Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Far diminuire il livello di stress per rimanere incinta

Di Igor, pubblicato il 18/01/2018 Blog > Sport > Yoga > Fare Yoga per Rimanere Incinta: una Buona Idea?

In un terzo dei casi, si dice, la donna è responsabile di un problema che riguarda il concepimento.

Sorvegliare il periodo dell’ovulazione, la curva della temperatura, le date del ciclo mestruale, la comparsa della chiara… A volte tutti questi metodi non funzionano…

L’impressione d’avere un problema serio può iniziare a tormentare una coppia che intende avere un figlio.

Come si può rimanere incinta quando ci si angoscia relativamente al proprio stato fisico e di salute?

Innanzitutto, riduciamo lo stress con lo Yoga!

Il desiderio di maternità a volte sopraffà lo stesso desiderio amoroso, diventando addirittura una vera e propria ossessione all’interno della coppia.

Per riuscire a concepire un bambino in modo naturale e senza stress lo Yoga è un metodo scientificamente provato nella sua efficacia!

Perché praticare lo Yoga?

Non si tratta di un metodo miracoloso, ma di una pratica che può molto aiutare le donne a rilassarsi e a preoccuparsi meno, se la gravidanza non sopraggiunge immediatamente.

Diventare mamma non è una cosa che si improvvisa dall’oggi al domani e lo Yoga aiuta a preparare il tutto, incrementando le chances di rimanere incinta.

Vediamo un po’ di che si tratta!

Alcune cifre sui problemi della gravidanza

Il livello di stress della donna e dell’uomo può giocare un ruolo fondamentale. Non è sempre così facile rimanere incinte!

Innanzitutto, ecco qualche dato, per rassicurare tutti quanti! Non è detto vi sia un problema di fecondità e fertilità, soltanto perché non si resta incinta nel giro di tre mesi!

L’esistenza possibile di qualche problema di fertilità viene ipotizzata soltanto dopo due anni di rapporti sessuali regolari all’interno di una coppia, senza la sopraggiunta dello stato gravidico tanto atteso.

Per ben 9 coppie su 10, la donna resta incinta nel corso dell’anno che segue l’eventuale arresto di metodi contraccettivi. Per circa metà delle coppie rimanenti, ciò succede durante il secondo anno, tuttavia. Insomma, in altri termini, diciamo che su 100 coppie, soltanto cinque non vedranno un inizio spontaneo di gravidanza nel corso dei due anni di relazioni regolari. Non è il caso di cominciare ad andare in ansia, quindi!

Gli specialisti, tuttavia, segnalano che i casi di infertilità sono in aumento costante.

  • L’età: la fecondità femminile è al topo tra i 20 ed i 25 anni d’età e diminuisce progressivamente a partire dai 35 anni,
  • Il peso: donne troppo magre o troppo grasse, in sovrappeso, possono avere dei seri problemi di ovulazione,
  • Lo stile di vita: lo stress, la stanchezza dovuta alla mancanza di sonno … Tutto questo non influisce solo sull’umore, ma anche sulla fecondità!
  • L’attività fisica troppo intensa,
  • I medicinali e specialmente gli antidepressivi e gli anti-dolorifici.

Nell’aprile 2014, uno studio americano piuttosto interessante condotto su 370 donne ha fatto emergere un legame tra stress e problemi di fertilità.
Un’altra ricerca, condotta da un’equipe scientifica americana, presentata durante una conferenza dell’American Society for Reproductive Medicine, ha evidenziato che 45 minuti di Yoga alla settimana farebbero calare lo stress della donna di almeno il 20%, aumentando così le sue chances di rimanere incinta, aumentando così le sue chances riproduttive.

La pazienza, naturalmente, è la parola-chiave quando si tratta di voler concepire un bebè! Diciamo, allora, che nella società attuale esistono molte più coppie impazienti che coppie fertili!

Lo Yoga ti aiuta a perdere peso!

Lo Yoga per aumentare la fertilità

Prima di ogni cosa, ricordiamoci che il corpo di una donna dev’essere pronto sia fisicamente che mentalmente ad accogliere un neonato per ben nove mesi.

La causa principale dell’infertilità femminile pare essere una disfunzione a livello ovulatorio. Ed in questo, di certo, lo stress costituisce un’aggravante.

“Quando è sotto-stress, l’organismo rilascia l’ormone detto “’cortisolo”, il quale interferisce negativamente con gli ormoni responsabili della riproduzione”, spiega Nathalie Engler, praticante di Yoga riparatore.

Lo stress accelera l’orologio biologico. Lo Yoga consente di attenuare lo stress e previene l’invecchiamento precoce. Lo Yoga invita a rallentare e riequilibra corpo e mente, cosa indispensabile qualora si voglia concepire un bambino.

Lo Yoga ormonale

Lo Yoga prenatale aiuta ad affrontare meglio il periodo della gravidanza, quello del parto e quello immediatamente successivo. Una lezione di Yoga prenatale!

Si sa che le lezioni di Yoga prenatale preparano la futura mamma ad affrontare serenamente il parto. Ma sai tutto dello Yoga ormonale?

Sviluppato a partire dal 1991, da Dinah Rodrigues, con il contributo del suo ginecologo, esso si rivolgeva principalmente alle donne affette dalla sindrome delle ovaie policistiche, tormentate dalle tensioni premestruali, nonché alle donne interessate da un tasso di ormoni progestinici troppo basso oppure affette da osteoporosi e da problemi alla tiroide.

Perché lo Yoga ormonale sia efficace, esso dovrà essere praticato dalle 3 alle 4 volte a settimana per almeno quattro mesi. Questi dati numerici naturalmente variano da un caso all’altro. In ogni caso, sarà opportuno praticare un bilancio ormonale all’inizio e durante la pratica. Ciò al fine di stabilire un ritmo adeguato di pratica, insieme al maestro e all’ormonologo o al ginecologo.

Il punto è che bisogna eseguire delle concatenazioni di posture dinamiche e delle tecniche di respirazione ispirate all’Hatha Yoga, nonché delle tecniche tibetane fondate sulla circolazione dell’energia. Si tratta di un modo per riattivare l’ipofisi, la tiroide, le ghiandole surrenali, le ovaie.

Lo Yoga può davvero favorire le coppie, in un rasserenamento, rispetto alla questione della procreazione. Rilassandosi, esse potranno davvero dedicarsi al concepimento, ma senza stress.

Dormire è fondamentale, non solo durante la gravidanza: lo Yoga ti aiuta in questo!

Alcune posture di Yoga che favoriscono la gravidanza

Lo Yoga permette di diventare flessibili, di rilassarsi e di rilasciare ogni tipo di eccessiva contrazione muscolare. Alcuni esercizi ed alcune posture basati sulla respirazione, agiscono dunque sul perineo, permettendo di riattivare la circolazione sanguigna proprio a livello degli organi riproduttivi.

Ed ecco alcune posture facili da svolgere per incrementare le proprie possibilità di rimanere incinta.

L’angolo aperto (Upavistha Konasana)

Questa postura serve a migliorare la circolazione sanguigna dell’apparato riproduttivo femminile e a rendere elastico e flessibile il bacino.

  • Sedersi a terra e divaricare le gambe per formare un angolo di circa 90°,
  • Puntare gli alluci perso l’alto e porre le mani tra le gambe,
  • Avanzare con le mani fino a stirare bene la schiena e le gambe,
  • Mantenere questa postura senza contrarsi per almeno tre respiri, poi rilasciare tutto.

La farfalla (Supta Baddha Konasana)

Questa postura è particolarmente adatta in caso di dolori lombari e problemi mestruali.

  • Allungarsi al suolo con un cuscino inserito sotto la zona lombare,
  • Espirando, riunire i piedi, allargando le ginocchia dai rispettivi lati,
  • Restare così per dieci respiri e poi rilasciare tutto.

Il ponte (Setu Bandha Sarvangasana)

Alcune posture, stimolano gli ormoni e l’afflusso sanguigno verso utero e ovaie. Tra i benefici dello Yoga, anche una maggiore facilità di rimanere incinte!

Questa postura stimola gli ormoni e l’afflusso sanguigno verso l’utero e le ovaie.

  • Coricarsi sulla schiena e piegare le ginocchia per avvicinare il più possibile i piedi alle natiche,
  • Inspirare profondamente e, espirando, sollevare le natiche,
  • I quadricipiti ed i piedi dovranno essere più o meno paralleli,
  • Mettere le braccia da ogni lato, per aiutarsi,
  • Mantenere la posizione per circa tre respiri completi prima di tornare alla posizione iniziale.

Gambe sul muro (Vicariat Karani)

Questa postura va svolta subito dopo una relazione sessuale, poiché la gravità agevola il tragitto degli spermatozoi verso l’ovulo eventuale da fecondare.

  • Sedersi di fronte al muro, allungarsi sulla schiena e distendere le gambe in alto contro il muro,
  • Distendere le braccia ai lati, con i palmi della mani rivolti verso l’alto,
  • Chiudere gli occhi e restare per dieci respiri completi così, rilasciando tutte le tensioni e visualizzando la fecondazione stessa.

Il cadavere (Savasana)

Con questo appellativo che può stupirci, la postura è quella che classicamente conclude ogni sessione di yoga a casa o in palestra. Consente di distendersi ed instaurare un clima di rilassamento propizio a far nascere un bambino.

  • Sdraiarsi sulla schiena,
  • Allargare le gambe ad ampiezza di bacino,
  • Porre le mani da ogni lato del corpo, coi palmi rivolti perso il soffitto,
  • Concentrarsi soltanto sul respiro, creando il vuoto attorno a sé, senza pensare a nulla.

I benefici dello Yoga

Lo Yoga:

  1. Riduce lo stress

Come menzionato in precedenza, lo stress svolge un ruolo predominante nella riduzione della possibilità di procreare.

Lo Yoga è un modo eccellente per vincere lo stress e far raggiungere la pace dei sensi.

Lo Yoga non è solo corporeo, lo prova l’importanza del modo di respirare.

Le tecniche di respirazione associate alle posture di Yoga possono aiutare a ridurre l’ormone dello stress denominato “cortisolo” in circolo nel corpo.

  1. Detossificazione dell’organismo

Certe posture di Yoga possono aiutare a detossificare il corpo e a stimolare la fertilità.

Lo Yoga può anche aiutare a distendere e rilassare i muscoli in tensione ed i tessuti congiuntivi.

  1. Aumenta la circolazione

Molti problemi di infertilità si legano a semplici blocchi.

Con lo Yoga si può migliorare la circolazione sanguigna che irrora gli organi della riproduzione.

Ciò favorisce, di certo, un ambiente positivo ai fini di una gravidanza!

D’altro canto, la gravidanza è un momento da condividere. Eh già, anche gli uomini hanno il loro ruolo nello Yoga prenatale!

  1. Lo Yoga aiuta il sistema immunitario

Lo Yoga è un ottimo modo per stimolare le difese dell’organismo.

Praticare Yoga aiuta a trovare la calma interiore, che a sua volta incrementa il numero dei globuli bianchi nel sangue.

  1. Aiuta a mantenere le ovaie in buona salute

Alcune posture di Yoga permettono di ridirigere il flusso sanguigno verso le ovaie, in modo specifico.

La cosa aiuta a fornire agli organi riproduttivi delle quantità speciali di ossigeno, cosa che li rende più sani.

  1. Aiuta a sopportare meglio i trattamenti ormonali

Con tutti gli ormoni che si fanno circolare nel corpo prendendo medicinali ad hoc, si rischia di sprofondare nella difficoltà mentale e fisica.

Questa energia negativa nell’organismo può ridurre le chances di concepimento.

Con lo Yoga, invece, si possono minimizzare questi effetti secondari ed aumentare le possibilità di restare incinta.

Cosa aspetti? Cerca subito un insegnante! Digita, ad esempio, yoga torino, yoga roma (bikram yoga roma) o yoga cagliari per scoprire tutti i corsi disponibili in città!

Hai visto quanti benefici con lo Yoga?

Quali tipi di Yoga sono benefici per il concepimento?

L’Hatha Yoga è ritenuto ideale per la fertilità, poiché implica movimenti più lenti e più fluidi.

Il respiro profondo e lento di questo tipo di Yoga calma lo spirito.

Le diverse posture chiamate Asanas ti aiuteranno a migliorare la tua circolazione sanguigna.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar