Pagina iniziale
Dare lezioni

Ripetizioni chimica Roma

🥇 I/le migliori insegnanti
💻 1.021 prof disponibili
🔒 Pagamenti sicuri con Superprof
💸 Nessuna commissione

Qual è il tuo livello?

Eccellente
commenti su
Lezioni private con Superprof

La nostra selezione di insegnanti privati/e di chimica a Roma

Visualizza più insegnanti

5,0 /5

Il voto medio dato ai/alle nostri/e insegnanti di chimica a Roma è di 5,0 con più di 215 commenti.

16 €/ora

Le migliori tariffe: il 90% dei/delle nostri/e insegnanti offre la prima ora di lezione. In media, le lezioni di chimica a Roma costano 16€.

4 h

Veloci come saette, i/le nostri/e insegnanti ti rispondono in 4h.

01

Trova il/la tuo/la insegnante di chimica a Roma

Dai un'occhiata ai profili di Roma e contatta un/un' insegnante secondo i tuoi criteri (tariffe, diplomi, commenti, lezioni di chimica a domicilio o via webcam)

02

Organizza le tue lezioni private di chimica a Roma

Parla con l'insegnante di chimica per condividere le tue necessità e disponibilità. Programma le lezioni di chimica e pagale in tutta sicurezza attraverso la chat Superprof. Studiare chimica a Roma non è mai stato così facile.

03

Vivi nuove esperienze

Il "Pass Alunno" ti consente l'accesso illimitato a tutti/e gli/le insegnanti, coach, maestri/e alle masterclass di Chimica a Roma, o in altre città, oppure online, per 1 mese. Un mese intero per scoprire nuove passioni.

I/le nostri/e allievi/e di Roma
esprimono un giudizio sui/sulle loro insegnanti di chimica

Scopri tutti/e i/le nostri/e insegnanti di chimica a Roma

Essere seguiti dai/dalle migliori insegnanti per le tue ripetizioni chimica roma

Un corso di chimica a Roma

Nella splendida città di Roma, non si aggirano solo attori, divi del cinema, star dello stilismo e modelle. In Piazzale Aldo Moro, infatti, ha sede il Dipartimento di Chimica dell’Università Sapienza. Invece, l’Università di Roma Tor Vergata ha il suo dipartimento di Chimica presso la Macro-area di Scienze matematiche, Fisiche e Naturali, in via della Ricerca Scientifica.

Ciò significa, insomma, che Roma non è solo patria di umanisti, poeti, cantanti e sognatori. A Roma “si fa anche chimica”, partendo dalle scuole superiori, proseguendo all’università, sia a livello di studi, sia di ricerca.

La chimica a Roma potrebbe suonare come qualcosa di strano, fuori posto. Invece, la capitale investe moltissimo nello sviluppo scientifico. Non si tratta solo di sostenere i laboratori universitari, ma di far sì che la ricerca penetri i costumi culturali della gente. Si tratta di finanziare progetti di divulgazione scientifica e creare frotte di liceali interessati al ramo scientifico delle scienze fisico-chimiche.

Perché mai?

Perché proprio la capitale è consapevole della necessità di ingrossare le fila dei chimici, dei ricercatori in scienze esatte, per ridare respiro e sollievo al settore industriale, all’ingegneria chimica, alla ricerca stessa come fine ultimo del lavoro di alcuni.

La chimica va incoraggiata: ricerca, studio, esperienza di vita, pratica quotidiana del metodo scientifico e sperimentale in piccolo… Ciò avviene ove sia presente una fitta rete di studiosi attenti all’universo circostante, alle relazioni tra discipline, all’evolvere della didattica dall’infanzia all’età di ragione. Tutto si collega: il buon giorno si vede dal mattino!

Un piccolo esperimento di chimica, per cominciare da zero

Un piccolo esperimento può essere riprodotto in famiglia, a scuola, al fine di far entrare in medias res. Infatti, un conto è parlare di chimica come materia scolastica o disciplina universitaria, un altro è fare da subito chimica, per poi parlarne in modo teorico, solo in un secondo momento.

Insomma, scoprire una cosa con mano, a volte, è ben più efficace che leggerla su un libro in forma di formulazioni numeriche o concettualizzazioni apparentemente astratte e soprattutto poco utili nel quotidiano.

Invece, far divertire e giocare un piccolo gruppo di bambini, spiegando solo in seguito che si tratta di metodo sperimentale, di chimica concreta, può essere una chiave del successo didattico e pedagogico, anche in materie a torto osteggiate come la chimica e la fisica.

Il palloncino che non scoppia

Occorrente:

  • un palloncino,
  • un lungo spiedino,
  • un po’ di detersivo per piatti.

Procedimento:

si inizia col gonfiare il palloncino, senza tuttavia eccedere, avendo cura, insomma, che la sua lunghezza resti sempre inferiore a quella dello spiedino. Il palloncino, in tal modo, non sarà particolarmente teso.

Si proseguirà cospargendo lo spiedino di detersivo, in modo da facilitarne lo scivolamento sul materiale del palloncino.

Si cospargeranno di detersivo anche le due estremità del palloncino: quella col foro di entrata dell’aria e quella opposta, ossia le due che restano più spesse, meno tese e più densamente colorate.

Proprio passando da queste due parti, si farà penetrare ed uscire il bastoncino, procedendo con molta cautela. Il palloncino non scoppierà! Le molecole, in queste due zone, sono infatti soggette al minimo sforzo, a differenza di quanto non accada nel resto del palloncino, in seguito al gonfiamento. Ad occhio nudo capiamo già che la gomma in queste due zone è più densa. Ed ecco perché introducendo là lo spiedino, le molecole si estenderanno, per lasciarlo passare, senza subire una pressione eccessiva. Ed ecco perché lo spiedino penetrerà senza far scoppiare il palloncino.

La chimica da bambini

Raccontare questo esperimento è un modo per far riflettere sul ruolo che la comunicazione precoce di concetti chimici svolge nello sviluppo individuale, nel percorso di studio, nella scelta professionale. Si tratta di un modo per far riflettere sull’importanza della politica del programma di studio, fin dall’infanzia.

Le linee guida, oggi, incitano gli insegnanti e i maestri ad alfabetizzare precocemente i piccoli in ambito fisico-chimico.

Osservando altre nazioni, come i Paesi del Nord Europa, si è notato come l’incontro precoce con i numeri e gli esperimenti faccia sì che i giovani scelgano più frequentemente la via scientifica. E questo modo indolore di far incamminare i giovani sulla via della chimica è la miglior maniera per risollevare le sorti scientifiche conoscitive e professionali di un Paese.

Non è detto che tutti amino la chimica.

Ma è certo che incontrarla per caso, giocosamente, a casa o all’asilo, tramite piccole gag ed esperienze tattili, può evitare il cosiddetto ‘’trauma’’ della fisica, chimica e matematica a scuola.

Molti insegnanti sono a loro volta reduci da esperienze negative in ambito scientifico a scuola e non riescono a trasmettere amore per la chimica ai propri alunni. Da lì, si inceppa tutto un meccanismo, che invece oggi si sa dover essere curato nel dettaglio.

La chimica va amata dal principio, proprio perché chiave della vita.

Si può anche insistere sulle relazioni interdisciplinari.

Si può rappresentare la chimica ai ragazzini facendo loro scoprire con mano a cosa serva e quanto essa sia presente nel quotidiano: visitare laboratori, fabbriche, industrie di pasticceria, negozi di parrucchieri, potrebbe dare modo a tutti di capire che la chimica non è un astratto passatempo per cervelloni sganciati dalla vita reale. La chimica diverte, oltre a spiegare. La chimica serve la medicina, il progresso; consente il funzionamento della tecnologia più usata oggi. La chimica è ovunque e conoscere la chimica, addirittura pensando di farne un mestiere, può voler dire contribuire al progresso che tanto amiamo. Ecco la via migliore per portare i giovani sulla rotta della chimica.

Ognuno ha delle attitudini naturali, che potrà serenamente mettere a confronto con la presentazione della chimica ad opera di esperti. Ognuno scoprirà una sua via, magari rifiutando la chimica come strada. Ma la cosa indispensabile è che tutti possano essere messi in condizione di scoprire cosa la chimica è davvero, per poi eventualmente decidere di non occuparsene mai!

Conoscere di cosa tratta la chimica è il solo strumento democratico che consenta una giusta riflessione su di essa: piace, non piace, è difficile, va bene solo per altre persone? Ecco tutto: si tratta di offrire strumenti di scelta autonoma e responsabile.

Le domande più frequenti:

💸 Qual è il prezzo medio di un corso privato di chimica a Roma?

A Roma, il costo medio di un/una professore/essa privato/a di chimica è di 16€ /ora. I costi variano a seconda di ogni insegnante, poiché è l'insegnante stesso a fissare la propria tariffa.

I fattori che gli/le insegnanti prendono in considerazione per fissare il prezzo delle lezioni sono la propria esperienza e formazione, il luogo dove avverano le lezioni: (a domicilio, a casa  del/della professore/ressa, oppure a distanza), la frequenza delle lezioni e la il ritmo, e  l'offerta degli insegnanti di chimica a Roma.

 

La maggior parte dei/delle nostri/e insegnanti di chimica offre la prima ora.

 

Confronta i prezzi dei/delle professori/esse privati/e vicino a te con una semplice ricerca su Superprof.

🧪 Per quale ragione scegliere le lezioni private di chimica a Roma?

La chimica è una materia molto importante e spesso critica nel percorso scolastico di molti/e allievi/e delle medie, superiori e talvolta anche per gli studenti universitari.

 

Molti giovani ammettono di avere grandi difficoltà con la chimica. Questo è dovuto almeno in parte a precedenti lacune accumulate nelle materie scientifiche, la matematica in particolare. Di conseguenza, è spesso importante programmare corsi supplementari di chimica a domicilio oppure a distanza non appena si manifestano le prime difficoltà, per permettere di colmare le lacune in tempo senza accumulare troppo ritardo.

 

Le lezioni private di chimica sono indicate non solamente per gli/le alunni/e con difficoltà, ma si rivolgono anche a quegli/lle studenti/esse che, pur non avendo grandi lacune desiderano alzare la propria media, approfondire un argomento, o prepararsi per l'anno che viene o per un esame.

 

Che cosa aspetti a entrare in contatto con i/le nostri/e insegnanti di chimica a Roma?

💻 Se trovo un/una prof di chimica che mi interessa ma siamo lontani, possiamo fare le lezioni a distanza?

Certamente! La maggior parte dei/delle nostri/e insegnanti, oltre a dispensare lezioni presenziali, propongono corsi via webcam.

 

Le lezioni online sono meno care rispetto a quelle faccia a faccia perché non ci sono supplementi di spostamento e sono più flessibili con l'orario perché si risparmia il tempo del tragitto.

 

I corsi di chimica a distanza sono un'ottima opportunità per imparare e alzare la propria media. Ti basterà avere un computer, una connessione a internet e il tuo quaderno di chimica a portata!

🧑‍🔬 Ci sono maestri/e disponibili per impartire lezioni private di chimica a Roma?

Puoi scegliere tra i/le 1.021 insegnanti di chimica che operano a Roma e dintorni.

 

I criteri che dovresti tenere in conto per selezionare l'insegnante più adatto a te sono:

  • La tariffa. Oltre al costo orario, puoi verificare se l'insegnante propone un pacchetto di più ore, o altre tariffe speciali.
  • La distanza da casa tua.
  • La sua esperienza e la sua formazione in relazione al livello ricercato; per ogni allievo/a esiste l'insegnante adatto/a!
  • Le raccomandazioni degli/delle ex allievi/e.

Vedrai che seguendo questi criteri, trovare il/la professore/essa ideale sarà un gioco da ragazzi

✍🏻 Su Superprof, qual è il voto medio attribuito ai/alle nostri/e insegnanti di chimica a Roma?

Gli/le insegnanti di chimica di Roma hanno ricevuto un totale di 215 valutazioni e il voto sulla media globale è di 5,0 /5. Non male, no?

 

Dietro Superprof c'è un'equipe disponible tutta la settimana per aiutarti a risolvere eventuali problemi. Puoi contattarci per telefono o via mail.

 

Hai qualche dubbio ulteriore? Visita la sezione delle FAQ, oppure contatta il nostro servizio clienti, disponibile 5 giorni su 5, troverai delle persone disponibili e pronte a rispondere alle tue domande.

 

Puoi contattarci via telefono o per mail.