Pagina iniziale
Dare lezioni
,
Cerca vicino a casa mia Online

Top ville

Pagina iniziale
Dare lezioni
Eccellente
commenti

La nostra selezione di insegnanti privati/e di solfeggio a Venezia

Visualizza piĂą insegnanti

23 €/ora

Le migliori tariffe: il 80% dei/delle nostri/e insegnanti offre la prima ora di lezione. In media, le lezioni di solfeggio a Venezia costano 23€.

5 h

Veloci come saette, i/le nostri/e insegnanti ti rispondono in 5h.

Imparare non è mai
stato così semplice

2. Organizza le tue lezioni private di solfeggio a Venezia

Parla con l'insegnante di solfeggio per condividere le tue necessità e disponibilità. Programma le lezioni di solfeggio e pagale in tutta sicurezza attraverso la chat Superprof. Imparare il solfeggio a Venezia non è mai stato così facile!

3. Vivi nuove esperienze

Il "Pass Alunno" ti consente l'accesso illimitato a tutti/e gli/le insegnanti, coach, maestri/e alle masterclass di Solfeggio a Venezia, o in altre cittĂ , oppure online, per 1 mese. Un mese intero per scoprire nuove passioni.

Le domande piĂą frequenti:

🎼 Perché contattare un/una professore/essa di solfeggio a Venezia può essere una buona cosa?

Il solfeggio è spesso visto come una perdita di tempo da molti musicisti. Sebbene alcuni grandi chitarristi abbiano raggiunto la vetta delle classifiche senza un'infarinatura ritmica, ti consigliamo di prendere in considerazione i corsi di solfeggio se vuoi diventare un professionista. Le lezioni di solfeggio con Superprof sono una fantastica risorsa per tutti gli aspiranti musicisti!

 

Non c'è da stupirsi se il solfeggio sia visto dai professionisti come una parte essenziale della formazione musicale. Per prima cosa, ti permetterà di imparare a leggere le note  su spartiti e tablature

 

Secondariamente, il solfeggio permette di accedere a una migliore conoscenza della teoria e della pratica ritmica. Molti musicisti principianti tendono infatti a sottovalutare l'importanza della componente ritmica mentre suonano.

 

Insomma, che tu voglia fondare una rock band o essere ammesso ai corsi del conservatorio della tua città, i corsi di solfeggio ti daranno quella spinta in più che ti permetterà di distinguerti dagli altri musicisti. Con un po' di regolarità, in poche settimane sarai capace di eseguire i ritmi più semplici e di leggere spartiti e partiture senza difficoltà. Che tu voglia suonare il pianoforte, la batteria, il violino, la chitarra o qualsiasi altro strumento, il solfeggio è una materia che ti permetterà di di ambire a un livello avanzato!

 

Entrare in contatto con i/le nostri/e maestri/e superprof è facilissimo!

⏰ Ci sono maestri/e disponibili per dare lezioni private di solfeggio a Venezia?

L'offerta di insegnanti di solfeggio a Venezia è importante. Si contano più di 5 insegnanti disponibili per impartire corsi di solfeggio.

 

Si desideri trovare un prof che corrisponde alle tue esigenze, non esitare a confrontare gli annunci dei/delle maestri/e di solfeggio di Venezia ed entra in contatto con quello/a che più attira la tua attenzione.

 

Prima di selezionare il profilo puoi leggere le informazioni del suo annuncio, le opinioni dei/delle ex alunni/e e trovare i dettagli sulle tariffe.

 

Vedrai che trovare un/un'insegnante privato/a di solfeggio è semplicissimo!

💻 Se trovo un/una prof di solfeggio che mi interessa ma è in un un'altra città, è possibile fare le lezioni a distanza?

Ovviamente! La maggior parte dei/delle nostri/e insegnanti oltre a dispensare lezioni presenziali, propongono corsi via internet.

 

Le lezioni online sono meno care rispetto a quelle faccia a faccia perché non ci sono supplementi di trasporto e sono più flessibili con l'orario perché si risparmia il tempo del tragitto.

Le lezioni di solfeggio online sono un'eccellente opportunitĂ  per continuare a imparare senza uscire di casa.

đź’¶ Quanto si paga per seguire una lezione di solfeggio a Venezia?

Il costo medio di un/una professore/essa privato/a di solfeggio a Venezia è di 23. Questo costo cambia da insegnante a insegnante e dipende da tre fattori.

 

La maggior parte dei/delle nostri/e maestri/e di solfeggio offre la prima lezione.

 

Dai un'occhiata i prezzi dei/delle insegnanti di solfeggio nella tua città facendo una semplice ricerca su Superprof.

✒️Su Superprof, qual è il voto medio ricevuto dai/dalle nostri/e insegnanti di solfeggio a Venezia?

Il voto ricevuto dai/dalle insegnanti di solfeggio a Venezia è di su cinque. In totale, i/le nostri/e prof hanno ricevuto   valutazioni da parte degli/delle utenti della piattaforma.

 

Per qualsiasi domanda riguardo Superprof, le lezioni private o i/le nostri/e prof, puoi guardare le nostre domande frequenti, dove rispondiamo ai dubbi più frequenti. Se desideri conversare con noi, un'équipe di supporto clienti è disponibile dal lunedì al venerdì per email o per telefono.

Voglia di iimparare?

Potrai scegliere tra moltissimi insegnanti di talento!

Visualizza piĂą insegnanti Inizia subito

Lezioni di solfeggio per imparare le note musicali

L’importanza di studiare solfeggio. A Venezia e non solo!

Se interroghiamo i più piccoli in merito, molti ci diranno che vanno a lezione di musica per imparare a suonare uno strumento. Ed ecco perché le lezioni di solfeggio, a Venezia come a Torino, non sono proprio citate con grande entusiasmo.

Ancora oggi, purtroppo, permane una percezione, erronea, di netta separazione tra il solfeggio e la pratica musicale, tra la teoria e la prassi, insomma.

Invece, non soltanto è ovvio che la teoria prelude alla pratica sonora, sia con uno strumento, sia con la voce. Ma è sicuramente verissimo che il solfeggio è già in sé una pratica musicale!

Questa grande veritĂ  dovrebbe essere manifesta e manifestata. Troppo spesso ci si dimentica proprio che teoria e solfeggio non sono un obolo da pagare per accedere al fantastico mondo della musica.

I corsi di solfeggio, le lezioni di teoria e solfeggio, la conoscenza del ritmo, del tempo, delle durate che solo il solfeggio assicura, sono già musica in se stessi. Sono la prima mattonella del grosso edificio che è la compenetrazione tra l’individuo pensante ed il suono. Infatti, sebbene molti di noi posseggano un vero e proprio intuito musicale – che si manifesta ora con il cosiddetto “orecchio”, ora con un istinto innato per l’acquisizione e riproduzione di ritmi e tempi, ora con entrambe le cose – la maggior parte necessita di una formazione propedeutica.

Inoltre, leggere e cantare le note, è già fare musica, iniziando dal proprio strumento: la voce!

Ai piccoli ed ai ragazzini che anelano a poter suonare il piano o la chitarra, il bravo insegnante di musica dovrebbe subito far capire che la voce, come del resto le mani, le braccia ed i piedi, fanno parte della dotazione strumentale corporea.

Così come alla scuola materna si punta oggi sulla scoperta di ritmo tramite percussioni corporee, allo stesso modo, far notare che la voce è il primo strumento a portata di mano è indispensabile. Ciò può davvero cambiare la visione della musica, oltre che quella del proprio corpo e, soprattutto, la considerazione delle lezioni di solfeggio e dei corsi di teoria propedeutica a qualsiasi pratica musicale.

Il primo solfeggio, diciamocelo, avviene in utero, ove si documentano movimenti a tempo da parte dei nascituri. Essi tentano di adeguarsi al ritmo ambientale, a ciò che avviene. Ed anche la musica tutta intera va pensata come un tentativo di compartecipazione di ogni elemento al tutto.

Ecco come andrebbe presentato il solfeggio durante le prime lezioni di musica per principianti, siano essi adulti o piccini.

DignitĂ  e godibilitĂ  del solfeggio

Il solfeggio, insomma, soffre di una ingiusta reputazione. E ciò avviene da secoli.

Se in origine l’insegnamento della musica era più che altro appannaggio della Chiesa, capiamo che una certa severità e l’estremo rigore abbiano potuto far diffondere questa associazione spontanea tra solfeggio e tedio, solfeggio e punizioni, solfeggio e penitenza.

In realtĂ , anche nel Seicento i maestri piĂą accorti raccomandavano di non far mai perdere ai fanciulli il senso ultimo del solfeggio: riuscire a cantare a prima vista un melodia.

E non è un caso se il metodo italiano del solfeggio, derivato da un’evoluzione del rinascimentale “solfiziare”, funse da modello in tutta Europa, ad un’organizzazione più funzionale dell’insegnamento di note, durata, pause…

Un bravo insegnante di solfeggio, già da quell’epoca, capiva la necessità di mantenere vivo l’interesse dei fanciulli, creando di volta in volta nuove successioni di battute e note, da far cantare: la lezione di solfeggio doveva essere un gioco canoro, un esercizio giocoso da compiere ad una o due voci, col coinvolgimento della classe. Inventare estemporaneamente delle partiture da far cantare agli allievi era pratica comune. E dovrebbe tutt’oggi essere qualcosa di immancabile, ad ogni corso di solfeggio.

Il solfeggio è oggi spesso unito alla percussione, specie quando si insegni musica ai più piccini. Questo genere di lezione di musica è globale e prende in considerazione gli allievi come entità al contempo corporee e mentali.

Solfeggio cantato, suonato ed anche ballato, insomma: ecco il segreto di chi riesce con successo ad introdurre i piĂą piccoli nel mondo della musica, facendoli solfeggiare prima ancora di conoscere il significato di tale termine. Per la cronaca: il termine deriva dalle note SOL e FA e da quello di solmifazione, la pratica della lettura musicale ai tempi in cui le note erano sei (mancava, infatti, il famigerato SI e si adoperava il sistema degli esacordi)!

Libri di solfeggio per iniziare

A Venezia, un rapido giro di opinioni raccolte presso i maestri di musica che tengono corsi di solfeggio, fa emergere il ricorso ad opere assai specifiche per l’infanzia. Segnaliamo, in particolare:

  • Il mio primo solfeggio di Remo Vinciguerra, Edizioni Curci
  • Il primo libro di solfeggio, di Giovanni d’Alessandro ed Ester Tonda, illustrato da Franz Clemente, Edizioni Feltrinelli
  • Suoni e silenzi: il solfeggio piĂą facile del mondo, di Libero Iannuzzi.

Si tratta di tre opere dal grandissimo valore pedagogico e di alta precisione didattica. La loro realizzazione denota estrema attenzione all’universo infantile e alle problematiche tipiche dei principianti. L’obiettivo di questi strumenti testuali è catturare l’attenzione e conquistare l’approvazione dei più piccoli, tramite una pratica divertente e dal carattere altamente ludico e divertente.

Questi libri, forniti anche di CD, si possono trovare, ed anche prenotare, presso una delle seguenti librerie veneziane:

  • Feltrinelli Libri e Musica, presso il Centro Commerciale le Barche
  • Erede Libreria Felice Filippi, C. del Paradiso
  • Effebi Musica, via Cardinal Guglielmo
  • Living the Past, Sestiere Dorsoduro
  • Mille e una Nota, C. de Mezzo
  • Il Tempio della Musica, Ramo del Fontego dei Tedeschi
  • Zydeco Sas, a Marghera, in via Giuseppe Verdi.

Presso alcune di queste librerie, poi, è facile entrare in contatto con insegnanti di teoria e solfeggio. Inoltre, alcune di esse sono proprio sede di lezioni di solfeggio a pagamento. Vi lavorano, infatti, quasi sempre appassionati ed esperti di musica.

Mettere un annuncio per cercare un insegnante privato di solfeggio o pianoforte presso una di queste sedi è un’ottima iniziativa. Il passaparola - poi, funziona sempre molto bene fra coloro che lavorano nell’ambito della musica. Sapranno di certo indicare i nomi di insegnanti per grandi e piccini, che danno lezioni di strumento musicale, o tengono corsi di solfeggio al proprio domicilio.

Le scuole di musica a Venezia

Tutti sanno dell’esistenza del noto Conservatorio di Musica Benedetto Marcello, sito in zona Piscina S. Moise.

Ma Venezia è ricchissima di opportunità per chi voglia studiare musica a diversi livelli, iniziando dal solfeggio, come è giusto che sia.

Vediamone qualcuna:

Associazione Amici dell’Offerta Musicale Giuseppe Verdi si trova in Campo San Bartolomio ed è una vera e propria accademia musicale, dotata anche di convitto. Canto corale, musical, teatro musicale musica d’insieme, coro femminile, corsi avanzati e corsi di perfezionamento: non si tratta solo di studiare solfeggio, insomma, ma di penetrare in un vastissimo universo fatto di suoni e voci;

Scuola di Musica Antica (SMAV), in Campo San Bartolomio, è dedita all’insegnamento di metodi e tecniche per eseguire canti e musiche del passato. Flauto dolce, flauto traverso barocco, viola da gamba, clavicembalo, danza rinascimentale, oboe barocco, violoncello barocco sono gli strumenti prevalentemente insegnanti all’interno di questa Associazione senza fini di lucro. Vi si tengono stage intensivi e corsi estivi. Il solfeggio non si è mai sentito più a suo agio!

La Semicroma, fra le numerose attività, propone corsi individuali, un’accademia di canto, corsi per la creazione di gruppi musicali! Le lezioni di canto, canto e coro e canto jazz inglobano ore di solfeggio, naturalmente. Coro vocal summit, musiche di insieme, viola, violoncello, piano, tastiera, chitarra e piano jazz…. L’offerta è immensa ed i riscontri altamente positivi e lusinghieri. Anche l’Orchestra Classica Giovanile merita una menzione speciale, nell’ambito di questa scuola.  La sede è in via Andrea Costa a Mestre;

Il Suono Improvviso, con sede a Cannaregio, nel verde parco dell’ex ospedale pediatrico Umberto I, attiva da ben 39 anni nella cittadina lagunare! La politica della scuola è quella di far imparare suonando! E questo incoraggerà ad iscriversi anche i più restii nei confronti dei corsi di solfeggio. Batteria, basso elettrico, canto, chitarra, pianoforte, violino sono solo alcuni dei corsi che vi si tengono. La scuola è poi molto apprezzata per eventi e corsi intensivi in ambiti vari: meditazione musicale, pop rock, canto jazz, improvvisazione e vocal coaching.

Che cosa vuoi imparare?