Io voglio morire sul palco, davanti ai proiettori, sì, voglio morire sul palco, con il cuore aperto e pieno di colori – Mourir sur scène, interpretata da Dalida

 

Hai voglia di mettere su scena le tue idee, di condividerle con il grande pubblico, di far danzare i ballerini e le ballerine e di far sì che traducano in movimenti le emozioni che tu porti dentro di te? Insomma, vuoi fare il coreografo?

Questa professione non è facile ed è estremamente selettiva. Prima di tutto, devi farti strada come ballerino professionista, farti conoscere in seno al tuo ambiente e sviluppare la tua rete di conoscenze, per sperare di avere l’occasione, un giorno, di realizzare delle coreografie per una compagnia di danza, per il cinema o per i concerti di un artista.

Sei motivato? Segui, allora, la nostra guida, dove ti parliamo di tutto quello che devi sapere per accedere alla professione di coreografo!

I/Le migliori insegnanti di Danza disponibili
Greta
5
5 (7 Commenti)
Greta
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Martina
5
5 (11 Commenti)
Martina
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Federica
5
5 (17 Commenti)
Federica
35€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Giorgia
5
5 (24 Commenti)
Giorgia
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Carmen
5
5 (16 Commenti)
Carmen
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lidia
5
5 (9 Commenti)
Lidia
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Michela
5
5 (7 Commenti)
Michela
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Laura
5
5 (11 Commenti)
Laura
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Greta
5
5 (7 Commenti)
Greta
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Martina
5
5 (11 Commenti)
Martina
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Federica
5
5 (17 Commenti)
Federica
35€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Giorgia
5
5 (24 Commenti)
Giorgia
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Carmen
5
5 (16 Commenti)
Carmen
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lidia
5
5 (9 Commenti)
Lidia
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Michela
5
5 (7 Commenti)
Michela
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Laura
5
5 (11 Commenti)
Laura
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Quali differenze vi sono tra un professore di danza e il coreografo?

Il professore di danza è, in genere, anche un coreografo, mentre il coreografo non è sempre un maestro di danza.

Ecco, allora, più nel dettaglio, le differenze tra le due professioni.

E tu, per cosa ti senti più portato? Vuoi insegnare la danza, insegnare la coreografia o semplicemente ballare?
Tra insegnare coreografia e insegnare danza vi sono delle similitudini, ma anche delle notevoli differenze!

Il professore di danza:

  • Insegna le conoscenze teoriche
  • Trasmette le conoscenze pratiche
  • Insegna i passi di base, i movimenti, le figure tecniche, la postura, gli spostamenti nello spazio, …
  • Crea delle coreografie adattate al livello degli studenti
  • È rivolta ad ogni tipo di pubblico: livello principiante, intermediario, avanzato, perfezionamento, semi professionista; bambini, adolescenti, adulti, …
  • Sviluppa negli allievi il senso del ritmo e l’intelligenza artistica
  • Trasmette il piacere di danzare e rende l’allievo autonomo

Il coreografo, quanto a lui:

  • Crea delle coreografie, lasciando libero corso alla propria immaginazione
  • Si rivolge a ballerini semiprofessionisti o professionisti
  • Seleziona ballerini per un evento di danza
  • Gestisce la logistica (ordina i costumi, i decori, i materiali, …)
  • Insegna una coreografia o uno spettacolo di danza intero a dei ballerini professionisti.

Non è raro incontrare figure, in questo ambiente, plurivalenti: danzatori, coreografi e professori di danza, allo stesso tempo. Marie-Claude Pietragalla, per esempio, crea delle coreografie che la maggior parte delle volte balla lei stessa; ancora, è titolare di una scuola di danza e, di tanto in tanto, dà degli stage di danza contemporanea o di danza classica agli allievi della sua scuola.

La differenza più eclatante tra un professore di danza e un coreografo è il pubblico al quale queste due figure si rivolgono. Il coreografo lavora con ballerini con molta esperienza, semi professionisti o professionisti, che non hanno bisogno di imparare le basi tecniche o i movimenti specifici della danza. L’insegnante di danza deve fare prova di una grande pedagogia e di una grande capacità di adattamento, dato che si rivolge ad ogni tipi di pubblico, dai principianti ai professionisti.

Il mestiere di coreografo lascia più spazio alla creazione, rispetto alla professione di insegnante di danza, a prescindere dalla danza scelta: danza moderna, danza hip hop, flamenco, claquette o, ancora, modern jazz.

Allora, senti di avere più l’anima di un professore di danza o quella di un coreografo?

Cosa studiare per diventare coreografo?

Nella maggior parte dei casi, i coreografi sono autodidatti. Non esiste una scuola dedicata in modo specifico alla coreografia, anche se, come potrai leggere nel nostro articolo dedicato all’argomento, esistono delle soluzioni alternative e, a volte, trasversali a più settori artistici.

Non puoi pensare di dirigere dei ballerini, se tu, per primo, non sai ballare.
Prima diventa un ballerino di livello e, solo dopo, pensa alla carriera di coreografo!

Nonostante questo, tutti (almeno quelli dell’ambiente) sanno che per diventare coreografo è necessario, prima, essere un ballerino con esperienza. Esistono delle formazioni che possono essere seguite sin dalla più tenera età, in modo da acquisire un alto livello di danza classica, danza jazz o danza contemporanea e diventare più facilmente coreografi.

Puoi iniziare a studiare danza sin dalla scuola elementare, anzi potresti iniziare con delle ore di avvicinamento alla danza, come se ne trovano tante in molte palestre e associazioni del Paese.

Ecco una coreografia di un film che ha fatto la fama del musical:

Alla scuola media e alle superiori, ballerine e ballerini hanno già raggiunto una certa soglia di tecnica e un certo livello di competenze. Possono quindi decidere se continuare con la classica o se passare ad una danza contemporanea o moderna. Gli anni delle scuole superiori possono essere trascorsi in un liceo coreutico, dove, oltre alle classiche materie di tutti gli altri licei tradizionali d’Italia, si approfondiscono storia e cultura delle arti coreutiche e tecnica e pratica della danza classica e contemporanea.

Dopo il diploma di Stato, niente di meglio che iscriversi al DAMS, le cui sedi ora non sono più solo a Bologna, ma anche in Lombardia, Sicilia, Sardegna, Campania, Piemonte, Friuli, Toscana, Puglia, Veneto e Abbruzzo. I corsi hanno nomi differenti di città in città, ma tutti formano gli studenti nell’ambito delle Scienze e discipline delle arti e dello spettacolo.

Vi sono, infine, anche scuole private e accademie, che possono dare l’infarinatura necessaria ad iniziare l’attività di coreografo, come i corsi di I e II livello e i master di I e II livello, che puoi seguire all’Accademia Nazionale della Danza di Roma.

Trova lezioni di danza nella tua città in pochi clic!

Dove può insegnare il coreografo?

Maurice Béjard, Pina Bausch, Benjamin Millepied, Martha Graham, Rudolf Nureyev...Sono stati (qualcuno lo è ancora) ballerini e coreografi. Nureyev era anche direttore del corpo di ballo all’Opéra di Parigi. Quando si è coreografi, ci si trova di fronte a diverse opzioni, dato che si può esercitare la propria professione in diverse situazioni e in diverse condizioni.

  • Coreografi per un corpo di ballo: Royal Ballet de Londres, Bolchoï, Opéra National de Paris, San Francisco Ballet, Ballet National de Marseille...
  • Coreografi per la propria compagnia di danza: non importa quale stile di danza, puoi fondare la tua compagnia e trovare palchi e teatri sui quali far riprodurre i tuoi ballerini e le tue coreografie
  • Realizzatore delle coreografie per una commedia musicale o per un concerto: pensi che Lady Gaga, Madonna, Stromae o Mylène Farmer creino i propri spettacoli da soli? Certo che no, si fanno sempre accompagnare da una équipe, all’interno della quale uno o più coreografi lavorano per loro e per il successo dei loro show.
  • Realizzatore di coreografie per il cinema e per la televisione: numerosi film fanno affidamento su dei coreografi, alla TV quasi più che al cinema.
  • Realizzatore di coreografie per i video clip: i video musicali spesso sono realizzati al computer, ma spesso, dietro tutti i movimenti ci sono dei veri e propri ballerini. La coreografia, allora, è inventata da un coreografo, che dirige i ballerini stessi.
  • Insegnante di coreografia: in una scuola di danza o in seno al Conservatorio della città, il coreografo insegna a realizzare le coreografie, mediante corsi veri e propri o laboratori specifici.
Anche questo è il bello di questo mestiere, che non ti farà mai annoiare, di certo.
Un coreografo insegna in luoghi e contesti diversi!

Spesso, il coreografo non è solamente coreografo. In parallelo, è anche un ballerino, insegnante di danza o esercita tutt’altra professione, artistica o meno. Non è facile, infatti, riuscire a ricavare uno stipendio degno di questo nome praticando la sola coreografia.

Sei sempre convinto di voler esercitare questa professione? Scopri se hai le qualità del perfetto coreografo, allora, continuando a leggere questo articolo!

Scopri la nostra offerta di corsi di danza bologna!

Quali sono le competenze e le caratteristiche del coreografo?

I coreografi devono mostrare, allo stesso tempo, qualità artistiche ed imprenditoriali. Pensi di avere le competenze umane necessarie all’esercizio di questa professione?

Ecco cosa serve:

  • Essere creativo per inventare nuove coreografie e rinnovarsi senza sosta
  • Avere il senso dell’estetica
  • Essere curioso e non accontentarsi della danza, ma aprirsi ad altri domini artistici
  • Saper dirigere un’équipe e creare una coesione di gruppo tra i ballerini
  • Aver buone capacità relazionali e saper comunicare correttamente
  • Essere rigoroso e organizzato, soprattutto per rispettare i tempi
  • Essere un buon osservatore per non mettere in pericolo la salute e la sicurezza dei ballerini o la coesione di gruppo
  • Essere paziente nella creazione artistica e ad ogni tappa dell’elaborazione dello spettacolo (creazione, selezione, insegnamento agli allievi, messa in scena, ripetizioni, …)
  • Essere disponibile per rispondere alle sollecitazioni dei ballerini
  • Essere all’ascolto e saper gestire gli eventuali conflitti tra ballerini
  • Avere una grande resistenza allo stress e non trasmettere tensione alla compagnia di ballerini
  • Essere perseveranti e non abbassare le braccia ad ogni inconveniente (perché ve ne saranno!)
  • Adattarsi sempre
  • Essere pedagogo con i ballerini e vare il gusto per la trasmissione dell’arte al pubblico.
Di certo, iniziare a ballare sin da piccoli è un buon punto di partenza.
Quali sono le qualità per diventare coreografa?

Non ci slancia in una carriera di coreografo, senza prima essersi dovutamente informati. Ora che conosci le basi necessarie per esercitare questo mestiere, che ne dici? Pensi di avere la stoffa di un coreografo? Potresti diventare il prossimo Alvin Ailey o la prossima Carolyn Carlson? 

 

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (2 voto(i))
Loading...

Charlotte

Lettrice plurilingue, appassionata di entomologia e robotica.