Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Ci si può fidare dei centri sportivi con le tarriffe a basso costo?

Di Catia, pubblicato il 31/12/2017 Blog > Sport > Personal Trainer > Bisogna Diffidare delle Palestre Low Cost?

Con 9.000 palestre nel 2017,  l’Italia si conferma come uno dei paesi europei dove il fitness è più amato. Secondo lo studio European Health &Fitness Market Report della Deloitte, l’Italia è uno dei mercati principali per il fitness in Europa con 5.5 milioni di iscritti e un fatturato di €2.2 miliardi.

Hai qualche idea sulle tariffe per sottoscrivere un abbonamento in palestra?

Con la crisi finanziaria del 2008, il mercato del low-cost si è ingrandito insieme alla nascita dell’economia collaborativa, incentrata sullo scambio tra privati.

Di fronte alla diminuzione del potere d’acquisto di migliaia di consumatori le imprese, incluse quelle che si occupano di forma fisica, si sono adattate per rimanere sul mercato.

Compagnie aeree, pullman e supermercati low cost sono stati raggiunti anche dalle palestre a basso costo.

Hai voglia di ritrovare la forma con l’avvicinarsi dei trenta? Vuoi ripristinare la tua silhouette?

Allora iscriviti in palestra, per fare rafforzamento muscolare, body pump, step, cardio training, zumba o sollevamento pesi!

Considerando la varietà di tariffe applicate dalle palestre, è difficile fare una scelta!

Quando i prezzi sono troppo alti, non siamo per niente contenti. E’ questo che ci spinge a cercare delle palestre economiche?

Ecco una panoramica delle palestre low cost in Italia. 

Quali sono le palestre più economiche d’Italia?

Dopo aver investito nel mercato degli Stati Uniti, il low cost ha attraversato l’Atlantico per installarsi nel Nord Europa e ora è arrivato anche alle sponde del Mediterraneo, in Italia.

Scopri la nuova tendenza delle palestre low cost in Italia! E’ possibile risparmiare sugli abbonamenti in palestra?

Fare sport è un’ottima idea, ma non sempre i costi sono accessibili.

Chi farebbe un abbonamento a 50€ al mese per il rafforzamento muscolare quando è possibile pagare per le stesse prestazioni 20€ al mese?

Ovviamente, a questa differenza di prezzo corrisponde una gamma di attività e un servizio diverso offerto dalle strutture sportive.

In genere, nelle palestre low-cost è difficile che ci siano docce o asciugamani, una piscina o una sala relax con la spa.

Le palestre low cost della prima ora, hanno un servizio molto snello, essenziale. Dopotutto, la palestra serve a fare attività sportiva e non alla meditazione o al rilassamento. Ecco alcune palestra low cost attive in Italia.

Lo sapevi che sempre più persone si affidano a un personal trainer online?

Palestre McFIT

Il colosso tedesco delle palestre apre il mercato con un’offerta incredibile: 4.90€ al mese per i primi 6 mesi di abbonamento!

Incredibile, potersi allenare e ritrovare la forma con meno di 5€ al mese!

Certo, ci son 30€ di iscrizione, un contratto che devi rispettare per almeno due anni pagando 23.90€ al mese, ma è comunque un ottimo prezzo per rimettersi in forma con così poco.

Le palestre McFIT sono in diverse città italiane e ti offrono anche corsi live di:

  • rafforzamento
  • resistenza
  • rilassamento

Le palestre low cost abbassano il prezzo dell'abbonamento in palestra, ma offrono anche meno servizi. E’ meglio fare sport a 50€ o 5€ al mese?

Fit Express

Se cerchi un low cost del fitness, Fit Express è la palestra che fa per te. Il franchising è già attivo in diverse città italiane come Milano, Napoli, Latina, Torino.

Fit express offre a chi vuole rimettersi in forma senza spendere un patrimonio, delle offerte davvero vantaggiose:

  • la palestra è aperta 24 h su 24, 7 giorni su 7
  • con 19.90€ al mese hai accesso illimitato alle attrezzature
  • aggiungendo 6.90€ puoi seguire i corsi di gruppo di zumba, pilates, ecc.
  • con 5.90€ puoi avere un massaggio fatto da una poltrona apposita

Hello Fit

Se abiti a Roma, sarà più facile trovare le palestre low cost Hello Fit e rimetterti in forma 7 giorni su 7.

Hello Fit è un franchising italo.tedesco che muove i primi passi nel Nord Italia e offre:

  • accesso alla sala tutti i giorni dalle 6 alle 23, e nel week end dalle 9 alle 21;
  • abbonamenti a partire da 19.90€ al mese
  • allenamento tonico
  • allenamento cardio
  • circuit training

Per avere corsi di gruppo devi aggiungere 11.90€ al mese e 6.90€ ciascuno per solarium e pedane vibranti.

FitActive

Le palestre low cost in franchising non sono solo americane o tedesche, ma sono anche italiane. FitActive è una catena di palestre low cost made in Italy per ora attiva in Lombardia e Piemonte.

Ai suoi iscritti offre delle soluzioni interessanti:

  • apertura 7 giorni su 7 e 24 h su 24
  • un abbonamento da 19.90€ per accessi illimitati
  • corsi di gruppo
  • massaggi
  • un personal trainer

Il fatto di avere un coach sportivo durante l’allenamento è una delle particolarità di FitActive. Bisognerebbe chiedere se nell’abbonamento sono inclusi i corsi e il massaggio.

In Italia ci sono altre palestre low cost in franchising che, in generale, hanno queste caratteristiche:

  • c’è un abbonamento base intorno ai 20€ che ti permette di avere accesso illimitato alle palestre del circuito in ogni città
  • bisogna pagare tra i 6€ e i 12€ per avere servizi aggiuntivi come corsi di gruppo, massaggi, lampade ecc.
  • il personal trainer o non è previsto, o ha un costo a parte
  • con circa 5€ di abbonamento paghi delle bevande ricche di sali minerali e l’acqua
  • ogni struttura ha i suoi orari di funzionamento e condizioni specifiche per i pacchetti base e full.

E non dimentichiamo che ci sono palestre per sole donne!

Le palestre sportive low cost sono abbastanza efficaci?

Il basso costo di alcune strutture sportive porta inevitabilmente a farsi delle domande sulla loro efficacia.

Un kebab o un fast-food possono essere apprezzati allo stesso modo di una cucina stellata? Alcuni risponderanno di sì.

Tuttavia, la maggior parte delle persone opterò per un servizio di qualità.

Nelle palestre low cost devi saper usare i macchinari da solo. E’ bene avere la libertà di usare i macchinari da soli, ma quando i ritmi aumentano?

Nel mercato delle palestre low cost non è per niente scontata la presenza di un istruttore che possa seguirti durante gli allenamento.

L’utilizzatore deve pensare da sé alla correttezza delle posizioni che assume per evitare lussazioni, contratture o peggio ancora, incidenti cardiovascolari.

Pagare soltanto 4.90€ o 19.90€ al mese è molto vantaggioso, ma devi sapere come fare per usare i macchinari.

Essere abbandonati a se stessi come i gladiatori nell’arena, rischia di erodere la motivazione iniziale.

Le palestre low cost spesso sono sprovviste di personal training, visto che ovviamente, ogni corso individuali si fa pagare. A volte mancano anche corsi in gruppo, asciugamani e alcune attrezzature costose come la jacuzzi, la piscina, la sauna o la spa.

Se ci sono, il prezzo esce dal low cost per avvicinarsi a quello di un abbonamento standard, anche se più economico.

Il personal trainer, invece, viene sostituito con un video diffuso sullo schermo: un supporto a cui bisognerà adattarsi perché non necessariamente si riesce a seguire all’inizio.

Dopotutto, è come guardare un tutorial su Youtube, ma stando sui macchinari.

Le palestre low-cost quindi, sono efficaci per le persone che sono in grado di trovare la motivazione da sole per andare regolarmente agli allenamenti.

Ricordati che allenarsi per 30 minuti ogni due giorni può essere molto più efficace rispetto a una seduta intensiva di due ore a settimana.

L’assenza di corsi di gruppo e di un istruttore dedicato è adatta alle persone che hanno già raggiunto una certa autonomia sportiva. In questi casi le palestre discount sono efficaci per modellare il corpo e ritrovare la forma, perché l’uso delle macchine rimane limitato e ad accesso libero, a patto che il posto non sia troppo affollato!

Ci sono dei rischi nel frequentare una palestra low cost?

Ovviamente, quando si mette a disposizione del pubblico una palestra con delle attrezzature per rimettersi in forma, c’è sempre il rischio di incidenti.

Ci sono dei rischi associati all'attività in palestra che un personal trainer ti aiuta a evitare. Voilà! A forza di assumere posizioni sbagliate finisci per romperti qualcosa!

E’ un rischio ancora più alto se non hai un supporto personalizzato fatto da un professionista dello sport, un coach sportivo.

Non esistono statistiche recenti sugli incidenti in palestra, ma con il Decreto legislativo 81/08, lo stato ha fatto in modo che anche le società o associazioni sportive valutino i rischi per salvaguardare la salute e la sicurezza dei lavoratori e degli spettatori.

Tra i maggiori rischi individuati ci sono:

  • cadute dall’alto
  • scivolamenti
  • cadute a livello
  • urti e colpi

Uno scorretto utilizzo degli impianti sportivi può portare a:

  • Torsioni, contratture, stiramenti (es. con aerobica e flessioni del ginocchio)
  • Tendinite, lesioni al menisco (squat, step, macchinari per gambe e polpacci)
  • Fratture
  • Lesioni a gomito, spalle e colonna vertebrale causati da movimenti involontari

Il rischio di farsi male, quindi, esiste. Ecco perché, durante l’allenamento, l’occhio esperto di un professionista può fare la differenza.

Un altro rischio, più serio rispetto a una contrattura o una lussazione è quello di incidenti cardiovascolari.

In una persona poca abituata a fare attività sportiva, un elettrocardiogramma a riposo può indicare l’esistenza di rischi connessi all’attività cardiaca.

Fare attività fisica è sempre un bene per la salute ma, a seconda della propria condizione personale, ci sono dei rischi associati ad alcune attività.

Non si può dire che ci sono rischi direttamente collegati a una palestra low-cost piuttosto che a una palestra standard. Dipende dal proprio stato di salute e dall’esperienza in fatto di attività fisica.

In prima istanza è il medico curante che può indicarti le attività sportive adatte alla tua condizione e poi, se sei un neofita della palestra, sarebbe sempre meglio avere un personal trainer che ti guidi per tenerti al riparo da alcuni rischi.

Fai sempre molta attenzione!

Infine, ci sono i rischi connessi all’adolescenza. I giovani che vogliono rafforzare i muscoli rischiano di danneggiare gli organi se alcuni esercizi vengono fatti senza accompagnamento.

Tra i 14 e i 17 anni l’adolescente non ha terminato il suo processo di crescita. Un allenamento non adatto o troppo violento rischia di deformare la struttura ossea per sempre.

Dolori dorsali e articolari possono comparire se l’allenamento non viene fatto nelle condizioni idonee.

Pagare una retta più alta e ricorrere all’esperienza di un coach sportivo ti metterà al riparo da alcuni rischi.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 4,00 su 5 per 2 voti)
Loading...
avatar