“L’eccellenza si raggiunge con la perseveranza nel lavoro, la pratica, la ripetizione e la concentrazione, in un lungo processo di apprendimento!” Didier Court

Imparare non è facile per tutti allo stesso modo. L’informatica? Ancora meno! Quante sono ancora le persone che, sul luogo di lavoro, stentano ad utilizzare gli strumenti informatici? Tanti, sicuramente troppi! E quanti, tra quelli che utilizzano regolarmente il computer, sanno sfruttarne appieno tutte le potenzialità?

Sarebbe necessario approfondire le proprie conoscenze di informatica, allora. Ma come fare, tra tutti i metodi di studio e di pratica, per scegliere il più adatto alle tue esigenze?

Scuole private, scuole superiori, facoltà universitarie, lezioni online, … che sia per imparare a programmare o, semplicemente, per apprendere le basi del PC, hai a disposizione diverse opportunità.

Imparare una professione grazie ad una scuola di informatica

Desideri intraprendere una carriera nel settore dell’informatica? I codici sorgente sono la tua passione? Qualsiasi sia la ragione che ti spinge a studiare informatica, esistono delle scuole superiori dedicate proprio a chi voglia fare dell’informatica la propria vita professionale.

Oggi, effettivamente, le generazioni più giovani hanno a disposizione veramente tante possibilità tra cui scegliere. Così come i meno giovani che desiderino cambiare lavoro, riconvertendosi in informatici di tutti i generi.

Ma prima di scegliere questa scuola di informatica piuttosto che quella, devi saper identificare le tue aspettative rispetto a quello che vuoi imparare. Cerchi una formazione iniziale, di base? O una in alternanza, scuola lavoro? O, ancora, dei corsi serali, con pc, libri ed esercizi?

Il settore dell'informatica sarà sempre più richiesto, anche nei decenni a venire. Conviene investire oggi.
Alcune scuole superiori ti consentono di prepararti per lavorare nell'informatica!

Forse hai già delle competenze informatiche, che possono aiutarti ad orientarti nel vasto settore dell’informatica, scegliendo un indirizzo o l’altro.

Per cercare le scuole di informatica, puoi iniziare dando un’occhiata a quello che trovi sul web, in Italia o, perché no, all’estero.

Potresti anche contattare gli ex allievi, diplomati presso le stesse scuole che ti interessano: in questo modo, potrai informarti sia su come sia stata la loro esperienza tra le mura dell’istituto, sia sulla facilità di trovare lavoro una volta conseguito il diploma. Preparati una lista di domande o di argomenti da trattare con gli ex studenti della scuola: insegnanti, stage, carico del lavoro a casa, …

Non tutte le scuole di informatica sono uguali tra loro. Alcuni istituti informatici preferiscono un approccio più artistico (adatto a chi voglia occuparsi di elaborazione dati e infografica, ai futuri webdesigner, …); altri, invece, punteranno su una formazione di tipo ingegneristico (creazione di infrastrutture, sviluppatori, programmatori, …).

Inizia, dunque, con il pensare a quello che ti piace di più, a quello che desidereresti fare una volta diplomato. In alternativa, se ti senti ancora piuttosto indeciso in relazione al tuo futuro lavoro, puoi optare per una scuola di informatica con un indirizzo generalistico.

Per chi completi una formazione in informatica, le possibilità lavorative sono diverse:

  • Sviluppatore
  • Webdesigner
  • Analista di dati
  • Montatore di video
  • Informatico
  • Programmatore
  • Esperto del settore informatico
  • Ingegnere

In una scuola di informatica, gli studenti imparano materie come il linguaggio HTML, Javascript, JQuery

PhP, MySQL, Python, Ruby, sistemi e reti, analisi dei dati, …

Infine, per entrare nelle facoltà più prestigiose di informatica, potrebbe essere necessario presentare un dossier di candidatura o passare un concorso. In ogni caso, fai attenzione alle tasse di iscrizione, che, in particolare per le scuole private, possono incidere parecchio.

Perché conviene seguire lezioni di informatica presso le associazioni?

Tra tutti i modi in cui puoi imparare l’informatica, vi è la possibilità di cercare presso delle associazioni di informatica o delle associazioni culturali: qui, troverai chi ti insegnerà le basi dell’informatica, ma anche le nozioni più avanzate e complesse.

A chi sono rivolti questi corsi?

A dire il vero, non vi è un pubblico specifico, cui questi corsi siano dedicati, considerato che, associazione per associazione, se ne possono trovare di tutti i tipi e di tutti i livelli di conoscenza.

Anche se il tuo livello di conoscenze in inforamtica è pari a zero, frequentando dei corsi specifici, potrai imparare tutto quello che ti occorre per sbrigartela da solo.
Le associazioni ti consentono di imparare ad usare il pc e internet!

Molte associazioni propongono delle lezioni per principianti, aiutando le persone che non sanno ancora utilizzare un computer o internet (dal come digitare il www alla ricerca di informazioni specifiche). Gli insegnanti, in questo caso, non devono necessariamente essere degli ingegneri o degli informatici. Possono essere dei volontari, che dedicano il loro tempo libero ad insegnare a chi è a zero come muovere i primi passi nel mondo dell’informatica.

Capita spesso, infatti, che molte persone over 60 abbiano bisogno di questi corsi di informatica: sono sempre più numerose le attività (anche quelle richieste dalle Pubbliche Amministrazioni) che vanno necessariamente svolte online. È fondamentale, dunque, che ognuno possa essere autonomo nello svolgimento delle pratiche quotidiane.

Ma non vi sono solo gli appartenenti alla fascia della terza età ad aver bisogno di un corso di informatica. Anche i più giovani, infatti, possono richiedere dei corsi per approfondire degli argomenti o per approcciare la lingua del codice di programmazione o un software che ancora non conoscano: utile per arricchire il proprio CV, ma anche per fare carriera nello stesso ufficio.

Seguire dei corsi di informatica presso associazioni o piccole scuole ha un vantaggio innegabile: quello di poter formarsi secondo il proprio ritmo e senza la pressione dei risultati ad ogni costo. Ottimo per chi non deve fare carriera, ma vuole solo un po’ di nozioni in più o qualche esperienza particolare.

Il programma dei corsi varia in funzione del livello: principiante, intermedio, avanzato. Puoi arrivare a scoprire il funzionamento di un computer, gli strumenti da usare per il lavoro d’ufficio, alcuni software specifici e fare un po’ di pratica, assieme al tuo insegnante. Lo scopo di questi corsi, infatti, è di renderti autonomo di fronte ad un pc.

Un altro vantaggio del seguire dei corsi di informatica in associazione è di poter scegliere la formula che più ti soddisfa: corsi settimanali, corsi a domicilio, corsi intensivi, …

Insomma, ti resta solo una cosa da fare: informarti, per entrare in contatto con le associazioni di informatica disponibili vicino a casa tua o nei dintorni.

È possibile imparare l’informatica online?

In un’epoca in cui tutto si fa su Internet, è sempre più semplice trovare e seguire dei corsi online: corsi di matematica, corsi di cucito, corsi di batteria, … Perché non scegliere, allora, proprio un corso di informatica online?

Conoscenza dei programmi, competenze in manutenzione di computer e reti, sviluppo di programmi, linguaggio di programmazione(Java, Phyton, C+, …), … sono tantissime le competenze che puoi acquisire con uno o più corsi di informatica.

Hai mai pensato di fare dell’informatica una professione?

Ti basterà avere un computer e una connessione internet.
I corsi online ti consentono di studiare ovunque ti trovi!

Scrittore di codici sorgente, infografico, tecnico, ingegnere di sviluppo,  webdesigner, … sono tanti e diversi i lavori nel settore informatico, che saranno disponibili nei prossimi anni per chi cerchi un’occupazione.

Imparare le nozioni di base dell’informatica può, allora, permettere di aumentare il tuo livello di conoscenza digitale. Molte persone imparano i meccanismi dell’informatica da autodidatti, ma devono poi raffinare le proprie conoscenze, se desiderano trasformare la passione in professione.

Corsi gratuiti online, tutorial su Youtube, siti specializzati, corsi con un professore via webcam, … ogni opzione è possibile. Tutto dipende dalle tue aspettative in termini di apprendimento informatico.

Per diventare un esperto e trovare un lavoro nel settore, sarà necessario, in alcuni casi, aver ottenuto un diploma. Questo ti aiuterà anche ad ottenere uno stipendio più elevato.

Potresti raggiungere un buon livello anche solo grazie al materiale che trovi online; ricorda, però, che la presenza di professionisti vicino a te potrebbe aiutarti a lanciarti nel mondo dell’informatica. Al contrario, se il tuo obiettivo è semplicemente quello di inserire delle voci aggiuntive al tuo CV, allora I corsi online andranno benissimo.

Sistema informatico, tecnologie dell’informazione, creazione di siti web, architettura dei computer, perfezionamento dell’impaginazione, Powerpoint, Excel, Openoffice, Indesign, Illustrator, … creati il  tuo programma, sulla falsariga di quello che vorrai fare da grande!

Al contrario, se non hai nessuna conoscenza di informatica, sarà complesso imparare ad utilizzare il computer, scrivere un testo, utilizzare la posta elettronica o altro, senza l’aiuto di un professore.

Imparare l’informatica, quindi, dipende dal tuo livello e dalle tue aspettative. Prepara una lista dei punti che desideri approfondire o imparare, per farti un’idea di quello che dovrai cercare online.

Scegliere il miglior professore di informatica

Tra tutti i modi di imparare l’informatica, esiste la possibilità di ricorrere ad un professore privato. Insegnante privato, infatti, non rima per forza con recupero di debiti scolastici.

Molti professori privati propongono dei corsi per principianti in settori non tradizionali, come il cucito, il digital painting, la fotografia e … l’informatica. Potrebbe essere l’occasione per te di approfittare di consigli personalizzati e di un programma adattato alle tue necessità. Potrai, allora, studiare nozioni veramente specifiche, difficilmente reperibili in corsi tradizionali: linguaggi di programmazione, trattamento di testi, algoritmi, reti informatiche, strumenti informatici, programmi open source, nuove tecnologie, …

Qualsiasi sia il livello, i professori privati sanno adattarsi con pedagogia ai profili di ogni studente. Tuttavia, il primo passo – la scelta del professore adatto – sta a te!

E' estremamente pratico: non devi uscire, scegli tu l'orario a cui connetterti e per quanto tempo restare connesso.
Segui dei corsi di informatica da casa tua!

Il primo corso con il tuo professore è spesso l’occasione per te, così come per lui, di fare conoscenza e di specificare le aspettative di entrambi. Non dimenticare nemmeno di parlare al tuo potenziale nuovo professore privato di informatica di quello che desideri, di quello che temi e di quello che non capisci.

Si tratta, come prima cosa, di creare un clima di fiducia tra di voi, affinché il corso possa svolgersi al meglio, per entrambi. Che le lezioni si tengano a casa tua o casa sua, approfitta della sua presenza per chiedere anche dei consigli sul materiale informatico di cui hai bisogno per realizzare i tuoi progetti. Sarebbe, infatti, impossibile – o estremamente lungo – montare dei video efficacemente e rapidamente con un computer con una potenza e una memoria troppo limitate.

Sta a te valutare con lui il ritmo delle lezioni che seguirai con lui. Alcuni preferiscono seguire solo una lezione al mese, mentre altri puntano su più lezioni a settimana. Dipenderà da quanta fretta hai di imparare e mettere in pratica!

Il tuo professore, inoltre, dovrà essere un buon pedagogo e dovrà saperti spiegare le stesse cose con linguaggio ed esempi differenti, se necessario. In caso contrario, potrebbe avere difficoltà ad avanzare e progredire come desideri.

Le lezioni private non vanno bene per tutti: scegli in base alle tue aspettative, al tuo livello di conoscenza, al tempo a tua disposizione, il professore che meglio si adatti alla tua situazione.

Bisogno di un insegnante di Informatica?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 1 vote(s)
Loading...

Igor

Appassionato lettore quasi onnivoro, moderatamente digitale, esperto di content marketing e amante della natura