facile scambiare dei documenti importanti coi propri studenti.

Ti raccomandiamo, in particolare, tre programmi:

  • DropBox;
  • Google Drive;
  • WeTransfer.

Ideali per condividere lezioni ed esercizi in diversi formati, con la possibilità di modificarli direttamente on line.

Numero 2: la video-conferenza

Immaginiamo che non si possa uscire da casa a causa del maltempo.

Sarà comunque possibile che la lezione abbia luogo, grazie ad un programma di video-conferenza! Skype, il più noto e il più adatto al coaching individuale.

Se vuoi tenere una lezione di fronte ad un vero pubblico, ti raccomandiamo fermamente BigBlueButton, che si rivela più completo.

Numero 3: i quiz ed i MCQ

Per finire, per testare le conoscenze degli allievi facilmente, i QMC (questionari a risposta multipla) sono strumenti formidabili.

Facili da mettere in atto e da correggere, essi consentono di identificare le nozioni comprese e quelle su cui occorre insistere.

Si può anche usare un file di Excel, ma noi consigliamo:

  • Google Moduli;
  • LimeSurvey;
  • KwikSurvey.

Gli altri programmi da conoscere

In base alla tua affinità con il digitale, puoi scegliere di equipaggiarti con altri strumenti pertinenti, che ti aiuteranno nelle lezioni private.

Fra questi:

  • Un quaderno di testi digitale;
  • Uno spazio digitale di lavoro;
  • Una lavagna interattiva multimediale (LIM);
  • Le strumentazioni per realizzare podcast audio e video;
  • Dei manuali digitali.

I MOOC: la nuova tendenza in materia di apprendimento

Dalla loro nascita, nel 2002 (per quanto non avessero all’epoca forma simile a quella atuale), i MOOC fanno molto parlare.

In origine destinati alle università, questi corso on line di massa e aperti (MOOC vuol proprio dire Massive Open Online Course) sono gratuiti e ad accesso libero per un periodo di tempo limitato. Basta solo iscriversi.

Grazie alla video-conferenza, l’insegnante tiene il suo corso in diretta davanti agli internauti che possono porgli domande d’interesse a voce, tramite una chat o un forum apposito e dedicato.

Oggi giorno, vediamo tal sorta di iniziativa diffondersi grandemente nell’ambito degli studi universitari, ed anche iniziare ad essere presa in considerazione alle elementari ed alle medie.

Lo sviluppo della tecnologia e l'incremento dell'e-learning potrebbero portare nel medio periodo ad una strutturazione costante delle lezioni a distanza I MOOC saranno i corsi del futuro?

In effetti, parlando dei MOOC più conosciuti, possiamo citare il sito della Khan Academy che propone dei corsi in video di matematica, scienze ed informatica ad alunni delle elementari della scuola media e delle superiori.

I MOOC di accompagnamento scolastico diventano allora dei formidabili strumenti pedagogici che possono aiutare a riuscire all’esame di terza media, alla maturità o ad un esame di ammissione all’università.

Avrai capito che noi approviamo in toto le ripetizioni ed il doposcuola on line. Però, esse non rimpiazzeranno mai delle lezioni faccia a faccia.

Cerca subito le ripetizioni roma più comode per te!

Di conseguenza, se queste saranno utili per certi scolari che devono completare delle conoscenze in una materia, di certo si potrà sfruttarle.

Ma per quanto riguarda gli alunni in situazione di preabbandono scolastico, sarà meglio privilegiare una pedagogia a domicilio che lavori in complemento con insegnanti e genitori.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar