Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Si possono fare dei pronostici sulla prova di italiano alla maturità?

Di Catia, pubblicato il 28/06/2018 Blog > Sostegno Scolastico > Italiano > Lezioni di Italiano: Le Possibili Tracce d’Esame

Ad ogni studente piacerebbe giocare al totoesame e indovinare con ogni probabilità le tracce della prima prova di italiano.

C’è chi si affida agli insegnanti, chi ai genitori, chi agli studenti più grandi. Insomma, ci si rivolge a chiunque possa darci un indizio per la prova di maturità.

Alcuni cercano di capire le probabile tracce dell’esame nella speranza di poter ridurre il carico di lavoro e concentrarsi solo su alcuni punti del programma durante le lezioni di italiano.

Il rischio è che alla fine esca una traccia inaspettata e che lo studente non sia preparato.

Si possono davvero fare dei pronostici?

Sicuramente. Ma è necessario fare il tototracce? La risposta è no, e vediamo perché.

Le tracce di italiano del 2018: pronostici e prova reale a confronto

Cominciamo dagli esami di maturità del 2018. Sui diversi siti internet dedicati agli esami di maturità circolano da sempre le probabili tracce della prova d’esame.

Il Miur, Ministero per l’istruzione, l’università e la ricerca ogni anno indica le date delle prove scritte e pubblica le tracce dei precedenti esami.

In questo modo, gli studenti possono  esercitarsi sulla tipologia di domande in classe oppure autonomamente, a casa.

Il titolo delle tracce di italiano viene scoperto la mattina dell’esame quando in contemporanea tutti i commissari aprono la fatidica busta.

È impossibile scoprire le tracce della prima prova di italiano prima dello scritto. Serve un manuale di strategia per prepararsi alla maturità?

Prima, però, si scatena il tototracce sul web, cercando di individuare per ogni tipologia di traccia, i possibili argomenti.

Nella prima prova di italiano alla maturità lo studente può scegliere tra quattro tipologie di tracce:

  • Tipologia A: analisi del testo. Viene presentato un brano tratto da un autore italiano e gli studenti devono rispondere alle domande.
  • Tipologia B: articolo di giornale o saggio breve. Gli studenti possono scegliere il tipo di testo che vogliono scrivere, articolo o saggio appunto, e l’ambito del tema proposto: artistico-letterario, tecnico-scientifico, storico-politico, socio-economico.
  • Tipologia C: tema storico. I maturandi devono svolgere un tema di carattere storico parlando di un periodo o di alcuni personaggi indicati nella traccia.
  • Tipologia D: tema di attualità. Gli studenti sviluppano un tema in forma libera trattando dell’argomento di attualità proposto.

Le tracce possibili sono davvero tante e vanno dalla letteratura all’attualità. Per provare a indovinare gli argomenti della prova si parte da eventuali anniversari e commemorazioni.

Tra le tracce possibili del 2018 sul web circolavano:

  • 70 anni dalla nascita della costituzione italiana  o la guerra in Siria, per il tema di attualità;
  • Il 100° anniversario della rivoluzione di ottobre per il tema storico;
  • Giacomo Leopardi per il tema di letteratura;
  • Immigrazione, elezioni o Klimt per saggio breve o articolo di giornale.

Facciamo un raffronto con le tracce che sono uscite veramente agli esami di stato del 2018 per vedere se i pronostici erano esatti:

  • Analisi del testo: Giorgio Bassani e un brano tratto da Il Giardino dei Finzi-Contini.
  • Saggio breve e articolo di giornale: la solitudine nell’arte e nella letteratura, masse e propaganda, clonazione, creatività, talento e capitale umano.
  • Tema storico: cooperazione internazionale e le figure di Aldo Moro e De Gasperi.
  • Attualità: analisi del concetto di uguaglianza nella costituzione.

Come si può vedere l’unico traccia a cui si sono avvicinati i pronostici è quella sulla costituzione italiana, anche se l’argomento specifico non è di natura storica.

Scegliere la traccia giusta e prepararsi per ogni evenienza con un insegnante di italiano è più utile che credere ai toto tracce che trovi online. Il punto non è prevedere le tracce d’esame ma prepararsi al meglio!

Succede ogni anno che ci siano molte tototracce online, temi già svolti anche per chi deve affrontare la prova di italiano alle medie. In realtà nessuna ci si avvicini veramente.

Se non si conoscono le tracce come prepararsi agli esami di maturità? La risposta è semplice: si può fare una scelta di strategia o una scelta di metodo.

Lezioni di italiano per la prima prova: scegliere la traccia giusta

La prima scelta che gli studenti devono fare è quale tipo di traccia affrontare. A seconda dei tuoi interessi, delle tue conoscenze e delle tue aspirazioni puoi prepararti agli esami di maturità lavorando sulle diverse tipologie di tracce.

L’analisi del testo per gli amanti della letteratura

La traccia di analisi del testo è una delle più consigliate dagli insegnanti e tra le più gettonate delle prove di italiano.

Perché tanto successo?

Questo tipo di traccia mette in risalto le conoscenze linguistiche e letterarie di uno studente.

Presenta un vantaggio innegabile che è quello di avere un brano a supporto delle proprie risposte.

A partire da un brano di narrativa o una poesia lo studente deve dar prova di comprensione del testo, rispondere a domande che analizzano il testo dal punto di vista stilistico e interpretarlo approfondendo alcuni aspetti.

Per passare agevolmente questa prova è fondamentale leggere il brano con attenzione e fare appello al programma di letteratura italiana per contestualizzarlo.

Articolo di giornale e saggio breve per gli aspiranti scrittori

Se sei un creativo, difficilmente sceglierai il saggio breve o l’articolo di giornale perché devi seguire delle regole ben precise per la redazione di questi testi.

La tipologia più scelta dai maturandi è quella B dove si pososno trattare diverse tematiche sotto forma di saggio o articolo. Meglio un saggio breve o un articolo di giornale?

Nel saggio breve bisogna specificare il destinatario e usare un registro linguistico adeguato. Immagina di essere un critico d’arte e di scrivere per una rivista specializzata.

In questo caso adotti dei termini tecnici e un linguaggio formale.

Per il contenuto del saggio devi sapere raffrontare i documenti che ti vengono forniti senza dare dei giudizi di carattere personale. Parlerai invece di fatti supportati da fonti.

L’articolo di giornale ha lo scopo di informare. Devi indicare per quale giornale scrivi e pensare a un titolo e un occhiello per il tuo pezzo. A meno che non scrivi un editoriale, la tua opinione personale non deve apparire e devi cercare di rispettare la regola delle 5 Wh inglesi.

Nelle prime righe dovrai infatti indicare chi, come, dove quando e perché e dare informazioni che completano la notizia alla fine del testo.

Il vantaggio di questa traccia è che presenta argomenti per tutti i gusti, dall’arte alla politica, dalla scienza all’economia. Ecco perché è una delle più gettonate agli esami di maturità!

Una buona cultura generale ti aiuta ad affrontare la prova Invalsi di italiano alle superiori.

Il tema storico per i più studiosi

Il tema storico è per chi ha una grande conoscenza del programma di storia delle superiori e segue l’attualità nei mass media.

Si parte da fatti storici o personaggi molto noti per svolgere una traccia dove è fondamentale l’analisi e la possibilità di fare collegamenti tra gli avvenimenti e le loro conseguenze, anche con uno sguardo all’oggi.

Chi sceglie questo tema è davvero ferrato nell’argomento trattato.

Il tema d’attualità per i più creativi

Il tema classico che ti dà una certa libertà di espressione è sicuramente quello di attualità.

In realtà il pericolo di questa traccia è che è facile scadere nella banalità e nella top 10 degli strafalcioni agli esami di maturità.

I temi trattati sono i più diversi e anche se si parla di situazioni legate ai nostri tempi si presuppone comunque una certa cultura generale.

È la traccia adatta per chi legge molto, soprattutto riviste e giornali.

Anche chi sceglie il tema di attualità deve comunque prepararsi in tempo per la prova scritta.

Trovare la traccia giusta alla prova di italiano: e se fosse una questione di preparazione?

Se il pensiero delle prove di italiano alla maturità ti crea stress perché non sai quali tracce ti capiteranno corri ai ripari. Avrai già investito del tempo a cercare le possibili tracce online, ma c’è qualcos’altro che ti aiuta a prepararti per gli esami.

Lo sport ti aiuta a distenderti prima della maturità. Prima della prova di italiano scarica lo stress con lo sport!

Segui qualche consiglio per poterti preparare ai prossimi esami di maturità:

  • Fai un calendario per il ripasso e cerca di rispettarlo;
  • Non ti fossilizzare sulle possibili tracce ma cerca di familiarizzare con le varie tipologie di tema e le domande;
  • Leggere, leggere, leggere;
  • Impara a gestire il tempo.

Non ci sono molti trucchi per superare la prova di maturità: bisogna essere preparati. L’importante è dosare le proprie energie durante il ripasso e pensare anche a rilassarsi.

Per assimilare meglio il cervello ha bisogno anche di riposo. Evita di sovraccaricarti. Concediti qualche uscita e fai dello sport. È una strategia vincente per azzerare lo stress e non cadere negli errori più comuni alla maturità!

Ecco qualche altro consiglio da tenere a mente per il giorno dello scritto:

  • Ricordati di leggere attentamente il testo e le domande a cui rispondere. Usa il registro giusto, le figure di stile, le tue conoscenze letterarie, a partire dai 10 poeti italiani fondamentali. Ti possono servire per arricchire il tuo tema indipendentemente dalla traccia scelta.
  • Organizza le idee su un foglio di brutta prima di sviluppare il tema con idee, argomentazioni, citazioni… Ti servirà da guida per presentare un elaborato curato.
  • Spendi qualche minuto in più a riflettere sulla traccia. Non è una perdita di tempo scegliere la traccia più adatta a te e fissare delle linee guida. In realtà, schiarirsi le idee è un modo per velocizzare la redazione del tema.

Per i prossimi esami di maturità c’è ancora del tempo. Tutto sta nel cominciare l’ultimo anno delle superiori con il piede giusto, studiando il programma giorno dopo giorno e facendo dei ripassi regolarmente.

Solo così potrai arrivare con un buon grado di preparazione agli esami e sarai in grado di affrontare qualunque traccia, anche quelle più improbabili.

Se hai qualche difficoltà puoi sempre chiedere un aiuto esterno, prendendo dei corsi di italiano privati per migliorare giorno dopo giorno.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar