Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Bisogna conoscere bene il giapponese per andare a Tokyo?

Di Catia, pubblicato il 20/08/2019 Blog > Lingue straniere > Giapponese > Visitare Tokyo: Serve Parlare Giapponese per Muoversi nella Capitale?

“Studiare una lingua non significa solo imparare parole nuove per esprimere gli stessi concetti, ma significa anche apprendere un modo diverso di pensare le cose” Flora Lewis

Tokyo è una città ricca e dinamica. La storia, la gastronomia, la cultura, la lingua giapponese rappresentano bene questa ricchezza. Da Okinawa a Nagasaki, passando per Nagoya o Kyoto, il comune denominatore è l’appartenenza a una cultura antica e votata all’innovazione che non dimentica il passato.

Il Giappone accoglie ogni anno 20 milioni di visitatori, ma per chi parte alla scoperta di Tokyo e delle altre città potrebbero esserci problemi di natura linguistica. I Giapponesi, in genere, hanno una scarsa conoscenza delle lingue straniere, incluso l’inglese. Questo piccolo dettaglio non è da sottovalutare quando ci si prepara a un soggiorno nel paese del Sol Levante.

Se per te non è un problema perché già studi giapponese, Tokyo è sicuramente il portale di ingresso per il Giappone e il luogo ideale dove poter praticare la lingua. Ma quale livello bisogna avere per un soggiorno in Giappone?

Cerchiamo di scoprirlo insieme.

Perché parlare giapponese a Tokyo?

La lingua giapponese ti apre le porte della città di Tokyo. Il giapponese è una di quelle lingue che pochi non nativi conoscono, ma è molto utile per un viaggio a Tokyo!

“La lingua è la tabella di marcia di una cultura, ti dice da dove viene e dove va”, Rita Mae Brown

Tokyo è una delle più grandi megalopoli al mondo. Nel nostro immaginario collettivo le grandi città incarnano un multiculturalismo, una pluralità di lingue, un misto di culture. La questione linguistica non è una delle prime cose che ci vengono in mente perché ormai è normale pensare di poter comunicare ovunque in inglese.

Tuttavia, a Tokyo, e in tutto il Giappone in generale, l’inglese non va per la maggiore e il paese a una prima visita, ci dà la sensazione di essere chiuso in se stesso. Cambierai idea parzialmente, quando ti accorgerai della gentilezza dei Giapponesi, ma avrai comunque delle difficoltà nel farti capire, nel comprendere le abitudini o alcune regole di bon ton giapponese.

Diciamoci la verità, quando si viaggia per un paese straniero, il 90% delle volte si comunica in inglese. Anche se il nostro livello non è da premio Pulitzer, riusciamo almeno chiedere informazioni turistiche. In Giappone, neanche quel poco che conosci dell’inglese ti può salvare e l’unica via d’uscita sembra proprio quella di imparare a parlare giapponese. La lingua giapponese diventa indispensabile per:

  • Fare gli ordini al ristorante (e capire cosa c’è scritto nel menù)
  • Sapersi muovere in città
  • Prendere i trasporti pubblici
  • Chiedere indicazioni a un passante
  • Godersi una visita al museo
  • Farsi capire in caso di emergenza
  • Scoprire Toyo andando fuori dai sentieri battuti
  • Noleggiare un’auto
  • Prendere il treno per attraversare il paese
  • Farsi nuovi amici e molto altro

E’ chiaro che parlare giapponese sarebbe la soluzione ideale per viversi al meglio un soggiorno nel Paese del Sol Levante. Sarebbe tutto più semplice, ma non sempre si hanno il tempo, la voglia o le capacità per imparare a parlare giapponese prima di un viaggio a Tokyo. Tuttavia, chiunque può cavarsela con qualche parola chiave, senza stress prima di un viaggio così importante, specie nei quartieri più belli di Tokyo.

Volendo, puoi prendere lezioni di giapponese a domicilio!

Imparare qualche parola in giapponese prima di partire per Tokyo

Non è difficile imparare dei vocaboli giapponesi prima della partenza. Non importa se non sei portato per le lingue, anche tu puoi imparare qualche parola in giapponese!

“Grazie alle lingue ci si sente a casa, in ogni posto”, Edmund de Waal

Qualunque sia la tua destinazione, Portogallo, Kenya, Canada, l’ideale prima della partenza sarebbe imparare alcune parole della lingua del posto. Farsi capire è fondamentale in alcune situazioni di difficoltà e ti dà anche maggiori possibilità di contatto con i locali.

Lo stesso vale per Tokyo. Per prepararti al meglio per un viaggio in Giappone dovresti conoscere almeno le parole di base della lingua: buongiorno, arrivederci, grazie ecc. Il giapponese è una lingua piuttosto difficile da capire, specie per chi parte da una lingua indoeuropea. Chiunque, però, è in grado imparare alcune parole della vita quotidiana.

Non devi imparare le basi della lingua, ma le parole più utili! Se a Tokyo quasi nessuno parla veramente l’inglese, sei tu che sei in visita a doverti adattare, almeno per far passare i messaggi essenziali, sia nelle emergenze sia nella vita quotidiana. Gli abitanti di Tokyo sono persone molto gentili  e saranno felicissimi di indicarti i posti migliori dove assaporare il sushi o i luoghi emblematici da visitare a Tokyo.

Le frasi più comuni che dovresti conoscere sono:

  • Che ore sono
  • Dove si trova il…
  • Dove si trova il bagno
  • Posso pagare con la carta
  • Dove posso trovare un distributore bancomat
  • Quanto costa

Sono frasi che i viaggiatori potrebbero considerare banali, ma in alcune situazioni possono fare la differenza e imparare a entrare in contatto con la società giapponese. Tra piatti tipici, bagni termali, il Monte Fuji o il fuso orario, Tokyo si presenta come una città affascinante da scoprire giorno dopo giorno.

Si può partire per Tokyo senza conoscere una parola di giapponese?

Se conosci il giapponese puoi vivere meglio il tuo soggiorno a Tokyo. In una città che non si conosce, come Tokyo, è facile sentirsi persi!

“Una lingua diversa è una visione diversa della vita,” Federico Fellini

A Tokyo una cosa è certa: le persone sono molto gentili. Così gentili, che non avrai difficoltà a trovare qualcuno che ti aiuta, anche se non parli giapponese. L’importante è riuscire a farsi capire. Il segreto del tuo viaggio a Tokyo è proprio questo, comunicare un messaggio anche se non parli una parola di giapponese.

Parlare giapponese è sicuramente utile per viversi la quotidianità con tranquillità e sicuramente ti rende le cose molto più semplici. Tuttavia, non sei obbligato a conoscere la lingua di Murakami per andare in vacanza in Giappone. Certo, se fermi la gente all’incrocio di Shibuya, difficilmente troverai qualcuno disposto a darti retta. Come sai, è una delle zone più trafficate della città e il fiume di gente che lo attraversa è davvero impressionante. Di certo ne avrai sentito parlare perché è uno dei luoghi emblematici di Tokyo.

Non so a te, ma a me piace l’idea di non capire una parola di quello che dicono le persone intorno a me! Osservando il linguaggio del corpo, le espressioni si possono capire molte cose! Chissà quanti aneddoti avrai da raccontare al tuo ritorno! Potresti anche scrivere un blog di viaggio con tutti i modi originali che inventerai per farti capire dai Giapponesi.

Tokyo è una città che si apre sempre di più verso l’esterno e questo significa anche una maggiore disponibilità, specie da parte delle nuove generazioni, a parlare le lingue straniere. All’orale, quindi te la puoi sempre cavare. Attenzione però alla segnaletica stradale che è scritta in caratteri giapponesi. Ancora non si trovano cartelli in inglese per le strade. La soluzione è semplice: basta avere una mappa aggiornata della città sul tuo cellulare. Come vedi non è indispensabile conoscere il giapponese per muoversi a Tokyo!

Cerchi un corso di giapponese a Roma?

Una vacanza a Tokyo quando si è bilingui

Con un lessico essenziale puoi riuscire a comunicare in giapponese. Ti bastano poche parole della vita quotidiana per farti capire a Tokyo!

Naturalmente, chi ha delle basi di giapponese con un soggiorno a Tokyo acquisisce quel qualcosa in più. Non devi avere un livello C2, ossia avanzato, ma bastano poche parole e frasi semplici per vivere meglio in una grande città come Tokyo. Potrai visitare il Palazzo Imperiale, mangiare nei migliori ristoranti, visitare il mercato del pesce e ogni altro luogo simbolo di Tokyo confrontandoti con le persone del posto.

Certo, il senso dell’avventura un po’ svanirà, ma in compenso potrai parlare con gli Edochiani (è così che si chiamano gli abitanti di Tokyo, ossia i figli di Edo). Inoltre, potrai mettere alla prova la tua pronuncia di luoghi come Kyushu, Akihabara, Yokohama, Hokkaido o Fukuoka.

Se pronunci correttamente il nome di quartieri di Tokyo, dei monumenti più importanti o dei personaggi della cultura nipponica, riuscirai a farti molti amici sul posto. In caso di emergenze come terremoti o qualunque difficoltà personale saprai almeno capire le indicazioni delle autorità o chiedere informazioni alle persone che hai vicino.

Il Giappone è senz’altro un paese affascinante che sembra intenzionato ad affrontare il futuro a grande velocità, senza dimenticare il passato da cui proviene. Tokyo incarna alla perfezione questo spirito giapponese, con le sue costruzioni futuristiche, la sua vita frenetica e le sue oasi di natura e spiritualità.

Vista la distanza (e il costo) un viaggio in Giappone non è una delle cose che si ripetono spesso nel corso della propria vita. Per questo una volta sul posto devi approfittare al massimo del tuo soggiorno! E’ anche importante organizzare il proprio viaggio con cura e in tempo. Tra la prenotazione dell’albergo e la scelta dei posti da vedere, potresti trovare il tempo per prendere lezioni di giapponese.

Non è obbligatorio conoscere il giapponese per visitare il Paese del Sol Levante, ma riuscire a comunicare con i locali renderà il tuo viaggio decisamente più interessante e completo, soprattutto se alloggi in un quartiere residenziale di Tokyo.

Pronto per la partenza?

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar