Pagina iniziale
Dare lezioni
,
Cerca vicino a casa mia Online

Top ville

Pagina iniziale
Dare lezioni
Eccellente
commenti

La nostra selezione di insegnanti privati/e di statistica a Trieste

Visualizza più insegnanti

5,0 /5

Il voto medio dato ai/alle nostri/e insegnanti di statistica a Trieste è di 5,0 con più di 5 commenti.

19 €/ora

Le migliori tariffe: il 87% dei/delle nostri/e insegnanti offre la prima ora di lezione. In media, le lezioni di statistica a Trieste costano 19€.

5 h

Veloci come saette, i/le nostri/e insegnanti ti rispondono in 5h.

Imparare non è mai
stato così semplice

2. Organizza le tue lezioni private di statistica a Trieste

Parla con l'insegnante di statistica per condividere le tue necessità e disponibilità. Programma le lezioni di statistica e pagale in tutta sicurezza attraverso la chat Superprof. Trovare lezioni di statistica a Trieste non è mai stato così facile.

3. Vivi nuove esperienze

Il "Pass Alunno" ti consente l'accesso illimitato a tutti/e gli/le insegnanti, coach, maestri/e alle masterclass di Statistica a Trieste, o in altre città, oppure online, per 1 mese. Un mese intero per scoprire nuove passioni.

Le domande più frequenti:

💸 Qual è la tariffa media di un/un'insegnante di statistica a Trieste?

A Trieste, il costo medio di un/una professore/essa privato/a di statistica è di 19€ all'ora. I costi variano a seconda di ogni insegnante, poiché è l'insegnante stesso a stabilire la propria tariffa.

I fattori che gli/le insegnanti prendono in considerazione per fissare il prezzo delle lezioni sono la propria esperienza e formazione, il luogo dove avverano le lezioni: (a casa dell'alunno/a, a casa  del/della professore/ressa, oppure via webcam), la frequenza delle lezioni e la la durata, e  la concorrenza degli insegnanti di statistica in quella zona.

 

La maggior parte dei/delle nostri/e professori/esse di statistica offre gratuitamente la prima lezione.

 

Scopri le tariffe degli/delle insegnanti nella tua zona con una semplice ricerca su Superprof.

🧑‍🏫Ci sono docenti disponibili per impartire lezioni private di statistica a Trieste?

A Trieste e dintorni ci sono 23 professori/esse disponibili per corsi privati di statistica.

 

Guarda la lista dei/delle professori/esse di statistica a Trieste ed entra in contatto con quello/a che più ti convince.

Prima scegliere puoi leggere il percorso dell'insegnante sul suo annuncio, la sua metodologia e le sue esperienze, le raccomandazioni degli/delle ex allievi/e e i dettagli riguardo la tariffa delle singole lezioni o gli eventuali pacchetti di ore.

 

Vedrai che trovare un/un'insegnante di statistica sarà facilissimo!

💻 Si può imparare la statistica a distanza con un/una prof trovato/a su Superprof?

Assolutamente sì! La maggior parte dei/delle nostri/e insegnanti, oltre a dispensare lezioni presenziali, propongono corsi via webcam.

 

Le lezioni via webcam sono meno care rispetto ai corsi a domicilio perché non ci sono supplementi di trasporto e sono più flessibili con l'orario perché si risparmia il tempo del tragitto.

 

Le lezioni di statistica a distanza sono un'ottima opportunità per imparare e alzare la propria media. Ti basterà avere un computer, una connessione a internet e un quaderno per prendere appunti a portata!

✍🏻 Su Superprof, qual è stato il voto medio attribuito ai/alle nostri/e insegnanti di statistica a Trieste?

Gli/le professori/esse di statistica di Trieste hanno ricevuto un totale di 5 opinioni e il voto sulla media globale è di 5,0 su 5. Non male, no?

 

Dietro Superprof c'è un'equipe disponible dal lunedì al venerdì per rispondere ai tuoi dubbi. Puoi contattarci per telefono o via mail.

 

Hai qualche domanda ulteriore? Visita la sezione delle domande frequenti, oppure contatta il nostro servizio clienti, disponibile 5 giorni su 5, troverai delle persone disponibili e pronte a rispondere alle tue domande.

 

Puoi contattarci via telefono o per mail.

📈 Perché scegliere un corso di statistica a Trieste?

La statistica è una materia molto importante e spesso critica nel percorso scolastico e accademico di molti/e studenti di alcuni istituti superiori e delle facoltà di economia e di sociologia.

 

Negli istituti professionali, la statistica rappresenta uno scoglio insormontabile per tanti studenti. Molti ragazzi e molte ragazze non sono in grado di comprendere il rilievo di questa materia. Inoltre, più si va avanti con il percorso, più gli argomenti diventano complessi. Prendere corsi personalizzati di statistica permette di stare al passo con il programma e comprendere una disciplina che potrebbe altrimenti rivelarsi incomprensibile.

 

Le ripetizioni di statistica sono indicate non unicamente per gli/le alunni/e con difficoltà, ma si rivolgono anche a quegli/lle studenti/esse che, pur non avendo grandi lacune desiderano alzare la propria media, approfondire un argomento, o prepararsi per l'anno che viene o per un esame universitario. Inoltre, qualche nozione di statistica può sempre rivelarsi utile anche nel quotidiano, per comprendere meglio le notizie sui giornali e il mondo che ci circonda.

 

Che cosa aspetti a metterti in contatto con i/le nostri/e insegnanti di statistica a Trieste?

Voglia di iimparare?

Potrai scegliere tra moltissimi insegnanti di talento!

Visualizza più insegnanti Inizia subito

Corso statistica per sciogliere tutti i dubbi

Statistica: capirne le ragioni e studiarla a Trieste

Oggi giorno, viviamo sempre più in situazioni dove la statistica è spesso adoperata tanto per leggere il reale e cercare di affrontare i problemi correnti nel migliore dei modi, quanto per legittimare scelte politiche ed istituzionali agli occhi della maggioranza dei cittadini.

È chiaro, allora, che capire qualcosa di statistica a Trieste, come a Napoli, per rendersi cittadini attivi, senzienti e in possesso di discernimento relativamente all’amministrazione della cosa pubblica e della vita privata, diventa praticamente indispensabile.

Naturalmente, una cosa è scegliere la statistica come professione, un’altra è tentare di non restarne vittima, ossia volere semplicemente riuscire a decifrare innumerevoli grafici ed interpretare le percentuali che quotidianamente ci vengono sottoposte, al fine di convincerci a scegliere, ad approvare, a rispettare nuove imposizioni.

La statistica: una disciplina invadente

Nel corso del tempo, le scienze statistiche sono divenute via via più capaci di apportare risposte descrittive, predittive e collegarle ad intenti risolutivi: medicina, organizzazione aziendale, qualità di vita, gestione della salute dei cittadini.

La statistica si è gradualmente imposta come legittima guardiana del reale, al crocevia tra scienze esatte e scienze umane, ad esempio.

Tante sono le critiche che, nelle diverse epoche, le sono state mosse. Ed esse continuano, giustamente, ad essere quotidianamente formulate: critiche da parte di chi non riesce ad orientarsi tra i numeri e le previsioni, critiche di chi teme e riconosce nella statistica un oscuro strumento che potrebbe anche malevolmente essere adoperato per manipolare e forgiare la realtà per fini non sempre esclusivamente benevoli ed umanitari.

Si accusa la statistica di essere arida. Si accusano coloro che se ne servono di voler mettere da parte l’individualità, che invece è tipica dell’uomo e del suo vivere.

Vediamo, a tal proposito, alcune delle frasi più celebri ed alcuni degli aforismi, che non cessano di scatenarsi in tema di statistica.

La statistica e il sorriso dolce-amaro

La statistica è la prima delle scienze inesatte (Edmond e Jules de Goncourt).

Naturalmente, non fatichiamo a capire il senso di questa affermazione: la statistica fa della media il suo concetto base, quando si tratta di descrivere sinteticamente una realtà. Ora, vediamo tutti bene che parlare di uomo medio, di età media, di reddito medio non è sempre foriero di riflessioni ed osservazioni che possano considerarsi precise, attente e scrupolose, nell’analisi di problematiche e tipicità individuali.

Naturalmente, questa critica è quella che un profano può condividere e che, invece, uno statistico smonterebbe rapidamente, appigliandosi alla precisione del concetto di media aritmetica.

Tutto sta, allora, nel cosa si vuol fare di un dato numerico come questo!

La statistica: l’unica scienza che permette ad esperti diversi, usando gli stessi numeri, di trarre conclusioni

diverse (Evan Esar).

Anche in questo caso, non si può non sorridere, leggendo l’aforisma. E, ugualmente, non si può non essere d’accordo col suo autore. Tutto dipende sempre dal modo e dal fine con cui si ricorre ad una affermazione numerica. I valori di riferimento – è chiaro – non possono non essere ritenuti fondamentali nell’orientamento che uno studioso darà alla sua lettura di cifre e decimali.

La statistica è come il bikini: ciò che mostra è suggestivo, ma ciò che nasconde è più importante (Irving R. Levine).

Esistono diversi modi di guardare ai numeri ed alle informazioni che la statistica offre: sia in termini descrittivi, sia in ambito predittivo. Occorrerebbe sempre prendere in esame ogni parte della realtà. Tanto la maggior parte e la maggioranza sono considerarsi parti preponderanti del reale, altrettanto le parti minoritarie, meno pubblicizzate da grafici e numeri andrebbero scandagliate a fondo, prima di procedere a teorizzazioni, conclusioni di portata generale e soprattutto decisioni di rilievo che riguardino la totalità.

Se torturi i numeri abbastanza a lungo, alla fine confesseranno ogni cosa (Greg Easterbrook).

Questa affermazione può corroborare l’interpretazione della precedente. Da un alto, si potrebbe interpretarla come una critica aperta, una sorta di accusa di mendacità, rivolta a certe statistiche. Analizzando però meglio il significato recondito, potremmo invece trarne un altro insegnamento. Ogni statistica può essere letta in diversi modi: superficialmente o globalmente. I numeri possono essere in grado di fornire tanto dettagli sulle minoranze (anche per sottrazione), quanto informazioni generali sulla maggior parte di una popolazione. Naturalmente, la superficialità della lettura, la fretta con cui sia adoperano, leggono e propongono i numeri dipende dai valori di riferimento di chi li manipola e di chi ne fa uso.

Sta a noi porci sempre nella postura di chi si informa a trecentosessanta gradi, senza pregiudizi di sorta e con la curiosità costante di colui che vuole guardare una figura solida girandole attorno, ossia da ogni lato e da ogni prospettiva.

Statistica a Trieste, per capire da soli il reale

E se optassi per un corso di studi in Scienze Statistiche ed Attuariali? Si tratta di una delle lauree magistrali dell’Ateneo triestino, il quale, d’altro canto, propone dapprima una triennale in Statistica ed informatica per l’azienda, la finanza e l’assicurazione, nonché una laurea magistrale in Data Science and Scientific Computing.

Consideriamo la triennale di Statistica per l’azienda, la finanza e l’assicurazione.

Il corso di studi che si tiene a Villa Necker ha durata triennale e prevede 180 crediti formativi. È ad accesso libero e tutti gli insegnamenti sono tenuti in lingua italiana.

La laurea breve codificata dal MIUR con il codice L-41 è stata attivata nel 2008. Questo percorso consente di ricoprire ruoli come quello di tecnico statistico ed informatico, in settori economico, demografico, medico, aziendale e commerciale. Ciò significa che la laurea dà la possibilità di lavorare presso enti pubblici, presso uffici statistici nazionali, presso centri di ricerca, per società che effettuano ricerche di mercato, per aziende pubbliche che offrono beni e servizi. Il settore assicurativo e delle banche è ovviamente tra le aree maggiormente interessanti per chi segua questa strada formativa.

Tra gli insegnamenti fondamentali di questo corso di studi, vi sono, ovviamente:

  • matematica base;
  • statistica base;
  • matematica applicata;
  • statistica-informatica.

Tre ambiti di riferimento che non è difficile riconoscere da subito come “il proprio campo” o, al contrario, qualcosa di assolutamente “incomprensibile e detestabile”!

La laurea specialistica in Statistica a Trieste

Due possibilità diverse esistono presso l’ateneo triestino per specializzarsi in statistica dopo una triennale:

  • Studiare Scienze statistiche ed attuariali (LM-83);
  • Iscriversi al corso di laurea magistrale in Data Science and Scientific Computing.

Gli insegnamenti caratterizzanti, nel primo caso, saranno:

  • economia e finanza delle assicurazioni,
  • gestione del rischio finanziario,
  • inferenza statistica bayesiana,
  • statistica assicurativa,
  • statistica computazionale e metodi multivariati,
  • tecnica attuariale dei fondi pensione,
  • tecnica attuariale delle assicurazioni danni.

Nel secondo, invece, gli insegnamenti caratterizzanti sono:

  • Probabilistic Machine Learning,
  • Statistical Learning for Data Science,
  • Data Management for Big Data.

Gli insegnamenti comuni ad altre sotto-aree, invece, saranno: Advanced Programming and Algoritmic Design,

Foundations of High Performance Computing,

Introduction to Machine Learning,

Statistical Methods for Data Science,

Numerical Analysis.

Che cosa vuoi imparare?