Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Ripetizioni e doposcuola: cosa viene proposto e cosa no

Di Igor, pubblicato il 29/11/2017 Blog > Lezioni private > Ripetizioni > Una Definizione del Concetto di Ripetizioni Private!

La nozione di doposcuola è oggi piuttosto diffusa.

Numerose persone se ne servono, a sproposito: genitori, media, studenti… Ma qual è allora la corretta definizione di accompagnamento scolastico? La cosa coincide davvero con ciò che stai cercando per tuo figlio, ad esempio?

È importante tener presente, fra l’altro, che il doposcuola a casa comprende diversi tipi di servizio.  Cosa ne fa parte e cosa no?

Superprof ti propone qui di tuffarti nel mare magnum dell’argomento accennandoti anche ai suoi derivati: l’accompagnamento ai compiti e le lezioni private.

Quale definizione dare delle ripetizioni private?

Quando sentiamo o leggiamo «ripetizioni», ne abbiamo in mente una certa immagine. Quella dell’insegnante privato, seduto al tavolo con un alunno accanto, a casa propria, specialmente in Italia.

Andiamo a vedere dove e come nascono le ripetizioni private nel dopo scuola. Tuffiamoci alla radice dell’origine del dopo scuola!

Ed ecco l’immagine tradizionale di questo concetto. Ma quale definizione più corretta potremmo dare oggi del doposcuola? L’enciclopedia per antonomasia, la Treccani, dice ad esempio:

Istituzione che continua l’opera della scuola, organizzando in modo più libero e individualizzato, dopo le ore d’insegnamento, forme di studio sussidiario, insegnamenti integrativi o libere attività complementari. Nella scuola dell’obbligo, la frequenza è facoltativa e gratuita. Le forme di doposcuola hanno ceduto il posto alle più aggiornate iniziative di scuola a tempo pieno

Alla luce di questa definizione due nozioni sono rilevanti, per chiarire il concetto di accompagnamento scolastico a domicilio:

  • La durata: le lezioni di accompagnamento scolastico possono essere qualcosa di sporadico e puntuale. Solo pochi incontri, per qualche settimana, il tempo di raggiungere un obiettivo ben preciso. O estendersi sul lungo periodo. Si parla, in tal caso, di accompagnamento estensivo. Un insegnante assiste l’alunno per tutta la durata dell’anno scolastico, ad esempio.
  • La complementarietà dell’accompagnamento ai compiti rispetto all’insegnamento assicurato alla scuola pubblica. Le ripetizioni a pagamento servono per colmare delle lacune lasciate dal sistema d’istruzione pubblica.

Le origini del doposcuola

È difficile parlare precisamente delle origini e del ruolo del doposcuola. Possiamo, però, parlare dell’evoluzione del fenomeno.

Le generazioni che non hanno avuto modo di conoscere le ripetizioni si ricordano, in compenso, delle innumerevoli ore passate al tavolino, per cercare di capire questa e quella nozione, alle medie o al liceo. Ore ed ore nella vita dei giovani studenti, durante le quali costoro dovevano studiare, ripassare o comunque finire i compiti.

Nei decenni, col benessere economico, con le nuove esigenze conoscitive, con l’avvento di media via via più complessi e dell’alfabetizzazione di massa, altre esigenze si sono fatte spazio. L’accompagnamento scolastico è divenuto un vero e proprio mestiere affidato a professionisti. Ed è stato sempre più esternalizzato, rispetto al vecchio modello in cui tutto avveniva tra le mura domestiche. Il settore privato ha visto un vero e proprio boom delle ripetizioni. Ecco come ha fatto la professione a strutturarsi in quanto tale. L’evoluzione della società ha influito particolarmente su questa esplosione dell’accompagnamento nello svolgimento dei compiti.

  • Le madri hanno iniziato a lavorare sempre più fuori casa, col passare dei decenni,
  • I genitori hanno preso a rientrare sempre più tardi a casa, lavorando per un numero di ore via via crescente. Il tempo da dedicare al controllo dei compiti a casa è divenuto davvero poco.

Un accompagnamento privato dell’istruzione pubblica

Il successo della pedagogia nell’accompagnamento ai compiti si lega non solo ad una organizzazione via via più precisa, ma anche ad una certa preoccupazione da parte dei genitori. Lezioni di matematica, di lingue straniere (inglese, tedesco, francese, italiano), latino e greco, fisica, scienze della terra, diritto… Non si possono ignorare le paure dei genitori legate all’insegnamento di queste discipline a scuola.

L'insuccesso scolastico non è necessariamente irrimediabile, anzi. Esistono diversi strumenti per risollevarsi. Di fronte all’inscucesso scolastico, sollevati!

Negli ultimi anni, i segnali di allarme legati al rendimento ed al mancato completamento dei programmi ministeriali non hanno cessato di essere lanciati.

Diverse constatazioni, testimonianze e studi hanno attestato questa sorta di degrado crescente dei livelli generali. È quindi difficile ignorare questo aspetto ed il suo peso nella crescita inarrestata del mercato del sostegno scolastico a pagamento. Il mercato delle ripetizioni a pagamento come complemento dell’istruzione pubblica si è sviluppato proprio in questo quadro.

Perché se da un lato, forse semplicisticamente, si tende ad attribuire la necessità delle ripetizioni ad uno scarso livello dell’istruzione pubblica, dall’altro lato, si sa anche che le due sfere sono ormai complementari nell’apprendimento da parte dei giovani discenti.  Grazie alla privatizzazione dell’assistenza ai compiti molti scolari hanno potuto migliorare il proprio livello. E molte bocciature sono state evitate, in tal modo.

Alla scuola elementare ed alla scuola media, all’ultimo anno di liceo ed anche all’università, i benefici del doposcuola sono numerosi. Il programma scolastico previsto dal Ministero conosciuto in aula viene approfondito e completato. Ad esempio, un insegnante privato potrà sviscerare un tema in lungo e in largo, rispetto al semplice accenno fatto dal programma scolastico.

Potrà ricorrere ad altri strumenti, opere e mezzi.  Discutere con l’allievo. Questa è la libertà che caratterizza le ripetizioni a pagamento: trascendere rispetto alle materie insegnante in classe, per meglio approfondirle.

Per finire, se queste ripetizioni a domicilio completano l’azione della scuola è principalmente per via dell’aspetto «su misura». Durante la lezione di matematica, a scuola, o nelle ore di altre materie, un insegnante deve tenere una lezione «standard» ai propri alunni. Una lezione accessibile per circa ventidue studenti, senza distinzione alcuna.

Ma con il sostegno scolastico a domicilio, l’insegnante privato adatta tutto rispetto al ragazzo che ha di fronte. Qual è il livello del giovane? Quale il suo grado di comprensione? La sua personalità? Il suo rapporto con l’autorità? La sua sete di apprendere? Deve far fronte ad un blocco psicologico nella disciplina specifica? Insomma, il doposcuola a pagamento esiste anche per curare qualche ferita lasciata dalla scuola pubblica.

Ripetizioni: dal semplice aiuto nei compiti al recupero di ritardi

Per i genitori che ancora sconoscono l’universo del doposcuola, sappiano che vari servizi possono farne parte.

Il tutto può cominciare col famoso aiuto nello svolgimento dei compiti a casa. Alle elementari, alle medie, alle superiori, i ragazzi si ritrovano spesso sommersi di compiti a casa. Ed i poveri genitori non sono sempre in grado e nella disponibilità di aiutarli. “Perché non sfruttare un insegnante privato per aiutare mio figlio a fare i compiti?”, si pensa allora.

A volte anche solo un piccolo ritardo può complicare enormemente il resto della carriera scolastica. Tuo figlio ha bisogno di essere aiutato prima che sia troppo tardi!

I compiti costituiscono una parte importante da non trascurare durante l’anno scolastico. Grazie ad essi si sviluppa la vera e propria comprensione delle nozioni proposte in classe. È quindi utilissimo fare appello ad un insegnante professionista, per promuovere il rinforzo di quanto assimilato. E questo vale per tutte le materie, durante l’anno intero. Lo scopo? Evitare l’insuccesso scolastico e massimizzare le possibilità del ragazzo di prendere buoni voti.

L’accompagnamento scolastico persegue anche obiettivi come il recupero di un miglior livello. In molti casi, il punto è proprio questo. Di fronte ad un bambino in situazione di disagio scolastico o prigionieri di un blocco psicologico che impedisce il progresso, bisogna prendere una decisione. Ed evitare la bocciatura. Il ricorso alle ripetizioni diventa allora utilissimo: il “cerco ripetizioni roma” è assai richiesto. Tanto più che gli insegnanti di scuola non hanno spesso il tempo di soffermarsi, punto per punto, sui problemi del singolo.

Un insegnante privato, in compenso, avrà tutta libertà di attardarsi come e quanto vuole su punti di sua scelta. Grazie ad una pedagogia particolarmente concepita per questo genere di scolari, il lavoro dell’insegnante sarà quello di sciogliere i nodi e puntare ad una rapida risalita della china.

È questo il principio del trittico del doposcuola.

Questo servizio di recupero del ritardo può svolgersi sul breve e sul lungo periodo. Di solito occorre un po’ di tempo perché lo studente riesca finalmente ad assimilare le lezioni. Lo stesso vale per i metodi di ripasso e studio.

Un altro tipo di accompagnamento educativo

Ecco tutto, per quanto concerne il ruolo del doposcuola privato e tutti i suoi servigi.

Esiste anche un’altra sorta di accompagnamento scolastico, distinta, nei fini e nei mezzi, da quella appena illustrata. Vediamo allora di che si tratta.

Oggi giorno, le famiglie e gli studenti sono in competizione sempre più viva. E si sgomita per accedere alle università migliori, alle scuole a numero chiuso, a corsi selettivi ed elitari. Molti decidono allora di iniziare a rinforzare le proprie competenze già diversi anni prima di intraprendere gli studi universitari.

Obiettivo: uscire dal mucchio. Emergere a tutti i costi. Prepararsi ad un avvenire d’oro.

La corsa ai voti alti, alle lodi, sia al liceo che all’università, è un prodromo di tutto questo concorrere.

Ed ecco che gli insegnanti privati possono fare affari d’oro. Si tratta di un mercato delle ripetizioni che non è destinato agli studenti in difficoltà. Al contrario. Nella media o addirittura in posizione dominante, rispetto ai compagni meno performanti.

Nella media o in piena riuscita scolastica. Lo scopo è semplice: grazie a lezioni più o meno puntuali, l’accompagnamento può in tal caso:

  • Migliorare i voti e le medie
  • Assicurare la preparazione ai concorsi
  • Preparare per degli esami importanti
  • Permettere, quindi, di accedere a scuole prestigiose

La differenza rispetto alle lezioni private

Le differenze ci sono e concernono principalmente l'obiettivo dell'uno e quello delle altre. Non fare più l’errore di confonder sostegno scolastico e ripetizioni!

Non commettere dunque più l’errore di confondere tra loro gli “annunci ripetizioni” e gli “annunci lezioni private”.

Stando a quanto appena detto, è frequente confondere la nozione di lezione privata con quella di ripetizione. Ciò non toglie che siano diverse e che non tutti gli insegnanti possono permettersi di farle entrambe.

Per semplificare: il doposcuola /ripetizioni a domicilio o online riguarda come abbiamo appena detto l’aiuto compiti, al ripasso e alla rimessa a livello con il programma. È indirizzato spesso a degli studenti con difficoltà da lieve a pesante.

Le lezioni private si iscrivono invece in un contesto più leggero.

Nel desiderio di “imparare prima di tutto” accompagna lo studente, grazie ad un insegnamento personalizzato, verso nuove conoscenze. Porterà riflessione, responsabilizzazione e metodo di studio al ragazzo.

La flessibilità del doposcuola permette un accompagnamento su misura. E si può parlare anche di coaching scolastico e allo studente.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar