Che il fumetto sia un'arte minore me lo sono sentito ripetere per anni. Mi ero stancato a tal punto che un bel giorno ho mandato al diavolo un po' tutti e ho detto: Bene, signori miei, io allora faccio della letteratura disegnata. E oggi sono in molti a definirlo così.
Hugo Pratt

Come testimoniano le parole di Hugo Pratt, quella del fumetto è spesso considerata (ancora oggi) un'arte di serie B, un divertimento per ragazzi di certo non comparabile alla pittura o alla letteratura. Niente di più lontano dalla verità: dai comics americani ai manga giapponesi, l'universo del fumetto e dell'illustrazione è cresciuto in maniera esponenziale nel corso del '900 e dei primi due decenni del nuovo millennio, regalando al pubblico veri e propri capolavori.

Anche in Italia l'arte del fumetto ha raggiunto il suo apice di stile e raffinatezza con alcuni autori che hanno fatto la storia dell'illustrazione. Le storie di questi autori sono state a volte pubblicate a puntate su giornali come il Corriere dei ragazzi, prima di essere raccolte in libri o volumi; altre volte, la loro pubblicazione è avvenuta fin dal principio in formato tascabile. Tutti condividono però un successo: quello di aver dato vita a personaggi che sono diventati a tutti gli effetti parte integrante del panorama culturale italiano.

Oggi scopriamo insieme le storie di quattro dei protagonisti più amati del fumetto italiano e delle menti che li hanno partoriti, cercando di capire quali siano state le chiavi del loro successo. Pronto/a a conoscere i migliori fumetti italiani? Si parte!

I/Le migliori insegnanti di Disegno disponibili
Lidia
5
5 (14 Commenti)
Lidia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Katia
5
5 (16 Commenti)
Katia
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Chiara
5
5 (12 Commenti)
Chiara
7€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Emanuela
5
5 (18 Commenti)
Emanuela
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Katrina
5
5 (12 Commenti)
Katrina
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lara
4,9
4,9 (14 Commenti)
Lara
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Nath
5
5 (122 Commenti)
Nath
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniela
5
5 (11 Commenti)
Daniela
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lidia
5
5 (14 Commenti)
Lidia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Katia
5
5 (16 Commenti)
Katia
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Chiara
5
5 (12 Commenti)
Chiara
7€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Emanuela
5
5 (18 Commenti)
Emanuela
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Katrina
5
5 (12 Commenti)
Katrina
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lara
4,9
4,9 (14 Commenti)
Lara
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Nath
5
5 (122 Commenti)
Nath
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniela
5
5 (11 Commenti)
Daniela
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Corto Maltese, il romantico pirata nato dalla mente di Hugo Pratt

Una Ballata del Mare Salato è il titolo della prima avventura di Corto Maltese.
Corto Maltese è il fumetto ideale per chiunque sia appassionato di avventura, di viaggio e di poesia.

La vita di Hugo Pratt è di per sé una grande avventura: Venezia, Buenos Aires e Londra sono solo alcune delle città in cui il celebre fumettista ha vissuto, per non parlare poi delle escursioni in Amazzonia e dei numerosi viaggi che hanno ispirato le sue creazioni. Non deve quindi stupire che dalla sua penna sia nato uno dei fumetti d'avventura più amati e famosi di sempre: Corto Maltese.

Le avventure del pirata più famoso d'Italia esordiscono nel 1967 sulla rivista Sgt. Krk  con la storia intitolata "Una ballata del mare salato". Pratt sognava di dar vita a un personaggio che fosse al contempo mediterraneo e anglosassone. Nasce così Corto Maltese, venuto al mondo, come suggerisce il nome, sull'isola di Malta, frutto dell'amore tra un marinaio inglese e una gitana di Siviglia.

Pratt rivoluziona il fumetto creando una storia ricca di riferimenti letterari e filosofici, in cui le ambientazioni storiche e geografiche vengono ricredo attraverso un meticoloso lavoro di documentazione. In questo universo, il protagonista dall'indole romantica esplora i mari del mondo incontrando amici e nemici, schierandosi dalla parte dei più deboli e talvolta alleandosi con personaggi loschi quale il criminale Rasputin, secondo un proprio codice etico che lo rende un eroe complesso e dalle mille sfaccettature.

Per volontà dello stesso Pratt, le avventure di Corto Maltese sono proseguite anche oltre la morte del suo autore, e i fan della saga potranno presto rallegrarsi: a luglio del 2021 sono stati infatti annunciati altri tre albi in uscita. Non ci resta che aspettare ulteriori dettagli a riguardo!

Diabolik, il criminale mascherato delle sorelle Giussani

Diabolik, Eva Kant e l'ispettore Ginko sono anche conosciuti come "i personaggi con la k".
Diabolik è l'affascinante ladro mascherato nato dalla mente delle sorelle Giussani.

Diabolik nasce dalla mente dell'imprenditrice milanese Angela Giussani nel 1967, poco dopo che quest'ultima ha fondato la propria casa editrice, l'Astorina. Angela ha la geniale intuizione di pensare a un fumetto in formato tascabile, con storie brevi ma accattivanti, perfetto per i pendolari che ogni giorno trascorrono ore a bordo di un treno e cercano un divertissement per occupare il tempo.

L'idea per il personaggio è ispirata a un fatto di cronaca nera avvenuto a Torino, quando un uomo misterioso, dopo aver assassinato un conoscente, invia una lettera enigmatica alla polizia, firmandosi "Diabolich". Così Angela decide di dar vita alla storia di un enigmatico ladro mascherato, affiancandogli la sua astuta compagna Eva Kant e il loro sfortunato rivale, l'ispettore Ginko. I tre personaggi conquisteranno i cuori dei lettori e si guadagneranno il soprannome di "personaggi con le k".

Arrivata alla 13 avventura di Diabolik, Angela chiama a lavorare con sé la sorella Luciana, e insieme le due dirigeranno la saga di Diabolik fino alle rispettive morti. Ma per la gioia dei fan, anche in questo caso la storia non è destinata a fermarsi: a dicembre uscirà nelle sale un nuovo adattamento cinematografico delle avventure del ladro mascherato, diretto dai fratelli Manetti. Per l'occasione, Diabolik sarà interpretato da Luca Marinelli, Eva Kant da Miriam Leone e l'ispettore Ginko da Valerio Mastandrea. Noi non vediamo l'ora di vederlo, e tu?

Le avventure oniriche di Valentina, la celebre eroina di Guido Crepax

Tra l'onirico e l'erotico, le avventure di Valentina hanno saputo conquistare moltissimi lettori.
Valentina è una protagonista animata inusuale: al contrario di molti dei suoi simili, la fotografa milanese invecchia negli anni.

Se non sei un grande appassionato di fumetti, il nome di Guido Crepax potrebbe non suonarti familiare. È però molto probabile invece che quello dell'eroina più famosa dei suoi fumetti, Valentina, faccia suonare qualche campanello. Il colmo in questa storia è che Valentina nasce nel 1965 come personaggio secondario: è infatti la fidanzata di Neutron, alter ego del critico d'arte e aspirante investigatore Philip Rembrandt, ma finirà per mettere completamente in ombra il suo compagno e diventare la vera protagonista dei fumetti firmati da Crepax.

I suoi lineamenti — ispirati in parte a quelli dell'attrice americana Louise Brooks, in parte a quelli della compagna di Crepax Luisa Mandelli —, il suo stile retrò, il suo iconico caschetto e le sue avventure ricche di elementi onirici e di riferimenti alla psicanalisi hanno saputo rendere Valentina uno dei personaggi più amati dagli italiani.

Valentina possiede inoltre due caratteristiche più uniche che rare nel mondo del fumetto: la prima, è che Crepax ha dettagliato con minuzia tutti i dettagli della sua vita, fornendo addirittura al pubblico una vera e propria carta d'identità in cui sono riportati nome e cognome, indirizzo di residenza, altezza, ecc (molti di questi dati coincidono in verità con quelli di Luisa Mandelli).

La seconda caratteristica distintiva di Valentina è quella di non essere immune alle leggi del tempo: mentre la stragrande maggioranza degli eroi e delle eroine dei fumetti sembrano mantenere sempre la stessa età, Valentina, seppur più lentamente rispetto a quanto avviene nella vita reale, invecchia col passare degli anni, confrontandosi quindi a tematiche come lo sfumare della giovinezza e la mortalità.

Valentina è anche stata protagonista di un film e di una serie. Il primo, intitolato Baba Yaga è stato realizzato nel 1973 da Corrado Farina, vede l'attrice francese Isabelle de Funès nei panni della fotografa milanese. La seconda, composta da 13 episodi di 25 minuti, è andata in onda nel 1989. In questo caso, Valentina è stata interpretata da Demetra Hampton. Chissà se in futuro vedremo ancora l'eroina di Crepax sul grande o sul piccolo schermo,

Dylan Dog: l'investigatore dell'incubo nato dalla penna di Tiziano Sclavi

Dylan Dog potrebbe presto tornare sugli schermi grazie a un nuovo adattamento.
Dylan Dog è noto anche come l'investigatore dell'incubo: nelle sue avventure, incontrerà zombie, fantasmi, lupi mannari e molte altre creature capaci di far venire la pelle d'oca al più intrepido dei lettori.

Dylan Dog nasce nel 1985 dalla mente di Tiziano Sclavi, scrittore e sceneggiatore che collaborava con la casa editrice Bonelli-Dargaud. Il pitch di questa nuova serie a fumetti era incentrato sul protagonista, ex agente di Scotland Yard, divenuto investigatore privato per dedicarsi alle indagini sul paranormale, al punto di guadagnarsi il soprannome di "investigatore dell'incubo".

A livello grafico, Sclavi si rivolse al disegnatore Claudio Villa per dare vita a Dylan Dog, suggerendo però a quest'ultimo di ispirarsi all'attore britannico Rupert Everett per creare il personaggio. Grazie al fascino del mistero e una scrittura di alta qualità, Dylan Dog diviene presto uno dei fumetti più letti e amati dagli italiani, arrivando nel giro di pochi anni a superare anche titani del mercato del fumetto come Tex. Non deve quindi stupire che, a distanza di 35 anni dalla sua creazione, Dylan Dog non abbia affatto intenzione di andare in pensione.

Di recente, la serie è stata oggetto di un reboot, ovvero di un "riavvio", con un ciclo intitolato "Dylan Dog 666". La biografia del personaggio è stata riscritta per l'occasione, e alcune sue caratteristiche distintive sono state ripensate per farne un eroe più adatto al pubblico contemporaneo.

Inoltre, il futuro ha in serbo alcune sorprese per i fan di Dylan Dog: nel 2018 la Bonelli Entertainment, nuova branca della Sergio Bonelli Editore, ha annunciato che sarebbe stata realizzata una serie live-action di Dylan Dog. Oltre ai produttori della Bonelli, è stato annunciato che sarà incluso nel progetto anche il regista malese/australiano James Wan, celebre per aver creato saghe horror molto apprezzate da critica e pubblico come Saw - L'enigmistaInsidious The Conjuring. Purtroppo non ci sono notizie più recenti riguardo all'avanzamento del progetto, che probabilmente è stato ritardato per il covid, ma nulla ci vieta di sperare che la serie sarà presto disponibile!

Allora, qual è il tuo fumetto italiano preferito? Ci sono altri fumetti che vorresti vedere inseriti in questa lista? Faccelo sapere nei commenti!

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (2 voto(i))
Loading...

Nicolò Superprof

Scrittore e traduttore laureato in letterature comparate. Vivo a Parigi, dove coltivo la mia passione per i libri, il cinema e la buona cucina.