Eccellente
commenti

La nostra selezione di insegnanti di di disegno

Visualizza più insegnanti

5,0 /5

Insegnanti Star con un punteggio medio di 5,0 stelle e più di 688 commenti positivi.

16 €/ora

Le migliori tariffe: 99% degli/delle insegnanti offre la prima lezione e un'ora di lezione costa in media 16€

4 h

Rapidi/e come saette, gli/le insegnanti ti rispondono in media in 4h.

Imparare non è mai
stato così semplice

2. Organizza i tuoi corsi di Disegno livello per principianti

Dialoga con il/la tuo/a insegnante privato/a di disegno per spiegargli/le tuoi bisogni in base al tuo livello per principianti e le tue disponibilità. Programma le lezioni e procedi al pagamento in totale sicurezza utilizzando la chat di Superprof.

3. Vivi nuove esperienze

Il Pass Alunno/a ti dà un accesso illimitato ai profili di tutti/e i/le nostri insegnanti, prof, coach, maestri/e e alle Masterclass per un mese (rinnovabile). Un mese per scoprire nuove passioni con insegnanti in gamba di Disegno livello per principianti.

I/Le nostri/e allievi/e
esprimono un giudizio sui/sulle loro insegnanti di di disegno

Chiara

Insegnante di disegno

Una lezione introduttiva di conoscenza reciproca davvero interessante. Chiara è un'insegnante che mette le sue competenze al servizio dell'allievo ed è molto interessata a scoprire le motivazioni e gli obiettivi, prima di trasferire il suo sapere.

Silvia

Insegnante di disegno

Mi piacciono molto le lezioni di disegno con Silvia. È un'insegnante gentile e paciente, che conosce bene e ti insegna abilità basate sulle tecniche, che cerca di aiutarti a guardare le cose come sono davvero per disegnarle così, ma anche a...

Claudiane, 3 giorni fa

Silvia

Insegnante di disegno

Silvia è un'insegnante molto valida e competente, con un metodo collaudato e adatto anche ad un livello esordiente come il mio. Raccomandata vivamente :)

Daniele, 2 settimane fa

Michele

Insegnante di disegno

L’insegnante Michele è molto paziente e competente, predilige un metodo molto su misura degli allievi, rispettando i giusti tempi di apprendimento della persona, mi farebbe molto piacere riorganizzare nuove lezioni insieme a lui

Nicola, 2 settimane fa

Lorenzo

Insegnante di disegno

Sono molto contenta delle lezioni fatte con Lorenzo che è un insegnante esperto, paziente, culturalmente preparato e simpatico (che non guasta). Nelle poche lezioni fatte ha saputo farmi comprendere alcuni concetti che mi hanno permesso di...

Maria, 3 settimane fa

Francesca

Insegnante di disegno

e' stata molto brava nelle spiegazioni e i lavori sono stati molto interessanti ed anche divertenti.

Sabrina, 3 settimane fa

Le domande più frequenti:

💸 Qual è la tariffa media di un corso di Disegno livello per principianti?

Il prezzo medio di una lezione di Disegno livello per principianti è di 16 €.

Le tariffe variano in funzione di tre fattori:

  • L'esperienza dell'insegnante di disegno
  • Il luogo delle lezioni (a domicilio o online) e la situazione geografica 
  • La durata e la frequenza dei corsi

Il 97% degli/delle insegnanti offre la prima lezione.

Scopri le tariffe degli/delle insegnanti vicino a casa tua.

💡 Perché seguire un corso di Disegno livello per principianti?

Dei corsi di Disegno livello per principianti con un/un' insegnante specializzato/a sono l'occasione per imparare e progredire velocemente.

Scegli l'insegnante che preferisci e programma, in presenza o online, il corso in totale libertà!

Una chat ti consentirà di conversare direttamente con l'insegnante per scegliere e organizzare le lezioni in piena serenità.

Un motore di ricerca ti permette di trovare la perla rara tra centinaia di insegnanti privati/e.

Lanciati nella ricerca, basta un click!

💻 Gli/Le insegnanti di disegno livello per principianti propongono lezioni a distanza?

La maggior parte degli/delle insegnanti di disegno propongono corsi di Disegno online livello per principianti.

Non esitare a consultare i loro annunci o utilizzare il motore di ricerca (puoi scegliere il filtro via webcam) per scoprire i corsi di Disegno disponibili online.

🎓 Quanti sono gli/le insegnanti disponibili per dare dei corsi di Disegno livello per principianti?

2.840 insegnanti di disegno livello per principianti propongono un aiuto disegno.

Puoi cercare i lori profili e scegliere quello che corrisponderà di più alle tue necessità.

Scegli il tuo corso tra più di 2.840 profili.

✒️ Che voto medio è attribuito agli/alle insegnanti di TPL_MATIERE@ livello per principianti?

Su un campione di 688 voti, gli/le allievi/e attribuiscono un voto medio di 5,0 su 5.

Per qualsiasi dubbio o difficoltà, un servizio clienti è disponibile per trovare rapidamente una soluzione (per telefono o via mail, dal lunedì al venerdì).

Conoscere di più sulle domande più frequenti.

Voglia di imparare Disegno?

Potrai scegliere tra moltissimi insegnanti di Disegno di talento!

Visualizza più insegnanti Inizia subito

Corso di disegno base con i/le migliori insegnanti

Il disegno e i bambini: una forma di comunicazione fondamentale

È riduttivo pensare che gli schizzi che i bambini, anche quelli più piccoli, fanno con matite colorate, gessetti, pennelli, colori a cera, siano soltanto dei disegni. Anche se non si tratta di artisti di fama mondiale, qualsiasi opera del tuo bambino è una forma di comunicazione.

Questo vale ancora di più per i disegni dei primi mesi e dei primissimi anni di vita, l’età in cui il bambino non parla ancora e, quando parla, lo fa ancora in modo insicuro, incespicando sulle parole e sul loro significato. Ecco, allora, che il disegno rappresenta il suo modo di vedere il mondo, di interpretarlo, di trasformarlo, per renderlo simile a come lo vorrebbe.

Certo, ci sono infinite semplificazioni nei disegni di tuo figlio: le case sono quasi sempre dei quadrati o dei rettangoli, con una porta al centro e una o due file di finestre posizionate simmetricamente rispetto alla porta, un comignolo da cui esce il fumo anche in piena estate, … Gli alberi hanno tutti la stessa forma, con un tronco dritto e i rami a formare una fronda grossomodo circolare. E che dire delle persone? E della trasposizione su carta di proporzioni del tutto non corrispondenti alla realtà (in base alla fase di crescita, solitamente il bambino stesso o uno dei due genitori sono immensi, come se fossero onnipotenti)?

Ma, nonostante queste semplificazioni, il disegno di tuo figlio è il modo (o uno dei modi) che lui utilizza per comunicare con te, con il resto della famiglia e con le persone che incontra e cui fa dono delle sue opere. Il disegno è lo strumento che lui sceglie per esprimere le proprie sensazioni, i propri sentimenti e i propri pensieri.

Incentivare sempre il disegno del bambino

Se il disegno è una forma di comunicazione e se, per qualche tempo, è la sola forma di comunicazione di tuo figlio, ne consegue che dovrai avere un atteggiamento estremamente accorto nel confronto di questa sua arte.

Prima di tutto, un bambino va sempre incentivato a disegnare e non solo perché un bambino che disegna è un bambino autonomo, che consente ai genitori di continuare, per venti minuti, un’ora o più, il lavoro in smartworking o la cura della casa e la preparazione della cena. Il bambino deve avere sempre la possibilità di disegnare, non appena lo desideri e, a volte, anche se non lo dovesse chiedere. Impedirgli di fare dei tratti con le sue matite su un foglio equivarrebbe a dirgli di non parlare: insensibile e insensato!

È fondamentale, allora, che il bambino abbia sempre a disposizione tutto quello che occorre per disegnare. E, se in una qualsiasi casa (dei nonni, degli zii o degli amici dei genitori) è quasi scontato trovare dei fogli bianchi e delle matite (colorate o meno, non importa), non sempre si pensa a portarle con sé in qualsiasi occasione.

Il buon genitore di un figlio artista deve avere sempre con sé tutto l’occorrente, anche e soprattutto quando sale in auto o esce in bicicletta.

Se ti sembra che tuo figlio si stia annoiando, è quasi certo che risolverai la questione con il materiale per il disegno: quasi tutti i bambini, infatti, non appena percepiscono la possibilità di tracciare delle figure e di colorarle, dimenticano la noia, la stanchezza e, a volte, anche un eventuale mal di pancia.

Un artista trova la propria realizzazione in una mostra personale, quando le sue tele sono appese e quando gli appassionati d’arte fanno la fila per ammirare le sue opere. Con i bambini non è indispensabile incorniciare ogni opera (anche perché servirebbero centinaia di cornici, oltre ad un’intera sala di un museo per ogni piccolo artista), ma è sufficiente che loro si sentano premiati. E raggiungere questo risultato è piuttosto semplice: un po’ di scotch o delle puntine e i disegni faranno da tappezzeria alla camera, mentre i più riusciti, quelli più significativi, potranno avere il privilegio di prendere posto, con l’ausilio di un magnete, sulla porta del frigo!

Semplice, rapido e indolore; e nel frattempo il bambino si sentirà appagato, soddisfatto e considerato. Per restare in argomento, istruisci gli amici che ti vengono a trovare e i parenti più stretti: un disegno offerto da un bambino non si rifiuta mai; potrebbe scatenare una reazione inattesa!

Un’altra accortezza di cui tenere conto è quella di non correggere mai i disegni di un bambino: mai dire che la bicicletta non si fa così, che l’auto non ha le quattro ruote dallo stesso lato, che esiste una prospettiva e che va rispettata, che le case non hanno il tetto blu, … Il disegno è l’espressione della fantasia del bambino e noi adulti non abbiamo la fantasia che avevamo da piccoli: per questo non possiamo comprendere!

Il materiale indispensabile per far disegnare un bambino

Abbiamo accennato poco sopra alla questione del materiale che è bene avere in casa, nella borsa da passeggio e in auto. Se uno spostamento di poche ore o di un paio di giorni massimo è di certo complesso da affrontare con il kit degli acquerelli e tanto di tela, altri accessori di base possono essere sempre con noi; alle volte, bastano anche un’agendina e una penna a sfera, per far contento un bambino.

A casa, invece, deve esserci di tutto e di più.

La carta, prima di tutto; ne esistono diversi tipi: bianca e colorata, liscia e ruvida, a quadretti, a righe, tutta bianca e con motivi di sottofondo. E, poi, ci sono i diversi formati: dal tradizionale A4, al più grande A3, senza dimenticare i quadernoni, i quaderni piccoli, i block-notes e i post-it; in mancanza di altro, anche un ritaglio potrebbe andare bene.

Non c’è solo la carta su cui disegnare: i cartoncini più grossi oppure altri supporti meno tradizionali, come le scatole di cartone, le tavolette di legno, la stoffa,… Alla fantasia (del genitore, questa volta) non ci sono limiti.

E, poi, gli accessori per disegnare: dalla matita grigia, alle matite colorate, dalle penne a sfera, ai matitoni grandi e colorati, più semplici da impugnare all’inizio; e - perché no? - le mani stesse! Mano a mano che la manualità aumenta, è possibile sperimentare altre forme di pittura: gessetti su lavagna, a cera, pastelli, acquerelli, acrilici, ad olio, china,…

L’importante è che tuo figlio possa disegnare e che tu lo assecondi e lo accompagni, anche a distanza, alla scoperta di questa nuova e fondamentale attività!

Che cosa vuoi imparare?