Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Corsi danza: i nostri consigli per iniziarsi alla danza

Di Martina, pubblicato il 29/05/2019 Blog > Arte e Svago > Danza > Corso Danza: la Guida per Imparare a Ballare!

Fin da piccoli non riuscita a fare a meno di muovervi a ritmo appena sentite della musica? Amate guardare balletti e musical e sognate di danzare come i ballerini professionisti? Ogni volta che uscite in discoteca con gli amici vorreste essere i re o le regine della festa, ma non conoscete i passi giusti e avete paura di fare una brutta figura?

Un noto proverbio africano afferma:

Se sei in grado di camminare, sei in grado di ballare.

Non sapete come fare? Non preoccupatevi, abbiamo la soluzione per voi! Rock, salsa, hip-hop, classica, modern jazz, zouk, ballo a due, tip tap, mambo, tarantella, valzer… Qualsiasi sia lo stile di danza che vorreste padroneggiare, esistono tantissimi modi per imparare a ballare in modo efficace e divertente!

Alcuni di noi hanno avuto la fortuna di nascere con il ritmo nel sangue, e fin da piccoli erano portati per la danza; altri invece non riescono facilmente a seguire la musica o a muoversi con facilità. Ma con pazienza e impegno, la danza — come tutte le pratiche artistiche e ludiche — si impara. Non avete quindi più scusa! Procuratevi il materiale necessario e provate a varcare la porta di una scuola di danza!

Non ve ne pentirete e sarete piacevolmente sorpresi dai progressi che farete in poco tempo. Le lezioni di danza vi permetteranno di imparare tutti i passi che vi serviranno per iniziare una carriera da ballerini o più semplicemente per incendiare la pista di ballo durante le serate coi vostri amici!

Abiti nel capoluogo lombardo? Trova i migliori corsi di danza milano!

15 motivi per imparare a ballare

Una parte di voi vorrebbe iniziare a ballare oggi stesso, ma non riuscite a convincere l’altra parte? Tenete a mente che imparare a ballare non serve solo a divertirsi o a praticare un’attività sportiva, ma procura anche tantissimi benefici. Vediamo insieme quali sono i 15 migliori motivi per imparare a ballare.

Con la danza classica si verifica sempre uno spiccato aumento della capacità di coordinazione motoria. La danza classica è fondamentale nelle lezioni di danza.

Quando inizierete a seguire corsi di danza, vi renderete rapidamente conto che ballare vi offrirà molti benefici, alcuni dei quali potrebbero sorprendervi. Scoprite quali sono le migliori ragioni per ballare. Non solo scoprirete di avere capacità che non sospettavate di avere, ma vi renderete anche conto che ballare:

  • è fonte di piacere,
  • permette di rilassarsi,
  • pè un ottimo modo per mantenersi in forma,
  • è una soluzione divertente per non perdere la linea,
  • migliora la flessibilità,
  • è una buona tecnica di seduzione,
  • permette di incontrare nuove persone e allargare la propria cerchia di amici,
  • rafforza l’intimità in una coppia,
  • permette di prendersi una pausa dal trantran quotidiano,
  • aumenta l’autostima,
  • rallenta l’invecchiamento e consente di mantenere un corpo tonico più a lungo,
  • è un eccellente mezzo per comunicare e per esprimere le proprie emozioni,
  • stimola la memoria,
  • favorisce la creatività,
  • può aprire molte porte dal punto di vista professionale.

Ovviamente questa lista non è esaustiva, poiché esistono tantissime altre buone ragioni per imparare a ballare, alcune specifiche a determinati stili di danza. Ma possiamo dire che questi 15 ragioni rappresentano già un eccellente incentivo.

Ballare può essere un'attività individuale o di gruppo, a voi la scelta! Esistono tantissime danze tradizionali al mondo, che vi permetteranno di divertirvi scoprendo una nuova cultura o approfondendo la vostra!

Esistono tantissimi studi scientifici sull’argomento, e non c’è il minimo dubbio a riguardo: la danza è un’attività salutare che fa lavorare il corpo e stimola i muscoli, ma non solo. Ballare spinge il nostro corpo a produrre endorfine, molecole che procurano una piacevolissima sensazione di benessere. Inoltre, fare lo sforzo di memorizzare i passi di danza di una coreografia è un ottimo esercizio per la memoria, ed è particolarmente consigliato per gli anziani.

Alcuni stili di danza, come la capoeira o la tarantella, possiedono una lunga storia e sono particolarmente legati a una cultura o un luogo. Imparare a ballare queste danze vi permetterà anche di scoprire nuove culture e allargare i vostri orizzonti.

Sogni di diventare primo/a ballerino/a della Scala? Trova lezioni danza classica con Superprof!

Come imparare a ballare gratuitamente?

I nostri argomenti sono riusciti a convincervi? Ottimo! Adesso non vi rimane che trovare il modo più efficace per imparare a ballare.

Le classiche lezioni nelle scuole di danza sono sempre un ottimo investimento, ma non sempre si hanno i mezzi o la voglia di spendere somme cospicue per un’attività ludica. Fortunatamente, esistono tantissime soluzioni per imparare a ballare in maniera del tutto gratuita.

Certo, la presenza di un insegnante esperto e attento è una garanzia di riuscita da non sottovalutare, ma niente vi impedisce di imparare a ballare da autodidatti, vi basterà fare le giuste ricerche, cercare dei tutorial ed essere costanti nella pratica. Volete imparare a fare passi di danza da soli? Date un’occhiata alla nostra guida su imparare a ballare da autodidatta.

Anche se può sorprendere, sono numerosi i ballerini di talento chenhanno imparato completamente da soli senza prendere corsi di danza. Questo tipo di percorsi sono particolarmente comuni nelle danze urbane, in stili come l’hip hop o la break dance.

Dai un’occhiata alla nostra offerta di corsi danza in Italia!

La danza migliora la postura, previene l’osteoporosi, placa il mal di schiena Danzare è ottimo per la forma e per migliorare la flessibilità.

Benché imparare da soli vi conferisca un’estrema libertà, ci sono alcune regole che dovrete comunque rispettare. Se avete intenzione di imparare a ballare da autodidatti, dovrete in effetti essere molto rigorosi e costanti. Inoltre, vi consigliamo di:

  • frequentare singole lezioni e workshop di danza regolarmente,
  • cercare supporti di apprendimento e musiche adatte al vostro livello e allo stile di danza che volete imparare,
  • creare lo spazio necessario per ballare a casa o trovare una sala prove e procurarvi tutto il materiale necessario per progredire e per seguire i vostri progressi (filmarvi quando ballate è un ottimo modo per correggere gli eventuali errori.
  • confrontarvi di tanto in tanto con un pubblico per aver pareri esterni e critiche costruttive sulle vostre performance.

Prima di iniziare a praticare, prendete il tempo di fare ricerche e scoprire quale stile di danza è più adatto a voi. Siete più portati per il rock’n’roll, per la danza africana, per il valzer, le danza da sala, la danza del ventre, le danze africane, ecc…? Le possibilità sono infinite, e non è facile fare una scelta. Ma non preoccupatevi, avrete sempre la possibilità di cambiare stile di danza se la scelta effettuata non vi convince.

La danza orientale ti affascina? Dai un’occhiata alle nostre lezioni danza del ventre!

Per trovare l’ispirazione e capire bene in cosa consiste ogni stile, la cosa migliore da fare sarebbe assistere dal vivo a spettacoli ed esibizioni di danza. Ma quando questo non è possibile, l’epoca contemporanea ci offre comunque delle ottime soluzioni! Le piattaforme video come YouTube e Vimeo pullulano di video di danza e di tutorial per imparare i passi più a la modo. Non esitate a servirvi di questo genere di risorse.

Troverete tantissimi tutorial di danza su YouTube e sulle altre piattaforme di video online. Non existante a servirvi dei supporti informatici che l’epoca moderna mette a nostra disposizione per migliorare i vostri passi di danza e scoprire nuovi stili.

Internet ha anche reso possibile seguire le lezioni di danza gratuitamente. Come? Recandosi sulla pagina di siti specializzati, spesso pensati proprio per chi vuole imparare da autodidatta, e che permettono di scaricare delle spiegazioni, scoprire diversi stili di danza e le loro origini o guardare video tutorial per imparare i passi.

All’inizio imparare una coreografia può essere noioso: bisogna ripetere molte volte i passi per impararli a memoria e riuscire ad eseguirli senza riflettere. Ma una volta che sarete riusciti a memorizzare tutti i movimenti da effettuare, potrete anche modificare e personalizzare le mosse adattandole ai vostri gusti.

L’offerta online è davvero vasta, e troverete corsi pensati per tutti i livelli e per tutti gli stili: dai corsi di introduzione alla danza a quelli di livello avanzato per ballerini esperti, dalle lezioni di danza classica a quelle di danza moderna e hip hop.

Vi consigliamo ad esempio il sito Acadezikn, una piattaforma totalmente dedicate alle pratiche artistiche, in particolare alla danza, alla musica e al canto.

Non esitate a esplorare il web per trovare la piattaforma che più fa al caso vostro e non preoccupatevi se non riuscite a decidere subito quale stile di danza volete imparare: prendetevi il tempo di scoprire diverse tipologie prima di fare una scelta.

Vediamo adesso insieme qualche esempio di stile di danza che potreste imparare!

Vorresti insegnare le basi della danza a tuo figlio? Cerca corsi di danza per bambini!

Come imparare a ballare il rock?

Il rock è una delle danze più amate, seguite e praticate di sempre. 

Ballo di coppia molto apprezzato, la danza rock continua a sedurre ogni anno centinaia di nuovi adepti.

Il vantaggio di questo stile di danza è che, dopo poche lezioni, anche i principianti potranno fare faville sulla pista da ballo mettendo in pratica alcuni dei passi di rock più elementari.

Avete sempre amato questo tipo di danza e vi state chiedendo se è venuto il momento di mettervi in gioco?

Anche se sembra complicato all’inizio trovare il giusto ritmo, una volta che le basi del rock’n’roll sono apprese, il vantaggio è che si può creare il proprio stile variando i passi, dai più semplici ai più complessi.

I balli da sala ti hanno sempre affascinato/a? Trova lezioni di ballo liscio con Superprof!

I tipi di ballo sono molti, scegliere quello giusto dipende in primo luogo dal nostro gusto personale, ma anche da età e condizione fisica. Il rock fa parte dei balli da sala presentati nelle competizioni.

Ma come fare a ballare il rock? Da dove iniziare?

Prima di tutto, bisogna sapere che il rock più ballato (che si impara a lezione di danza) è il rock a 6 tempi. Esiste inoltre il rock a 4 tempi che è più facile da imparare. La differenza principale tra i due? Il gioco di gambe.

  • Il rock a quattro tempi si balla su una musica a 4 tempi e si fa un appoggio con un piede su ogni tempo. Basta seguire il ritmo della musica per saper come muovere i propri piedi.
  • Il rock a sei tempi si balla su una musica a 6 tempi, i ballerini fanno 8 appoggi con i piedi. Ciò rende questa variante molto più rapida e dinamica.

Per imparare il rock a 6 tempi, bisogna prima di tutto concentrarsi sui piedi e memorizzare i passi base. Per abituarsi a fare 8 appoggi si può contare così: 1, 2, 3 e 4, 5 e 6. In questo modo, si aggiungono i due appoggi supplementari necessari sulle “e”.

I primi due tempi sono consacrati al rock step: i partner portano il piede sinistro indietro. I tempi seguenti permettono di fare 3 passi calciati a sinistra, poi a destra.

All’inizio, è necessario un po’ di allenamento per assimilare il gioco di gambe e poter ballare in modo automatico e fluido. Successivamente, è il momento di divertirsi scoprendo i passi del rock per evolversi con il proprio partner di danza. Ne esistono talmente tanti che è impossibile farne una lista esaustiva.

Come per tutti gli stili di danza, il rock si può ballare a diversi livelli, ed esistono passi davvero semplici da realizzare, al punto che potrebbe impararli anche un bambino, e passi più complessi, che richiederanno anni di pratica prima di essere padroneggiati del tutto.

INSERIRE VIDEO

Se volete imparare a ballare il rock e fare furore sulla pista da ballo, avete a vostra disposizione diverse possibilità. Scegliete il formato di lezioni più adatto a voi, in funzione della vostra disponibilità, dei vostri obiettivi ma anche del vostro budget:

  • Corso di danza a domicilio: perfetto se cercate un insegnante pedagogo, consigli personalizzati e lezioni private di danza libere, adatte alle vostre esigenze,
  • Corso di rock in una scuola di danza: una soluzione molto interessante per praticare regolarmente, in un ambiente amichevole,
  • Lezione di danza: una lezione di danza intensiva è ideale per preparare un evento come l’apertura dei balli del vostro matrimonio, ad esempio,
  • L’associazione di danza: un compromesso interessante per trovare lezioni a tariffe vantaggiose.

Imparare a ballare in discoteca: gli stili urbani

Amate divertirvi e ogni occasione per voi è buona per uscire a ballare in discoteca?

Vorreste lanciarvi nel bel mezzo della pista ma vi vergognate dei vostri passi di danza e non volete rischiare di fare una figuraccia?

I corsi di danza vi permetteranno di migliorare i vostri passi, di variare gli stili e di apportare un tocco personale sulla pista da ballo.

Dare al nostro corpo la possibilità di seguire il ritmo senza vincoli, senza pensare a come eseguire i passi, è il miglior antistress in assoluto Salsa, zouk, tango… questi stili di danza hanno un lato sensuale. Perfetto per le coppie!

Come in ogni sfera della nostra società, le tendenze si evolvono e le mode vanno e vengono, più o meno rapidamente. Prendere lezioni di danza urbana come l’hip hop vi aiuterà a migliorare le vostre competenze nel ballo e a farvi notare in discoteca.

Non esitate a guardare i videoclip dei vostri artisti preferiti e dei successi del momento per scoprire le nuove tendenze. Potete ispirarvi ai passi di danza interessanti per perfezionare la vostra tecnica e definire il vostro stile stile da sfoggiare nelle serate con gli amici. Tra le danze urbane si distinguono diversi stili, ognuno con movimenti molto specifici:

  • I movimenti hip-hop: boogaloo, hype, krump, o hip hop new-school
  • Il twerk: di tendenza negli ultimi anni nei videoclip,
  • Lo shuffle: e i suoi giochi di gambe molto veloci,
  • Il voguing: ancora attuale, questo stile di danza che imita le pose dei modelli è nato nella comunità gay americana, ma si è poi diffuso poi in tutti gli ambienti.

Come fare per ballare in discoteca senza fare figuracce? Per prima cosa, siate rilassati e concentratevi sulla musica. Cercate di coglierne il ritmo e di muovervi a tempo.

Ricordate che siete lì per divertirvi, che non è un concorso e che non avete nulla da perdere. Non pensate agli sguardi altrui e lanciatevi: è ballando che si impara a ballare! Con impegno e costanza, la vostra passione per la danza vi porterà ad allargare i vostri orizzonti ed esplorare tutti gli stili. 

Perché non provare lezioni di gruppo di salsa, bachata, valzer, madison, cha cha cha, rock acrobatico, pole dance, balli latini e tropicali, danza orientale, tango argentino, danza country, capoeira, tip tap, swing, polka, balli di coppia, fox trot, mazurka, samba ecc…? La lista potrebbe allungarsi all’infinito! Una cosa è sicura: non vi troverete mai a corto di nuovi stili da provare.

Imparare i balli latino-americani 

Celebri in tutto il mondo, le danze latino-americane si sono fatte conoscere grazie ai loro ritmi ipnotici, ai loro movimenti sensuali e all’atmosfera calorosa e conviviale che riescono a creare.

Sempre più persone decidono di lanciarsi nell’apprendimento di questi balli, che oltre ad essere un’ottima maniera per mantenersi in forma, rappresentano anche un modo di socializzare e conoscere nuove persone con cui condividere una passione.

I balli latino-americani vi permetteranno di scoprire nuove culture! Imparate a ballare la samba e partite a scatenarvi al carnevale di Rio!

Le danze latino-americane ufficialmente riconosciute riconosciute dalla WDSF (World DanceSport Federation) sono in tutto cinque. Scopriamole insieme:

  • La Samba: il suo nome deriva da semba, termine che indica un particolare movimento del bacino in alcuni balli originari dell’Angola lusofona. Nel tempo, il termine samba in Brasile fu usato per indicare la maniera di ballare degli schiavi importati dall’Africa per lavorare nelle piantagioni di canna da zucchero, che gli schiavisti trovavano peculiare. Ovviamente, la samba è evoluta nel tempo, definendosi sempre di più e sviluppando dei canoni e dei movimenti codificati che ne fanno oggi un ballo molto riconoscibile e celebre in tutto il mondo.
  • Il Cha Cha Cha: questo ballo si caratterizza per la figura che lo caratterizza, ovvero lo chassé — una sequenza di tre passi, il secondo dei quali chiude sul piede fermo. I primi due passi di questa figura si danzano su due mezze misure che si ottengono dividendo a metà l’ultimo dei 4 battiti (poiché il Cha Cha Cha si balla su un tempo di 4/4). Spiegato in questo modo può sembrare complicato, ma si tratta di uno di quei casi in cui la pratica è molto più semplice della teoria!
  • La Rumba: il nome di questa danza deriva del verbo spagnolo “rumbear”, che indica un particolare movimento di fianchi e bacino che d vita a un oscillare sensuale di tutto il corpo. Questo tipo di ballo nasce a Cuba all’inizio dello scorso secolo, in seguito all’abolizione della schiavitù, ufficializzata il 10 febbraio 1878. Finalmente liberi, un gran numero di schiavi lasciarono i campi di cotone e canne da zucchero per spostarsi nelle periferie delle città e trovare un modo per guadagnarsi da vivere, dal momento che non possedevano nulla. Per sfogarsi e socializzare, diedero vita a questo ballo, suonato con strumenti e movimenti improvvisati, ma che hanno finito per standardizzarsi nel tempo.
  • Il Paso Doble: questo tipo di danza ha origine in Spagna nei primi anni del XX secolo, e si sviluppo intorno all’ambiente della corrida. La traduzione letterale significa “passo doppio”, ma il nome originale era “pas a dos”, ovvero “passo a due”. Si tratta di uno dei balli latino americani più complessi in assoluto, poiché i movimenti che lo compongono sono ispirati dalle azioni dei toreri nelle arene. Se non c’è una certa affinità di coppia, risulterà davvero difficile ottenere un buon risultato in questa danza in cui tutto è questione di equilibrio tra un cavaliere che deve guidare con carattere, forza e precisione e una dama che deve riuscire a restare docile, flessibile e scattante. Contrariamente alla samba o alla rumba, vi ci vorrà un po’ di tempo per sentirvi veramente a vostro agio in questa danza, ma con l’impegno e la motivazione otterrete dei risultati impressionanti, e le soddisfazioni non tarderanno ad arrivare.
  • Il Jive: si tratta del ballo più energico tra tutti quelli citati, non è adatto a chi invece ama la calma e la lentezza. Il jive si balla infatti su un ritmo frenetico, con passi che richiedono una grande forza fisica e molta elasticità. Inoltre, le mani si utilizzano tanto quanto i piedi, e vi ci vorrà una buona resistenza per stare al passo e non perdere il battito della musica.

Esistono ovviamente moltissimi altri tipi di danze latino americane (salsa, capoeira, bachata, tango, ecc…), ma non potendo essere esaustivi ci limitiamo a parlarvi delle cinque più riconosciute e canonizzate.

Ricordate che la danza è un eccellente mezzo per scoprire nuove culture, aprire la propria mente e allargare la propria cerchia sociale. E questo è ancor più vero quando si parla di danze latino-americane: questo tipo di balli vi permetterà non solo di scoprire il Sudamerica senza dover prendere un aereo, ma anche di incontrare tanti altri appassionati che condividono il vostro amore per i ritmi brasiliani, argentini, cileni, ecc…

Cosa state aspettando? Recatevi subito in una scuola di danza o su una piattaforma di lezioni di danza private come Superprof per prenotare la vostra prima lezione e prepararvi a raggiungere i vostri obiettivi e realizzare i vostri sogni!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 4,50 su 5 per 2 voti)
Loading...
avatar