Eccellente
commenti

La nostra selezione di insegnanti di kick boxing

Visualizza più insegnanti

5,0 /5

Insegnanti livello star con un punteggio medio di 5,0 stelle e più di 45 commenti positivi.

25 €/ora

Le migliori tariffe: il 97% degli/delle insegnanti offre la prima lezione. e un'ora di lezione costa in media 25€.

3 h

Rapidi/e come saette, gli/le insegnanti ti rispondono in media in 3h.

Imparare non è mai
stato così semplice

2. Organizza i tuoi corsi di Kick boxing

Dialoga con il/la tuo/a insegnante privato/a di kick boxing per spiegargli/le tuoi bisogni e le tue disponibilità. Programma le lezioni e procedi al pagamento in totale sicurezza utilizzando la chat di Superprof.

3. Vivi nuove esperienze

Il Pass Alunno ti dà un accesso illimitato ai profili di tutti/e i/le nostri insegnanti, prof, coach, maestri/e e alle Masterclass per un mese (rinnovabile). Un mese per scoprire nuove passioni con insegnanti in gamba di Kick boxing.

Le domande più frequenti:

💸 Qual è la tariffa media di un corso di Kick boxing?

Il prezzo medio di una lezione di Kick boxing è di 25 €.

Le tariffe variano in funzione di tre fattori:

  • L'esperienza dell'insegnante di kick boxing
  • Il luogo delle lezioni (a domicilio o online) e la situazione geografica 
  • La durata e la frequenza dei corsi

Il 97% degli/delle insegnanti offre la prima lezione.

Scopri le tariffe degli/delle insegnanti vicino a casa tua.

💡 Perché seguire un corso di Kick boxing?

Dei corsi di Kick boxing con un/un' insegnante specializzato/a sono l'occasione per imparare e progredire velocemente.

Scegli l'insegnante che preferisci e programma, in presenza o online, il corso in totale libertà!

Una chat ti consentirà di conversare direttamente con l'insegnante per scegliere e organizzare le lezioni in piena serenità.

Un motore di ricerca ti permette di trovare la perla rara tra centinaia di insegnanti privati/e.

Lanciati nella ricerca, basta un click!

💻 Gli/Le insegnanti di kick boxing propongono lezioni a distanza?

La maggior parte degli/delle insegnanti di kick boxing propongono corsi di

Kick boxing online.

Non esitare a consultare i loro annunci o utilizzare il motore di ricerca (puoi scegliere il filtro via webcam) per scoprire i corsi di Kick boxing disponibili online.

🎓 Quanti sono gli/le insegnanti disponibili per dare dei corsi di Kick boxing?

151 insegnanti di kick boxing propongono un aiuto kick boxing.

Puoi cercare i lori profili e scegliere quello che corrisponderà di più alle tue necessità.

Scegli il tuo corso tra più di 151 profili.

✒️ Che voto medio è attribuito agli/alle insegnanti di Kick boxing?

Su un campione di 45 voti, gli/le allievi/e attribuiscono un voto medio di 5,0 su 5.

Per qualsiasi dubbio o difficoltà, un servizio clienti è disponibile per trovare rapidamente una soluzione (per telefono o via mail, dal lunedì al venerdì).

Conoscere di più sulle domande più frequenti.

Voglia di imparare Kick boxing?

Potrai scegliere tra moltissimi insegnanti di Kick boxing di talento!

Visualizza più insegnanti Inizia subito

Essere seguiti/e dai/dalle migliori insegnanti per lezioni di kick boxing: un aiuto spesso indispensabile

Gli sport da combattimento: lezioni di kick boxing in Italia

Nata negli anni Cinquanta in Giappone, dalla fusione di karate e boxe, la kick boxing si è rapidamente diffusa in tutto il mondo occidentale, Italia compresa. Nel nostro paese, non si contano le palestre e i club dove è possibile seguire una o più volte a settimana lezioni di kick boxing.

Nelle palestre di kick boxing in Italia si praticano tutti gli sport da combattimento

In qualche caso, si trovano delle palestre espressamente dedicate alla kick boxing, nelle quali i corsi principali sono dedicati proprio a questa arte marziale che mixa tra loro colpi di piede e pugni. Più spesso, le lezioni si affiancano a quelle di altre discipline, come il karate, il kung fu o la boxe; molti club di arti marziali, infatti, allo scopo di attirare un maggior numero di atleti, organizzano in fasce orarie e giorni differenti corsi differenti.

A Milano, trovi O.P.I. Gym, MMA Atletica Boxe e Glorius Fight Gym; a Roma, Pro Fighting, Kombat Gym e Fortitudo Boxe; a Bologna, la Palestra del Borgo e la Muay Lak Academy; a Napoli, la Kickboxing Vomero e la Fulgor Boxe; a Catania, Academy Kick Boxing Club Muay Thay e Tiger Gym; …

Quale abbigliamento per praticare kickboxing?

Cosa ti serve per seguire le lezioni di kick boxing in Italia? Abbigliamento e attrezzatura sono semplici e per niente costosi. Nel borsone, dovrai inserire un pantalone lungo, un paio di guantoni e le protezioni per i piedi; non dimenticare i paradenti, che, per quanto fastidiosi da tenere in bocca, possono evitarti costose sedute dal dentista. In alcuni casi, gli allenatori di kick boxing possono consigliare o imporre, anche in base all’età degli atleti, para tibie, ginocchiere e caschetto, mentre sono sempre fortemente indicati para seno per le atlete e conchiglia per gli atleti.

L’allenamento delle lezioni di kickboxing

I pugni ammessi derivano più dalla boxe che dal karate e sono:

  • Il diretto
  • Il gancio
  • Il montante

I calci, invece, arricchiscono la gamma dei colpi tradizionalmente insegnati nel karate:

  • Calcio frontale
  • Calcio laterale
  • Calcio circolare
  • Calcio girato
  • Calcio incrociato
  • Calcio ad ascia
  • Calcio ad uncino

A questi, gli atleti di kick boxing più preparati e più performanti aggiungono i calci ruotati e i calci saltati.

Nelle varie trasformazioni che la disciplina originale ha attraversato nel corso dei decenni, si trovano anche colpi con ginocchia e con gomiti, ma si esce, in questo caso, dalla sfera strettamente riservata ai praticanti di kick boxing.

Le lezioni di kickboxing: quale allenamento?

L’allenamento di kickboxing, come è facile immaginare leggendo l’elenco dei colpi che è possibile dare all’avversario e che è necessario imparare ad evitare o a parare, non sarà dei più leggeri.

La resistenza, da raggiungere con un allenamento intenso, frequente e costante, avrà ottimi risultati sull’apparato cardiovascolare dell’atleta. Ma non solo: per sferrare colpi rapidi e potenti, sarà necessario potenziare tutto l’apparato muscoloscheletrico. Gambe, addominali, glutei, braccia, spalle di un atleta di kickboxing sono sodi, solidi e scattanti; anche lo stretching è fondamentale, considerata l’importanza che in gara rivestono i calci: questi dovranno essere veloci, potenti e dovranno arrivare molto in alto.

Gli sport di combattimento derivati dalla kickboxing

Quest’arte marziale può essere praticata sul tatami (versione light contact) o sul ring (versione full contatct) e si declina in diverse sotto discipline, nelle quali sono evidenti gli influssi di altre arti marziali e dei diversi paesi del mondo in cui hanno preso origine:

  • Musti-yuddha, proveniente dal sub continente indiano
  • Kick boxing olandese: la si trova in particolare tra i praticanti di MMA (mixed martial arts) e di K-1. Combina i gesti atletici più duri di Muay Thai, boxe e Kyokushinkai (karate i cui combattimenti sono ritenuti tra i più estremi)
  • Kick boxing giapponese
  • Muay Boran, arrivata dal sud est dell’Asia
  • Muay Lao, giunta in occidente dal Laos
  • Muay Thai, una kick boxing di origine tailandese
  • Pradal Serey, stile originario della Cambogia
  • Savate, l’arte marziale nata lungo la Senna, che si pratica con delle scarpette rigide
  • Lethwei, nativo del Mynamar; ammette l’uso dei colpi di testa

Che si tratti di kick boxing, Muay Thai o Thai Boxe, Savate, Karate full contact, Krav Maga o qualsiasi altro sport di combattimento, lo spirito con cui salire sul tatami è sempre lo stesso: il rispetto dell’avversario. Per quanto dure possano essere le lezioni e gli allenamenti e per quanto i colpi di piedi e di pugno possano sembrare dolorosi da ricevere o pericolosi in assoluto, chi si allena lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, … sa benissimo che l’intento degli atleti di queste discipline non è di far del male all’altro, ma di stare assieme agli altri, condividendo momenti di crescita, di soddisfazione, di sconfitte anche, ma sempre nel rispetto dell’avversario. Tanto in allenamento, quanto in gara!

Che cosa vuoi imparare?