Eccellente
commenti

La nostra selezione di insegnanti privati e private di aiuto compiti a Genova

Visualizza più insegnanti

5,0 /5

Il voto medio dato ai e alle nostre prof di aiuto compiti a Genova è di 5,0 con più di 165 commenti.

13 €/ora

Le migliori tariffe: il 99% dei nostri e delle nostre insegnanti offre la prima ora di lezione. In media, le lezioni di aiuto compiti a Genova costano 13€.

1 h

Veloci come saette, i nostri e le nostre prof ti rispondono in 1h.

Imparare Aiuto compiti a Genova non è mai
stato così facile.

2. Organizza le tue lezioni private di aiuto compiti a Genova

Parla con l'insegnante di aiuto compiti per condividere le tue necessità e disponibilità. Programma le lezioni di aiuto compiti e pagale in tutta sicurezza attraverso la chat Superprof. L'aiuto compiti non è mai stato così semplice.

3. Vivi nuove esperienze

Il "Pass Alunno" ti consente l'accesso illimitato a qualsiasi insegnante, docente, tutor di Aiuto compiti a Genova, o in altre città, oppure online, per 1 mese. Un mese intero per scoprire nuove passioni.

Le domande più frequenti:

💡 Per quale ragione scegliere un corso a domicilio di ripasso scolastico a Genova?

Durante il corso dell'anno, sono tanti gli allievi e le allieve che si fanno accompagnare da un aiuto esterno con un professore o una professoressa di rinforzo scolastico per colmare i dubbi che si sono si sono potuti riscontrare in relazione al programma scolastico.

 

È l'occasione per ognuno (e ognuna) di potenziare quelle materie che risultano difficili, potenziare la teoria, affrontare esami importanti o solamente completare gli esercizi che l'insegnante ha assegnato.

 

i nostri e le nostre tutor di aiuto compiti sapranno fornire il supporto necessario, controllando l'avanzamento, la regolarità del lavoro e adattando il sostegno al ritmo di ciascuno/a.

 

Perché optare per una lezione privata di rinforzo scolastico? Optare per una lezione di rinforzo scolastico ha diversi benefici:

  • Dare una mano agli (e alle) studenti e studentesse con difficoltà con gli esercizi assegnati in classe.
  • Migliorare il metodo di studio.
  • Imparare, progredire e approfondire quello che durate l'anno non si ha il tempo di fare.

Per trovare i profili dei maestri privati e delle maestre private, devi cercarli (o cercarle) su Superprof. Quando avrai trovato l'insegnante che più ti convince, dovrai aspettare che accetti la tua richiesta di lezione, dopodiché potrai entrare in contatto con lui (o lei) e conversare attraverso la chat per fissare la prima lezione.

✍🏻 A Genova, qual è il voto globale che hanno ricevuto i nostri e le nostre docenti di aiuto compiti?

Su un insieme di più di 165 apprezzamenti, gli studenti e le studentesse hanno assegnato un voto medio di 5,0 su 5 ai propri o alle proprie docenti.

 

Per qualsiasi difficoltà riguardo il nostro servizio, la nostra équipe di supporto clienti è disponible al 100% per trovare una rapida soluzione (per tel o via mail dal lunedì al venerdì).

 

Scopri le FAQ.

💻 Posso seguire lezioni di aiuto compiti via webcam con un o una docente di Superprof?

Assolutamente sì! La maggior parte dei nostri e delle nostre prof impartiscono lezioni online, oltre alle lezioni presenziali.

 

Di solito le lezioni via webcam sono meno care rispetto ai corsi a domicilio perché non implicano spostamenti. Oltre a risparmiare tempo l'orari osi adatta più facilmente.

 

Le lezioni di sostegno scolastico online sono una buona occasione per non perdere il ritmo e continuare a esercitarsi da casa. Inoltre, la tecnologia necessaria per queste lezioni è alla portata di tutti e tutte.

 

💸 Qual è il costo medio di un o un'insegnante di aiuto compiti a Genova?

Il valore medio di un professore o una professoressa di aiuto compiti a Genova è di 13 €. Le tariffe possono variare in funzione di tre fattori:

  • Il percorso dell’insegnante di ripetizioni.
  • Dove avverrà il corso (a distanza o a domicilio) e della situazione geografica.
  • La continuità e la costanza dei corsi privati.

Il 97% dei nostri e delle nostre tutor offre la prima ora di aiuto compiti.

⏰Ci sono docenti disponibili per impartire lezioni private di sostegno scolastico a Genova?

Più di 1.103 docenti sono iscritte (o iscritti) sul nostro portale e sono disponibili per dare corsi di ripasso scolastico a Genova, sia a casa, che via webcam...

 

Se cerchi un maestro o una maestra di ripetizioni a Genova che sia in grado di adattarsi alle tue necessità, puoi consultare gli annunci e selezionare il profilo che meglio possa rispondere ai tuoi bisogni.

 

Sapendo che il requisito che viene richiesto agli allievi e alle allieve va via via aumentando nel corso del percorso scolastico, prendere lezioni di aiuto compiti può essere una buona opportunità di studiare alcuni argomenti.

 

Cosa aspetti per incontrare l'insegnante perfetta (o perfetto) tra 1.103 profili?

Vuoi imparare Aiuto compiti a Genova?

Potrai scegliere tra moltissimi insegnanti di Aiuto compiti di talento!

Visualizza più insegnanti Inizia subito

Annunci aiuto compiti per migliorare a scuola

Aiuto compiti a Genova

Se tuo figlio, a Genova, frequenta la scuola elementare Da Passano, in via Leonardo Montaldo, 8 o la scuola Castelletto, in Corso Firenze, 1 e ti pare che scriva male, probabilmente hai già perlustrato la documentazione online per andare a fondo alla vicenda…

Nessuno vuole che si instauri una “cattiva abitudine”, dunque spesso si cerca conforto presso un educatore privato che sia presente per l’aiuto compiti fin dai primi giorni della scuola elementare (a Genova centro e periferia sono sempre più numerose le famiglie che, già dai sei anni d’età, cercano dopo scuola e insegnanti privati per i compiti a casa). Altre volte, invece, si partirà cercando di escludere problemi più consistenti, consultando dapprima un pediatra e poi altre figure specifiche.

La disgrafia – che rientra nell’insieme dei DSA – è un disturbo specifico di apprendimento della scrittura che riguarda la competenza grafo-motoria.

L’atto dello scrivere richiede l’impiego di diverse capacità motorie sequenziali e di determinati processi di elaborazione del linguaggio. Nei soggetti disgrafici manca, per l’appunto, una completa e corretta integrazione di questi processi ed abilità. I bambini con disgrafia hanno difficoltà specifiche nell’elaborazione linguistica e sono meno abili della norma nella sfera motoria e visuo-spaziale.

Un alunno disgrafico, ovviamente, avrà difficoltà nell’apprendimento scolastico ed anche in certe attività della vita quotidiana più generale. Pur avendo quoziente intellettivo che rientra nella media e non essendo affetto da alcuna patologia neurologica o da deficit nella sfera dei cinque sensi, un bambino con disgrafia vivrà un processo evolutivo differente, difficoltoso, a volte anche se accompagnato da un aiuto compiti privato e da insegnanti attenti.

Quando parlare di disgrafia e richiedere aiuto compiti specialistico

I bambini disgrafici scrivono in modo poco leggibile anche per loro stessi. Le lettere hanno misure diverse e appaiono fuori riga, l’una rispetto all’altra e tutte rispetto alle righe del quaderno.

Questi piccoli alunni riescono a scrivere solo lentamente ed affrontando sforzi praticamente “disumani”.

Un genitore ed un maestro di scuola elementare possono decidere di portare particolare attenzione su un bambino che scrive, nel caso in cui notino, costantemente:

  • l’esercizio di una forte pressione sul foglio di quaderno,
  • una distribuzione spaziale nelle righe e/o nella pagina alterata rispetto a quella normale ed omogenea,
  • delle interruzioni brutali – i cosiddetti “scatti” – nel tratto di penna,
  • delle distanze tra lettere e parole sempre variabili,
  • delle righe ondulate e delle pagine che, all’apparenza “fluttuano”,
  • lettere ripassate più volte e grafemi che a volte si sovrappongono.

Ma come fare per non confondere un bambino che semplicemente scrive lentamente, e curando poco la calligrafia, da un alunno con deficit intellettivo o disturbi dell’apprendimento?

Un buon maestro di scuola elementare, generalmente, non si allerterà invano. Tantomeno farà preoccupare i genitori senza basi fondate di allarme.

Un genitore, specialmente se alle prime armi, potrebbe invece andare in ansia semplicemente constatando la pessima grafia del proprio bambino. Starà ad una brava insegnante della scuola rassicurarlo o, al contrario, convenire sull’opportunità di un consulto psicodiagnostico presso specialisti.

Generalmente, poi, i genitori in allarme, prima di ricorrere a specialistici, parlano, oltre che con la maestra o il maestro principale del bambino, anche con altri insegnanti eventualmente coinvolti nella routine del piccolo: dai maestri secondari, ad eventuali professori privati ingaggiati per l’aiuto-compiti.

Distinguere disgrafia e disortografia, per chiedere un aiuto compiti adeguato

Capita che la disgrafia sia concettualmente sovrapposta o confusa con la disortografia. In realtà, si tratta di due disturbi diversi, sebbene entrambi inerenti all’acquisizione della scrittura. In realtà, la prima è da considerarsi un deficit motorio che coinvolge la realizzazione grafica; la seconda, invece, è un deficit nel progresso relativo alla cifratura e coinvolge la componente linguistica.

Ovviamente, data la rilevanza del disturbo disgrafico, non stupisce la frequente sua concomitanza rispetto ad altri DSA, come la dislessia, la discalculia, … Essa può, infatti, essere la causa primaria di questi altri disturbi dell’apprendimento.

Vi sono poi altre categorie che possono risultare concomitanti rispetto alla disgrafia:

  • disturbi del linguaggio,
  • difficoltà e deficit dell’attenzione,
  • difficoltà mnemoniche visive ed uditive,
  • difficoltà organizzative visuo-spaziali,
  • altre disprassie (difficoltà di coordinazione psicomotoria),
  • difficoltà emotive, disturbi d’umore e di comportamento.

Si parla, a riguardo, di comorbilità.

I disgrafici in Italia

Come tutti i fenomeni, anche la disgrafia vede delle statistiche che risentono della ricerca specifica di casi ad essa riconducibili.

Il problema è meno oggetto di attenzione, rispetto ad altri DSA. Eppure, delle indagini campionarie una tantum hanno spesso indicato dati consistenti. Ad esempio, su 2200 bambini di quinta esaminati, oltre il 20 per cento può risultare interessato da difficoltà serie nell’atto grafico ed un cinque per cento può essere classificato come gravemente disgrafico.

Altro dato interessante è che solo una piccolissima percentuale (0,7%) dei bambini evidenziati come appartenenti a queste categorie risulta di solito essere già diagnosticato.

Ciò significa che la disgrafia è ancora poco studiata, ricercata. Essa rischia di rimanere sommersa, laddove molti altri disturbi rilevati e trattati discendono proprio da essa. Ciò conduce ad interventi mal mirati, allora, anche rispetto a dislessia e discalculia, a volte (trattate come problemi principali, quando sarebbero sintomi secondari di una primaria disgrafia!).

Cercare un aiuto terapeutico per disgrafia, a Genova, porta inevitabilmente a contattare associazioni e gruppi specialistici di aiuto compiti DSA, che prendono in considerazione i principali disturbi dell’apprendimento scolastico.

Il Centro Terapeutico Montessori di via Enrico Dandolo, ad esempio, fornisce valido supporto agli adolescenti e alle loro famiglie, intervenendo su disturbi del neuro-sviluppo, effettuando valutazioni neuro-psicomotorie e stimolando le abilità indispensabili all’apprendimento scolastico: pre-calcolo, pre-scrittura, pre-lettura e funzioni cognitive generali. È evidente che siamo in un quadro assai specialistico, che risulta in molti casi più adeguato, o comunque indispensabile, rispetto ad un normale aiuto compiti proposto da associazioni genovesi di volontari. Ovviamente, unire un aiuto compiti non specialistico a questo tipo di consultazione, diagnosi e terapia può risultare un plus, per i piccoli alunni ed i ragazzini delle medie in difficoltà con la scuola. Il centro effettua anche test di valutazione dei prerequisiti dell’apprendimento.

L’Associazione E-ducere tiene corsi per insegnanti, genitori e, naturalmente, per ragazzi interessati da disturbi dell’apprendimento, al fine di infondere in loro fiducia, metodo di studio autonomo, trasmettere strategie per un migliore funzionamento. Sita in via Pisa 21, propone anche gruppi di studio per l’aiuto-compiti ed il potenziamento in vista di verifiche ed interrogazioni. I corsi di rinforzo in tutte le materie sono il punto forte di questa associazione, che eroga praticamente un doposcuola dedicato, un aiuto compiti specialistico e consapevole delle difficoltà di bambini e ragazzi con bisogni educativi specifici.

Le indicazioni fornite da specialisti che diagnosticano e prendono in carico la disgrafia, naturalmente, possono illuminare il lavoro di insegnanti della scuola, genitori e professori che privatamente erogano aiuto compiti a domicilio a Genova e provincia. Un lavoro parallelo tra figure, ruoli e funzioni, quindi, risulta sempre ottimizzante, rispetto alla qualità di vita scolastica e giornaliera dei bambini. Coinvolgi anche l’insegnante privato che hai ingaggiato per il dopo-scuola nel percorso di diagnosi e cura della disgrafia. Tuo figlio otterrà di certo dei migliori risultati scolastici.

Che cosa vuoi imparare?