Pagina iniziale
Dare lezioni
,
Cerca vicino a casa mia Online

Top ville

Pagina iniziale
Dare lezioni
Eccellente
commenti

La nostra selezione di insegnanti privati/e di informatica a Palermo

Visualizza più insegnanti

5,0 /5

Il voto medio dato ai/alle nostri/e insegnanti di informatica a Palermo è di 5,0 con più di 12 commenti.

17 €/ora

Le migliori tariffe: il 93% dei/delle nostri/e insegnanti offre la prima ora di lezione. In media, le lezioni di informatica a Palermo costano 17€.

15 h

Veloci come saette, i/le nostri/e insegnanti ti rispondono in 15h.

Imparare non è mai
stato così semplice

2. Organizza le tue lezioni private di informatica a Palermo

Parla con l'insegnante di informatica per condividere le tue necessità e disponibilità. Programma le lezioni di informatica e pagale in tutta sicurezza attraverso la chat Superprof. Trovare lezioni di informatica a Palermo non è mai stato così facile.

3. Vivi nuove esperienze

Il "Pass Alunno" ti consente l'accesso illimitato a tutti/e gli/le insegnanti, coach, maestri/e alle masterclass di Informatica a Palermo, o in altre città, oppure online, per 1 mese. Un mese intero per scoprire nuove passioni.

Le domande più frequenti:

💸 Quanto si paga in media un/un'insegnante privato/a di informatica a Palermo?

In media, a Palermo, la tariffa di una lezione di informatica è di 17 € l'ora.

 

Bisogna tenere a mente che le tariffe possono cambiare per varie ragioni, e che sono i professore/essa a fissare le proprie tariffe:

Primo, l'esperienza dell'insegnante. Secondo, il posto in cui si svolgono le lezioni e, infine, la durata e la frequenza delle lezioni di informatica.

Il 97 % dei/delle nostri/e insegnanti offrono la prima ora gratis. Molti propongono anche prezzi interessanti per l'acquisto di pacchetti di più ore.

 

Con una semplice ricerca su Superprof potrai verificare le tariffe di tutti/e i/le professori/esse che si trovano nella tua città. È davvero facile trovare un/un'insegnante che faccia al caso tuo!

🙋🏼 Quanti/e maestri/e sono disponibili a Palermo per impartire lezioni di informatica?

A Palermo ci sono un totale di 42 professori/esse privati/e di informatica che accetteranno volentieri di averti come allievo/a.

 

Puoi vedere tutti gli annunci dei/delle prof di informatica su Superprof e contattare quello/a che più si adatta alle tue necessità.

 

In primo luogo, il prezzo è un elemento determinante per selezionare l'insegnante più adatto a te. In seguito, è importante che tu abbia ben chiaro quali sono gli argomenti che vuoi approfondire (linguaggio informatico, creazione di un sito web, ecc...) e infine, il luogo in cui si svolgeranno le lezioni di informatica (a casa tua, a casa dell'insegnante, in una biblioteca, ecc...).

 

Trovare un/una professore/essa di informatica con Superprof è facilissimo!

💻 Se trovo un/una prof di informatica che mi che è perfetto/a per quello che cerco ma vive in un un'altra città, possiamo fare le lezioni a distanza?

Ovviamente! La maggior parte dei/delle nostri/e insegnanti, oltre a dispensare lezioni presenziali, propongono corsi a distanza.

 

Le lezioni a distanza sono meno care rispetto alle presenziali perché non ci sono supplementi di trasporto e sono più flessibili con l'orario perché si risparmia il tempo del tragitto.

I corsi di informatica via webcam sono un'opzione eccellente per seguire l'apprendimento da casa.

 

 

✍️ Che voto hanno in media gli/le insegnanti di informatica a Palermo?

Ai/alle professori/esse di Palermo, gli/le alunni/e hanno attribuito un voto di 5,0 su 5, media ottenuta su un totale di 12 voti ricevuti.

 

Ti ricordiamo che il supporto clienti di Superprof è a tua disposizione tutta la settimana e che potrai contattarci per telefono o via posta elettronica nel caso in cui tu abbia qualche perplessità.

 

Ti invitiamo a scoprire anche la nostra sezione di domande frequenti.

👨‍💻 Perché è una buona idea imparare le basi dell'informatica?

In un mondo sempre più digitalizzato, saper usare il computer offre molti benefici in campo lavorativo e non solo. Nella società di oggi non c'è lavoro che non richieda un minimo di dimestichezza con le nuove tecnologie. Essere capaci di utilizzare i social network è ad esempio una competenza  parecchio richiesta nel mercato del lavoro. Inoltre, il linguaggio informatico può aiutarti a creare programmi originali e inventare il mondo che verrà.

 

Le conoscenze informatiche hanno quindi un impatto positivo sulla carriera professionale, il che significa maggiori probabilità di trovare lavoro rapidamente e a lungo termine.

 

Prima di iniziare a esplorare l' informatica ti sembrerà di capirci gran poco, ma se persisti farai grandi progressi molto rapidamente. Come per tutte le altre materie, l'apprendimento sarà graduale: non ti troverai quindi a dover affrontare argomenti troppo complessi fin da subito.

 

Una buona parte della popolazione, a causa del lavoro o degli studi, si ritrova a dover utilizzare di frequente applicazioni, fogli di calcolo, e programmi per il fotoritocco. Le lezioni di informatica ti permetteranno di comprendere più nello specifico questi strumenti, dandoti ottime risorse da impiegare nel mercato del lavoro.

 

È stato dimostrato da numerosi studi che qualche competenza informatica nel curriculum aumenta le probabilità di essere assunti durante un colloquio di lavoro.

 

Allora, che scuse hai per non iniziare studiare l'informatica?

Voglia di iimparare?

Potrai scegliere tra moltissimi insegnanti di talento!

Visualizza più insegnanti Inizia subito

Essere seguiti dai/dalle migliori insegnanti di Palermo per corsi di informatica

Lezioni di Informatica a Palermo per scoprire la storia della scienza contemporanea

Il termine informatica è stato coniato da P. Dreyfus nel 1962, per cercare di rendere bene il concetto di “informazione automatica”.

L’informatica è la scienza che si occupa dell’ordinamento, del trattamento e della trasmissione delle informazioni attraverso elaborazione elettronica. Quest’ultima consente di immagazzinare in modo organizzato e funzionale gli innumerevoli dati legati allo stato attuale dello sviluppo tecnico e scientifico, nonché sociale.

L’informatica, di per sé, esisterebbe come pratica e disciplina autonoma, rispetto all’oggetto “calcolatore” (che oggi è il computer e che un tempo veniva definito “cervellone elettronico”).

Ovviamente, l’evoluzione tecnologica che ha portato al progresso nella progettazione dei calcolatori ha fatto evolvere la stessa disciplina informatica. Esiste allora un legame assai stretto tra informatica e computer, così come fu già dal lontano 1936, quanto A.M. Turing presentò il suo primo modello di “macchina” (nota a noi come macchina di Turing).

Fra le più originali esperienze applicative, non possiamo non citare quelle degli anni Quaranta.

  1. Busa, servendosi di una macchina elettrocontabile che agiva tramite schede perforate, analizzò per la prima volta il Terzo Canto dell’Inferno, ottenendone delle informazioni molto consistenti, dal punto di vista numerico.

Nel 1952, fu inaugurato un sistema di calcolo ad alta velocità, ad opera di Neuman, che fece fruttare gli studi di Turing sulla ricorsività e sulla macchina ideale.  Si capì presto che ogni settore della scienza, anche umanistica, avrebbe tratto grossi benefici dai nuovi metodi di indagine consentiti dal moderno elaboratore neonato.

Tutte le branche, dall’astronomia alla storia, dall’archeologia all’economia iniziarono ad essere illuminate da nuove impostazioni metodologiche, di carattere essenzialmente quantitativo (pensiamo alla nascita della cliometria, negli Usa, che portò alla nascita di prospettive davvero inedite in storiografia, archeologia, linguistica, …).

Improvvisamente, una immensa ed indicibile quantità di dati era dominabile in poco tempo, a prescindere dalla materia considerata. Ed ecco perché ogni modello teorico poteva rapidamente essere testato su vasta scala, in qualsiasi tipo di analisi e scienza.

La quantità di informazioni divenne in breve tempo talmente ampia da portare alla nascita di nuovi problemi: come memorizzare tutto? Ed ecco che le basi di dati divennero il nuovo leitmotif della ricerca tecnologica.

Diventare informatici/informatiche a Palermo

In via Archirafi, a Palermo, trovi la sede del Dipartimento di Informatica. Perché non seguire qualche lezione di informatica, prima di scegliere se questo genere di capo disciplinare possa fare al caso tuo?

Se sei ancora al liceo (al Benedetto Croce, all’Albert Einstein o all’Ernesto Basile) o frequenti un Istituto Tecnico, come il Vittorio Emanuele III, magari ti stai interrogando circa il miglior percorso universitario da seguire in seguito. Approfitta delle giornate “Porte aperte” e richiedi quante più informazioni possibili, tanto agli studenti e laureandi in informatica, quanto ai docenti di Informatica dell’Università di Palermo.

 

Il primo anno della Facoltà di Informatica prevede diversi insegnamenti, piuttosto impegnativi: Analisi matematica, Architetture degli Elaboratori, Competenze Linguistiche, Fisica, Elettromagnetismo e Ottica, Fisica e Meccanica del Punto, Geometria, Matematica Discreta, Programmazione e Laboratorio C. I. - Strutture e dati astratti.

Al secondo anno, se prosegui con lo studio dell’informatica, troverai: Algoritmi e strutture dei dati; Analisi numerica; Basi di dati; Calcolo delle probabilità; Informatica Teorica; Linguaggi di programmazione; Sistemi Operativi.

Giungerai così, con o senza l’aiuto di lezioni private di informatica e quant’altro a tue spese, al terzo anno della tua facoltà di Informatica. E ti addentrerai nello studio di altre discipline estremamente interessanti: Conoscenze informatiche utili per l’inserimento nel mondo del lavoro, Complilatori, Ingegneria del Software, Laboratorio di algoritmi, Metodologie e tecniche didattiche per l’informatica, Reti di calcolatori, Tecniche per la gestione degli Open Data, Analisi di immagini digitali.

Insomma, di che sbizzarrirsi, per un cervellone! Naturalmente, è evidente che studiare informatica a questi livelli è ben diverso dal fatto di seguire un banale corso di informatica per stare al passo coi tempi. La vocazione per questa branca è generalmente auto evidente fin dai più teneri anni di età di bambino. Se non emerge, diciamo che sarà davvero meglio darsi…ad altre materie, sempre riservandosi il diritto e la possibilità di prendere lezioni di informatica a fini conoscitivi, a fini strumentali (ad esempio, per essere specificamente performanti nel proprio settore disciplinare) o per riuscire ad effettuare operazioni e pratiche specifiche e di settore, di particolare interesse personale.

L’informatica a Palermo per i comuni mortali

Se davvero ritieni che per studiare informatica e smontare computer si debba essere al limite con la normalità… probabilmente questo è un segno chiaro della tua attitudine non particolarmente spiccata per algoritmi, dati in ingresso, dati in uscita ed altri dettagli da lezioni di informatica specialistiche.

Ovviamente, non devi disperare e, al contrario, sceglierai di accontentarti del lavoro cerebrale svolto da altre categorie di persone: gli informatici, per l’appunto.

Tra loro e te, per fortuna, si situano altri attori rilevanti del sistema di apprendimento e sono gli insegnanti di informatica, che tengono corsi per diversi livelli e diverse categorie di attori: bambini, anziani, impiegati, medici, fotografi, …

Insomma, diciamo che esistono declinazioni dell’informatica adatte a diversi generi di pubblico ed utenti.

È evidente che oggi nessuno fa più a meno di un PC. Ed è altrettanto chiaro che anche un telefonino rappresenta una macchina evolutissima per sfruttare la quale sarebbe davvero utile possedere alcune basi di informatica.

Così si spiega la grande quantità di corsi di informatica declinati nelle più diverse maniere, disponibili oggi sul mercato online ed in quello della didattica in presenza.

Esistono anche scuole di informatica ed associazioni che propongono corsi di alfabetizzazione informatica a pagamento o finanziati a livello europeo, regionale e comunale:

  • Corsi EIPASS, in via L. Da Vinci
  • Informatica Netizen, Piazza S. Lorenzo
  • Microsales, via Notarbartolo.

Ed associazioni:

  • Arci Palermo (via Carlo Rao)
  • Bocs (a Bagheria)
  • Associazione Culturale 90100, situata in via Garibaldi.

I contenuti di un corso base di informatica a Palermo

Passando in rassegna i contenuti dei corsi di informatica proposti a Palermo, abbiamo reperito queste linee guida; per un corso sui Sistemi Operativi Windows, ad esempio, si prevedono le seguenti fasi:

  • Introduzione (dall’avvio della macchina all’uso di mouse e tastiera, passando per la presentazione dell’ambiente Windows)
  • Il desktop di Windows (icone, collegamenti, uso della barra delle applicazioni, uso delle barre degli strumenti)
  • Lavoro con le finestre (spostare, scorrere, affiancare, ridurre finestre, …)
  • Personalizzazione aspetto Windows (dalla disposizione delle icone alle modifiche dello sfondo)
  • Gestione di file e cartelle (dal concetto di “file” e “di “cartella”, alla rinominazione, ai collegamenti, all’uso della funzione “invia a…”)
  • Unità di memoria rimovibili (definizione di RMS, suo inserimento o rimozione, verifica dello spazio disponibile)
  • Uso delle applicazioni (dall’avvio di una applicazione Windows alla sua disinstallazione, passando per la copia e lo spostamento dei dati).

Naturalmente, esistono corsi più specifici, che potrai seguire una volta che avrai acquisito le basi dell’informatica, magari grazie al corso o alle lezioni di informatica tenute da un insegnante privato da te selezionato con Superprof!

Che cosa vuoi imparare?