« L'uccello che vola non ha padrone. » Proverbio Occitano

E’ assodato: gli uccelli ci rendono felici. Secondo Joel Methorst, ricercatore dottorando al Centro di ricerca in biodiversità e clima di Senckenberg, all’iDiv e all’Università Goethe a Francoforte, l’aumento  del numero di uccelli presenti attorno a noi ci renderebbe più felici che un aumento di stipendio. Allora corri nel tuo giardino o in un parco ed ascolta gli uccelli cantare!

I migliori insegnanti di Canto disponibili
Marco
5
5 (35 Commenti)
Marco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (51 Commenti)
Valentina
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marcella
5
5 (36 Commenti)
Marcella
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (7 Commenti)
Paolo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valerio
5
5 (13 Commenti)
Valerio
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Rolando
4,9
4,9 (17 Commenti)
Rolando
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lucia
5
5 (21 Commenti)
Lucia
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alessandra
5
5 (10 Commenti)
Alessandra
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marco
5
5 (35 Commenti)
Marco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (51 Commenti)
Valentina
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marcella
5
5 (36 Commenti)
Marcella
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (7 Commenti)
Paolo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valerio
5
5 (13 Commenti)
Valerio
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Rolando
4,9
4,9 (17 Commenti)
Rolando
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lucia
5
5 (21 Commenti)
Lucia
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alessandra
5
5 (10 Commenti)
Alessandra
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Quali uccelli sono in grado di cantare?

Tutti gli uccelli sono in grado di cantare, a parte qualche rara eccezione. Non è il caso ad esempio della cicogna, che si esprime battendo il becco. Ma la maggior parte degli uccelli possono cantare ed esprimersi con delle grida o dei suoni più melodiosi.

Solo le cicogne non possono cantare, comunicano con il loro becco.

Tuttavia, il canto non è innato negli uccelli così come il linguaggio non è innato nei bebé. Gli uccellini devono dunque imparare a cantare imitando i loro genitori. Questa fase di apprendimento può prendere vari mesi e realizzarsi in più tappe.

In un primo tempo, gli uccellini iniziano ad emettere qualche suono non strutturato. Questi piccoli suoni sono fondamentali per farsi capire in attesa di poter cantare in modo più strutturato.

Gli uccellini imparano in seguito ad imitare poco a poco i loro genitori, ed imparano anche le varianti specifiche della propria colonia o zona geografica. Perchè in effetti, gli uccelli possono avere delle specie di dialetti, delle varianti a seconda del loro ambiente. Quindi, capita che gli uccelli di una stessa specie non si capiscano. Il canto è quindi proprio una storia di apprendimento per gli uccelli.

Fra gli uccelli che cantano di più in Italia possiamo trovare soprattutto:

  • Il pettirosso,
  • Il cardellino,
  • Il merlo,
  • L’usignolo,
  • Il tordo bottaccio,
  • Il passero.

Questi uccelli fanno parte degli uccelli più famosi per il loro canto. Alcuni uccelli hanno dei canti molto variati, come il tordo bottaccio che è in grado di collegare diverse sequenze di suoni molto diversi gli uni dagli altri, al punto che si potrebbe pensare che si tratti di più uccelli diversi.

E’ anche possibile approfittare del canto del canarino, un uccello addomesticato. Quest’ultimo è anche oggetto di concorsi di canto.

Infine, il cuculo koël, così come il cardinale dal petto rosa fanno ugualmente parte degli uccelli che hanno il più bel canto del mondo, ma non si trovano in Italia. Dovrai quindi accontentarti degli uccelli precedentemente citati per la felicità delle tue orecchie.

Perchè gli uccelli sono capaci di cantare?

Gli uccelli non hanno la laringe, come gli umani. Essi, sono muniti di un organo chiamato seringe, che si presenta sotto forma di bolla nella parte inferiore della trachea. Questa seringe è ciò che permette agli uccelli di emettere delle grida e dei suoni melodiosi. Due membrane sottili sono connesse alla seringe e permettono agli ucclli di cantare due suoni in contemporanea.

I piccoli imparano a cantare vicino ai loro genitori.

Tutto questo insieme permette agli uccelli di comunicare tra loro con dei sistemi di canto a volte molto sofisticati per gli uccelli più evoluti.  Il canto degli uccelli può raggiungere fino a 110 decibel. Per farti un’idea, si tratta della stessa potenza del clakson di un’automobile.

Questa potenza è molto utile agli uccelli poichè questi ultimi devono essere sentiti il più lontano possibile. In effetti, i loro congeneri non si trovano sempre vicino ed è importante per la loro sopravvivenza e la coesione del gruppo di potersi ritrovare facilmente. E’ per questa ragione che gli uccelli si adattano anche all’ambiente nel quale si trovano, se quest’ultimi si trovano in un ambiente che produce un eco, gli uccelli realizzano allora dei suoni piuttosto lunghi, affinchè questi ultimi non si sovrappongano.

Farsi sentire ed essere compresi è essenziale nella vita di un uccello. Il canto permette soprattutto per i maschi, di marcare il loro territorio nei confronti degli altri maschi, difendono così il loro nido. Il canto serve anche ai maschi per sedurre una femmina in primavera, durante la stagione degli amori. Grazie al suo canto, l’uccello attira la femmina, prima di accoppiarsi ed assicurare la sopravvivenza della specie.

Cantare permette anche agli uccelli di indicare un pericolo e di avvisare gli altri, il canto permette quindi di salvare i propri congeneri, ma anche a volte gli altri uccelli.

Il canto per gli uccelli è anche un modo per comunicare tra di loro e creare un legame. Numerosi uccelli vivono e si spostano in gruppo. Potersi riconoscere, ritrovarsi è importante perchè il gruppo resti unito, soprattutto durante le migrazioni, o per ritrovarsi in una vegetazione abbondante.

In maniera generale, gli uccelli cantano soprattutto al mattino quando le temperature sono basse e l’ambiente piuttosto calmo. Il suono così si trasmette meglio.

Come riconoscere i canti degli uccelli?

Sogni di riconoscere ogni canto di uccello che si trova nel tuo giardino? È assolutamente possibile diventare un ornitologo amatore osservando la natura nel quotidiano. Per questo, approfitta di ogni momento nella natura per fermarti ed osservare un uccello vicino a te. Dovresti innanzitutto riconoscerlo visivamente. Per questo, esistono numerosi libri e schede pedagogiche che ti permetteranno ci confrontare l’uccello che hai di fronte con varie illustrazioni.Una voltache hai reperito l’uccello, ascolta il suo canto e cerca di concentrarti su di lui.

Passare del tempo nella natura permette di capirla meglio.

Gli uccelli emettono dei canti diversi a seconda di quello che desiderano esprimere. Quindi non è perchè senti un tipo di canto in un determinato momento che sentirai lo stesso più tardi. E’ dunque importante conoscere l’insieme dei canti che l’uccello è in grado di fare.

Per andare più veloce, puoi aiutarti con degli strumenti come i video su Youtube che ti propongono di scoprire i canti di ogni specie. Sarà quindi più facile sentire il canto nella natura, fra tutti gli altri canti di uccelli. Al contrario, una registrazione sonora evidentemente non sarà mai così di qualità come il vero canto dell’ uccello. Un lavoro sul campo è quindi comunque necessario.

Per aiutarti, esistono anche delle applicazioni mobili come Birdnet, che permettono di sapere a quale uccello corrisponde il canto che senti. Per far ciò, niente di più semplice, l’applicazione registra i suoni dell’ambiente, quindi basta cliccare sul grafico per conoscere il nome degli uccelli. Diventerai presto un esperto!

Come riprodurre un canto di uccello?

Una volta che saprai riconoscere i canti di uccelli, potrai cominciare l’apprendimento per cantare come loro. Ma attenzione, non è per tutti e servirà molto allenamento per riuscire una tale prodezza. Tuttavia non è impossibile!

Scegli un uccello del tuo giardino ed osservalo con lo scopo di imitarlo.

Inizia con il concentrarti su un uccello particolare. Non serve cercare di imitare tutti gli uccelli del tuo giardino fin dall’inizio, rischieresti di fallire per ognuno di loro. Segline uno, il pettirosso per esempio, e concentrati sul suo canto. Nota ad esempio tutte le specificità del suo canto in un quaderno. Questo ti aiuterà in seguito a riprodurre il canto in modo conforme. Puoi anche realizzare una registrazione audio affinchè ciò sia più semplice.

In seguito, bisognerà allenarsi trovando il miglior equilibrio tra la posizione della lingua, la forma della bocca, e la quantità d’aria espulsa. Per aiutarti, pensa a seguire un corso o uno stage con un professionista o perlomeno, con un appassionato di ornitologia.

Le persone che sanno imitare gli uccelli propongono a volte dei laboratori allo scopo di trasmettere il loro sapere.

Puoi anche aiutarti con dei libri e dei video per conoscere sempre meglio il canto degli uccelli e riuscire ad imitarli meglio.

Non esitare a trovare dei video di Jean Boucault e Johnny Rasse,  degli artisti che propongono uno spettacolo musicale basato sul canto di uccelli, che loro stessi riproducono in modo spettacolare.

Esiste anche uno strumento magico allo scopo di comunicare con gli uccelli: il richiamo.

Il richiamo è una specie di fischietto in legno che permette di riprodurre il canto di un uccello preciso. In altri termini, non avrai un richiamo per tutti gli uccelli ma piuttosto un richiamo diverso per ogni uccello: cinciallegra, passero, picchio muratore, pettirosso, scricciolo, ecc...

E’ uno strumento molto antico poichè i fischietti in osso erano già utilizzati dagli uomini preistorici per attirare la selvaggina. Oggi, il richiamo si è modernizzato e permette di comunicare facilmente con gli uccelli. Una volta che avrai padroneggiato lo strumento, non ti resta altro che ad instaurare una discussione con un uccello.

Tuttavia, fai attenzione a non disturbare gli uccelli. Prova con un colpo di fischietto ed aspetta di vedere la reazione dell’uccello. Lascialo avvicinarsi da solo, non importi sul suo territorio.

Il richiamo è molto semplice da utilizzare e potrà servire a tutta la famiglia, grandi e piccoli! E adesso c’è solo da divertirsi!

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (1 voto(i))
Loading...

Paola

Traduttrice, insegnante, chissà un giorno....scrittrice. Ma con un'infinita passione per le lingue straniere