Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Torino e la cucina

Di Nicolò, pubblicato il 14/12/2018 Blog > Arte e Svago > Cucina > I Corsi di Cucina della Città Sabauda

Basta osservare gli emblematici viali torinesi dai ristoranti pieni in qualsiasi momento dell’anno per rendersi conto di una cosa: i torinesi amano mangiare. 

Dai locali tipici di Piazza Vittorio Veneto a quelli di piazza Castello, passando per i sapori esotici del mercato di Porta Palazzo, tutto nella città sabauda è un pretesto per scoprire nuovi sapori.

Entrate in uno dei ristoranti tipici piemontesi per godere di un’atmosfera conviviale e di una cucina raffinata e ricca. 

Passate un momento conviviale con i vostri cari Nella città sabauda la cucina è condivisione, così come i corsi di cucina!

Non deve quindi sorprendere che l’offerta dei corsi di cucina (da offrire e condividere) a Torino sia estremamente varia. 

Superprof ha quindi esplorato i grandi viali della città sabauda, ma anche le zone circostanti, per scovare per voi i migliori corsi di cucina del capoluogo piemontese. 

Ecco la nostra selezione dei corsi migliori, a livello gastronomico e pedagogico.

I corsi di cucina con un grande chef a Torino

Se i torinesi sono fieri della loro cucina quanto della Mole Antonelliana, è perché sanno che questa è una delle più ricche e raffinate d’Italia. 

Vi proponiamo quindi i corsi di cucina con i più grandi chef della città sabauda. 

Ma gli appassionati di alta gastronomia possono anche prendere corsi di cucina a Roma o corsi di cucina a Napoli, luoghi cardine della cucina italiana!

Accademia FoodLab

L’Accademia FoodLab è senza dubbio una delle principali scuole di cucina a Torino.

Si tratta di una delle prime istituzioni ad aver esteso la metodologia dei corsi professionali ai corsi amatoriali, rendendo così la cucina gastronomica accessibile a tutti.

La scuola offre a tutti i partecipanti ai corsi una postazione individuale, perfettamente attrezzata con piastre a induzione di fattura recente, padelle di alta gamma e ogni tipo di utensile utile alla preparazione delle ricette previste dalla lezione di cucina.

La scuola occupa uno spazio di 300m2, di cui più di un terzo sono occupati dal grande laboratorio in cui si svolgono le lezioni.

Con i corsi di cucina scoprirete i segreti dei grandi cuochi Imparate a cucinare come un vero chef!

Il tema delle lezioni varia in continuazione, ma alcune sono organizzate di frequente, come quelle di tecniche di cucina e pasticceria di base.

Per tre ore, avrete la possibilità di acquisire le tecniche di base e imparare tutti i trucchi dello chef.

La degustazione che segue il corso di cucina gastronomica ha luogo nel salone privato della scuola, e prevede antipasto, piatto e dessert. Ma il piatto sarete voi a prepararlo!

Le informazioni pratiche:

  • FoodLab si trova a Torino, in Via Tirreno, 95/A.
  • I corsi di tecniche base di cucina costano 480€.

Gamberorosso

Le scuole Gamberorosso vantano più di 1.000 diplomati dal 2002 ad oggi, e molti di questi hanno raggiunto posti di rilievo nel settore culinario e della ristorazione.

I diversi corsi professionalizzanti e i numerosi master di specializzazione sono organizzati in collaborazione con alcune delle più prestigiose università italiane.

Otterrete così una formazione sia teorica che pratica che vi permetterà di diventare un professionista a 360°.

Sebbene si rivolga principalmente a professionisti, la scuola organizza anche corsi per appassionati:

« Anche chi non ha esperienza in cucina, ma tanta passione, può apprendere le tecniche degli chef professionisti. Nelle aule delle Città del gusto, attrezzate con strumentazione professionale, potrai seguire dei percorsi didattici diversificati: dal corso monografico allo sviluppo di un tema completo in più sessioni. »

Les informazioni pratiche :

  • La Scuola del Gusto di Gamberorosso si trova in Corso Valdocco, 2.
  • I prezzi cambiano in base ai corsi. Non esitate a contattare la scuola per avere informazioni più dettagliate.

La Palestra del Gusto

La Palestra del Gusto è la scuola di cucina degli chef Sergio Maria Teutonico e Daniela Goffredo. Fondata nel 2012, questa istituzione propone sia corsi professionalizzanti che corsi amatoriali.

I corsi inoltre possono svolgersi in gruppo o individualmente, con la possibilità di portare con se una seconda persona gratuitamente.

In questo caso, vivrete un’esperienza unica, poiché sarete da soli con lo chef e potrete personalizzare completamente la lezione e imparare a stretto contatto con un professionista dell’arte gastronomica.

Le lezioni di cucina collettive hanno invece una durata di tre ore e possono essere incentrate sulla cucina o sui dolci.

Una volta acquistati, i buoni per le lezioni sono validi per 4 mesi. Fate attenzione a non farli scadere, perdendo così non solo i soldi, ma anche l’opportunità di imparare a cucinare come i grandi chef torinesi e stupire i vostri ospiti con ricette originali e raffinate.

Imparare a preparare dolci come i veri pasticcieri Alla Palestra del Gusto potete anche fare corsi di pasticceria!

La scuola offre inoltre dei corsi di cucina per bambini. I più piccoli potranno partecipare a diversi laboratori e imparare così a preparare dolcetti e piatti semplici divertendosi.

I laboratori di cucina per bambini costano 30€ l’uno, un prezzo davvero accessibile a tutti. Non esitate a regalare questa esperienza unica ai vostri figli, nipoti, ecc…

Le informazioni pratiche:

  • La scuola si trova a Torino, in Corso Regina Margherita, 151.
  • Le lezioni cucina individuali costano tra i 240 e i 400€, mentre i corsi collettivi sono più economici.

Scoprite anche come trovare un corso cucina a Bologna…

I corsi di cucina economici in Piemonte

Un torinese sa che può assaggiare piccoli piatti saporiti, fatti con prodotti freschi e del territorio, senza dover chiedere un prestito alla banca.

La stessa cosa vale per i corsi di cucina economici, che non rinunciano però alla qualità.

Scoprite anche dove prendere una lezione di cucina economica a Milano!

Scuola di Cucina “Il Melograno”

Si tratta di uno dei corsi di cucina più celebri della città magica.

Il corso permette ai torinesi che vogliono migliorare le proprie capacità culinarie di imparare ricette semplici e appetitose, per poi assaporarle in compagnia degli altri partecipanti alle lezioni.

I corsi si suddividono in lezioni cucina teoriche e lezioni pratiche. Le prima hanno una capienza massima di 20 allievi, le seconde di 10 per permettere agli chef di seguire meglio gli alunni.

La scuola dispone di due zone di lavoro, una munita di una cucina professionale, usata per le lezioni teoriche, e una destinata agli atelier.

Le informazioni pratiche:

  • Situata a Torino, in Piazza Vittorio Veneto, 9.
  • Non esitate a contattare le scuola per avere maggiori informazioni riguardo ai prezzi.

Eataly

La formula proposta è facile come fare una maionese con la giusta consistenza. Scherziamo: iscriversi ai corsi è ovviamente molto più semplice!

Dovete solo scegliere il corso che vi attira di più tra una vasta scelta di ricette, che spaziano dalla preparazione della pizza in casa al corso di frittura.

Imparate a cucinare in compagnia dei vostri colleghi. I corsi di cucina possono rafforzare lo spirito di squadra dell’azienda.

Recatevi sul sito internet di Eataly, aprite la sessione “corsi”, selezionate il corso che vi interessa, pagate e recatevi il giorno indicato per imparare a preparare pietanze che impressioneranno i vostri ospiti!

Le informazioni pratiche per partecipare a un corso:

  • Il luogo dei corsi è indicato nelle schede descrittive online.
  • i prezzi vanno dai 35€ agli 80€, a seconda dei corsi.

Un professore di cucina a Torino con Superprof 

Introdurvi alla cucina vegetariana, imparare a cucina senza glutine, scoprire la cucina italiana, conoscere i prodotti di stagione per un’alimentazione sana: i torinesi possono avere esigenze molto precise per quanto riguarda l’apprendimento della cucina. 

Prendere un professore privato di cucina per dei corsi individuali è senza dubbio la soluzione ideale quando si cercano consigli personalizzati. 

A Torino, numerosi professori su Superprof propongono di far progredire i loro alunni in cucina assecondando le loro aspettative.

Alcuni sono autodidatti, altri chef in attività o in pensione, ma tutti condividono lo stesso obiettivo: trasmettere il loro sapere. 

Le informazioni pratiche: 

  • A casa vostra, con i vostri utensili da cucina 
  • A partire da 10 € per ora di orso a seconda del livello dello chef 

Le ragioni per partecipare a un corso di cucina a Torino

Basta assaporare per qualche istante l’atmosfera calorosa della città magica per capirlo: i torinesi amano condividere. 

Vivere bei momenti coi propri cari o i propri colleghi di lavoro migliorando al contempo le proprie capacità culinarie è ciò che spinge i torinesi a prendere lezioni di cucina. 

Ma ci sono anche molte altre ragioni:

  • scoprire nuove ricette per variare meglio i propri piatti,
  • iniziarsi alle tecniche culinarie dei grand chef,
  • prendere corsi nell’ottica di aprire un ristorante, 
  • insegnare a cucinare ai propri figli,
  • scoprire nuovi sapori e nuovi abbinamenti,
  • approfondire le proprie conoscenze della cucina italiana tradizionale,
  • partire alla scoperta della cucina del mondo.

E ovviamente anche per imparare a preparare le specialità locali torinesi. 

Scoprire le specialità culinarie torinesi

Le specialità culinarie torinesi fanno parte del patrimonio della città allo stesso titolo che il Museo Egizio o Palazzo Reale. Ma cosa si cucina a Torino?

Torino è una delle capitali italiane della gastronomia Avete già assaggiato la celebre “Bagna Cauda”?

Se gli studenti torinesi vi dicono che la gastronomia torinese si limita ai kebab della zona universitaria, vi stanno prendendo scherzosamente in giro.

Infatti tutti conoscono bene la ricchezza e la varietà dei prodotti del territorio di questa città del nord, in cui salumi e i formaggi regnano sovrani. Ecco qualche esempio:

  • Il vitel tonnè, o vitello tonnato, un piatto freddo dal sapore delicato che associa carne e pesce. 
  • I Tomini, piccoli formaggi freschi conditi con salse dai sapori diversi. 
  • Gli Agnolotti, variante piemontese dei tortellini,
  • La Bagna Cauda, un piatto tipico delle stagioni più fredde. Si tratta di una salsa a base di aglio, olio e acciughe dal sapore molto particolare, 
  • Il Bônèt , un budino tradizionale preparato con amaretti, cacao, latte, uova, rum e ricoperto di caramello.

E voi, quali specialità torinesi volete imparare a cucinare? 

Scoprite anche dove prendere corsi di cucina a Palermo!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar