Pagina iniziale
Dare lezioni

Lezioni di violino a Trieste

🥇 I/le migliori insegnanti di Trieste
💻 5 insegnanti disponibili
🔒 Pagamenti sicuri con Superprof
💸 Nessuna commissione

Qual è il tuo livello?

Eccellente
commenti su
Lezioni private con Superprof

La nostra selezione di insegnanti privati/e di violino a Trieste

Visualizza più insegnanti

5,0 /5

Il voto medio dato ai/alle nostri/e insegnanti di violino a Trieste è di 5,0 con più di 1 commenti.

21 €/ora

Le migliori tariffe: il 100% dei/delle nostri/e insegnanti offre la prima ora di lezione. In media, le lezioni di violino a Trieste costano 21€.

8 h

Veloci come saette, i/le nostri/e insegnanti ti rispondono in 8h.

01

Trova il/la tuo/la insegnante di violino a Trieste

Dai un'occhiata ai profili di Trieste e contatta un/un' insegnante secondo i tuoi criteri (tariffe, diplomi, commenti, lezioni di violino a domicilio o via webcam)

02

Organizza le tue lezioni private di violino a Trieste

Parla con l'insegnante di violino per condividere le tue necessità e disponibilità. Programma le lezioni di violino e pagale in tutta sicurezza attraverso la chat Superprof. Imparare a suonare il violino a Trieste non è mai stato così facile.

03

Vivi nuove esperienze

Il "Pass Alunno" ti consente l'accesso illimitato a tutti/e gli/le insegnanti, coach, maestri/e alle masterclass di Violino a Trieste, o in altre città, oppure online, per 1 mese. Un mese intero per scoprire nuove passioni.

Scopri tutti/e i/le nostri/e insegnanti di violino a Trieste

Lezioni violino: inostri consigli imparare a suonare il violino

Il trillo del diavolo e il violino a Trieste

Questo il modo in cui è nota la Sonata per violino in sol minore, scritta dal compositore italiano Giuseppe Tartini, nel 1713 per alcuni, nel 1740 secondo altri.

Si tratta di un componimento molto impegnativo, sul piano tecnico, mano a mano che si procede con i movimenti. La sua struttura presenta:

  • un Larghetto affettuoso in 12/8, che presenta il tema principale dell’intera sonata. Tutti gli altri movimenti sono costituiti a partire da questa tematica di base. Se si escludono alcuni accordi ed alcuni trilli, questo movimento è nel complesso semplice e lineare nella struttura;
  • un Allegro in 2/4, che costituisce la prima variazione sul tema. La struttura si complessifica già, con passaggi virtuosistici per il violino ed accenni di melodia anche al basso, che non si limita più alle sole cadenze;
  • Andante-Allegro-Adagio con alternanza di 2/4 (Allegro) e 4/4 (Andante-Adagio).

Una Sonata leggendaria per violino

È proprio Tartini, stando ai racconti di Jerome Lalande, autore di Voyage d’un francais en Italie fait dans les années 1765-1766, a raccontare l’origine onirica del Trillo del Diavolo.

Una notte, Tartini sogna di avere stretto un patto col demonio, il quale gli consente di riuscire a meraviglia in ogni attività intrapresa. Il demonio è suo servitore e lo accontenta in tutto e per tutto. Tartini immagina allora di affidargli il suo violino, per vederne uscire qualcosa di interessante e rimane stravolto dall’eccezionalità della sonata che il diavolo esegue per lui. Stupefatto dalla maestria e dalla singolarità del pezzo, al risveglio, si precipita al violino, tentando di riprodurla.

Sebbene da questa esperienza venga fuori qualcosa di altamente pregevole ed apprezzato, Tartini afferma che la sua Sonata è altamente al di sotto, ed anche lontana musicalmente, dal capolavoro suonatogli in sogno dal demonio.

Versioni, esecuzioni e citazioni

Come per ogni brano celebre di tutto rispetto, anche il Trillo del Diavolo ha stimolato esecutori appassionati che l’hanno rivisitata. Tra i vari, sono particolarmente noti ai più:

- Fritz Kreisler, che inserì nella Sonata innumerevoli fioriture (del tutto assenti nella versione originale) ed anche diverse cadenze;

- Mario Battaini, in arte The Duke of Burlington, che l’interpretò in stile prog rock nel 1970, inserendola nell’LP dal titolo Devil’s Trillo. 

Il Trillo del Diavolo di Tartini, poi, è citata nella letteratura destinata alle masse, in particolare dal genere fumettistico:

  • Dylan Dog, il protagonista dell’omonimo fumetto, è solito suonarla, con risultati poco esaltanti, al clarinetto. Inoltre, nel numero intitolato Sonata Macabra, una ragazza russa esegue la Sonata, suscitando reazioni anomale nei suoi ascoltatori, che subito si ritrovano collegati con l’inferno.
  • L’anime Eredi del buio, contiene un’indagine interamente ispirata alla vicenda di Tartini e della sua celebre opera.

Se già studi il violino al Conservatorio di Trieste o prendi lezioni con un maestro, potresti esserti imbattuto tanto nel compositore, quanto nella sua Sonata e nella leggenda.

Giuseppe Tartini: il violinista della Repubblica di Venezia

A Tartini è dedicato il Conservatorio di Musica di Trieste, dove molti giovani si recano per apprendere a suonare il violino nella regione Friuli Venezia Giulia.

Ed ecco come egli indicava in che modo intraprendere l’esercizio con il violino, per la prima volta:

«Primo studio deve essere l'appoggio dell'arco sulla corda siffattamente leggero, che il primo principio della voce che si cava, sia come un fiato, e non come una percossa sulla corda. Consiste in leggerezza di polso, e in proseguir subito l'arcata; dopo l'appoggio leggero non c'è più pericolo d'asprezza e di crudezza.

Tartini, nato a Pirano nel 1692 e morto a Padova nel 1770, fu un celebre compositore e violinista della Repubblica di Venezia.

Anche le città di Milano, Torino, Bologna e Padova lo ricordano, tramite la loro toponomastica.

La sua giovinezza fu assai impetuosa, finché egli non riparò in Convento ad Assisi, per sfuggire all’ira della famiglia della donna sposata in gran segreto, alla morte del padre.

Tartini non fu solo un grande compositore ed esecutore. Egli elaborò considerazioni teoriche relative all’armonia, degne di immenso rispetto, oltre che oggetto di attenta critica.

Tartini mostrò grossissimo talento con la spada, nonché nello studio della Giurisprudenza (probabilmente materia facilmente assimilabile per un violinista, il quale allena aree cerebrali mal sfruttate dai non musicisti).

Il giovane eccelleva in quasi tutto ciò che sperimentava. E solo l’incontro con l’amata futura moglie gli impedì di recarsi in Francia per diventare maestro d’Armi.

Rimanere per oltre due anni in convento lo fece maturare, portandolo alla pacatezza e saggezza indispensabili ad una vita serena ed al grossissimo lavoro di teorico (per cui quasi tralasciò, alla fine dei suoi anni, la composizione e la pratica del violino).

Molte esecuzioni venivano chieste a Tartini nelle maggiori Basiliche della penisola e nel mondo. E diversi furono i suoi allievi, alcuni dei quali si trasformarono in degni successori (come Nardini, che lo curò in fin di vita, quando egli era stato colpito dallo scorbuto e da gangrena).

L’animo nobile di Tartini è testimoniato dalle innumerevoli persone che egli sostenne per tutta la vita, nonostante guadagnasse a malapena 400 ducati. Egli diede spesso lezioni di violino ad allievi volenterosi ma privi di mezzi; mantenne diversi orfani; non si rifiutò mai di aiutare la famiglia di origine, inviando denaro costantemente.

Studiare violino a Trieste, scoprendo le opere di Tartini

Fra i lavori di maggior rilievo di Tartini, che certamente al Conservatorio non mancheranno di farti conoscere, quando proseguirai nel tuo studio del violino a Trieste, segnaliamo, tra la musica strumentale pubblicata:

  • Sei Concerti a 5;
  • Sonate per violino, basso continuo
  • Sonate e una pastorale
  • Concerti a 8
  • Sei Sonate a tre
  • L’Arte dell’Arco

Sono innumerevoli i Concerti, le Sonate e le Sinfonie composte e non pubblicate ed oltre una ventina le Canzoncine sacre ad una e tre voci.

Almeno sei sono i trattati e le dissertazioni di alto valore teorico, su diversi temi:

- Il Trattato di musica secondo la vera scienza dell'armonia, Padova, 1754;

- Risposta di Giuseppe Tartini alla critica del di lui trattato di musica di M. Serre di Ginevra, Venetiae, 1767;

- Lezioni pratiche di Violino

- Lezioni sopra i vari generi di appoggiature, trilli, tremuli e mordenti

- la Lettera alla Signora Maddalena Lombardini (madame Sirmen) inserviente ad una importante lezione per suonatori di violino (inserita nel V tomo di Europa Letteraria);

- la Dissertazione dei principi dell'armonia musicale, contenuta nel diatonico genere, Padova, 1767.

Le domande più frequenti:

💸 Quanto si paga in media un/un'insegnante privato/a di violino a Trieste?

A Trieste, la tariffa media per imparare a suonare il violino è di 21€ all'ora. Il costo cambia a seconda dell'insegnante, poiché è l'insegnante stesso/a a deciderlo.

Gli/le insegnanti tengono in conto l'esperienza e i titoli, il luogo dove le lezioni si realizzano (a casa dello/della studente/essa, a domicilio del/della professore/essa, oppure in rete); la frequenza, la durata delle lezioni, o ancora l'offerta degli/delle insegnanti di violino a Trieste.

 

La maggior parte dei/delle nostri/e professori/oresse di violino offre la prima lezione

 

Scopri i prezzi dei/delle insegnanti di violino nella tua zona facendo una semplice ricerca su Superprof.

✒️Su Superprof, qual è stato il voto medio ricevuto dai/dalle nostri/e insegnanti di violino a Trieste?

Con un totale di 1 commenti ricevuti, i/le maestri/e di violino a Trieste hanno ricevuto un voto medio di 5,0 su 5.

 

Dietro Superprof c'è un'équipe disponibile durante la settimana per aiutarti con qualsiasi problema. Puoi contattarci per telefono o via e-mail, oppure consultare questa sezione dove rispondiamo alle domande più frequenti.

💻 Se trovo un/una maestro/a di violino che che è perfetto/a per quello che cerco ma è lontano da casa, è possibile fare le lezioni a distanza?

Ovviamente! La maggior parte dei/delle nostri/e insegnanti oltre a dispensare lezioni presenziali, propongono corsi online.

 

Le lezioni via webcam sono più economiche rispetto ai corsi a domicilio perché non ci sono supplementi di spostamento e sono più flessibili con l'orario perché si risparmia il tempo del tragitto.

I corsi di violino via webcam sono un'eccellente opportunità per continuare a imparare a casa.

🎻Perché seguire un corso privato di violino a Trieste?

Sogni di esibirti su un palco suonando i tuoi brani preferiti di musica classica? O ti piacerebbe solo imparare la basi per strimpellare quando sei a casa da solo? Qualsiasi siano le tue esigenze, le lezioni di violino fanno al caso tuo!

 

Non c'è da stupirsi se questo strumento ha raggiunto una tale popolarità, poiché i suoi vantaggi sono tanti. Per prima cosa, è uno strumento economicamente accessibile se paragonato al piano o alla tromba. Per meno di 200 euro è possibile trovare un violino di buona qualità.

 

In seconda istanza, per la facilità nel trasportarlo. Si tratta di uno strumento facilmente maneggevole, al contrario di altri (come la batteria), che si può quindi portare facilmente in vacanza, alle feste con gli amici, o in famiglia, durante le gite...! L'atmosfera cambia radicalmente con il suono di un violino !

 

Terzo, per l'unicità del suono. Il violino non è lo strumento più facile da suonare, e richiede una certa conoscenza del solfeggio, ma ha un suono unico che da secoli affascina gli appassionati di musica. Con un po' di costanza, in poche settimane sarai capace di eseguire i brani più semplici. Inoltre, il violino non è solo adatto alla musica classica: puoi avanzare anche imparando poco a poco brani pop di cantanti che ti piacciono. Su internet potrai trovare moltissimo materiale: spartiti, tutorial e consigli per continuare a imparare.

 

Quarto, suonare il violino ti aiuta a favorire la tua creatività e concentrazione, allenta lo stress e intensifica la fiducia in te stesso. La immaginazione è una qualità molto importante nella vita personale e lavorativa; stimolare questa parte del cervello ti aiuterà infatti a trovare nuove soluzioni ai problemi quotidiani.

 

Cosa aspetti a diventare il/la violinista più famoso/a della nostra epoca?

⏰ Quanti/e insegnanti sono disponibili a impartire lezioni private di violino a Trieste?

Puoi scegliere tra i/le 5 docenti di violino iscritti/e alla piattaforma a Trieste e dintorni.

 

Si desideri trovare un prof che corrisponde alle tue esigenze, non esitare a confrontare gli annunci dei/delle maestri/e di violino di Trieste ed entra in contatto con quello/a che più interessa.

 

Prima di fare la tua scelta puoi leggere le informazioni del suo annuncio, i commenti dei/delle ex allievi/e e trovare i dettagli sulle tariffe.

 

Vedrai che trovare un/ua maestro/a privato/a di violino è semplicissimo!