Eccellente
commenti

La nostra selezione di insegnanti privati e private di programmazione a Catania

Visualizza più insegnanti

5,0 /5

Il voto medio dato ai nostri e alle nostre insegnanti di programmazione a Catania è di 5,0 con più di 4 commenti.

13 €/ora

Le migliori tariffe: il 100% dei nostri e delle nostre insegnanti offre la prima ora di lezione. In media, le lezioni di programmazione a Catania costano 13€.

7 h

Veloci come saette, le nostre e i nostri insegnanti ti rispondono in 7h.

Imparare Programmazione a Catania non è mai
stato così facile.

2. Organizza le tue lezioni private di programmazione a Catania

Parla con l'insegnante di programmazione per condividere le tue necessità e disponibilità. Programma le lezioni di programmazione e pagale in tutta sicurezza attraverso la chat Superprof. Trovare lezioni di informatica a Catania non è mai stato così facile.

3. Vivi nuove esperienze

Il "Pass Alunno" ti consente l'accesso illimitato a tutti gli e tutte le insegnanti, tutor, docenti, prof, alle masterclass di Programmazione a Catania, o in altre città, oppure online, per 1 mese. Un mese intero per scoprire nuove passioni.

I/le nostri/e allievi/e di Catania
esprimono un giudizio sui/sulle loro insegnanti di programmazione

Le domande più frequenti:

✍️ Che punteggio hanno in generale gli/le insegnanti di programmazione a Catania?

Ai/alle professori/esse di Catania, gli/le alunni/e hanno attribuito un voto di 5,0 su cinque, media ottenuta su un totale di 4 voti ricevuti.

 

Ricorda che puoi contattare il supporto clienti di Superprof dal lunedì al venerdì per trovare supporto per tutti i tuoi dubbi. Potrai contattarci via mail o per telefono.

 

Per altre domande, visita la nostra pagina FAQ.

🙋🏼‍♂️ Quanti/e professori/esse danno lezioni di programmazione a Catania?

Ci sono 19 professori/esse privati/e di programmazione pronti/e a trasmetterti tutti i segreti della tecnologia a Catania e dintorni.

 

Consulta, con una semplice ricerca, i/le professori/esse privati/e di programmazione che si trovano nella tua città e contatta quello/quella che più ti convince. Bisogna prendere in conto diversi elementi per scegliere il profilo ideale.

 

In primo luogo, il costo è un fattore determinante per scegliere l'insegnante più adatto a te. In seguito, è importante che tu abbia ben chiaro quali sono gli argomenti che vuoi approfondire (linguaggio Java, creazione di un sito web, ecc...) e infine, il luogo in cui si svolgeranno le lezioni di programmazione (a casa tua, a casa dell'insegnante, in una biblioteca, ecc...).

 

Trovare un/una professore/essa di programmazione con Superprof è facilissimo!

💻 Se trovo un/una prof di programmazione che mi interessa ma siamo lontani, è possibile fare le lezioni a distanza?

Ovviamente! La maggior parte dei/delle nostri/e insegnanti, oltre a dispensare lezioni presenziali, propongono corsi via webcam.

 

Le lezioni via webcam sono meno care rispetto alle presenziali perché non ci sono supplementi di trasporto e sono più flessibili con l'orario perché si risparmia il tempo del tragitto.

I corsi di programmazione via webcam sono un'opportunità eccellente per seguire l'apprendimento a domicilio.

 

 

💸 Quanto si paga per assistere a un corso di programmazione a Catania?

Il prezzo medio di  un corso di programmazione a Catania è di 13 €/h.

 

Bisogna tenere a mente che i prezzi possono aumentare per varie ragioni, e che sono i professore/essa a stabilire le proprie tariffe:

  • L'esperienza del/della maestro/a di programmazione informatica.
  • Il luogo in cui si svolgono le lezioni di programmazione: a casa dell'alunno, a casa del/della professore/essa o online.
  • Il formato delle lezioni e la loro frequenza.

Il 97 % dei/delle nostri/e insegnanti offrono la prima lezione gratis. Molti propongono anche prezzi interessanti per l'acquisto di pacchetti di più ore.

 

Con una semplice ricerca su Superprof potrai verificare le tariffe di tutti/e i/le prof che si trovano nella tua zona. Troverai di certo un/un'insegnante di programmazione che fa al caso tuo!

🧑‍💻 Perché prendere lezioni di programmazione?

In un mondo sempre più digitalizzato, saper programmare offre molti benefici in campo lavorativo e non solo. Nel mondo contemporaneo non c'è campo professionale che non richieda una certa dose di dimestichezza con le nuove tecnologie. Essere capaci di sviluppare app per iOS e Android è ad esempio una competenza  parecchio richiesta nel mercato del lavoro. Inoltre, il linguaggio informatico può aiutarti a creare le app del futuro e inventare il mondo che verrà.

 

Le conoscenze che si ottengono durante le lezioni di programmazione possono quindi essere risorse preziose per lo sviluppo di una carriera professionale.

 

Prima di iniziare a esplorare la programmazione ti sembrerà di capirci poco niente, ma se persisti farai grandi progressi molto rapidamente. Come per tutte le altre materie, l'apprendimento sarà progressivo: non ti troverai quindi a dover affrontare argomenti troppo complessi fin da subito.

 

Le lezioni di programmazione ti danno le conoscenze necessarie per comprendere i computer e le nuove tecnologie. In quest'epoca digitale, in cui una buona parte delle nostre attività si svolge davanti a un schermo, conoscere i segreti della scienza informatica è un'ottima risorsa per il mercato del lavoro.

 

Molte ricerche hanno dimostrato che qualche conoscenza informatica sul curriculum contribuisce nella ricerca di un lavoro stabile, dal momento che il settore della programmazione non conosce crisi. Le lezioni di programmazione possono quindi essere viste come un investimento per il proprio futuro.

 

Allora, se provassi sulla tua pelle tutti i benefici della programmazione oggi stesso?

Vuoi imparare Programmazione a Catania?

Potrai scegliere tra moltissimi insegnanti di Programmazione di talento!

Visualizza più insegnanti Inizia subito

Trovare un corso di programmazione: tutti i nostri consigli

Software, codice e vita di tutti i giorni

La società industriale, oramai alle nostre spalle, è stata resa possibile dall’elettricità e dal motore a combustione. La contemporanea e moderna società post industriale deve, invece, la propria esistenza al software e al codice che gli dà linfa vitale.

Il paragone tra i due modi di vivere, quello in atto fino a qualche decennio fa e quello in cui siamo inesorabilmente immersi ora, potrebbe continuare: come non è possibile vedere gli elettroni che si muovono e ci consentono di illuminare una stanza o di azionare tutta una serie di macchinari più o meno grandi; come non si riesce a vedere il carburante miscelato all’olio e all’aria che prende fuoco e mette in movimento pistoni, cilindri e alberi a camme; … allo stesso modo, non ci è possibile vedere il codice che sottostà a tutti i software che fanno oramai parte della nostra esistenza quotidiana e che la regolano, che noi lo vogliamo oppure no.

Pensa, a titolo di esempio, a tutte le volte che utilizzi un sistema di pagamenti per e-commerce: la sicurezza dei dati della tua carta di credito e l’inviolabilità del tuo conto corrente bancario sono garantite da un codice. Quando i social network, come LinkedIn o Facebook, propongono un incontro con un'altra persona che fa parte della medesima comunità (per trovare lavoro in base alle tue qualifiche o per trovare qualcuno con i tuoi stessi interessi cui mostrare i post), in back-end un codice lavora silenziosamente, per consentire un matching efficace. E c’è un codice anche dietro i software che consentono di prevedere l’orario di arrivo di un bus, in base al traffico in tempo reale, e che mostrano al passeggero alla fermata i minuti di attesa rimanenti.

Come vedere il codice?

Chi ha visto il film Matrix, ricorderà della pillola rossa che consente al protagonista Neo di vedere il codice.

Oggi, anche noi abbiamo a disposizione il corrispettivo della pillola rossa: studiare informatica e approfondire la programmazione ci consente di vedere il codice: detto altrimenti, diventando programmatori potremo capire il funzionamento di tutto quello che ci circonda!

Capita la stessa cosa all’ingegnere meccanico, in grado di comprendere nel dettaglio il funzionamento della macchina su cui viaggia; l’informatico, a sua volta, può capire il meccanismo intrinseco di un’app scaricata sullo smartphone, di un software del pc o di una qualsiasi altra applicazione che sta dietro il fluire di dati che passano da un dispositivo all’altro in ognuna delle nostre azioni quotidiane.

Insomma, la conoscenza del codice è quell’informazione che fa in qualche modo decadere la famosa gabbia d’acciaio weberiana, dentro la quale, secondo il pensatore tedesco, saremmo tutti imbrigliati, a causa della complessità del mondo artefatto che ci circonda e della scarsa conoscenza degli intrinseci meccanismi che la maggior parte di noi ha di suddetto mondo.

Intelligenza artificiale: codice buono o codice cattivo?

Come al solito, quando un’innovazione fa la propria comparsa e, gradualmente, occupa una posizione di crescente rilevanza, le implicazioni etiche sono al centro del dibattito. È stato così al momento dell’invenzione del motore a scoppio, che ha provocato tanti licenziamenti tra i moltissimi che prima svolgevano un lavoro indispensabile e che, poi, sono stati soppiantati da poche macchine. Ed è così anche in questo periodo, in cui si stanno sperimentando, per produrle poi su ampia scala, le auto a guida autonoma.

L’intelligenza artificiale è uno degli ambiti in cui i programmatori lavorano sui codici con le più ampie speranze di successo: il software che guiderà il veicolo al posto nostro non dovrà solo essere collegato al satellite per reperire la strada più rapida e con meno traffico, ma dovrà essere anche in grado di apprendere. È questo il concetto di intelligenza artificiale, così come viene applicato da qualche anno in diversi ambiti, come il web marketing: dalle preferenze del consumatore, i programmi di advisoring imparano e si adattano per proporre al pubblico i prodotti con più alta probabilità di essere acquistati.

Allo stesso modo, i software delle auto a guida autonoma sono pensati per adattarsi alla realtà (traffico, condizioni meteo, condizioni manto stradale, …) e per migliorare sempre più le proprie capacità di guida.

Fino ad ora, vi sono diverse sperimentazioni in corso e i programmatori, gli ingegneri e il resto delle equipe fanno passi da gigante verso il successo del progetto (alcune auto sono già in circolazione, ma non siamo ancora alla distribuzione su ampia scala). Vi sono alcuni dubbi da risolvere e i problemi sorgono quando accadono degli incidenti.

Nel corso del 2016, ad esempio, un’auto Tesla procedeva in modalità totalmente autonoma e si è scontrata con un camion. Non interessa, qui, capire l’origine del problema tecnico informatico che ha causato il sinistro, né tantomeno contare quanti incidenti da quel giorno si siano susseguiti e quanti invece ne siano stati evitati (sempre a causa e per merito del software di intelligenza artificiale). Quello che interessa è che lo scontro Tesla a guida autonoma – camion a guida umana è stato all’origine del primo decesso di un essere umano a bordo di un’auto a guida autonoma.

È altrettanto vero, d’altro canto, che nel corso dello stesso anno, un’altra auto a guida autonoma ha condotto autonomamente al pronto soccorso del più vicino ospedale il passeggero che era in preda ad un attacco cardiaco. Questo episodio è il primo registrato in cui un’auto a guida autonoma abbia salvato la vita ad un uomo.

La formazione per programmatori a Catania

Solo il corso degli anni a venire potrà dirci con esattezza la dimensione del fenomeno dell’intelligenza artificiale. Quello che è certo, però, è che l’ambito informatico in generale, della programmazione e dei codici in particolare, è ricco di opportunità lavorative estremamente interessanti.

Se anche tu hai il pallino dell’informatica e della programmazione, pensaci al momento dell’iscrizione alla scuola superiore (al Marconi di via Vescovo Maurizio, all’Archimede di viale Regina Margherita o al Cannizzaro di via Carlo Pisacane) o alla facoltà universitaria, presso le aule di viale Andrea Doria. A Catania, non mancano né gli istituti superiori ad indirizzo informatico, né la facoltà di informatica. In un caso e nell’altro, se hai bisogno di un aiuto per affrontare la preparazione per un esame o se vuoi imparare un linguaggio di programmazione specifico, puoi fare affidamento sui nostri superprof. Sono a tua disposizione, agli orari e nei giorni che più ti fanno comodo, per affrontare assieme la tua preparazione informatica.

Che cosa vuoi imparare?