Eccellente
commenti

La nostra selezione di insegnanti privati e private di disegno a Verona

Visualizza più insegnanti

5,0 /5

Il voto medio dato ai nostri e alle nostre insegnanti di disegno a Verona è di 5,0 con più di 3 commenti.

17 €/ora

Le migliori tariffe: il 100% dei nostri e delle nostre insegnanti offre la prima ora di lezione. In media, le lezioni di disegno a Verona costano 17€.

4 h

Veloci come saette, le nostre e i nostri insegnanti ti rispondono in 4h.

Imparare Disegno a Verona non è mai
stato così facile.

2. Organizza le tue lezioni private di disegno a Verona

Parla con l'insegnante di disegno per condividere le tue necessità e disponibilità. Programma le lezioni di disegno e pagale in tutta sicurezza attraverso la chat Superprof. Imparare a disegnare a Verona non è mai stato così facile.

3. Vivi nuove esperienze

Il "Pass Alunno" ti consente l'accesso illimitato a tutti gli e tutte le insegnanti, tutor, maestri, maestre alle masterclass di Disegno a Verona, o in altre città, oppure online, per 1 mese. Un mese intero per scoprire nuove passioni.

Le domande più frequenti:

💸 Quanto costa in media un (o una) tutor di disegno a Verona?

Il prezzo medio di un'ora di lezione di disegno a Verona varia a seconda dell'insegnante e dipende da tre fattori:

  • Dell'esperienza dell'insegnante di disegno.
  • Il luogo in cui avverranno i corsi privati: a casa dell’alunno o dell’alunna, a casa del o della docente, via webcam o in un altro luogo, come un atelier o uno spazio all'aperto?
  • La cadenza e la continuità dei corsi.

 

Scopri i prezzi dei nostri e delle nostre docenti vicino a te con una semplice ricerca su Superprof.

✍🏻 Su Superprof, qual è il voto medio attribuito ai nostri e alle nostre insegnanti di disegno a Verona?

Con 3 commenti ricevuti, i (e le) insegnanti di disegno hanno ottenuto un voto medio 5,0 /5.

 

Dietro Superprof c'è un'equipe disponibile dal lunedì al venerdì per rispondere ai tuoi dubbi. Puoi contattarci per telefono o via mail.

 

Per ulteriori dubbi, puoi consultare le nostre domande frequenti, dove rispondiamo ai dubbi più frequenti.

 

Puoi contattarci via telefono o per mail.

💻 È possibile imparare l'arte del disegno via webcam con un (o una) tutor trovato (o trovata) tramite Superprof?

Assolutamente sì! La maggior parte dei nostri e delle nostre insegnanti, oltre a dispensare lezioni presenziali, propongono corsi via internet.

 

Le lezioni a distanza sono più economiche rispetto a quelle faccia a faccia perché non ci sono supplementi di trasporto e sono più flessibili con l'orario perché si risparmia il tempo del tragitto.

 

Le lezioni di disegno online sono un'ottima opportunità per coltivare il proprio talento. Ti basterà avere un computer, una connessione a internet e il tuo quaderno da disegno a portata!

🧑‍🎨Quanti (e quante) disegnatori o disegnatrici sono disponibili per impartire ripetizioni di disegno a Verona?

Puoi scegliere tra i o (le) 14 insegnanti di disegno disponibili a Verona e dintorni.

 

I criteri che dovresti tenere in conto per scegliere l'insegnante più adatta (o adatto) a te sono:

  • La tariffa. Oltre al prezzo orario, puoi verificare se l'insegnante propone un pacchetto di più ore, o altre tariffe speciali.
  • La distanza dal tuo domicilio.
  • L'esperienza dell'insegnante e la sua formazione in relazione al livello ricercato; per ogni esigenza esiste l'insegnante adatto (o adatta)!
  • Le valutazioni degli ex allievi e delle ex allieve.

Vedrai che seguendo questi criteri, trovare l'insegnante ideale sarà un gioco da ragazzi

🎨Perché contattare un (o una) prof di disegno a Verona può essere una buona idea?

Il disegno, la pittura e l'illustrazione sono tra le arti più universali al giorno d'oggi. Con l'avvento delle nuove tecnologie e la democratizzazione del materiale da disegno a prezzi accessibili, sempre più persone sognano di imparare a ritrarre i propri idoli o a realizzare fumetti che sperano un giorno di vedere pubblicati.

 

In tanti sono però erroneamente convinti che il disegno sia semplicemente una questione di predisposizione. In realtà le cose sono molto più complesse: imparare a disegnare bene richiede molto impegno, oltre che una certa sensibilità artistica. Se sei sempre stato (o stato) affascinato (o affascinata) dal mondo delle illustrazioni, prendere qualche lezione di disegno potrebbe davvero aiutarti a realizzare i tuoi sogni.

 

Contrariamente a quello che pensano in molti, i corsi privati di disegno non si rivolgono solo agli (e alle) aspiranti illustratori e illustratrici che già possiedono un bel bagaglio di esperienza, ma anche a chi non ha idea di cosa sia la prospettiva.

 

Che cosa aspetti a entrare in contatto con i nostri e le nostre docenti di disegno a Verona?

Vuoi imparare Disegno a Verona?

Potrai scegliere tra moltissimi insegnanti di Disegno di talento!

Visualizza più insegnanti Inizia subito

Trova un corso di disegno Verona per esprimere la tua creatività

Disegnare a Verona: una passione artistica, culturale e storica

Se vivi nella splendida città di Verona, hai di certo osservato mille volte alcune delle principali attrazioni architettoniche della città. E qualche volta hai anche pensato di riprodurle su un blocco da disegno.

In tal caso, ti farà piacere sapere che non sei l’unico. Molti disegnatori in erba si recano a Verona anche da altri comuni d’Italia, per tentare di immortalarne a matita le maggiori bellezze. Altri lo fanno in cerca di ispirazione. Altri ancora si ritrovano, per puro caso, a tentare di copiare le meraviglie veronesi per crearsi un cahier de voyage ricco di tratti a matita, a china che rappresentino la ricchezza stilistica della città scaligera ed esprimano le sensazioni da essa suscitate.

Il disegno, per ammirare meglio qualcosa

L’attività di chi disegna è innanzitutto una strategia assai salutare che consente di allenare concentrazione, recuperare serenità, distendere la mente, il corpo ed allontanare cattivi pensieri e preoccupazioni.

Ed ecco perché i corsi di disegno sono sempre più frequenti in città e vengono proposti non solo agli artisti in erba o agli studenti delle accademie artistiche, ma anche a bambini ed anziani.

Queste ultime due categorie di attori sono assai avvantaggiate dall’effetto pacificante ed introspettivo della pratica grafica di cui il disegno consta.

Oltre alle lezioni teoriche, cattedratiche, frontali e on line, esistono altre proposte che i maestri di disegno fanno a chi voglia imparare a disegnare a Verona. Si tratta di camminare per la città, con la mente aperta e la matita alla mano. E di lasciare libero corso al proprio sentire, al defluire delle emozioni, al sorgere di ispirazioni spontanee.

Ed ecco cosa può essere davvero entusiasmante disegnare nella città scaligera…

Verona da disegnare

Verona è ricca di monumenti e costruzioni sensazionali, agli occhi sensibili di un disegnatore.

Possiamo, innanzitutto, distinguere tra architetture di carattere religioso (chiese, cimiteri e sinagoghe), militare (castelli, mura, porte, edifici), civili (palazzi, ville, torri, teatri, ponti, biblioteche) e siti archeologici di interesse mondiale.

La città, non a caso, è patrimonio dell’Unesco dal 2000.

Disegnare le Chiese di Verona

Vediamone alcune. Le più note di Verona – e quelle più disegnate dagli artisti – sono certamente la Chiesa di S. Anastasia, la Chiesa di San Zeno ed il Duomo di Verona.

Sant’Anastasia esisteva già in epoca longobarda, sebbene si trattasse di una ben più modesta costruzione, poi ripresa in toto. Si erge sulla principale strada romana della città. I Domenicani decisero di dedicarla a San Pietro Martire, arricchendola di una basilica gotica. Le attenzioni e gli investimenti ingenti della famiglia Della Scala – i “Signori di Verona” – hanno consentito un ottimo mantenimento delle strutture. Il transetto destro della Chiesa ospita, inoltre, la notissima Cappella Pellegrini, ove è esposto addirittura il San Giorgio e la principessa di Pisanello.

La Chiesa di San Zeno condivide la piazza su cui affaccia con la Torre Abbaziale di San Zeno e la Chiesa di San Piccolo. Si tratta di un vero e proprio capolavoro dell’architettura romanica in Italia. Sorge in una zona probabilmente deputata a cimitero romano e paleo-cristiano, ove era stato sepolto il Vescovo di Verona Zeno, patrono della città. L’edificio ha subito diverse costruzioni e ricostruzioni, dapprima per l’intento di ampliazione e miglioramento, in seguito a causa di invasioni, come quella degli Ungari e distruzione, come quella dovuta al terremoto del 1117. L’assetto finale, di tipo romanico longobardo, quindi, deriva da secoli di lavori e trasformazioni, tuttavia sempre attente a mai snaturarne l’apparenza iniziale. Anche questa Chiesa ospita diverse opere d’arte celebri: la Pala di San Zeno di Andrea Mantegna, un portale assai celebre per le formelle in bronzo ed il grande rosone della facciata detto Ruota della fortuna, attribuito a Brioloto de Balneo.

Il Duomo della città scaligera, invece, è un complesso di più edifici, come la Chiesa di San Giovanni in Fonte e la Chiesa di Sant’Elena. In seguito a diverse ricostruzioni parziali, possiamo oggi catalogare questo complesso come bassomedievale e rinascimentale.

Altre chiese spesso disegnate dagli studenti dei licei artistici e delle accademie di belle arti sono poi la Chiesa di San Fermo Maggiore e la Chiesa di San Bernardino. E, infatti, alcune lezioni di disegno a china le vedono come soggetti da riprodurre sul blocco bianco.

Disegnare la Sinagoga di Verona

La Sinagoga di Verona si trova nel cuore di quello che fu il ghetto ebraico, a pochi metri dalla centralissima via Mazzini. Fu costruita nella seconda metà del XIX secolo, ma completata circa un secolo dopo, quando Fagiuoli volle celebrare l’importante emancipazione e l’equiparazione sociale degli Ebrei. La facciata monumentale ha un portale incastonato in un grosso arco di trionfo in marmo, decorato da sei bassorilievi distribuiti in riquadri, con simboli ebraici e sormontato dalle Tavole della legge. Quest’opera imponente rientra fra le maggiori sinagoghe italiane, dato che può accogliere oltre mille persone.

I più bei palazzi veronesi da disegnare a matita

Chi ama l’architettura ama spesso riprodurla a matita o a china, per vedere rinascere forme tridimensionali sotto le proprie mani. Si tratta di una sensazione tanto più gradevole, quanto più si ammiri la caratteristica di una determinata costruzione.

La casa di Giulietta ed il Palazzo della Gran Guardia, di certo, sono costruzioni famose ed amatissime e ricorrono negli schizzi di tantissimi disegnatori, studenti, turisti.

La Casa Capuleti – altro nome della Casa di Giulietta – è appartenuta a lungo alla famiglia Dal Cappello, di cui mostra ancora il blasone sull’arco d’ingresso rivolto al cortile. Si tratta di un edificio costruito durante il XII secolo, ma la cui sembianza attuale – e paradossalmente proprio per quanto concerne il balcone – si deve a rimaneggiamenti assai artificiosi intervenuti dopo il 1930, su iniziativa del direttore dei musei civici veronesi. Se la balconata è stata rivisitata in toto, al fine di rappresentare ancor meglio il dramma shakespeariano di Romeo e Giulietta, l’interno del palazzo ha mantenuto lo stile originario: spazi tipicamente medievali, compresa la balaustra che collega le diverse stanze della casa e la sala principale. È comunque sempre il balcone a figurare in pole position tra gli elementi artistici della città di Verona da riprodurre su tela o carta.

Il Palazzo della Gran Guardia di Verona è monumentale di per sé, ed acquisisce un ruolo chiave nei soggetti da ritrarre, anche per la sua collocazione: si affaccia sulla maestosa Piazza Bra, prospicente all’Arena di Verona, altro tema grafico in vetta alle classifiche dei disegnatori.

Altri elementi da ritrarre a Verona

I Palazzi sono assai numerosi a Verona, ma non possiamo dimenticare che ponti ed archi, insieme a tutte le componenti dell’epoca romanica, potrebbero impegnare tutta la vita di un accurato disegnatore: il Teatro Romano, l’Arena, sono da sempre al centro dei compiti assegnati agli studenti del liceo artistico e scientifico ed eseguiti con piacere da viaggiatori di passaggio.

Disegnare un grande teatro romano, o greco, in fondo è un po’ come camminarvi dentro - dichiarano i disegnatori di professione!

Che cosa vuoi imparare?