Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Imparare arabo: i nostri 6 migliori suggerimenti per memorizzare le lettere arabe

Di Martina, pubblicato il 24/05/2019 Blog > Lingue straniere > Arabo > Lezioni Arabo: 6 Consigli per Imparare Facilmente l’Alfabeto

Secondo le ultime stime, la lingua araba è la sesta lingua più parlata al mondo, con 237 milioni di locutori madrelingua, 600 milioni di persone che la parlano in tutto il mondo e 22 in paesi in cui fa parte delle lingue ufficiali.

Tuttavia, in Europa (e in particolare in Italia) la lingua araba è ancora poco studiata rispetto ad altre. Non avere una base d’arabo può costituire una vera barriera per coloro che vogliono viaggiare, studiare o lavorare in paesi arabofoni.

Imparare a scrivere e leggere l’arabo offre un grande vantaggio e rappresenta un incredibile strumento di comunicazione, in grado di aprirvi moltissime porte professionalmente parlando: molti paesi arabi stanno vivendo infatti un vero e proprio boom economico, e il commercio tra i paesi occidentali e quelli del Medio Oriente non sono mai stati così vivi.

Perché allora questa lingua viene trascurata nelle aule scolastiche del nostro paese, dove trovano invece spazio l’inglese, il francese, il tedesco, lo spagnolo e persino il russo e il cinese mandarino?

Le ragioni sono molteplici e meriterebbero di essere approfondite, ma tra queste possiamo concentrarci su un aspetto particolare: rispetto alle lingue indoeuropee, l’arabo richiede un enorme sforzo da parte degli studenti per essere imparato.

Qualsiasi aspirante arabofono ve lo confermerà: imparare l’arabo letterario è un calvario. Ma con tanta motivazione e molto impegno è possibile imparare le 28 lettere dell’alfabeto arabo in sole poche lezioni.

Oggi, Superprof vi rivela come imparare le lettere dell’alfabeto arabo senza frequentare un corso tradizionale di arabo in una scuola di lingue.

Scoprire le particolarità dell’alfabeto arabo

La buona notizia, è che la scrittura araba è meno complessa da apprendere rispetto a quella cinese o giapponese. Se l’alfabeto italiano conta 21 lettere, quello francese 26 e quello spagnolo 29, l’alfabeto arabo è composto, escludendo la hamza, da 28 lettere:

La scrittura araba è corsiva, e tutte le lettere fondamentali hanno forme variabili, a seconda che siano scritte come grafema iniziale, mediano o finale. Imparare l’alfabeto arabo sembra complesso: non è peggio che imparare il cinese mandarino

Contrariamente alle lingue che impiegano l’alfabeto latino o cirillico, l’arabo è una lingua unicamerale in cui le maiuscole e le minuscole non esistono: può essere a volte complicato per un principiante in lingua araba definire le frasi di un testo arabo.

C’è però anche una cattiva notizia: se da una parte le lettere arabe non sono così numerose, dall’altra ognuna di essere possiede 4 varianti, a seconda del posto che occupa nella frase. Esiste infatti:

  • Una forma isolata della lettera,
  • Una forma iniziale della lettera a inizio parola,
  • Una forma mediana, nel mezzo della parola,
  • Una forma finale, alla fine della parola araba.

Inoltre, la scrittura araba va in senso contrario rispetto a quella delle lingue neolatine: l’arabo si scrive da destra a sinistra (ma sempre dall’alto verso il basso, come nella maggior parte dei testi internazionali)! 

Per poter scrivere correttamente in arabo, è ovviamente fondamentale imparare tutte le varianti delle lettere e sapere come utilizzarle. In caso contrario si corre il rischio di non riconoscerle o di confondere il lettore mettendo un segno al posto sbagliato.

L’alfabeto arabo di 28 caratteri può in realtà essere considerato un alfabeto di 112 lettere.

Come abbiamo visto in precedenza, ogni lettera araba possiede quattro forme, il che significa che esistono in tutto 112 segni grafici nella lingua araba.

Tuttavia, per quanto riguarda la forma isolata, 18 lettere sono molto simili tra loro:

  • ع e غ
  • ب, ت e ث ;
  • ج, ح e خ ;
  • د e ذ ;
  • ر e ز ;
  • س e ش ;
  • ص e ض ;
  • ط e ظ.

In questo caso, l’unica cosa che cambia è l’aggiunta di un punto: non è la scrittura della lettera in sé stessa che è complessa, ma il fatto di dover memorizzazione tutte le varianti senza confondersi.

L’alfabeto arabo è antico, si tratta di un abjad: è un sistema arcaico di scrittura, composto dalle radici consonantiche trilitterali, ovvero costituite da tre consonanti, e non c’è nessuna vocale nella radice di una parola araba.

Esistono tuttavia molte edizioni del Corano e libri didattici per imparare l’arabo che fanno uso di segni particolare per aiutare i principianti a pronunciare le vocali. In genere si usa un trattino sopra la lettera per dire che la consonante è seguita da una a, un trattino sotto per la i e un segno a ricciolo sopra la consonante per la u. Il sukūn — un cerchietto posizionato sopra la lettera, indica invece un’omissione vocalica.

Scopri anche le lezioni di arabo per i bambini!

Imparare Arabo installando una tastiera araba sul proprio computer

Nel XXI secolo, non si può imparare una lingua straniera facendo a meno dei supporti digitali che l’epoca moderna mette a nostra disposizione.

Eppure, gli allievi di un corso di giapponese, cinese o arabo potrebbero pensare che sia impossibile scrivere in queste lingue sui loro computer o i loro smartphone.

Niente panico! Esistono numerosissimi metodi per scrivere sui dispositivi digitali in lingue che utilizzano un alfabeto diverso da quello latino.

L'alfabeto arabo, come la maggior parte delle scritture semitiche, è costituito dalle sole consonanti, in questo caso 28 Perché non ripassare la lingua araba direttamente sul proprio computer grazie a una tastiera adatta?

Per evitare il metodo copia-incolla e includere un alfabeto arabo sul proprio dispositivo, non c’è niente di più semplice: alcuni software sono stati creati proprio per questo.

Se come supporto per redigere i vostri testi utilizzate Microsoft Word, vi basterà cambiare il tipo di carattere per poter scrivere in arabo.

Potete scegliere tra “Traditional Arabic”, “Simplified Arabic” (in cui la punteggiatura di vocalizzazione è assente) o “Arabic Typesetting”.

Ricordatevi però di regolare l’allineamento del testo per poter scrivere l’arabo da destra a sinistra sul documento.

Per avere una tastiera araba direttamente sul proprio dispositivo, i programmi possibili sono:

  • Sul computerTastiera araba per Windows, Tastiera araba per Mac, Arabic Keyboard Typing Tutor, ecc.
  • Su smartphone o tabletGO Keyboard (Arabic), Gboard, Arabic Keyboard ecc.

Non esitate a servirvi di tutti gli strumenti che l’epoca contemporanea mette a vostra disposizione per poter praticare le lingue non occidentali. Con i giusti mezzi, potrete addirittura ripassare l’alfabeto arabo direttamente sul vostro computer e creare schede di revisione lessicali e grammaticali personalizzate da consultare regolarmente.

Imparare a pronunciare bene le lettere arabe

Fino ad ora ci siamo concentrati sullo scritto, ma va da sé che è impossibile imparare una lingua ignorando totalmente l’espressione orale, e questo vale anche per l’alfabeto arabo.

In effetti, le lettere arabe sono così lontane dal nostro alfabeto latino classico che possono sembrare indecifrabili: è per questo che imparare la fonetica dei fonemi e grafemi è essenziale e vi permetterà inoltre di ricordare più facilmente le diverse lettere dell’alfabeto.

Un errore che molto principianti conoscono è però quello di voler collegare i suoni dell’alfabeto arabo a quelli della loro lingua madre. L’italiano e l’arabo sono due lingue molto distanti dal punto di vista della pronuncia, e la cosa migliore da fare quando si inizia a studiare la lingue del Corano è imparare i nuovi fonemi a partire da zero, magari facendosi aiutare da un insegnante di arabo madrelingua.

Lingua così ricca e varia nelle consonanti, l'arabo classico è al contrario assai povero di vocali, contemplandone soltanto tre: a, u, i Assimilare l’alfabeto e imparare a scrivere in arabo permette di fare veri e propri soggiorni in immersione, a Marrakech ad esempio.

Per imparare l’alfabeto arabo a memoria, è necessario allenarsi a leggere, a scrivere, e rileggere i caratteri arabi ad alta voce per creare una sorta di melodia o una filastrocca. Questo vi permetterà di memorizzare più facilmente i diversi fonemi che compongono l’alfabeto arabo.

Inoltre, in questo modo l’apprendimento diventa più divertente e non avrete neanche l’impressione di lavorare.

Chi non ha recitato alle scuole elementari una delle numerosissime filastrocche esistenti per memorizzare l’alfabeto inglese? Fate la stessa cosa con l’arabo e vedrete che senza accorgervene avrete imparato tutti i suoni della lingua in un battibaleno!

Il gioco consiste nel creare una melodia con le 28 lettere dell’alfabeto arabo. Ecco a voi la trascrizione in caratteri latini dei nomi delle lettere che lo compongono:

  • alif
  • thâ
  • gim
  • khâ
  • dal
  • dhal
  • sin
  • shin
  • Sad
  • Dad
  • ¢ain
  • ghain
  • qaf
  • kaf
  • lam
  • mim
  • nun
  • wau

Questo metodo dovrebbe aiutarvi a pronunciare tutte le lettere in modo corretto, poiché dando un ritmo musicale alla ripetizione il vostro cervello riuscirà più facilmente a immagazzinare le nuove informazioni.

È evidente che lo studio della lingua araba richiede e comporta lo sviluppo di alcune competenze linguistiche:

  • Allenare il proprio udito: sapere ascoltare bene permette allo studente di memorizzare la pronuncia corretta di un arabo nativo. I siti di apprendimento dell’arabo online, i cd-rom educativi e i tutorial su YouTube permettono di capire come gli arabofoni madrelingua pronunciano i diversi fonemi dell’alfabeto arabo,
  • Migliorare il proprio accento in arabo: saper leggere una lettera non basta, l’allievo deve imparare a pronunciare correttamente ogni suono della lingua araba. Per fare ciò, lo studente deve studiare la vocalizzazione delle lettere e imparare a posizionare bene la lingua e ad assimilare i suoni utilizzati nella lingua araba orale,
  • Allenare la scrittura: come per il mandarino, la scrittura araba ha il suo senso. I linguisti raccomandano di non confondersi tra i diversi caratteri. Non abbiate fretta e non cercate di imparare tutti i caratteri dell’arabo in un giorno. La vostra migliore alleata non è la rapidità ma la costanza. E anche in questo caso, non esistete a utilizzare tutti gli strumenti che troverete online per esercitarvi e imparare a scrivere in arabo senza esitazioni.

In un primo momento cercate di non imparare le lettere soltanto in maniera isolata e di studiare l’alfabeto arabo in maniera organica, dalla prima all’ultima lettera, conferendo un maggior senso logico al vostro apprendimento. Dopodiché, cercate nuovi modi per ripassare uscendo dalla dinamica della filastrocca.

Potreste ad esempio scegliere di dividere le lettere nelle categorie seguenti:

  • Le lettere variabili e invariabili: la lingua araba comporta delle lettere variabili che cambiano di declinazione quando sono posizionate a fine parola, e delle lettere invariabili che si scrivono sempre allo stesso modo all’inizio, a metà e a fine parola,
  • Le lettere che si pronunciano in maniera dolce e le lettere dalla pronuncia enfatica (come per le lettere ت [ta], س  [si], ك   [ka] ,  ذ [dha]),
  • Le lettere che possono essere aggiunte a destra e sinistra e le lettere che si attaccano a destra e non a sinistra. È il caso delle lettere أ [alif], د  [da], ذ [dha], ر  [raa] (r roulé),ز[zayn] et و [waw].

Creando delle schede di ripasso corrette, sintetiche e variate e mettendoci molto impegno riuscirete a imparare l’alfabeto arabo in appena un mese! Ma lo ripetiamo: ciò che conta non è il tempo, ma la qualità del risultato. Non puntate a imparare in fretta, ma a imparare bene!

Fare esercizi per memorizzare l’alfabeto arabo

Per chi vuole imparare una nuova lingua, indipendentemente da quale, c’è una regola da rispettare sempre e comunque per realizzare i propri obiettivi: la costanza!

In effetti, non serve a molto studiare tutto in fretta, imparare molte nozioni in qualche settimana e in seguito dimenticare tutto nel giro di poche settimane perché non si è dedicato abbastanza tempo e attenzione ai soggetti studiati.

Alcuni ricercatori in linguistica e in scienze cognitive hanno sviluppato il sistema di ripetizione dilazionata che si basa sulla curva dell’oblio: l’obiettivo è che l’allievo ripeta un segno o una parola prima che questo si cancelli dalla sua memoria.

Grazie a questo metodo, potrete imparare tra le 10 e le 15 parole al giorno e sarete in grado di assimilarle in maniera duratura.

Ricordatevi però di ripassare regolarmente le parole studiate in precedenza, perché purtroppo il nostro cervello tende a cancellare le informazioni che non ritiene necessarie.

Il miglior modo per imparare con un metodo pedagogico è senza dubbio quello di studiare con esercizi pensati per voi da professionisti madrelingue, che conoscono l’arabo fin dalla nascita.

Questo vi permetterà di imparare a parlare arabo in maniera naturale e fluente, senza assimilare formule e cattive abitudini che i madrelingue arabofoni non utilizzerebbero.

L'arte calligrafica araba è l'arte di scrivere in maniera codificata ed esteticamente ricercata usando l'alfabeto arabo o alfabeti di sua derivazione Chi non ha mai sognato di poter eccellere nell’arte della calligrafia?

Per allenarsi a ricordare l’alfabeto arabo, l’allievo italofono può servirsi dei libri di testo specializzati scritti da linguisti rinomati:

  • L’alfabeto arabo. Stili, varianti, adattamenti calligrafici, di Gabriele Mandel
  • Quaderno di scrittura. Le basi, bdelghani Benali e O. Mongibello
  • Introduzione alla scrittura araba, Hoepli, ecc

Esistono inoltre diversi giochi per aiutare i più piccoli ad imparare l’arabo sin dalla più giovane età, visto che la loro plasticità neuronale è più forte (intorno ai 7-8 anni).

Questi giocattoli educativi sono disponibili sulle piattaforme e-commerce online e alcuni possono essere scaricati gratuitamente sul vostro computer o sul vostro smartphone.

Se invece preferite i supporti cartacei, nelle librerie e nei negozi troverete tantissimi libri stampati pensati per insegnare l’arabo ai bambini in maniera ludica ma efficace.

La scrittura, per i musulmani, non riflette qualcosa della realtà della parola, ma è al contrario un'espressione visibile dell'arte più alta di tutte, l'arte del mondo spirituale Imparare l’alfabeto arabo è la chiave per imparare il Corano, le pratiche religiose dell’islam e interpretare la sūra.

Praticando regolarmente la lingua del Corano e dando prova di avere una grande motivazione, si può imparare l’alfabeto arabo in pochi mesi!

Le ragioni per imparare l’arabo sono numerosissime e molto eterogenee. C’è chi ha bisogno di servirvi della lingua araba per lavoro, chi parte regolarmente in viaggio in paesi arabofoni e chi ha un’innata passione per la letteratura araba e vorrebbe imparare a leggere le poesie di Mahmoud Darwich in lingua originale.

Non dimentichiamo inoltre la comunità di credenti: per chi aderisce alla fede islamica, imparare a leggere l’alfabeto arabo permette di pregare in arabo, di leggere il Corano senza ricorrere a una traduzione e di rispettare più fedelmente le diverse pratiche religiose.

Qualsiasi sia la motivazione che vi spinge a imparare la lingua e l’alfabeto arabo, su Superprof troverete numerosi insegnanti di origine marocchina, egiziana, siriana o di altri paesi arabofoni che potranno insegnarvi l’arabo adattandosi perfettamente al vostro livello e alle vostre esigenze.

In alternativa, potete rivolgervi alle scuole di lingua o agli annunci cartacei negli atenei o nei centri culturali arabi.

Prendere lezioni con un professore di arabo

Le scritture della calligrafia araba possono essere suddivise in due grandi famiglie: le cosiddette scritture rettilinee (cufico), e le corsive o scritture arrotondate Un professore di arabo è probabilmente una delle migliori soluzioni per imparare rapidamente e in modo efficace l’alfabeto di questa splendida lingua.

Il professore privato di arabo, in un corso collettivo o no, è una figura di supporto, di guida, che vi condurrà a un progresso evidente, in modo da imparare la lingua araba da cima a fondo, in particolare la pronuncia dell’alfabeto.

Si tratta di uno dei vantaggi più importanti dell’avere un professore privato: potrete contare su una persona reale, formata, persino diplomata, che può indicarvi concretamente la pronuncia corretta e la differenza di pronuncia tra i diversi e numerosi accenti della lingua araba. Potrete così memorizzare le 28 lettere dell’alfabeto arabo in modo semplice, e soprattutto, efficace.

Studiare in gruppo vi permetterà di beneficiare dell’energia collettiva e del principio di emulazione che vi spingerà a voler avere lo stesso livello dei migliori allievi del vostro corso.

I corsi individuali hanno invece il vantaggio di permettervi di concentrarvi senza distrazioni, e inoltre l’insegnante potrà focalizzarsi soltanto sui vostri punti forti e deboli, senza essere distratto da altri allievi. Potrà inoltre elaborare un programma di studio personalizzato per voi, che corrisponda ai vostri gusti e ai vostri bisogni.

Quando si decide di intraprendere lo studio di una lingua complessa e distante dalla nostra come l’arabo, si corre il rischio di scoraggiarsi in fretta di fronte al livello di difficoltà e di impegno richiesto.

Il vantaggio di un insegnante privato è che avrete un sostegno che potrà motivarvi quando vi sentirete demotivati e rimettervi sui binari. Inoltre l’insegnante potrà arricchire i corsi con contenuti culturali che non troverete sui manuali di grammatica o nei corsi di arabo delle scuole delle lingue.

Le buone abitudini da adottare per imparare l’alfabeto arabo

Non ci sono vocali; il suono vocalico è indicato da un sistema di accenti diatrici Come ogni lingua, l’arabo ha molti vantaggi, ma impararlo è più difficile del previsto.

Nonostante tutto quello che abbiamo detto, l’alfabeto arabo non è così difficile da imparare e memorizzare. Ma per saperlo integrare facilmente, non c’è niente di meglio di piccoli consigli, semplici ed efficaci, in particolare quando si tratta di semplificare il compito.

Ad esempio, ne abbiamo parlato precedentemente, hai mai pensato di portare con te un piccolo dizionario? Utilizzato quotidianamente e costantemente, saprà rispondere a tutte le tue domande di vocabolario, di sfumature linguistiche, e anche culturali! Una parola sconosciuta in viaggio, nel giornale o per strada? Un dizionario tascabile è la soluzione perfetta!

Ne esistono numerosi in commercio, vi basterà recarvi nella libreria più vicina e, nel caso in cui non dovessero averlo in negozio, chiedere di ordinarlo. In alternativa esistono anche numerosissimi dizionari gratuiti per smartphone, utili e semplici da utilizzare, anche se generalmente questo genere di dizionari non forniscono molti dettagli rispetto alle parole indicizzate.

Può inoltre essere interessante abbonarti online a un programma di lingua. Ricco, denso ed economico, questo tipo di corso privato offre la possibilità di completare gli insegnamenti con un professore, continuando ad imparare le lettere arabe a casa. Superprof propone anche questa tipologia di servizi, approfittane!

Un altro suggerimento semplice e utile, quando si tratta di imparare l’arabo facilmente, è di partire, di viaggiare in un paese arabofono. Può sembrare più complicato di quanto sembri, in particolare per il tempo e il denaro, ma si tratta della tecnica più efficace per imparare l’alfabeto arabo. Ti permette di guadagnare tempo e di diventare bilingue più rapidamente rispetto ai libri.

E se proprio non avete la possibilità di partire in vacanza in un paese arabofono, informatevi sui centri culturali arabi vicino a casa vostra. Questi luoghi vi permetteranno di allargare la vostra cerchia sociale conoscendo nuove persone originarie dei paesi arabi e di praticare l’arabo con madrelingua. Inoltre, partecipando agli eventi organizzati da questi centri, potrete espandere la vostra cultura generale e affinare la vostra conoscenza del mondo arabo!

È inutile precisare che la conoscenza dell’arabo sarà un grande ornamento per il vostro curriculum! Sempre più aziende infatti lavorano a stretto contatto con imprese mediorientali, e valorizzano molto le competenze linguistiche dei propri impiegati. Imparare l’arabo vi aprirà quindi numerose porte a livello professionale e non solo!

È quindi assodato, imparare l’arabo facilmente è assolutamente possibile, e persino più semplice di quanto non si pensi! Dandovi i giusti mezzi, scoprendo poco a poco l’interesse per le lettere arabe, il ruolo della Storia, e i riferimenti contemporanei, potrete presto vantarti di capire bene la lingua araba e addirittura di parlarla!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 4,00 su 5 per 2 voti)
Loading...
avatar