Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

La guida per apprendere a fare musica con la chitarra

Di Igor, pubblicato il 30/08/2017 Blog > Musica > Chitarra > Come Imparare a Suonare la Chitarra?

Hai avuto da sempre voglia di suonare la chitarra, ma ora senti che è arrivato il momento di cimentarti con questo mitico strumento, suonato dai grandi del rock, ma anche di molti altri generi. Uno strumento che fa sognare chi lo ascolta e chi lo vede suonare.

Come imparare a suonare la chitarra?

Voler cimentarsi con la chitarra è una buona cosa, ma come fare? Come iniziare con la chitarra?

Che tu sia un principiante o un professionista, le basi della chitarra sono le stesse per tutti.

I primi passi con la chitarra! I primi passi con la chitarra!

Dovrai:

  • Scegliere una chitarra che corrisponda al tuo stile di musica.
  • Conoscere lo strumento: distinguere le diverse parti della chitarra.
  • Seguire dei corsi per avere alcune nozioni di solfeggio, ma anche per sapere come posizionare le dita sul manico e come pizzicare le corde con l’altra. Ci sono diverse possibilità: lezioni private, lezioni in una scuola di musica, autodidatta con i tutorial su internet, etc.

Un apprendimento strutturato

Per iniziare con la chitarra, devi imparare le basi e le tecniche principali come gli accordi maggiori, minori e di settima; dovrai avere alcune nozioni di solfeggio, saper leggere uno spartito e le intavolature.

Un maestro potrebbe allora essere molto utile. Potrebbe aiutarti e darti dei preziosi consigli, soprattutto nel caso il tuo approccio non sia corretto, oppure nel caso la tua posizione non sia la migliore per suonare il tuo strumento. Potrebbe anche darti dei consigli e suggerirti dei trucchi per migliorare le tue esecuzioni e la tua pratica.

Sapersi equipaggiare

Per suonare la chitarra, hai ovviamente bisogno di una chitarra, ma fai attenzione a sceglierla bene: è importante determinare in anticipo quale stile di musica suonerai.

Del blues, del rock, del jazz, della classica, del pop.

Ad ogni stile di chitarra corrisponde una chitarra ben precisa. Esistono diversi generi musicali e tre tipi di chitarra: la chitarra classica, la chitarra acustica e la chitarra elettrica.

Per i brani più rock, più elettrici, la chitarra elettrica è perfetta, mentre quella acustica si adatterà meglio al blues, al pop, o ancora, al jazz. Per gli amanti del flamenco, la chitarra classica è il modello più adatto.

Poi, dovrai equipaggiarti con un minimo di accessori:

  • Un accordatore elettrico o elettronico per accordare facilmente le corde della tua chitarra.
  • Qualche plettro.
  • Un capotasto per aiutarti a cambiare tonalità.
  • Un set di corde per sostituire le vecchie, se necessario, ed ottenere sempre un suono di qualità.

L’importante non è tanto la finalità del tuo apprendimento, quanto il viaggio in sé, il piacere che ne otterrai.

Come imparare ad accordare la chitarra?

Per suonare bene la chitarra, lo strumento deve essere regolato perfettamente e come prima cosa devi accordare le corde.

Accorda la tua chitarra! Accorda la tua chitarra!

Esistono diversi modi di accordare la chitarra elettrica, da quello più tradizionale a quello più sofisticato:

  • Il diapason
  • La suoneria del telefono fisso (emette sempre un LA)
  • La tecnica delle corde adiacenti
  • L’accordatore elettrico o elettronico
  • L’accordatore on line
  • Lo smartphone, con una app specifica per l’accordo delle corde di chitarra.

Imparare a cambiare le corde della chitarra

Se è vero che non si può imparare a suonare la chitarra se non si riesce ad accordare il proprio strumento, è anche vero che non si va molto lontano se non si impara a cambiare le corde.

Per imparare a suonare la chitarra devi saperla accordare e cambiarle le corde. Rimuovi i pioli del ponte per cambiare le corde alla chitarra acustica!

La chitarra è uno strumento delicato che ha bisogno di una certa manutenzione. Bisogna mantenere pulita la parte in legno usando un prodotto adatto e un panno morbido.

Anche le corde e le altre parti in metallo vanno protette per tenere lontana la polvere, ritardare il più possibile l’ossidazione, evitare che si spezzino.

A mano a mano che le tue lezioni di chitarra vanno avanti, userai il tuo strumento a 6 corde sempre più spesso, anche tutti i giorni, per cui prima o poi le corde le dovrai cambiare.

Questi sono alcuni dei passaggi da seguire per cambiare le corde di una chitarra acustica:

  • allenta le corde della chitarra e togli pioli del ponte per poterle sfilare;
  • rimuovi tutte le corde insieme così puoi pulire bene la tastiera della chitarra;
  • inserisci le nuove corde nei fori del piolo partendo dalla più sottile e a seguire la più spessa e così via;
  • allunga le corde per inserirle nei fori delle chiavette, sulla paletta;
  • avvolgi la punta delle corde nelle chiavette e stringile
  • accorda la chitarra e taglia le estremità delle corde in eccesso

Online trovi tantissimi tutorial su come cambiare le corde della tua chitarra.

All’inizio potrebbe sembrare un’operazione difficile, ma con i consigli del tuo insegnante di chitarra non avrai problemi a fare questa procedura.

Il tuo insegnante può anche darti dei consigli su quanto spesso cambiare le corde della tua chitarra.

Se cerchi online troverai le risposte più disparate. C’è chi dice ogni 2 settimane, chi consiglia di farlo ogni mese e chi invece, suonando da professionista, le cambia dopo ogni concerto.

Il loro stato di manutenzione e la frequenza con cui usi la chitarra influiscono molto sulla durata delle tue corde nuove.

Andando avanti con le lezioni di chitarra saprai capire da solo quando sostituire le corde.

A che età cominciare a suonare la chitarra?

Anche per imparare a suonare la chitarra vale il principio inglese the sooner the better?

La musica in generale non ha età e quindi, anche nel caso della chitarra, prima si comincia meglio è.

In ogni momento i bambini e gli adulti possono essere avvicinati alo studio della chitarra. Qual è l’età giusta per imparare a suonare la chitarra?

La domanda che spesso si pongono i genitori è “quanto prima?”

Di solito intorno ai 6-7 anni un bambino ha acquisito alcune delle doti fondamentali per seguire un corso di chitarra:

  • una consapevolezza spaziale
  • la capacità di rimanere concentrato e la costanza per fare degli esercizi;
  • la motricità fine necessaria per eseguire le note
  • la capacità di coordinazione occhio-orecchio-mano.

Queste caratteristiche si acquisiscono nel corso della crescita e ogni individuo ha i suoi tempi e suoi modi.

I bambini in alcune culture, come quelle africane, vengono avvicinati al ritmo e alla musica sin da quando sono nella pancia della mamma.

Il senso del ritmo viene quindi trasmesso ancor prima della nascita!

Molte scuole di musica e insegnanti privati hanno attivato dei corsi di propedeutica musicale. L’idea è quella di avvicinare i bambini alla musica fin dalla più tenera età per favorire quanto prima lo sviluppo del senso del ritmo e dell’orecchio musicale.

Dopo questo percorso di propedeutica alla musica si comincia con le lezioni collettive intorno ai 5 anni. Cantando insieme i bambini si divertono e sviluppano sempre di più le loro doti musicali imparando a usare gli strumenti.

Si passa da quelli più semplici come il triangolo, le maracas, i tamburelli a quelli più complessi come il pianoforte, la batteria e la chitarra.

Intorno ai 7 anni c’è chi ha già la idee e decide di passare a uno strumento musicale ben preciso.

Ovviamente i bambini possono cominciare anche prima, dipende dalle loro inclinazioni. L’importante è che la musica rimanga un piacere.

Divertirsi mentre si impara a suonare la chitarra è fondamentale, soprattutto per i bambini!

La parte più difficile per imparare a suonare la chitarra da bambini sembra trovare lo strumento giusto.

In realtà, sulla rete ci sono mille occasioni con chitarre per bambini a partire dai 4 anni!

Se stai pensando che sia troppo tardi per iscrivere tuo figlio o tua figlia di 13 anni a un corso di chitarra ti sbagli. Un mostro sacro della chitarra come Jimi Hendrix ha cominciato proprio a quell’età a strimpellare il suo primo strumento a corde.

Non è mai troppo tardi per imparare a suonare la chitarra!

Come imparare a suonare la chitarra acustica

Indipendentemente dall’età, ogni apprendista chitarrista che si rispetti tende a cominciare a suonare con la chitarra classica.

Sono gli stessi insegnanti di chitarra a consigliarla perché presenta lacune caratteristiche che sono l’ideale per i principianti:

  • è morbida e maneggevole
  • ha le corde in nylon e non in metallo come la chitarra elettrica o quella acustica
  • ha un manico largo che ti aiuta a posizionare bene le dita

Una chitarra acustica è tanto diversa da una chitarra classica?

Dopo la classica puoi passare facilmente alla chitarra acustica e suonare tutti i generi musicali. E’ difficile imparare a suonare la chitarra acustica?

In realtà no, per la precisione, una chitarra acustica è una chitarra classica.

La differenza è che la chitarra acustica ha:

  • il manico più stretto
  • ha tutte le corde in metallo
  • ha una cassa di risonanza più grande

S’impara a suonare la chitarra acustica esattamente come una chitarra classica, partendo dalle note e il solfeggio, proseguendo con gli accordi e le varie tecniche chitarristiche.

All’inizio la mano può essere un po’ indolenzita perché le dita non sono abituate alla durezza delle corde. Ecco perché di solito si usa il plettro.

Presto però ti renderai conto delle meraviglie che si possono fare con la chitarra acustica, soprattutto se sei un fan della musica blues.

In realtà con la chitarra acustica puoi suonare tutti i generi musicali. La chitarra classica è più adatta a un repertorio classico, appunto, o al flamenco.

A differenza della chitarra classica che si suona da seduti, la chitarra acustica ti fa sentire come una rockstar perché sei in piedi con in braccio la tua chitarra.

Come imparare a suonare la chitarra elettrica?

Imparare a suonare la chitarra, magari seguendo un corso chitarra elettrica, può sembrare complicato, ma in realtà non è poi cosi difficile: almeno non lo è più di quanto possa essere imparare un altro stile di chitarra.

La chitarra elettrica rispetto alle altre  chitarre è polivalente. Mentre con la chitarra acustica e con quella classica, i generi di musica che puoi suonare sono limitati ai relativi ambiti (canzoni “sanremesi”, accompagnamenti, flamenco o altro con la chitarra classica; jazz, pop ed altro con la chitarra acustica), con quella elettrica puoi spaziare in lungo e in largo. Questo dipende dalla forma e dalle caratteristiche intrinseche alla chitarra elettrica. Il suo manico ad esempio, è più lungo e più stretto, rispetto a quello degli altri due tipi di chitarra; questa caratteristica ti consente di suonare le note più rapidamente e, quindi, di scegliere delle esecuzioni con un tempo molto più veloce, ma anche più lento.

La chitarra elettrica! La chitarra elettrica!

Per suonare la chitarra elettrica, segui dei corsi da un maestro che utilizzi questo tipo di chitarra per fare del blues, del rock, del funk del jazz, etc.

Le lezioni private sono un’eccellente alternativa ai corsi presso una scuola di musica o presso un’associazione musicale, perché i programmi sono personalizzati.

Come imparare a suonare la chitarra e cantare allo stesso tempo?

Il livello più alto della pratica della chitarra è di poter cantare le canzoni preferite mentre se ne suonano l’accompagnamento o gli assoli, non è vero?

È possibile suonare e cantare allo stesso tempo, anche se questo richiede esercizi e tempo da dedicare all’allenamento.

Cantare suonando la chitarra è possibile! Cantare suonando la chitarra è possibile!

Ti consiglio di lavorare in modo indipendente chitarra e canto, se possibile iniziando proprio da quest’ultimo.

Innanzitutto dovrai scegliere una canzone adatta ad iniziare questa nuova dimensione musicale. Il brano non dovrà avere un numero di parole eccessivo e la sua linea melodica dovrà essere piuttosto semplice. Se sceglierai un brano di questo tipo, eviterai di incontrare molte difficoltà di esecuzione; ti troverai dunque a far fronte a meno insidie e di conseguenza a meno frustrazioni, che necessariamente, almeno all’inizio, arriveranno.

Poi, come già detto, lavora indipendentemente chitarra e canto, iniziando se possibile da quello che padroneggi meno bene. Una volta superato questo step, potrai integrare le due dimensioni e, quindi, cantare e suonare allo stesso tempo.

Prima di cantare dovrai studiare molto bene il brano, sviscerandolo per individuare tutti i momenti cruciali che lo caratterizzano.

Per aiutarti, puoi utilizzare delle intavolature, specifiche per chitarra e voce. Vi troverai indicate le note (scritte in formato numerico) e le parole, suddivise sillaba per sillaba, nota per nota.

Ci sono infine esercizi specifici che ti consentiranno di esercitare alternativamente prima, e contemporaneamente poi, voce e musica del brano che hai prescelto.

Come imparare a suonare la chitarra più rapidamente?

Suonare la chitarra non si riduce a fare degli assolo di tanto in tanto, o a strimpellare delle melodie per 3 minuti e mezzo.

Ma quando il tuo livello e la tua capacità di suonare il tuo strumento a corde aumentano con il passare dei giorni o dell’esercizio e del tempo che vi dedichi, allora il tuo desiderio, il tuo sogno segreto, potrebbe diventare quello di suonare velocemente come Jimi Hendrix o come Eric Clapton.

Per suonare la chitarra più rapidamente, è fondamentale evitare un errore molto ricorrente tra parecchi suonatori: una postura sbagliata. Se infatti passi un’ora o più a suonare con una spalla alta e l’altra bassa, o tenendo la schiena ricurva, sarà inevitabile che tu vada incontro a irrigidimenti muscolari, e dunque a tensioni.

Le tensioni alla schiena, al collo, alle spalle, al braccio ed anche a polsi e dita sono tra i peggiori nemici del chitarrista, perché gli impediscono di suonare correttamente, rapidamente ed efficacemente.

Inizia con lo scomporre gli esercizi, gli arpeggi e i tuoi brani; questo ti permetterà di capire i concatenamenti ed interpretare le intavolature e gli spartiti.

Accelerare l'esecuzione alla chitarra! Accelerare l’esecuzione alla chitarra!

Poi inizia a suonare dolcemente, molto lentamente, quasi come se ogni nota fosse un semitono; poi aumenta il tempo di poco alla volta.

Non dimenticare, di tanto in tanto, di rinforzare le dita e di aumentare la flessibilità del polso.

Dopo di che devi impratichirti molto e studiare degli effetti particolari che ti consentiranno di suonare rapidamente, perché ti permettono di suonare note diverse concatenate o addirittura assieme. Stiamo parlando di tapping, swaping, su e giù, picking, pull-off, legato, hammer-on.

Come imparare a suonare la chitarra con una mano?

Facile suonare la chitarra con due mani, no? Ma se non avessi la possibilità di utilizzarle entrambe?

Se devi o se vuoi imparare a suonare la chitarra con una mano, la chitarra elettrica è il modello da preferire rispetto alle altre. Puoi collegare l’amplificatore con una certa distorsione, in modo che il suono duri più a lungo quando pizzichi una corda.

Prima però devi trovare una postazione stabile per la tua chitarra. Puoi appoggiarla su un piano, ma anche sulle tue ginocchia.

Uno strumento il cui utilizzo ti sarà sicuramente di grande aiuto per suonare la chitarra con una mano sola, è il bottleneck, in vetro o in metallo,  come quello che si vedono spesso tra i chitarristi country e blues.

La chitarra con una mano in tasca! La chitarra con una mano in tasca!

Come nel caso di chi inizi a suonare da principiante, anche per usare la chitarra elettrica con solo cinque dita, la posizione della schiena – ma non solo – è di fondamentale importanza.

Infine, impara delle tecniche, come il legato, il pull-off, il tapping o l’hammer, che consentono di suonare più note, pizzicando una sola corda.

Tra le tecniche più funzionali ad una esecuzione che sia fatta con una mano sola, possiamo ricordare quella del su e giù, il salto delle corde con una mano, l’esecuzione di un legato con una mano come quella di Angus Young degli AC/DC  nel brano Thunderstruck.

Gli esercizi per imparare a suonare la chitarra

Qualunque tipo di chitarra suoni c’è un solo segreto per imparare a suonare bene: esercitarti!

Vuoi suonare con una mano sola? Vale lo stesso principio, fai molta pratica con la tua chitarra.

Mantenendo la giusta posizione potrai fare le prove quando e dove vuoi così, tra una lezione e l’altra, potrai far vedere al tuo maestro di chitarra i progressi che avrai fatto.

Il consiglio più frequente che danno i maestri di chitarra è esercitarsi tutti i giorni anche per soli 15 minuti.

In questo modo, soprattutto quando sei principiante, alleni le dita senza indolenzirle troppo.

Lo scopo è acquisire forza e precisione in modo da posizionare le dita sulle corde nel modo giusto e farle vibrare correttamente.

La cosa più importante per imparare a suonare la chitarra è esercitarsi ogni giorno. I primi esercizi alla chitarra ti aiutano ad allenare le dita!

Ci sono poi degli esercizi di allungamento che ti aiutano a raggiungere con disinvoltura anche le corde più lontane.

Se non sai leggere le note, puoi sempre usare le intavolature.

I primissimi esercizi alla chitarra riguardano la pennata alternata, una tecnica base che ti aiuterà a fare tutti gli stili con la chitarra.

Ci sono dei brani molto semplici che il tuo insegnante ti fa studiare per migliorare la tecnica. Quello che conta è la costanza e ovviamente la postura.

Per fare bene la pennata alternata devi muovere il polso su e giù, alternare le pennate appunto.

Ti servono un plettro e un metronomo per eseguire la pennata verso l’alto e verso il basso aumentando la velocità.

Un altro esercizio molto comune per imparare a suonare la chitarra è il bending.

Lo scopo è imparare il suono delle note saltando 1 o due semitoni. Puoi passare alla nota successiva allungando la precedente. La cosa fondamentale è esercitare l’orecchio!

Andando avanti con le lezioni di chitarra gli esercizi diventeranno sempre più complessi e interessanti, ma dovrai comunque partire da una fase di “riscaldamento”.

Dalle singole note passerai agli accordi, poi alle scale e poi finalmente potrai suonare i tuoi brani preferiti.

Ci sono 10 brani per chitarra che sono adatti a un primo corso di chitarra per principianti. Il bello dei brani è che ti eserciti immergendoti totalmente nella musica che più ami.

L’ultima fase del tuo apprendimento è esibirti sul palcoscenico.

Puoi fare degli assolo oppure esibirti con una band di amici. L’importante è suonare e condividere con il pubblico tutta la tua passione per la musica.

Comincia subito a prendere delle lezioni di chitarra classica!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 3,50 su 5 per 4 voti)
Loading...
avatar