Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Consigli per andare bene in italiano alle superiori

Di Catia, pubblicato il 30/07/2018 Blog > Sostegno Scolastico > Italiano > Imparare Italiano: Strategia per i Primi Anni delle Superiori

“Comunque alla mia maturità era uscito Zola. Fecin un tema stupendo su Gianfranco Zola e il suo ritorno al Cagliari.” Barby_S_L, Twitter. 

Qualcuno ci scherza su, ma l’esame di maturità è un incubo ricorrente anche per chi questa tappa l’ha superata da qualche primavera. E’ anche uno dei primi pensieri che si fanno le matricole appena arrivate dalle scuole medie.

Freschi del diploma di terza media, gli studenti di prima superiore si chiedono già come adattarsi a un nuovo universo che li porterà a quello che considerano uno degli esami più difficili della loro vita scolastica: l’esame di maturità.

Al primo anno delle superiori si scoprono materie nuove, a seconda dell’indirizzo che si è scelto: latino e greco, per chi va al classico, scienze economiche e sociali per chi sceglie scienze umane ecc.

Prima di pensare agli esami di maturità, i ragazzi devono adattarsi a un nuovo metodo di studio, ritmi più serrati, professori più severi.

Qualunque sia l’indirizzo che hai scelto, c’è una materia con cui avrai a che fare per almeno 4 ore a settimana e che sarà l’oggetto della prima prova d’esame: italiano.

Ecco qualche consiglio per lo studio della lingua italiana al primo biennio delle superiori.

I corsi di italiano in prima e seconda superiore

Al primo anno delle superiori i ragazzi hanno bisogno di un po’ di tempo per ambientarsi alla nuova realtà: nuovi compagni, insegnanti più esigenti, molte materie e libri di testo, per non parlare dei compiti a casa.

Non basta più un’oretta per cavarsela con gli esercizi assegnati a scuola, ma bisogna dedicare buona parte del pomeriggio a rileggere appunti e libri di testo.

Alle superiori bisogna dedicare diverse ore di studio a casa a materie come italiano e matematica. I programmi di italiano alle superiori sono piuttosto impegnativi!

Il programma di italiano si arricchisce con la letteratura, oltre a fissare le nozioni grammaticali apprese alle scuole medie.

Alla fine della scuola dell’obbligo i ragazzi devono essere in grado di capire il significato di testi e opere. E’ per questo che si dà molto spazio allo studio della letteratura nel suo contesto storico e culturale e all’analisi dei grandi generi letterari.

Secondo il programma di italiano al primo anno delle superiori gli studenti dovrebbero essere in grado di:

  • distinguere informazioni principali e informazioni secondarie in testi di varia natura
  • riconoscere le differenze tra un testo narrativo e un testo descrittivo
  • produrre testi scritti semplici seguendo le indicazioni fornite
  • prendere appunti e schematizzare un testo
  • consultare il dizionario
  • esporre un testo all’orale

Il programma di grammatica approfondisce la morfologia e la fonologia, oltre alla semantica per capire la radice delle parole, il suono e il loro significato.

Per quanto riguarda la letteratura, viene affrontata trattando dei brani di diversi generi. In particolare, gli studenti del primo anno delle superiori si misurano con i generi della narrativa, come i racconti e i romanzi.

Un ruolo molto importante rivestono l’epica e la mitologia con la lettura dell’Iliade e dell’Odissea. Lo sanno bene gli studenti che seguono corsi di italiano al liceo classico.

In seconda superiore uno studente deve acquisire queste competenze in italiano:

  • analizzare un testo
  • conoscere testi espositivi e argomentativi
  • riconoscere la metrica e le figure retoriche
  • esprimere il proprio punto di vista
  • lavorare in gruppo

Il programma di italiano in seconda superiore si suddivide in grammatica e letteratura.

Gli studenti approfondiscono la sintassi, imparando a costruire delle frasi correttamente e affrontano testi più complessi come un saggio o un articolo di giornale.

In letteratura si approfondisce lo studio della poesia, del verso, del ritmo e delle figure di stile.

Tra i romanzi epici letti in classe ci sono:

  • L’Eneide di Virgilio,
  • La Chanson de Roland, con le gesta dei cavalieri di Carlo Magno
  • Il Ciclo Bretone e le storie leggendarie di Re Artù, Tristano e Isotta ecc.

Il programma di italiano ha quindi un duplice obiettivo: migliorare le competenze linguistiche degli studenti e introdurli alla vasta produzione letteraria inquadrata nel suo contesto storico e culturale.

In questo modo, gli studenti acquisiscono gli elementi per capire il mondo e formarsi una coscienza critica.

Consigli per imparare italiano al biennio

Come affrontare il programma del primo biennio se si hanno delle difficoltà con l’italiano?

La lotta contro l’insuccesso scolastico dovrebbe essere una delle priorità del Miur, ministero per l’istruzione l’università e la ricerca. Il punto non è solo capire qual è il grado di apprendimento degli studenti, come si fa con le prove Invalsi, ma anche trovare le ragioni alla base delle difficoltà scolastiche.

Chi ha difficoltà a scrivere a volte ha semplicemente bisogno di rivedere le regole di base dell'italiano. La difficoltà di scrittura non significa solo dislessia, ma può dipendere da molti fattori!

Come si fa a studiare la letteratura italiana se ci sono disturbi dell’apprendimento, difficoltà socio-economiche e geografiche che pesano sul rendimento degli studenti?

A livello di sistema, si cerca di dare una risposta con i corsi di recupero scolastici, che dipendono dalle decisioni del consiglio di classe e dalle risorse dell’istituto.

Tuttavia, i corsi di recupero gratuiti non vengono attivati in tutte le scuole e non necessariamente coprono tutti gli anni delle superiori.

Ecco, allora, qualche consiglio per approfondire il proprio livello di conoscenza della lingua italiana nei primi anni delle scuole superiori anche da soli. 

Il modo migliore per migliorare in una lingua, inclusa la propria lingua madre, è leggere libri: acquisisci dei vocaboli nuovi e crei degli automatismi a livello di grammatica, costruzione della frase, espressioni…

Per assorbire meglio quello che impari a scuola, è bene rivedere gli appunti di italiano regolarmente: è un modo per mantenere vivi i concetti appresi e progredire.

Il secondo anno delle superiori è anche l’anno delle prove Invalsi. Per affrontare queste prove con serenità, sarebbe meglio esercitarsi con l’analisi o la scrittura di brevi testi.

Bisogna conoscere il programma di italiano allo scientifico, come in ogni altro corso di studi.

Durante i primi due anni scolastici è bene leggere le maggiori opere della letteratura italiana, in linea con il programma, ma anche altri libri per il semplice piacere della lettura.

Tra i libri complementari più consigliati dagli insegnanti ci sono:

  • Siddharta, Hermann Hesse
  • Il cacciatore di aquiloni, Khaled Hosseini
  • L’alchimista, Paulo Coelho
  • Il giorno della civetta, Leonardo Sciascia
  • Il vecchio e il mare, Ernest Hemingway
  • Il ritratto di Dorian Gray, Oscar Wilde
  • Il giardino dei Finzi-Contini, Giorgio Bassani
  • Io non ho paura, Niccolò Ammaniti

Leggere deve essere un piacere, un divertimento…

Anche i generi fantasy, che piacciono molto ai ragazzi possono essere un valido strumento per migliorare in italiano senza avere “l’impressione di fare i compiti” che molti libri fondamentali per la letteratura internazionale danno ai ragazzi.

Immergersi nella natura può aiutarti a migliorare in italiano se sfrutti questo momento di relax per riflettere. A volte non basta solo leggere, serve anche un po’ di tempo per riflettere!

Il massimo sarebbe annotarsi le parole nuove e cercare il loro significato e uso sul dizionario di italiano.

Per stimolare la creatività dell’allievo si raccomanda anche di esercitarsi a scrivere: un diario segreto, delle poesie, delle brevi storie, aiutano a perfezionare la propria capacità di espressione.

Ripassare con un corso di italiano online

Se si è da soli a casa o con un insegnante a domicilio, si possono trovare altri modi per ripassare le lezioni di italiano in quinta superiore.

Ovviamente, c’è internet con i suoi siti dedicati all’apprendimento delle lingue straniere o della propria lingua madre. Online si trovano risorse didattiche gratuite per chi impara l’italiano come lingua straniera, o per chi ha bisogno di ulteriori esercizi di grammatica.

L”insegnamento a distanza online sta rivoluzionando il modo di imparare l’italiano. 

Con internet tutti possono approfondire la propria conoscenza dell'italiano grazie alle risorse didattiche gratuite. Anche gli studenti più reticenti trovano delle risorse per migliorare l’italiano online!

Ci sono dei siti che forniscono materiale gratuito per migliorare in italiano:

  • risorsedidattiche.net
  • youreducation.it
  • seieditrice.com
  • aiutodislessia.net
  • paroleostili.com
  • italianoperstranieri.loescher.it
  • treccaniscuola.it

Fare degli esercizi di grammatica e ortografia, leggere delle schede e usare gli strumenti pedagogici online ti aiuta ad analizzare i testi che ti vengono proposti a scuola.

Oltre alla lettura e al ripasso degli appunti, gli studenti di 15 anni possono imparare in altri modi divertenti: guardare dei film e delle serie TV di natura storica, guardare programmi dedicati alla letteratura, assistere a uno spettacolo teatrale…

Anche gli eventi culturali sono un ottimo modo per migliorare il proprio livello di italiano senza avere l’impressione di fare ci compiti.

Il primo biennio delle superiori richiede agli studenti di sviluppare e approfondire le proprie competenze linguistiche. In prima e seconda superiore, infatti si continua a studiare la grammatica italiana e si comincia ad approcciare le maggiori opere della letteratura italiana e internazionale.

Chi ha delle difficoltà in italiano e non può contare sui corsi di recupero a scuola, dovrebbe mettere in atto delle strategie per non rimanere troppo indietro con il programma:

  • rivedere spesso gli appunti di italiano è il modo più semplice per ripassare il programma,
  • leggere molto, oltre ai manuali scolastici e ai libri consigliati anche dei libri a piacere. In questo modo si possono acquisire degli automatismi con la grammatica ed espandere il lessico;
  • scrivere un diario, delle storie, delle riflessioni;
  • cercare materiale didattico online;
  • farsi aiutare da un insegnante di italiano attento alle esigenze del primo biennio.

Sono consigli utili anche per chi deve studiare italiano al liceo classico.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar