Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

10 lezioni di cucina per altrettanti piatti tipici dell’Asia!

Di Igor, pubblicato il 29/07/2019 Blog > Arte e Svago > Cucina > Corsi Cucina dell’Estremo Oriente per Realizzare delle Ricette Facili!

Sei un fan incallito dei sapori della cucina asiatica e vorresti essere in grado di riprodurre a casa tua gli stessi piatti del ristorante?

Prima di tutto, dovrai fare un giro in un negozio di spezie asiatiche. Alcuni ingredienti indispensabili per realizzare queste ricette non si riescono a trovare nei punti vendita tradizionali.

Per la maggior parte delle ricette presentate e se desideri cucinare dei piatti asiatici in generale, cerca di avere sempre a portata di mano la salsa di soia, la salsa di pesce, lo zenzero, il sale, il pepe e lo zucchero. Per il resto, si tratta di ingredienti specifici, in particolare di spezie.

Pronto a diventare un vero chef esperto di cucina asiatica?

1) Ricette cinesi facili: il riso alla cantonese

Si tratta del piatto tipico e più semplice da preparare, lo si trova in tutti i ristoranti cinesi del nostro paese. Il riso alla cantonese: l’ideale è mangiarlo con le bacchette accompagnato dagli involtini primavera!

Iniziamo da una ricetta cinese, più precisamente originaria di Canton. Esistono numerose ricette di riso alla cantonese, ma quella che segue è la più simile a quella originale.

Scopri i corsi di cucina milano!

Ciò che distingue il riso alla cantonese dagli altri risi “saltati”, è il modo di cucinare le uova: nel riso alla cantonese, le uova sbattute sono versate direttamente sul riso, in modo che ogni chicco di riso sia ricoperto dall’uovo.

Ecco gli ingredienti per 4 persone:

  • 300g di riso bollito
  • 70g di piselli
  • 50g di salsiccia cinese di Canton
  • 2 uova
  • 1/2 carota
  • 1 cucchiaio di olio vegetale (colza o girasole)
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • 2 cipollotti (i gambi verdi hanno un gusto più fine rispetto all’erba cipollina e alla cipolla)
  • Sale e pepe

Preparazione:

  • Taglia la carota e la salsiccia cinese a dadini e i cipollotti a rotelle. Sbatti le uova.
  • In un wok, fai cucinare la salsiccia senza aggiungere materia grassa per cinque minuti. Estrai la salsiccia, lasciando nel wok il grasso della cottura.
  • Aggiungi la carota e la salsa di soia e fai cuocere per 1 minuto, prima di aggiungere i piselli. Continua la cottura per altri due minuti ed estrai il tutto dal wok.
  • Aggiungi l’olio nel wok e il riso cotto, cercando di separare il più possibile i grani. Aggiungi l’uovo sbattuto e mescola senza sosta, per evitare che le uova formino degli agglomerati.
  • Alla fine, rimetti tutti gli altri ingredienti nel wok, aggiungi i cipollotti, del sale, del pepe e mescola bene.

Il riso alla cantonese fa parte oggi dei piatti della cucina del mondo!

Scopri i corsi di cucina roma!

2) Il maiale arrostito alla cantonese

Questa ricetta è molto discussa sui blog di cucina asiatica!

La cucina cinese è ricca di sapori e differisce molto da una provincia all’altra. Per questo, puoi trovare dell’anatra caramellata nei pressi di Pechino e una cucina più speziata nelle province di Sichuan e dello Yunnan.

Abbiamo deciso di restare nella zona cantonese e di farti scoprire il Char Siu, altrimenti noto come porco fritto, che potrà accompagnarsi tanto al riso alla cantonese, quanto a quello bianco.

Per 4 persone, avrai bisogno di:

  • 400g di filetto sottile di maiale
  • Per la marinatura:
    • 1 cucchiaio e un cucchiaino di salsa Hoisin (salsa barbecue cinese)
    • 1 cucchiaio e un cucchiaino di salsa Char Siu
    • 1 porzione si furu (soia fermentata) rossa o bianca
    • 1 cucchiaino di mei kei lu / mei kwei lu (alcol di saggina aromatizzato all’estratto di rosa a 50°)
    • 1 cucchiaio di salsa di soia
    • 1 cucchiaio di miele
    • 1 cucchiaio di olio di girasole
    • Del pepe

Preferisci le ricette italiane? Dai un’occhiata alla nostra offerta di la cucina italiana corsi!

Per gustare al meglio i piatti cinesi e giapponesi, consigliamo di servirvi delle bacchette. I vostri ospiti saranno in grado di mangiare le vostre ricette cinesi servendosi delle bacchette?

Preparazione:

  • In una terrina, mescola tutti gli ingredienti della marinatura
  • Versa la marinatura sul filetto di maiale in un piatto
  • Copri il tutto con la pellicola alimentare e conserva in frigo per una notte (o almeno per 4 ore)
  • Riscalda il forno a 200°, con la ventola accesa. Aggiungi un piatto riempito d’acqua a metà altezza nel forno. Nel frattempo fai sgocciolare l’acqua della carne
  • Inforna il filetto a metà altezza direttamente su una griglia circondata di carta forno per 20 minuti, senza ritirare il piatto dell’acqua dal forno (per evitare che la carne secchi troppo)
  • Dopo 20 minuti, estrai il maiale e aggiungi uno strato di salsa. Estrai poi il piatto contenente l’acqua dal forno e rimetti la carne in forno per altri 10 minuti sulla posizione grill, per farla caramellare.

Sorveglia bene la cottura, la carne dovrà prendere un colore dorato, ma non bruciato!

Vuoi imparare a preparare tutti questi piatti deliziosi? Scopri i corsi cucina torino!

3) Pad Tai

Anche se il Pad Thai è il piatto più conosciuto da noi occidentali, esistono decine e decine di altre ricette altrettanto gustose. La Tailandia offre una gastronomia molto ricca!

La cucina tailandese è più speziata di quella cinese e propone molti piatti noti in tutto il mondo. Ecco una delle ricette più conosciute, quella del pad Tai ai gamberetti.

Per 4 persone:

  • 200g di gamberetti rosa crudi
  • 300g de spaghetti di riso
  • 1 spicchio d’aglio
  • 4 cipolle fresche
  • 1 uovo
  • 60g di germogli di soia
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna rosso
  • 4 cucchiai di nuoc mam (salsa di pesce)
  • 4 cucchiai di salsa di soia
  • Il succo di un limone verde
  • Del coriandolo fresco
  • Olio.

Preparazione:

  • Fai cuocere gli spaghetti di riso in acqua bollente e scolali
  • Scortica i gamberetti. Sminuzza agio e cipolla
  • Mescola in una terrina la salsa di pesce, la salsa di soia, il succo di limone e lo zucchero rosso
  • Scalda l’olio in un wok per far soffriggere aglio e cipolla e gamberetti. Quando i gamberetti avranno perso il loro luccicore, aggiungi spaghetti e salsa e rompi l’uovo: mescola tutto assieme
  • Aggiungi i germogli di soia e il coriandolo
  • Servi caldo.

Ecco, in meno di 30 minuti, farai viaggiare le tue papille in terra tailandese!

Scopri la nostra offerta e trova il tuo corso cucina bologna!

4) Ricette asiatiche pollo: pollo al curry tailandese con verdure

Un’altra ricetta che potreste imparare durante un corso di cucina tailandese, è quella del pollo al curry. Vediamo insieme come prepararla.

Ingredienti:

  • 2 cucchiai di olio vegetale
  • 3 cucchiai di pasta di curry rosso thailandese
  • 1 cipolla dorata, affettata nel senso delle venature
  • 2 petti di pollo, a dadini
  • Sale e pepe nero appena macinato
  • 1 1/2 tazza di cime di broccoli
  • 1 1/2 tazza di carote tagliate a pezzi
  • 1 cucchiaino di basilico secco
  • 3 spicchi d’aglio, tritati
  • Scorza di 1/2 lime
  • 1 1/4 tazza di latte di cocco
  • 1/4 di tazza di brodo di pollo
  • Un barattolo da 395g di polpa di pomodoro a dadini
  • Fette di lime, da spremere

Procedimento:

  • Scaldare 1 cucchiaio di olio, la pasta di curry e le cipolle in una padella antiaderente a fuoco medio, mescolare spesso e lasciando soffriggere per 5-6 minuti.
  • Preparare il pollo, insaporirlo con sale e pepe e aggiungere un po’ d’olio rimanente in padella. Cuocere il pollo nell’impasto di curry e cipolle fino a che entrambi i lati siano ben dorati.
  • Aggiungere broccoli, carote, basilico, aglio e scorza di limone e cuocere, mescolando, per 2 minuti circa. Una volta che le verdure saranno completamente coperte, aggiungere latte di cocco, brodo di pollo e pomodoro e portare a ebollizione.
  • Lasciare cuocere il pollo a fuoco lento per 20 minuti circa, finché la salsa non si sarà addensata. Spremere un po’ si succo di lime sul piatto e servire caldo!

5) La fondue vietnamita

Tra le tante ricette asiatiche, si pensa più spesso al maiale caramellato o al bo bun, che alla fondue vietnamita.

Per degustare questo piatto, dovrai posare l’apparecchio per la fondue al centro del tavolo, accanto ad un contenitore di acqua calda, che servirà per umidificare le gallette di riso. Ogni commensale, poi, avrà una scodella di nuoc mam / salsa di pesce.

Riempi la galletta di riso di vermicelli, di insalata, di menta, di funghi e/o di germogli di soia e della carne che avrai cotto in brodo per tempo. Arrotoli poi la galletta dolcemente per non strapparla e la gusterai con la salsa di pesce.

Il brodo, spesso, è degustato a zuppa con vermicelli o spaghetti cinesi.

Per il resto degli ingredienti e per il modo di cucinare la carne, le due ricette differiscono enormemente tra loro. La fondue alla vietnamita ha in comune con quella francese solo la carne di manzo!

Ingredienti:

Per 8 persone, ecco le quantità giuste:

  • Per il brodo:
    • 20 cl di acqua
    • 20 cl di aceto di riso
    • 3 cucchiai di zucchero
    • 1 cucchiaino di sale
    • 20 cl di latte di cocco
    • 1 cipolla
  • Per la galletta e la sua farcitura
    • 1 pacco di gallette di riso
    • 1 pacco di vermicelli cinesi
    • insalata
    • foglie di menta
    • germogli di soia
    • funghi
    • A piacere: 
      • 500g petto di pollo
      • 800g gamberetti crudi
      • 800 g di manzo
      • 400g di seppie

Preparazione:

  • Per ogni ingrediente prepara scodelle o piatti
  • Fai bagnare i vermicelli in una territa di acqua tiepida per 15minuti epoi sgocciola
  • Lava e asciuga l’insalata, la menta e i germogli di soia
  • Taglia la carne e e la seppia a fette sottili e disponi queste ultime in dei piatti con un po’ d’olio.
  • Aggiungi delle fettine di cipolla sopra la carne, le seppie e i gamberetti per profumarli
  • Fai cuocere i vermicelli, rispettando le istruzioni dell’imballaggio, poi scolali e mettili in un piatto.

E il brodo?

  • Direttamente nell’apparecchio da fondue, mescola acqua, aceto di riso, zucchero, sale, latte e cipolla
  • Il brodo deve essere leggermente acidulo e un po’ salato. Aggiungi acqua per ottenere questo effetto, se necessario.

Non dovrai fare altro che mettere a tavola e assaggiare!

Conosci le differenze tra la cucina asiatica e quella occidentale?

6) Il Bo Bun vietnamita

Gli ingredienti per preparare il Bo Bun sono facilmente reperibili. Fresco e profumato, il Bo Bun è un piatto ideale nelle giornate afose!

Ancora poco conosciuto in occidente, il Bo bun è una tipica insalata vietnamita nutriente e gustosa. Si può preparare con ingredienti abbastanza diversi, ma la ricetta classica prevede verdure crude, vermicelli di riso, carne ed erbe aromatiche. Superprof vi spiega passo per passo come prepararlo.

Ingredienti per 6 persone:

  • 600 g di filetto di manzo
  • 200 g de vermicelli de riso
  • 400 g de carote
  • 2 spicchi d’aglio
  • 3 gambi di citronella
  • 400 g di germi di soia freschi
  • 100 g noccioline schiacciate
  • 6 foglie di lattuga
  • Un po’ di menta
  • Quelques brins de coriande
  • 2 cipolle
  • 2 cucchiai d’olio
  • 3 cucchiai di nuoc-mâm
  • 20 cl d salsa per nem
  • 6 nem

Preparazione:

  • Affettate sottilmente la carne. Sbucciate l’aglio e riducetelo in polpa. Tagliate la citronella a rondelle.
  • Ponete la carne in un’insalatiera abbastanza capiente, aggiungete l’aglio, la citronella, il nuoc-mâm e l’olio. Mescolate, coprite e lasciate marinare una mezzora.
  • Sbucciate e pulite le carote. Lavate le foglie di insalate e tagliate a strisce. Lavate, asciugate e sminuzzate la menta.
  • In una pentola, versate i vermicelli di riso in 3 litri di acqua salata fateli cuocere per 3-4 minuti (seguite le consegne sulla confezione). Scolateli e passateli sotto l’acqua fredda. Mettete da parte.
  • Prendete 6 ciotole e mettete in ognuna l’insalata, la menta, il coriandolo, la soia, i vermicelli e le carote pulite.
  • Tagliate a fette sottili le cipolle e fatele cuocere a fuoco vivo in una padella. Aggiungetele in ogni ciotola.
  • Filtrate la carne marinata. Versatela nelle ciotole. Cospargete con le noccioline.
  • Aggiungete un nem in ogni ciotola. Per gustare il vostro bo bun, mettete la salsa per i nem a parte, in modo che i vostri invitati possano servirsi la quantità che desiderano.

7) Il dhal: alto alle lenticchie!

Si tratta di un piatto estremamente ricco in proteine e molto salutare. Non penserai più alle lenticchie alla stessa maniera!

quando si parla di cucina asiatica, la cucina cinese e quella giapponese sono spesso le prime della lista. Tuttavia, un altro Paese, molto vasto e ricco culturalmente parlando, ci offre altri sapori speziati: l’India. Lasciati trasportare dal dhal di lenticchie alle spezie. Perfetto per vegetariani e vegani.

Per 2 o 4 persone, avrai bisogno di:

  • 140g di lenticchie gialle o corallo
  • 2 pomodori (freschi in estate, o 70 g di salsa fuori stagione)
  • 1 cucchiaino di garam masala (mix di spezie arrostite, che troverai nei negozi specializzati)
  • 2 ciuffi di timo
  • 1 cucchiaino di coriandolo fresco sminuzzato
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 pezzo di zenzero
  • 1 cucchiaio d’olio
  • 1 cipolla
  • 1 peperoncino
  • 450 ml di acqua.

Preparazione:

  • Sciacqua le lenticchie.
  • Pulisci l’aglio e schiaccialo. Sminuzza e grattugia un pezzettino di zenzero. Pela e taglia la cipolla a dadini. Lava e asciuga il timo. Leva la pelle dei pomodori e tagliali grossolanamente
  • Soffriggi l’aglio, lo zenzero, la cipolla e il timo per 5 minuti mescolandoli. Aggiungi pomodoro, peperoncino e garam masala. Fai cuocere per un minuto.
  • Aggiungi le lenticchie e l’acqua per 10-15 minuti
  • Mixa con un robot o lascia così. Sala, aggiungi coriandolo e… buon appetito!

8) Un perfetto Aloo Palak

L’Aloo Palak è uno dei piatti indiani più conosciuti e amati anche nel resto del mondo. Si tratta di un curry di spinaci e patate dalla consistenza tenera e dal gusto deciso. Ecco come prepararlo:

Ingredienti per la salsa masala:

  • 2 cucchiai di olio
  • un pizzico di semi di cumino
  • 1 cipolla
  • ½ dito di zenzero
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 cucchiaino di coriandolo in polvere
  • ½ cucchiaino di peperoncino in polvere
  • ½ cucchiaino di sale
  • un pizzico di curcuma
  • ½ tazza di acqua
  • per l’Aloo Palak:
  • 500 grammi di spinaci
  • 2 patate
  • 1 pomodoro

Preparazione della salsa masala:

  • Pestare (o tritare nel mixer) l’aglio, lo zenzero e mezza cipolla.
  • Aggiungere un pizzico di sale e continuare a schiacciare, fino all’ottenimento di una polpa omogenea.
  • Sminuzzare l’altra metà della cipolla e farla soffriggere in una padella aggiungendo due cucchiai d’olio e un po’ di cumino
  • Aggiungere al soffritto il composto di aglio, zenzero e cipolla precedentemente pestato.
  • Lasciar cuocere per qualche minuto e in seguito aggiungere coriandolo, peperoncino, curcuma, un pizzico di sale, mezza tazza d’acqua, mescolare per bene e continuate a cuocere fino alla completa evaporazione dell’acqua: avrete così ottenuto una crema morbida e saporita.
  • La vostra salsa masala è pronta. Potete conservarla in frigo qualche giorno e utilizzarla per diverse preparazioni.

Per l’Aloo Palak:

  • Lavare gli spinaci e tagliuzzarli grossolanamente.
  • Far bollire le patate con la pelle, lasciarle raffreddare, spelarle e tagliarle a cubetti.
  • Far bollire gli spinaci in una pentola fino a renderli teneri. Strizzarli un po’ per far eliminare l’acqua in eccesso, poi frullarli in un mixer.
  • Scaldare la salsa masala in una padella, aggiungere il pomodoro tagliato a pezzetti, le patate e gli spinaci frullati.
  • Il vostro piatto è pronto. Servito caldo, magari accompagnato da pani indiani come il naan o il chapati.

9) Il Ramen

La cucina giapponese è tra le più amate al mondo! Se un giorno avrete la fortuna di viaggiare in Giappone, cercate di scoprire tutte le varianti regionali del Ramen!

Il ramen è una zuppa molto saporita e con una lunga storia alle spalle. Si tratta infatti di una ricetta che ha origine in Cina, per essere poi rielaborata dalla tradizione giapponese. Ogni località giapponese ha una sua variante di ramen. Vi forniamo una ricetta abbastanza neutra di quello che viene comunemente chiamato ramen miso, realizzato con un brodo dal profumo inebriante!

Ingredienti:
  • Noodles 360 g
  • Lonza di maiale filetto intero 250 g
  • Uova medie 4
  • Cipollotto fresco 6
  • Acqua 800 ml
  • Miso 15 g
  • Salsa di soia 15 g
  • Sake 10 g
  • Olio di sesamo 10 g
  • Naruto 1 panetto
  • Aglio in polvere 1 cucchiaino
  • Zenzero fresco q.b.
  • Olio di oliva q.b.
  • Sale fino q.b.

Preparazione:

  • Per preparare il ramen iniziate col preparare la carne: eliminate le parti grasse e legate il filetto di lonza con lo spago. Mettete il filetto in una teglia adatta anche alla cottura in forno e fate rosolare sul fuoco con un filo d’olio e un pizzico di sale per qualche minuto.
  • Infornate la carne a 170° per 40 minuti (a 150° per 30 minuti se utilizzate un forno ventilato). A fine cottura, togliete dal forno e tagliate in seguito a fettine sottili.
  • È ora di preparare il brodo: mettete sul fuoco un tegame capiente, versandoci l’acqua, l’olio di sesamo, il miso, la salsa di soia, il sake,  l’aglio in polvere (oppure fresco) e lo zenzero fresco grattugiato (o in alternativa quello in polvere), mescolate e fate cuocere a fuoco medio. Potete trovate tutti gli ingredienti nei negozi alimentari orientali.
  • Quando il brodo inizia a bollire spegnete il fuoco. Filtrate con un colino per eliminare gli eventuali residui e mettete il brodo da parte, tenendolo in caldo. Adesso fate bollire le uova, assicurandovi però che restino abbastanza cremose all’interno.
  • Lasciatele raffreddare, sgusciatele e tenetele da parte. In un’altra pentola fate cuocere i noodles per 5-6 minuti. Una volta cotti, scolateli e divideteli in porzioni nelle ciotole in cui avrete travasato il brodo, aggiungete le fettine di lonza, dividete l’uovo a metà e mettetelo in cima agli altri ingredienti.
  • Tagliate la parte verde del cipollotto a striscioline sottili e spargetele sopra il piatto, infine tagliate a fette il naruto (se non lo trovate potete utilizzare il surimi) e guarnite la zuppa con i bocconcini ottenuti. Il vostro ramen è pronto per essere servito! Buon appetito!

10) Involtini di gamberi e verdure

Tutti conoscono gli involtini primavera, uno dei piatti asiatici più amati in tutto il mondo. Vi proponiamo una variante più gustosa ma ugualmente autentica che prevede l’aggiunta di gamberi per insaporire ancor di più i vostri involtini.

Ingredienti:

  • 4 fogli di pasta fillo da 36x39cm
  • 200 g di carote
  • 1 cipolla
  • 80 g di germogli di soia
  • 3 foglie di verza
  • 18 gamberi
  • 1 spicchio d’aglio
  • salsa di soia
  • 2 cucchiai di olio di semi

Potete anche preparare dei semplici involtini primavera se i vostri invitati sono vegetariani. Gli involtini di gamberi saranno perfetti non soltanto come antipasto, ma anche come stuzzichino durante l’aperitivo.

Preparazione:

  • Pulite e preparate i gamberi eliminando la testa, il guscio e lo stomaco. Metteteli da parte.
  • In una padella, fate soffriggere l’aglio, la cipolla tritata e le carote tagliate a julienne.
  • Lasciate cuocere 5 minuti e aggiungete in seguito la verza tagliata a striscioline sottili.
  • Coprite e lasciate cuocere per 10 minuti. In seguito aggiungete i germogli di soia, coprite e lasciate cuocere ancora.
  • Aggiungete infine i gamberi e la salsa di soia.
  • Lasciate cuocere cinque minuti, fino a quando tutto il liquido in eccesso non si sarà asciugato. Fate raffreddare.
  • Aprite la pasta fillo e ricavate da ogni coppia di fogli, nove quadratini.
  • Mettete un po’ del ripieno (sarà più semplice se tagliate i gamberi a metà).
  • Piegate i lati superiore e inferiore e arrotolate.
  • Sigillate i bordi spennellando con un po’ d’acqua. Posate l’involtino su una teglia ricoperta con carta da forno, la chiusura a contatto con la teglia. Spennellate con un po’ d’olio,
  • Infornate e lasciate cuocere a 180 gradi per 5-10 minuti. I vostri involtini sono pronti!

Impara a preparare tutti questi piatti gustosi con un corso di cucina napoli!

In sintesi:

Non pensare che la cucina asiatica richieda molte conoscenze: basta semplicemente avere gli ingredienti necessari e tutti possono preparare i piatti; puoi cercare delle ricette anche su Youtube, se preferisci.

La Cina propone molte ricette diverse. Il riso alla cantonese e il Char Siu sono solo due tra centinaia, ma possono servire per stupire i tuoi invitati, facendo assaggiare loro il VERO riso alla cantonese e non qualcosa di surgelato, che puoi trovare benissimo al supermercato;

La cucina tailandese piace ovunque nel mondo. Stupisci tutti servendo un pad thai o un Pollo al curry in soli trenta minuti.

Prepara un fondue party, ma non alla francese, bensì alla vietnamita, o rinfrescati nelle giornate afose con un Bo-bun!

Parti alla scoperta dell’India e delle molteplici spezie, preparando un dhal di lenticchie o un Aloo Palak, molto semplici, se seguirai le nostre indicazioni.

Ai fornelli, allora!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar