"A me piace che la gente sappia gustare non solo con la bocca e non subito: prima ci sono gli odori, prima c’è l’aspetto di un piatto. A volte serve anche il tatto: mica per niente, mangiare con le mani dà soddisfazione." — Carlo Cracco

Dagli anni ’70, la televisione italiana pullula di programmi sulla cucina. È ormai passato molto tempo dalla prima trasmissione culinaria italiana, Telemenù, condotto da Wilma de Angelis su Telemontecarlo, eppure i programmi di cucina sembrano non passare mai di moda.

Se il format delle prime trasmissioni culinarie consisteva in uno/a chef che spiegava le diverse ricette, oggi assistiamo a un'esplosione dei reality show. Le ricette non sono più il centro dello spettacolo, che si focalizza invece sulla gastronomia in generale e sulla sana competizione tra chef professionisti o aspiranti tali.

La trasmissione MasterChef, arrivata ormai alla sua nona edizione, ha battuto tutti i record di ascolti fin dalla prima stagione, andata in onda nel 2011. E la crisi sembra essere lontana per questo programma di successo: più di un milione di spettatori hanno guardato il primo episodio dell'ultima stagione.

Quali sono o sono state le trasmissioni culinarie più di successo in Italia? Scopriamolo insieme in questo articolo!

Jacopo
Jacopo
Insegnante di Cucina
5.00 5.00 (2) 15€/h
Prima lezione offerta!
Chiara
Chiara
Insegnante di Cucina
25€/h
Prima lezione offerta!
Laura
Laura
Insegnante di Cucina
18€/h
Prima lezione offerta!
Salvatore
Salvatore
Insegnante di Cucina
5.00 5.00 (6) 20€/h
Prima lezione offerta!
Matteo
Matteo
Insegnante di Cucina
5.00 5.00 (3) 20€/h
Prima lezione offerta!
Juliana
Juliana
Insegnante di Cucina
17€/h
Prima lezione offerta!
Simona
Simona
Insegnante di Cucina
5.00 5.00 (2) 40€/h
Prima lezione offerta!
Francesca
Francesca
Insegnante di Cucina
20€/h
Prima lezione offerta!

Sky Guida Tv: MasterChef Italia

MasterChef è ormai arrivato alla sua nona edizione.
I giudici di MasterChef sono tutti cuochi professionisti! Credit: Sky Italia

Cominciamo il nostro viaggio dal programma che ha rivoluzionato il concept: MasterChef ItaliaSi tratta dell'adattamento italiano dell'omonima trasmissione britannica, che in Italia ha esordito nel 2011 su Cielo, per passare poi a Sky l'anno successivo.

Contrariamente a trasmissioni come La Prova del Cuoco, MasterChef non ha un vero e proprio conduttore: i diversi episodi vengono commentati da una voce fuori campo, prestata da doppiatori diversi nel corso delle stagioni (Simone D'Andrea, Luisa Ziliotto, Stefania Nali e Ilaria Egitto).

Il grande fascino del programma è dato però dai Giudici: Bruno Barbieri è stato l'unico ad essere presente in tutte le diverse edizioni, mentre si sono alternati chef di alto calibro come Carlo Cracco, Joe Bastianich, Giorgio Locatelli, Antonino Cannavacciuolo e Antonia Klugmann (al momento unica donna chef ad aver partecipato al programma come giudice).

Anche il numero dei concorrenti è variato nel corso degli anni, passando da 18 per la prima stagione a 22 nella settima, per poi scendere a 20 nelle ultime due edizioni.

Il format del programma è quello di un talent show a eliminazione: in ogni episodio i concorrenti si sfidano a colpi di ricette, con l'obiettivo di arrivare in finale e ottenere il titolo di MasterChef.

Il vincitore del programma si aggiudica 100.000€ in gettoni d'oro, e la possibilità di pubblicare un libro di ricette originali con l'editore Baldini+Castoldi. I nomi dei vincitori delle prime 8 edizioni sono: Spyros Theodoridis, Tiziana Stefanelli, Federico Ferrero, Stefano Callegaro, Erica Liverani, Valerio Braschi, Simone Scipioni e Valeria Raciti. Chi sarà, a tuo avviso, il vincitore della nona edizione?

Fin dalla prima edizione, MasterChef ha saputo conquistare il pubblico televisivo, battendo tutti i record di ascolti precedentemente stabiliti da trasmissioni culinarie. Proprio per questo, Sky Italia ha iniziato a trasmettere non solo l'edizione italiana, ma anche alcune versioni estere e delle edizioni speciali: MasterChef Junior, dedicata ai bambini, Celebrity MasterChef Italia, un'edizione speciale in cui i concorrenti sono vip, e MasterChef All Stars Italia, uno spin-off in cui si sfidano i migliori concorrenti delle precedenti edizioni.

Inoltre, vengono ormai trasmesse anche le preselezioni, in cui numerosi aspiranti chef si sfidano per assicurarsi l'approvazione di almeno tre giudici su quattro, al fine di ricevere il tanto ambito "grembiule bianco di MasterChef" che consentirà loro di partecipare alla trasmissione vera e propria e ambire al ricco premio.

Sebbene il programma non sia ideato per essere "didattico", nel senso che non vengono insegnate ricette allo spettatore, guardandolo si può imparare molto sul mondo della cucina, sulle diverse tecniche di preparazione, sulle migliori modalità di presentazione dei piatti e tanto altro ancora...

Attenzione però: il programma genera dipendenza, e una volta che si inizia a guardarlo sarà difficile smettere! Non dire che non ti abbiamo avvisato/a...

La Prova del Cuoco 

Quale conduttrice preferisci — Antonella Clerici o Elisa Isoardi?
Anche se la conduzione è cambiata, la prova del cuoco rimane uno dei programmi più seguiti nella fascia oraria 11-13. Credit: Rai

La Prova del cuoco è uno di quei programmi che tutti hanno visto almeno una volta! Si tratta di un talent show culinario ispirato al programma britannico Ready Steady Cook. 

È trasmessa sui nostri schermi da ormai 20 anni: la prima edizione del programma ha infatti debuttato su Rai 1 il 2 ottobre 2000. Dal 2000 al 2008 e dal 2010 al 2018 la trasmissione è stata condotta dalla celebre Antonella Clerici, che ha però passato il testimone a Elisa Isoardi e Claudio Lippi per le edizioni 2019-2020.

Gli orari della trasmissione sono cambiati più volte nel corso degli anni, ma rimanendo sempre nella fascia 11:30-13:30, formula che si è rivelata vincente per gli ascolti, dal momento che coincide con l'ora in cui molte famiglie pranzano o preparano da mangiare.

Il successo della Prova del Cuoco risiede anche nel fatto che sia stato uno dei primi programmi di cucina a rivolgersi a un pubblico non solo femminile, ma di tutti i sessi e di tutte le età.

Inoltre, il programma ha adottato un format particolarmente adatto anche ai bambini, inserendo al suo interno anche successi dello Zecchino d'Oro come Il Cuoco Pasticcione e Le Tagliatelle di Nonna Pina e ideando un set particolarmente colorato e fiabesco.

Insomma, qualsiasi sia la tua età e quella dei tuoi familiari, la prova del cuoco è un programma adatto a voi, e potrà darti molte dritte su come preparare i tuoi piatti preferiti!

Jacopo
Jacopo
Insegnante di Cucina
5.00 5.00 (2) 15€/h
Prima lezione offerta!
Chiara
Chiara
Insegnante di Cucina
25€/h
Prima lezione offerta!
Laura
Laura
Insegnante di Cucina
18€/h
Prima lezione offerta!
Salvatore
Salvatore
Insegnante di Cucina
5.00 5.00 (6) 20€/h
Prima lezione offerta!
Matteo
Matteo
Insegnante di Cucina
5.00 5.00 (3) 20€/h
Prima lezione offerta!
Juliana
Juliana
Insegnante di Cucina
17€/h
Prima lezione offerta!
Simona
Simona
Insegnante di Cucina
5.00 5.00 (2) 40€/h
Prima lezione offerta!
Francesca
Francesca
Insegnante di Cucina
20€/h
Prima lezione offerta!

Cucine da Incubo 

Sogni di aprire un ristorante? Scopri gli errori da evitare guardando Cucina da Incubo!
Quale versione preferisci di cucine da incubo, l'originale con Gordon Ramsay, o l'adattamento italiano con Canavacciuolo?

Veniamo ora a un programma da brividi! Cucine da incubo è l'adattamento italiano del programma britannico Ramsay's Kitchen Nightmares. Se la versione d'oltremanica è condotta dal celebre chef Gordon Ramsay, per la versione italiana i produttori hanno scelto l'amatissimo cuoco napoletano Antonino Cannavacciuolo come protagonista, accompagnato dalla voce narrante fuori campo di Andrea Lavagnino.

Inizialmente il programma è stato trasmetto sul canale satellitare Fox Life (il primo episodio è andato in onda il 15 maggio 2013), per poi passare su NOVE, poi Cielo e infine TV8.

Contrariamente ai programmi visti in precedenza, il focus di cucina da incubo non è solo la preparazione di un piatto, ma la globalità del mestiere del ristoratore: nella prima parte dell'episodio Canavacciuolo ispeziona l'atmosfera, l'ambiente, la decorazione e il livello di igiene di un ristorante, nonché la qualità dei piatti serviti. Lo chef si concentra anche sulla professionalità dello staff, sia in cucina che in sala.

Il programma procede poi con un restyling del ristorante, che coinvolge tutti gli aspetti ritenuti imperfetti dallo chef: una riorganizzazione degli spazi in sala, grandi modifiche in cucina, un cambio drastico nel menù e nella preparazione dei piatti, ecc...

La versione italiana presenta però una differenza rispetto a quella inglese: in una terza fase, assente dalla trasmissione originale, Canavacciuolo spiega passo per passo una ricetta agli chef del ristorante in questione e agli spettatori.

Alla fine dell'episodio viene mostrato il ristorante rinnovato con i consigli di Cannavacciuolo, che sarà ancora presente per correggere eventuali imperfezioni. Insomma, Cucina da Incubo è il programma da guardare se sogni di aprire un ristorante un giorno, e vuoi scoprire gli errori da evitare!

I menù di Benedetta 

Torniamo ora a occuparci di programmi di ricette di successo con i Menù di Benedetta, una trasmissione condotta da Benedetta Parodi e trasmetta su LA7 da settembre 2011 e maggio 2013.

Parodi proponeva 5 ricette in ogni episodio: quattro che compongono un menù, e 1 speciale che riguarda una categoria che coinvolge diverse puntate (come ad esempio i piatti per i più piccoli, le ricette di Natale, ecc...). Spesso inoltre la trasmissione ospita personaggi famosi o amanti della cucina che cucinano insieme alla conduttrice.

Partecipavano anche al programma Massimo Sandrini, che proponeva creazioni floreali e decorazioni per addobbare la tavola, e il barman Alessandro, che suggeriva ricette per preparare ottimi cocktail alcolici e analcolici.

Alessandro Borghese — 4 Ristoranti 

Vuoi partecipare a 4 Ristoranti? Invia la candidatura via mail agli organizzatori del programma!
Quattro ristoranti è un'ottima vetrina per i migliori locali del Bel Paese!

Contrariamente ai programmi citati in precedenza, questo format è basato su una trasmissione tedesca dal titolo Mein Lokal, Dein Lokal, trasmessa su Kabel eins.

Il concetto di 4 Ristoranti è semplice: quattro ristoratori, i cui ristoranti condividono una caratteristica particolare (che può riguardare il tipo di cucina, un ingrediente particolare, la location, ecc...), si sfidano per aggiudicarsi un premio di 5.000€ da investire nella propria attività.

I partecipanti pranzeranno insieme ad Alessandro Borghese nei ristoranti degli avversari, e saranno invitati, a fine del pasto, a attribuire un voto alla location, al servizio, al menù e al conto. Alla fine dell'episodio, i voti ottenuti dai partecipanti vengono resi noti, ma prima di scoprire chi è il vincitore devono essere rivelati anche quelli di Borghese, che possono confermare o ribaltare la classifica provvisoria.

Attraverso i commenti dei ristoratori e del conduttore, si può imparare davvero molto sugli elementi che possono arricchire o compromettere la qualità di un locale. Suggeriamo quindi la visione di 4 Ristoranti a tutti coloro che sognano di aprire un giorno un locale proprio, obiettivo per cui non contano solo le ricette, ma anche il buon gusto nel scegliere la location, l'onestà dei prezzi e la professionalità dello staff!

Allora, qual è la trasmissione culinaria che preferisci?

Bisogno di un insegnante di Cucina?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5, 2 votes
Loading...

Nicolò

Scrittore e traduttore laureato in letterature comparate. Vivo a Parigi, dove coltivo la mia passione per i libri, il cinema e la buona cucina.