Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Le cose da sapere per imparare l’arabo letterario

Di Alice, pubblicato il 21/02/2019 Blog > Lingue straniere > Arabo > Imparare Arabo Classico: Come Parlare, Leggere e Scrivere?

Arabo letterario, arabo dialettale, arabo classico, arabo standard moderno… Cosa indicano tutti questi termini? Non c’è una sola lingua araba parlata nel mondo?

La risposta è no!

L’arabo è la lingua impronta del Corano, di cui le prime tracce risalgono all’antichità. Proprio come per l’alfabeto latino, la lingua araba si è evoluta moltissimo nel tempo.

Il corso di arabo che seguirete sarà certamente dedicato alla scoperta dell’arabo letterario.

Si tratta di una variante della lingua adottata da tutti i paesi arabofoni per superare i problemi di comunicazione. Si contrappone all’arabo dialettale che è proprio di ogni paese.

Volete imparare arabo con lezioni private?

Superprof vi rivela tutte le cose da sapere per imparare bene a parlare, leggere e scrivere l’arabo classico.

Alla scoperta dell’arabo letterario

Prima di buttarvi nel vostro corso arabo… cos’è l’arabo letterario?

Poiché parliamo di arabo classico, cominciamo col definire cos’è una lingua classica: è una lingua dotata di prestigio in quanto portatrice di una letteratura che è considerata come classica: antica, fondante, degna di essere insegnata e imitata.

I testi sacri e liturgici sono scritti in arabo classico. L’arabo classico permette di leggere i testi antichi e sacri, come il Corano.

La lingua classica si oppone a quella vernacolare, che è utilizzata quotidianamante.

L’arabo classico – e il persiano – è una lingua di grande estensione, poiché è praticata da 270 milioni di individui in tutto il mondo arabo-musulmano.

L’arabo letterario è invece la variante linguistica utilizzata da intellettuali, dai media e dalle istituzioni, riconosciuta come lingua internazionale.

Ottava lingua al mondo, l’arabo letterario raggruppa l’arabo classico e l’arabo standard moderno. La linguistica lo definisce una “lingua tetto”.

Si distingue dall’arabo dialettale che comprende i dialetti arabi regionali: arabo egiziano,marocchino, marocchino-beduino, algerino, tunisino…

Prendere lezioni di arabo letterario permette l’accesso a testi antichi, risalenti anche a più di mille anni fa.

L’arabo letterario è quindi quello dello scritto, dei testi antichi e attuali ma anche dei documenti sacri come il Corano.

La lingua araba è molto insegnata anche in Italia. Potete scegliere se

  • imparare attraverso corsi di arabo a domicilio: in tal caso, andate sul sito di Superprof
  • scegliere lezioni arabo online
  • imparare la lingua del Corano direttamente in una moschea.

Le origini dell’alfabeto arabo

Per spiegare l’attuale diffusione della lingua araba, bisogna comprendere la potenza di questa lingua nel corso della storia.

420 milioni di persone nel mondo sono arabofoni e l’arabo è anche la lingua sacra dell’Islam, praticata da un miliardo e trecento milioni di persone.

Tutti i paesi del mondo arabo utilizzano l’arabo come lingua ufficiale.

Un’origine fenicia e aramaica dell’alfabeto arabo

L’alfabeto arabo e la calligrafia hanno conosciuto un’evoluzione nel corso dei secoli.

Ma quali sono le origini dell’alfabeto arabo?

Sembrerebbe che l’alfabeto arabo derivi dall’aramaico, discendente a sua volta da quello fenicio. L’alfabeto dei fenici, un popolo antico originario dell’attuale Libano, avrebbe creato l’alfabeto ebraio, greco, cirillico e latino.

Non lo sapevate?

Anche il nostro latino proviene quindi dal Libano e dalla Siria!

Gli storici sono d’accordo sull’origine aramaica dell’alfabeto arabo ma non sanno dire se possegga una radice nabatea o siriana. Esiste ancora un vero dibattito sulle origini della scrittura araba.

Corsi arabo approfonditi sapranno sicuramente raccontarvi molte curiosità su questo tema!

Lo sviluppo lento e progressivo della lingua araba

L’ipotesi è che nel V secolo a.C. alcune popolazioni chiamate Nabatea e installate nell’attuale Giordania (a Petra) utilizzassero una forma di alfabeto arabo, un aramaico intriso di arabismi.

La storia della lingua araba nei secoli è molto affascinante e coinvolge moltissime popolazioni. L’arabo preislamico deriverebbe dai Nabatei, popolazione dell’antica città di Petra, in Giordania.

Le lettere dell’aramaico si sarebbero unite a poco a poco le une alle altre per entrare nel formato dei papiri. Nel IV secolo la lingua araba ha sostituito l’aramaico. Poi, nel 512, l’alfabeto arabo si è attestato per poi espandersi.

Si è passato dai 22 ai 28 segni poi si sono creati, al di sopra delle lettere legate alla base, dei puntini.

Così, imparare arabo e alfabeto arabo richiede una vera manualità per poter scrivere vocali e consonanti e lavorare sulla corretta pronuncia.

La difficoltà maggiore che avrete a lezione di arabo sarà la forma che prendono le lettere a seconda della loro posizione:

  • isolata
  • iniziale
  • mediana
  • finale.

La pronuncia e la scrittura dell’arabo

Appena avrete assimilato le lettere arabe, potrete cominciare a divertirvi con i fonemi.

Come migliorare la propria pronuncia dell’arabo?

Grazie al supporto di un insegnante e di lezioni di arabo, anche imparare la corretta pronuncia e scrittura dell'arabo non sarà una missione impossibile. Pronuncia e scrittura dell’arabo possono sembrare difficili… ecco perché seguire un corso di arabo!

La fonetica araba

Come per i corsi di qualsiasi materia, anche un corso di arabo è oneroso in termini di investimento personale. Imparare arabo vuol dire approfondire innanzitutto il suo sistema consonantico molto complesso.

Esistono diverse consonanti per la cui pronuncia serve una piccola ginnastica boccale. Importante anche riprodurre correttamente il suono delle consonanti gutturali per non snaturare il senso della frase.

Lavorare sulla pronuncia dell’arabo

Per raggiungere un buon livello nell’espressione orale, ripetete le sillabe durante le lezioni di arabo con il vostro professore.

La ripetizione delle lettere pronunciate ad alta voce ne permetterà la memorizzazione. e

Tenete comunque conto che il miglior corso arabo è una permanenza prolungata in un paese del mondo arabo.

Partite per una full immersion culturale e linguistica, se potete, scegliete corsi di arabo intensivi e dedicatevi davvero a questa lingua bellissima!

Imparare arabo con un corso individuale

Sicuramente lo sapete già: si scrive e si legge in senso inverso rispetto all’alfabeto latino: da destra a sinistra.

Per imparare a scrivere le lettere arabe e perfezionare il vostro vocabolario, potete optare per:

  • un corso di arabo a domicilio
  • lezioni di arabo in una scuola di lingue
  • imparare arabo online
  • guardare tutorial e video su YouTube
  • visitare siti per imparare arabo da principianti
  • scaricare app sullo smartphone
  • essere motivati e rigorosi.

In una prima fase, il vostro insegnante vi farà fare cose ripetitive come riprodurre a mano le lettere…

Questo sollecita la memoria visiva. Scrivere le lettere arabe alif, ba, ta, fa, lam, mim, la hamza, ecc., permetterà di fare enormi progressi.

In questo modo potrete riprodurre o inventare dialoghi semplici. La scrittura di un dialogo in arabo è un formidabile esercizio didattico che permette di imparare con efficacia.

Imparare le cifre e i numeri arabi

L’apprendimento delle cifre arabe è una delle basi dei ogni corso arabo.  Si conoscono spesso le cifre da 1 a 10 delle altre lingue europee – inglese, tedesco, spagnolo, francese – allora perché non quelle arabe?

Anche nelle scienze e nella matematica, il mondo arabo ha avuto molto da dire nel corso della storia. Le cifre dette “arabe” sono in realtà un prestito del sistema di numerazione indiana.

Se partite per un soggiorno in un paese del mondo arabo, le cifre vi saranno utili anche per le piccole cose della quotidianità:

  • chiedere l’ora
  • fare la spesa
  • parlare a lavoro
  • sapere la data
  • parlare di distanze

Matematica e cultura araba hanno avuto forti ripercussioni in occidente. Basti pensare che l’alfabeto latino utilizza le cifre arabe.

Addirittura, l’etimologia della parola “cifra” proviene da “sifr”, parola araba che indica lo zero.

Anche se erano presenti in Siria già nel VII secolo, le cifre arabe si devono ai matematici indiani.

Sono arrivate in Europa con l’invasione della Spagna da parte dell’esercito arabo.

Bisognerà aspettare il XV secolo perché le cifre indoarabe sostituiscano quelle romane.

Vi toccherà impararle a memoria.

Ecco come contare da 1 a 10:

  • Zéro: Sifr
  • Uno: Wahid
  • Due: Isnan
  • Tre: salasah
  • Quattro: Arba’ah
  • Cinque: hamsah
  • Sei: Sittah
  • Sette: Saba’ah
  • Otto: samani’ah
  • Nove: Tis’ah
  • Dieci: Asharah

In arabo, l’unità sarà letta prima della decina per i numeri superiori a dieci per rispettare il senso di lettura da destra a sinistra.

Per conoscere tutti i numeri arabi (decine, centinaia, migliaia, milioni e miliardi) la radice è quasi sempre la stessa delle unità, tranne che per qualche eccezione che scoprirete durante le vostre lezioni di arabo.

Curiosi?

La storia della lingua araba

Quasi 300 milioni di persone parlano la lingua araba nel mondo! Un numero considerevole che ne fa la lingua ufficiale di 22 paesi.

  • Ma prima di una tale diffusione, com’è nato l’arabo?
  • Qual è la sua storia?

Bisogna risalire al IV secolo a.C. e a un’iscrizione ritrovata nel deserto siriano.

All’epoca l’arabo era prima di tutto la lingua dei poeti della penisola arabica. Questo spiega perché si trovano maggiori testimonianze scritte solo a partire dall’VII secolo.  Un’origine poetica e orale che non fa che sottolineare la bellezza della lingua!

D’altra parte, per parlare anche di un altro aspetto più “mistico”, l’Islam dice che il profeta Mohammed ha ricevuto il messaggio di dio in arabo letterario, grazie all’intercessione dell’angelo Gabriele, tra il 610 e il 623 d.C.

Grazie a tutti questi scritti (poesie e il libro sacro del Corano) la lingua araba ha cominciato a diffondersi… e anche grazie alle conquiste dell’impero arabo-islamico che dal 632 al 1258 ha annesso numerosi territori  (Yemen, Iraq, Arabia Saudita…) alla Spagna, passando dalla Palestina, l’Egitto e la Persia.

Siete pronti a scoprire la storia della lingua araba e le sue evoluzioni e partire con il vostro corso di arabo?

Ricordatevi che sulla piattaforma di Superprof potete trovare numerosi insegnanti a domicilio con cui imparare arabo e approfondire tutti questi temi e curiosità!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar