Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Scopri il dopo-scuola a domicilio

Blog > Lezioni private > Ripetizioni > Cosa Sono le Ripetizioni Private?

Molti genitori pensano, ad un certo punto, che sia ora di procurare un insegnante privato per assicurare un dopo-scuola ai propri figli. È vero che si tratta ormai di qualcosa di ben noto alle famiglie, ma sanno davvero di cosa si tratta?

Molto spesso no, per l’appunto. Innanzitutto perché spesso si confondono gli annunci ripetizioni con altri servizi personalizzati, tipo gli annunci di lezioni private standard e l’assistenza per lo svolgimento dei compiti.

Sono cose diverse?

Come definire meglio il tutto? Quali sono i vantaggi concreti del dopo-scuola per gli alunni in difficoltà?

Una definizione di dopo-scuola

Le ripetizioni rappresentano un tema di cui molti parlano: insegnanti come genitori. Da un anno all’altro si diffonde a vasto raggio.

Prima di parlare di doposcuola, ripetizioni e accompagnamento è bene chiarire di cosa stiamo parlando. A testa bassa nei libri, per trovare una definizione di dopo scuola!

Alla luce degli studi via via più lunghi ed impegnativi che si impongono ai giovani, il dopo-scuola è gradualmente più richiesto e adoperato. Alla scuola elementare, alle medie ed al liceo, poi per accedere ad università d’élite…

Ma quale potrebbe essere, correttamente, la definizione di dopo-scuola? Perché differirebbe dalle classiche lezioni private in una disciplina specifica? Innanzitutto, ricordiamolo, il dopo-scuola rappresenta un’occasione di sostegno individualizzato al programma scolastico, puntuale o estesa nella durata, che viene prodigata agli alunni in difficoltà, perché completino il lavoro scolastico.

L’aspetto di «aiuto per allievi in difficoltà scolastica» distingue in toto il dopo-scuola da tutt’altra forma di lezione privata a domicilio. Questo ambito privato di accompagnamento allo studio si è particolarmente diffuso negli ultimi decenni, con l’aumentare delle preoccupazioni dei genitori relative all’abbassamento del livello scolastico. Ecco perché, laddove la scuola non consente più un apprendimento completo, in tale o talaltra disciplina, il dopo-scuola a casa interviene come un vero e proprio complemento.

Per questo le ripetizioni a domicilio consistono in un doppio servizio: l’accompagnamento nei compiti ed il recupero, finalizzati al miglioramento di voti e medie. Tutto quello che riguarda la preparazione al superamento di test di accesso a facoltà selettive, quindi, in realtà, non rientra, propriamente parlando, nel dopo-scuola, sebbene possa sfruttarne la forma.

Cosa apporta l’aiuto ai compiti?

Fin qui, ci siamo limitati alla definizione. È fondamentale, infatti, usare le parole giuste per precisare una nozione che a volte è vaga per molte persone.

Ora, alla luce delle precisazioni sopra fornite, possiamo passare ai due quesiti più spontanei, in tema di dopo-scuola:

È innanzitutto da un punto di vista sociale che possiamo iniziare a spiegare il successo riportato, negli ultimi quarant’anni, dal dopo-scuola.

Le ragioni sono principalmente due. Le mamme, si sa, lavorano oggi in modo molto più consistente e regolare. Poi, madri e padri passano oggi molte più ore sul luogo di lavoro, rispetto al passato e rispetto a quelle trascorse in casa. Questi due fatti producono una conseguenza ben precisa: il tempo per aiutare i propri figli a svolgere i compiti non c’è praticamente più.

È così che il dopo-scuola diviene praticamente indispensabile. Lo è particolarmente per ogni allievo in difficoltà a scuola. Grazie alle ripetizioni di matematica, italiano, inglese, l’alunno eviterà di soccombere alla immensità del programma scolastico.

Infine, l’altro grosso beneficio apportato dal dopo-scuola consiste nel fatto di infrangere questa barriera, spesso ritenuta intoccabile, tra alunno ed insegnante. Una barriera che, da sempre, ha fatto la sfortuna degli alunni più timidi. Il dopo-scuola serve proprio a questi alunni più timidi per liberare il proprio potenziale e riuscire ad adoperarlo in seguito.

Quali discipline vengono insegnate nell’ambito del dopo-scuola a domicilio?

L'importanza dell'inglese è innegabile al giorno d'oggi. Per questo motivo i genitori tengono a che i loro figli lo conoscano bene. L’inglese fa parte delle materie più richieste dai genitori dei giovani studenti!

Dalle medie alle superiori, passando per ogni grado scolastico, il doposcuola propone un pannello variegato e ricchissimo di discipline.

All’epoca della scuola media, la cosa è rilevante. In effetti, in tale grado scolastico, a differenza di quanto accada nei precedenti, il ritmo scolastico si intensifica in modo piuttosto serio. Pensiamo a materie di punta, come sono le lettere e la matematica. Da sempre. La scuola media, del resto, è l’epoca in cui nuove materie vengono scoperte dai ragazzi. Lingue straniere d’ogni tipo, ormai. Scienze, Educazione tecnica… Gli studenti delle medie apprenderanno le basi di queste nuove discipline per tre anni. Per non sbagliare, allora, il dopo-scuola si rivela utilissimo.

Il liceo rappresenta il luogo e l’epoca della orientazione finale, per così dire. Il programma di ogni singola disciplina diventa più specialistico ed impegnativo. Proprio per assicurare ad ogni studente di scoprire il più possibile, prima di indirizzarsi verso il futuro. Umanistico, scientifico, tecnico, professionale? Ogni studente delle superiori valuta queste possibilità, in base ai propri doni ed ai successi conseguiti durante la vita scolastica nei tre gradi dell’istruzione pubblica.

Altre volte, invece, per recuperare dei ritardi in discipline importanti, le lezioni del dopo-scuola diventano di un’importanza vitale.

Per finire, una volta giunti al periodo universitario, le lezioni di accompagnamento allo studio saranno senza limiti. Materie d’ogni sorta potranno essere approfondite: lingue orientali, economia politica, diritto internazionale… meglio approfittarne senza remore, per raggiungere grossi obiettivi.

Un percorso individualizzato e a misura di alunno

L’argomento migliore in favore del dopo-scuola, a nostro avviso, resta questo: l’insegnamento viene del tutto personalizzato ed adattato.

Ma prima ancora di arrivare a questo, occorre reperire un buon insegnante. Vicino casa tua, nella tua provincia, dal tuo parrucchiere di fiducia, le ricerche cominciano a livello domestico. Non omettere, naturalmente, di sfruttare internet. Lì, potrai effettuare ricerche specifiche e senza impegno. Scoprirai che gli insegnanti privati papabili sono molto numerosi attorno a te.

Una volta che avrai reperito l’insegnante che fa per te, avranno luogo due colloqui. Dapprima, starà a te interrogare l’insegnante, ponendogli questioni relative alla situazione di tuo figlio ed attendendo da lui un insieme di proposte da valutare. In seguito, sarà l’insegnante a chiederti di tuo figlio e, più nel dettaglio, delle sue difficoltà. È questo il modo migliore per il professore, di proporre un dopo-scuola davvero commisurato allo studente.

In seguito, l’insegnante potrà programmare le ripetizioni in funzione delle necessità scolastiche del suo alunno e del suo temperamento.

Una libertà pedagogica al servizio dell’alunno

Per parlare di dopo-scuola a domicilio ci si trova spesso a confrontarlo con l’insegnamento che ha luogo alla scuola pubblica.

La libertà pedagogica che caratterizza il dopo scuola è fondamentale per consentire allo studente di recuperare il gap scolastico. Grazie ad un prof privato, scopri un insegnamento senza discipline né barriere!

Non è sempre per contrapporli. Spesso è per differenziarne la pedagogia, dal punto di vista descrittivo. Caricaturando leggermente, possiamo anche considerare che la scuola simbolizzi un certo rigore nell’apprendimento delle materie, mentre il dopo-scuola è innanzitutto un insegnamento più flessibile ed adattato. Si parla spesso di libertà pedagogica del dopo-scuola a totale servizio dell’alunno.

L’insegnante privato ha quindi l’occasione di instaurare una vera e propria vicinanza rispetto all’alunno, ai fini di accrescere le possibilità di comprensione di quest’ultimo. Basta col modello del maestro che sta in piedi di fronte ad un pubblico seduto. O trincerato dietro ad una lontana scrivania sopra-elevata. La gerarchia è diversa nell’ambito di una lezione a domicilio. Di conseguenza lo è anche il dialogo.

L’insegnante a domicilio, a differenza di quello della scuola pubblica, non deve gestire problemi di ordine e disciplina di una collettività. Si dedicherà solo alla trasmissione del sapere. Potrà anche fare delle parentesi rispetto al programma, allora. Ritornandovi subito dopo. Tale libertà pedagogica delle ripetizioni permette di eliminare il problema di timidezza dell’alunno. L’insegnante potrà permettersi di insegnare tante cose che esulano dal programma, una volta questo acquisito.

Un appoggio per studenti in difficoltà e non solo…

Con un successo via via crescente, il dopo-scuola si è esteso a macchia d’olio. E se tendiamo ad associarlo sempre al concetto di difficoltà scolastiche, diciamo che la cosa non è più così, al giorno d’oggi.

Come già detto, molti genitori non riescono oggi, per mancanza di tempo, ad aiutare i propri figli. Arrivando a casa a fine giornata, non possono controllare lo svolgimento dei compiti. Ma sono consapevoli delle necessità di un aiuto scolastico per i ragazzi. Altre famiglie, invece, ricorrono alle ripetizioni con tutt’altra motivazione

Semplicemente per un accompagnamento ai compiti. E non per forza per recuperare un ritardo in determinate discipline o nozioni. Le ripetizioni permettono di usufruire di un insegnamento complementare rispetto a quello della scuola. Si tratta di una nuova pedagogia.

Il doposcuola a domicilio permette, del resto, un apprendimento su misura. Anziché dover presentare la lezione ad un gruppo di venticinque alunni, l’insegnante privato può adattare la propria spiegazione ad un solo ragazzo.

Il dopo-scuola è anche una scuola di vita, volendo. Permette spesso di superare i blocchi psicologici instauratisi in classe. Insegna ai giovani la perseveranza ed il valore del lavoro. Infatti, lo studio al di fuori delle ore scolastiche può essere duro, ma gratificante.

Un lavoro di squadra: analisi del trittico genitori, alunno ed insegnante

Avrai ormai capito in cosa consista esattamente il dopo-scuola a domicilio. Cos propone, cosa comporta, a chi si rivolge.

Nella relazione che si viene a creare tra prof, genitori e studente, la fiducia è il cardine di ogni comunicazione. Contattare un prof privato, significa prima di tutto dargli piena fiducia!

E per l’appunto, parlando delle diverse parti interessate, ti proponiamo di analizzare questo trittico fondamentale! Genitori, alunno, insegnante. Come fanno costoro per lavorare insieme?

Si tratta innanzitutto di una relazione di fiducia, fra tre o quattro attori. Intanto perché i genitori inviano il loro pargolo a casa di un insegnante fino ad allora spesso sconosciuto. Gli affidano, insomma, la cosa più cara che hanno. La fiducia accordata, per forza di cose, dovrà essere totale.

La fiducia entra in gioco, naturalmente, anche nella relazione genitori-ragazzo. Madre e padre, con le ripetizioni a domicilio, compiono uno sforzo finanziario non indifferente. Le ripetizioni richiedono una certa spesa e i genitori devono fare in modo che il figlio sia consapevole e rispettoso di ciò.

In ultimo, la relazione più rilevante sarà quella tra il ragazzo e l’insegnante. L’uno accoglierà l’altro nella cerchia delle persone di fiducia; l’altro stimolerà ed arricchirà il giovane col suo sapere. Così avrà origine il progresso scolastico.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar