Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Lezioni di cucito: i migliori consigli per iniziare

Di Nicolò, pubblicato il 19/07/2019 Blog > Arte e Svago > Cucito > Corsi Di Cucito Per Principianti: I Migliori Consigli

Il cielo è un ditale per cucire

Paul Éluard 

Da qualche anno a questa parta, grazie al boom del fai-da-te (DIY, do it yourself), sempre più persone vogliono imparare a cucire.

Che si sia appassionati di alta moda, sarti principianti o semplicemente curiosi di imparare a confezionare i propri abiti, siamo sempre più numerosi a voler imparare a cucire per dar vita alle nostre idee creative. 

Imparare a cucire permette infatti di realizzare abiti originali e di comprare meno capi (vestiti, tessuti decorativi o di mobilio) prodotti su scala industriale e non sempre nel rispetto dei diritti umani e dell’ambiente. 

Il “fatto a mano” offre inoltre un altro vantaggio non trascurabile: il sentimento di realizzazione personale, la fierezza di aver potuto cucire con le proprie mani una coloratissima gonna, un vestito originale, l’orlo di un pantalone o una bella borsa. 

Tieni però a mente che Roma non è stata costruita in un giorno, e non si impara a cucire un vestito, un saruel o una gonna in una notte: bisogna acquistare il materiale necessario — che talvolta può risultare particolarmente caro — e acquisire un certo savoir-faire.

Oggigiorno, i mezzi per imparare a cucire e a ricamare sono numerosi: 

  • Corsi di cucito online, 
  • Corsi privati di cucito, 
  • Libri di cucito, per realizzare cravatte e papillon, ad esempio,   
  • Imparare sui siti di merceria online,
  • Leggere un blog di cucito, 
  • Abbonarsi a un giornale di cucito facile come Cartamodelli o Cucito Creativo.

Quando si inizia, imparare a utilizzare i propri accessori di cucito richiederà del tempo. 

Ecco perché la redazione di Superprof ha deciso di pubblicare questo articolo in cui troverai i migliori consigli per iniziare a cucire! 

Riflettere bene ai propri progetti 

È forse il consiglio n°1 del/la sarto/a e la chiave per ottenere risultati strabilianti con ago e filo: per evitare di cucire in modo grossolano fabbricando un abito antiestetico, bisogna avere ben chiaro in testa il risultato che si vuole ottenere. 

È importante saper scegliere il materiale più adatto. Quali strumenti acquistare per confezionare lenzuola, fodere o gonne?

Questo implica di avere in testa un’immagine dettagliata di quello che vogliamo ottenere, che si tratti di una gonna, di una fodera o di una sciarpa.

La tua voglia di cucire può essere motivata da un desiderio di offrire, oppure, semplicemente,  rispondere a un bisogno personale di creare.

È l’obiettivo finale — e l’eventuale destinatario dell’oggetto prodotto — che determinerà la scelta dei tessuti e le quantità da acquistare

In effetti, cucire una o due gonne per una bambina di 6 anni, non richiede ovviamente lo stesso volume di tessuto che si utilizzerebbe per fabbricare delle doppie tende per una porta-finestra. 

Di conseguenza, il progetto di cucito definisce gli strumenti da comprare nella vostra piccola merceria di fiducia, o — per guadagnare tempo — su un sito di merceria online: metro da sarto, ditalino, righello, aghi da cucito, filo da cucito, tele e tessuti, forbici, ecc…

Per ricucire una chiusura lampo, rifare la chiusura a cerniera di una tenda da campeggio, personalizzare un abito o un bel vestito, avrete bisogno di materiali diversi. 

Un altro consiglio: non trascurare l’utilizzo dei cartamodelli per il cucito. 

Hai mai visto un elettricista mettere i cavi in un nuovo edificio senza alcuna mappa o linea guida? 

Bisognerà anche suddividere il lavoro in diverse tappe e rispettare i tempi senza aver fretta di finire.

Per esempio: 

  1. Prendere un giorno o una serata per creare il cartamodello di base, 
  2. Un altro per tagliare di tessuto, 
  3. Un altro per iniziare a cucire. 

Se non vi sentite ancora in grado di scegliere il materiale più adatto, acquistate un kit di cucito per principianti: spesso ben pensati, questi permettono di progredire rapidamente con materiali di buona qualità e tessuti pretagliati. 

Sogni di cucire ma ti manca l’ispirazione? Spulcia i blog di cultura su Google, troverai in men che non si dica ottime idee per realizzare i tuoi capi!

Acquistare del buon materiale da cucito

Come tutte le attività manuali, il cucito richiede una certa quantità di materiale fondamentale, senza il quale non si è possibile mettersi all’opera. 

Prima di metterti al lavoro, assicurati di avere tutto il materiale necessario! Forbici, metro da sarta, bobine di filo… Pronto a metterti al lavoro e cucire il capo dei tuoi sogni?

Equipaggiarsi bene per cucire è in effetti uno dei consigli sartoriali più importanti. Ecco quindi una lista di strumenti da cucito da avere a tutti i costi: 

  • Forbici da cucito: un grande paio di forbici per tagliare i tessuti,
  • Un taglia asole: per cucire un occhiello o riparare un punto cucito male, 
  • Della carta da cartamodelli (carta di soia, calco), per personalizzare i vostro cartamodelli, 
  • Degli aghi per ricamo: compara bene i diversi modelli, 
  • Del filo da cucito, 
  • Delle spille da balia, 
  • Delle matite per tracciare segni sui tessuti e punti di riferimento, 
  • Un ferro da stiro, 
  • Una macchina da cucire: una macchina da cucire elettronica sarà più immediata da utilizzare perché le impostazioni saranno automatiche — ma costerà più di una macchina meccanica. 

È quasi lapalissiano: per cucire in buone condizioni, bisogna assolutamente avere uno spazio di lavoro adatto. 

È fondamentale mettere in ordine, fare posto e installarsi in un luogo pulito e luminoso. Una stanza ben ordinata, pulita e illuminata permette anche di fare ordine nella propria mente, e, infine, di lavorare bene. 

Da una parte, la macchina da cucire può essere voluminosa, e dall’altra bisogna liberare dello spazio per mettere i tessuti e gli strumenti della scatola da cucito. 

Per sublimare le proprie creazioni, bisognerà quindi forse investire in un mobile e in una lampada per illuminare il piano di lavoro e la macchina da cucire. 

Scegliere e preparare tessuti e fili da cucito

È importante scegliere bene il proprio tessuto e il proprio filo per cucire e ricamare, al fine di ottimizzare la cucitura della propria borsetta e degli altri capi e accessori che si vogliono realizzare.

Non si comprerà un filo di iuta per fabbricare una canottiera da mettere nei caldi giorni estivi!

Bisogna saper scegliere il filo giusto in base al tessuto da cucire! Attenzione: un filo troppo fine su un tessuto spesso rischia di dare un risultato scadente!

Jersey, jean, cuoio, cotone, stoffa, cretonne, spugna, flanella, batista, velluto, denim, lino, soia, lana, poliestere, ecc…: esiste un’enorme varietà di tessuti, dalle fibre naturali a quelle sintetiche, che, a seconda del loro processo di fabbricazione, saranno più spessi, più fini o più rigidi. 

La stessa cosa vale ovviamente per il filo. 

Dopo aver comparato tutti i tessuti in un negozio e aver scelto quello adatto al vostro progetto, ti raccomandiamo di lavarlo e stirarlo. 

Stirando col vapore dopo un primo lavaggio,  il tessuto acquisirà la sua taglia reale. Questa tappa è utile nel senso in cui il tessuto si stringerà per prendere le dimensioni finali.

Sarebbe un vero peccato in effetti prendere delle misure — ricordandosi anche di rispettare 1cm di margina su tutti i bordi del cartamodello — e che non si possa più infilare il vestito dopo il primo lavaggio.

Non ti rimane che lanciarti e iniziare un corso di cucito oggi stesso per imparare a riciclare i ritagli di tessuto!

Allenarsi a cucire realizzando capi semplici e facili da cucire 

Quando si inizia, dopo aver spulciato ogni angolo di internet per scegliere la propria macchina da cucito, bisogna imparare a utilizzarla, servendosene come un bambino si servirebbe di un giocattolo nuovo.

Cucendo s'impara! Hai acquistato una nuova macchina da cucire? Sbizzarisciti come un bambino con un giocattolo nuovo!

Punto zigzag, punto dritto, sovrafilaggio, piede di porco, bobina, impostazioni di lunghezza e di larghezza, ecc…, sono parole specifiche del cucito, che molti di voi non hanno probabilmente mai sentito.

Allenarsi con la propria macchina da cucire

C’è un solo consiglio che possiamo darti per familiarizzarti con la tua nuova macchina Singer, Husqvarna o Brotheresercitati, esercitati ed esercitati ancora! 

Prova a cucire delle linee dritte e parallele su un tessuto di scarsa qualità, al quale non tieni, così da non dover buttare un buon tessuto in caso di risultato scadente.

Cerca di cambiare le impostazioni, variare la tensione del filo, cambiare modalità di cucitura, ecc…

Devi prima di tutto imparare a infilare il filo nella bobina e inserire la bobina nella macchina. Assicurati che il filo della bobina sia della stessa qualità del filo presente nella macchina, al fine di ottenere cuciture regolari. 

E, a seconda dei tipi di tessuti utilizzati per cucire, dovrai anche imparare a scegliere e cambiare regolarmente gli aghi. Sembra complicato, ma è più facile a farsi che a dirsi!

Un ultimo consiglio per la macchina da cucire: non lasciarti mai prendere dal panico e sii perseverante.

Di fronte a un blocco, a un cattivo risultato, a una cucitura irregolare o a un risultato disastroso non bisogna scoraggiarsi e si deve riniziare ancora più motivati!

Impara a confezionare un papillon o realizzare un cuscino per decorare il tuo salotto!

Confezionare capi semplici e facili da cucire

Talvolta, cucire a mano o con la macchina può rivelarsi più complesso del previsto. 

I risultati ottenuti quando si inizia a cucire sono raramente all’altezza dei nostri progetti iniziali. 

Ecco perché lei consigliamo di andare con ordine, e di imparare progressivamente aumentando poco a poco il livello di difficoltà dei tuoi progetti: inizia ad esempio a ricucire uno strappo su un paio di jeans.

Potrai poi dedicarti alla realizzazione di pezzi semplici: maniche, cinture, cravatte, ecc… Passa poi a canotterie e top, per infine realizzare i tuoi sogni dando vita a magnifici abiti!

Cucire deve sempre rimanere un piacere, un divertimento, una passione, una spazio di relax e di crescita personale! 

Superprof ti raccomanda di fare delle pause regolari per non lasciare i cattivi pensieri, il fastidio e il nervoso rovinare la tua voglia di successo: tutti possono riuscirci. 

Infine, un ultimo consiglio: per perfezionare il proprio livello, non c’è niente di meglio dei corsi cucito privati con un insegnante!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar