Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Migliorare lo spagnolo, passo dopo passo

Di Francesca, pubblicato il 19/11/2018 Blog > Lingue straniere > Spagnolo > Da Cosa Cominciare per Imparare lo Spagnolo?

Todo lo que puedas imaginar es real.

Tutto ciò che puoi immaginare è reale.

Il grande artista cubista Pablo Picasso diceva così, e questo è vero quando si parla di pittura ma anche di molte altre imprese della vita.

Anche quando l’impresa è imparare lo spagnolo!

Desideri davvero iniziare a cimentarti con lo spagnolo, ma non sai proprio da dove iniziare?

In effetti, può sembrare un esercizio difficile imparare lo spagnolo da zero…

Qualunque siano le tue ragioni per iniziare questo viaggio attraverso il paese di Dalì, devi assolutamente farti trovare preparato.

Grazie a questa fase di preparazione, potrai identificare il tuo livello e, in questo modo, creare un programma adatto alla tua conoscenza della lingua di Cervantes e agli obiettivi che ti proponi di raggiungere.

Per aiutarti a sentirti a tuo agio con questa lingua, ecco alcuni metodi suggeriti da Superprof per iniziare con lo spagnolo senza problemi, ma con efficienza!

Iniziare a imparare lo spagnolo in maniera soft: livello principiante

Non conosci molto lo spagnolo?

Non preoccuparti, tutti i bilingui si sono trovati almeno una volta nella vita nella tua stessa situazione. Bisogna superare degli ostacoli prima di poter sognare in spagnolo!

Le coniugazioni spagnole possono essere molto ostiche all'inizio! Imparare le basi della lingua significa passare attraverso l’apprendimento doloroso delle coniugazioni spagnole!

In ogni caso, se stai leggendo quest’articolo, significa che desideri cambiare questa situazione. Ed è già un buon inizio… forse non sarai proprio a metà dell’impresa, ma sei sulla strada giusta!

Iniziare lo spagnolo partendo dal livello principiante: le basi da conoscere

Se sei un principiante, il primo passo nel tuo apprendimento sarà quello di esercitarti e studiare per arrivare a padroneggiare perfettamente i concetti fondamentali.

Tra questi, troverai certamente:

  • L’alfabeto;
  • La pronuncia in spagnolo e la conoscenza dell’accento tonico;
  • I diversi generi in spagnolo;
  • Gli articoli e gli aggettivi;
  • Il vocabolario di base (presentazione, colore, numeri, tempi o vestiti);
  • La costruzione di frasi semplici dichiarative, interrogative o esclamative;
  • La negazione;
  • Gli ausiliari: ser (essere), haber (avere) ed estar;
  • La coniugazione al presente, al passato composto, al passato semplice e al futuro;
  • I pronomi;
  • Il condizionale;
  • L’imperativo e il congiuntivo presente e imperfetto;
  • I diversi tipi di aggettivi, avverbi e preposizioni.

Il tipo di programma che ti occuperà per qualche settimana o anche qualche mese!

Dopo aver imparato a padroneggiare tutti questi concetti, e solo allora, sarai pronto per affrontare il livello successivo…

Sai, però, a partire da quale età si può iniziare a imparare lo spagnolo?

Iniziare dal livello principiante: i metodi di apprendimento da privilegiare

Di fronte all’elenco che abbiamo preparato per te, dovresti incominciare a pensare al lavoro che ti aspetta…

Non avere paura di trovarti in difficoltà o approcciare lo studio in maniera sbagliata: con gli strumenti giusti, hai tutte le chiavi in mano per imparare serenamente lo spagnolo!

In primo luogo, se possibile, ti consigliamo di prendere lezioni e affidarti a qualcuno di esperto, almeno in una prima fase.

Questo non vuol dire che non sarà importante il lavoro che svolgerai in autonomia o che tu non possa studiare da autodidatta ma, attraverso delle vere e proprie lezioni con un insegnante, avrai sicuramente la possibilità di migliorarti e correggere i tuoi errori prima che si sedimentino e divenga impossibile raddrizzare il tiro. Considera che la presenza di un insegnante ti permetterà di colmare lacune cui da solo non sai dare una risposta e avere stimoli che altrimenti non avresti o non sapresti dove reperire in autonomia.

Non preoccuparti per l’aspetto economico e organizzativo del corso.

Potrai scegliere un corso di spagnolo di gruppo o individuale: sta a te a valutarlo a seconda del tuo budget (tieni conto che le lezioni più costose sono quelle individuali), ma anche del tuo desiderio di incontrare persone o meno con cui confrontarti e imparare la lingua.

In più potrai decidere se lavorare anche per ottenere certificazione ad esempio il DELE (Diplomas de Español como Lengua Extranjera), titolo ufficiale che attesta il grado di competenza e dominio della lingua spagnola oppure il CEC – Certificato di Spagnolo Commerciale, inerente all’ambito lavorativo.

Non sarà necessario, ma potrebbe essere utile per il tuo lavoro; in tal caso, valuta se i tuoi sforzi nell’apprendimento della lingua non possano essere fatti anche in ragione del raggiungimento di quell’ambizioso obiettivo.

Una volta avviato l'apprendimento di una lingua si può valutare se sia utile anche prepararsi adeguatamente al conseguimento di una certificazione in quella lingua stessa. Il corso di spagnolo è un ottimo modo per prepararsi a sostenere un esame e ottenere un diploma di lingua!

In ogni caso, se ancora non sai come muoverti per trovare il corso più adatto a te, sul nostro sito offriamo una vasta selezione di insegnanti nella tua città che rispondono perfettamente alla tua esigenza di imparare lo spagnolo. Le tariffe delle lezioni varieranno a seconda dell’esperienza del professore, dei suoi diplomi e certificazioni, ma anche dalla modalità del corso. Potrà infatti capitarti di prendere lezioni online da remoto, cosa che potrebbe rivelarsi molto efficace per i tuoi incastri in agenda.

Altro aspetto positivo? Moltissimi insegnanti offrono la loro prima lezione! Sì, hai capito bene: potrai usufruire di un primo incontro completamente gratuito che ti permetterà di scoprire se l’insegnante è in linea con quanto cerchi, se si crea un buon feeling e se ti sembra in grado di motivarti lungo questo percorso.

Insegnante a parte, non dimenticare di procurarti libri per principianti. Questi testi sono pensati infatti per le persone di tutte le età che desiderano imparare lo spagnolo e si trovano al loro primo approccio con la lingua o hanno già dimestichezza. Ce ne sono infatti per tutti i livelli e sono davvero utilissimi.

Infine, non dimenticarti di video, podcast, siti e applicazioni in spagnolo per le quali ti basterà uno smartphone e una connessione internet. Soprattutto se si tratta di insegnare la lingua spagnola a un bambino.

Questi tipi di supporti sono ottimi per esercitarti per il tuo corso di spagnolo con l’ascolto e imparare divertendoti. Ad esempio, puoi guardare serie tv e film in lingua spagnola (preferibilmente con sottotitoli in spagnoli o in italiano, se necessario) oppure analizzare le canzoni dei tuoi cantanti spagnoli preferiti.

Hai pensato ad Alvaro Soler?

Anche cercare di capire la prima strofa della sua canzone “Sofia” può essere un esercizio divertente e pratico. Mettiti subito alla prova: capisci cosa sta cantando Alvaro alla sua bella?

Sueño cuando era pequeño
sin preocupación, en el corazón
Sigo viendo aquel momento
se desvaneció, desapareció
Ya no te creo, ya no te deseo
Sólo te veo, sólo te deseo

Scopri subito se stai facendo progressi in questa bella lingua e se l’estate prossima potrai cantare tutte le hit latine capendo davvero cosa stai dicendo!

Sogno quando ero piccolo
senza preoccupazione, nel cuore
Continuo a vedere quel momento
sbiadito, scomparso
Non ti credo più, non ti voglio più
Solo ti vedo, solo ti desidero

Com’è andata? Se qualcosa ti sfugge ancora non preoccuparti: non avrai certamente più dubbi, perseverando nel tuo studio.

Iniziare con lo spagnolo: passaggio al livello intermedio

Dopo aver letto tanto, non ti resta che uscire e iniziare a parlare! A forza di leggere, prima o poi ti verrà voglia di uscire per comunicare!

Ora che hai acquisito le basi dello spagnolo, le hai sedimentate e fatte tue, è tempo di passare al livello successivo. Benvenuto al livello intermedio!

Proseguire l’apprendimento dello spagnolo al livello intermedio: i concetti da acquisire

Al livello principiante, abbiamo sorvolato su molti punti che però è necessario affrontare quando si vuole imparare lo spagnolo in maniera più puntuale e approfondita. Ora è il momento di perfezionarti e lavorare proprio su questi punti. Ecco alcune idee per le tue lezioni di livello intermedio:

  • Migliorare la pronuncia;
  • Costruire frasi più complesse, che non constino solo di soggetto e verbo ma che abbiano uno sviluppo e un significato più challenging;
  • Ripassare il vocabolario per tematiche o per parti del discorso (verbi, nomi, aggettivi);
  • Imparare a coniugare correttamente i verbi regolari (a tutti i tempi: presente, passato semplice, passato composto, futuro semplice, futuro anteriore, imperfetto e più che perfetto);
  • Imparare i verbi irregolari;
  • Esercitarsi con i tempi del congiuntivo (presente e imperfetto), il condizionale e l’imperativo;
  • Imparare a utilizzare correttamente i tempi e la loro concordanza.

Arrivato a questo punto, devi essere in grado di discutere con una persona che parla spagnolo e di capirla!

Tranquillo, è un processo graduale che si può raggiungere lavorando con costanza e, soprattutto, seguendo un metodo.

Ma esiste un limite di età per iniziare con lo spagnolo?

Iniziare dal livello intermedio: i metodi di apprendimento da privilegiare

Naturalmente, giunto al livello intermedio, per imparare lo spagnolo hai ancora l’opportunità di immergerti nello studio di libri di spagnolo adattati e di seguire lezioni.

Ma, ora che hai acquisito le basi della lingua, devi iniziare a praticarla nella vita quotidiana. Per questo, dovresti concentrarti sulla comprensione e sull’utilizzo dello spagnolo.

Quindi, continua a guardare film, serie tv e video in spagnolo. Se riesci, rimuovi i sottotitoli o aiutati con i sottotitoli in spagnolo. Evita l’italiano a tutti i costi! Inizia anche a leggere libri e romanzi in spagnolo. Questo è un ottimo modo per arricchire il tuo vocabolario e imparare meglio la grammatica, l’ortografia e le coniugazioni della lingua.

Se cerchi un testo davvero semplice e ricco di dialoghi, ad esempio, puoi optare per “Historia de una gaviota y del gato que le enseñó a volar” di Luis Sepulveda.

Lo hai già letto in italiano e la storia della gabbianella e il gatto ti ha già rubato il cuore? Meglio ancora: avrai già ben presente il significato del testo e sarà più facile cogliere il senso delle parole che non conosci.

Per quanto riguarda i film, ti consigliamo di fare pratica (e emozionarti) con alcune delle pellicole di Pedro Almodovar, il regista certamente più famoso del cinema spagnolo, che ha ottenuto grande successo a livello internazionale e lavorato con alcune delle icone del cinema attuale.

Un altro classico, che magari hai già visto perché si tratta di un film del 2002, è “L’appartamento spagnolo”,  il risultato di una coproduzione franco-spagnola nel corso della quale si parlano lo spagnolo, ma anche il francese, il catalano, l’inglese, il danese e il tedesco.

Un’opportunità per ripassare tutte le lingue in un colpo solo!

Guardando i film di Amoldovar, si può migliorare facilmente lo spagnolo! I film di Pedro Almodovar: perfetti per migliorare il proprio spagnolo!

Oltre a leggere libri in lingua originale e guardare film,  ti consigliamo, una volta giunto a questo livello di apprendimento, di cercare un corrispondente con cui fare pratica o anche, se ne hai la possibilità, di recarti direttamente in uno dei paesi in cui si parla lo spagnolo per un vero e proprio soggiorno linguistico.

Infatti, poiché la lingua è uno strumento di comunicazione, presto capirai che per andare avanti e fare davvero progressi, dovrai metterti nella situazione di interagire con gli spagnoli e metterti alla prova con chi la lingua la conosce perfettamente! Inutile sapere tutta la grammatica a memoria se poi non ci sono occasioni di confronto vero, faccia a faccia, e momenti in cui la comunicazione vi dà la soddisfazione che il vostro lavoro merita.

Inoltre, puoi trovare facilmente un corrispondente con cui avere interazioni e confrontarti senza nemmeno uscire di casa, quindi è vietatissimo inventare scuse o prendere tempo! In questo modo, puoi benissimo iniziare a inviare email o utilizzare altri strumenti di chat per interagire in maniera istantanea. Poi, non appena ne avrai l’occasione e ti sentirai più a tuo agio, non esitare a proporgli di trovarti su Skype o di chiamarti. Così, ti abituerai rapidamente a scrivere e a parlare in spagnolo e, magari, chissà, guadagnerai un buon amico da andare a trovare per fare esperienza diretta.

Imparare lo spagnolo: i livelli avanzati

A questo punto, hai già preso maggior confidenza con la lingua di Cervantes e sei quasi pronto a sognare in questa lingua!

Quando si apprende la lingua, ciò che si impara entra anche nei sogni. Ecco perché prima o poi arriverà il momento in cui anche i sogni parleranno spagnolo! Il momento in cui ti accorgi di aver davvero interiorizzato la lingua? Quando inizi a sognare in spagnolo!

Infatti, hai avuto modo di acquisire le basi dello spagnolo e alcune conoscenze importanti. Tutto ciò ti permette di interagire quotidianamente, in maniera piuttosto agevole, con la gente e di sentirti a tuo agio nel costruire frasi senza eccessivi tentennamenti!

Hai ancora voglia di progredire?

Questa è una cosa molto buona e una tale motivazione renderà certamente più agevole il tuo percorso di studio. Possiamo passare, a questo punto, a vedere insieme qual è il metodo giusto per affrontare il livello avanzato.

Imparare lo spagnolo a livelli avanzati: quello che ti serve per essere a tuo agio in ogni circostanza

I livelli avanzati di apprendimento dello spagnolo combinano la revisione delle  conoscenze che hai acquisito fino ad ora all’apprendimento di nozioni completamente nuove.

Quindi, riprendi in mano ciò che hai imparato nei livelli principiante e intermedio e ripassa, su!

Questa operazione sarà sicuramente molto più agevole se, nel tempo, avrai costruito delle vere e proprie schede di ripasso. Come farle? Dopo ogni lezione appuntati parole ed espressioni che prima non conoscevi, curiosità o regole grammaticali che possa tornare utile riprendere in mano quando avrai il minimo dubbio al riguardo.

Tutto questo finché non sarai in grado di padroneggiare perfettamente queste nozioni. Inoltre, approfittane per esercitarti a parlare la lingua con l’accento giusto pronunciando perfettamente ogni parola e sillaba. Anche se questo lavoro può essere ripetitivo (e a volte frustrante!) pensa a quanta differenza può fare avere l’intonazione giusta quando si parla, anche nella propria lingua madre. Inoltre, questo aspetto può fare davvero la differenza tra un principiante in spagnolo e uno studente di livello più avanzato.

Non vorrai arrivare in Spagna e sentirti dire subito: “Sei italiano, vero?” Non c’è modo peggiore per veder andare in fumo il lavoro e lo studio di mesi (e anche la tua motivazione!)

Non dimenticare di arricchire il tuo vocabolario su base giornaliera. Ad esempio, istituendo un rituale quotidiano, una piccola finestra temporale solo per te e lo spagnolo, che ti incoraggi a imparare un breve elenco di circa dieci parole.

Imparare lo spagnolo a livelli avanzati: i metodi da privilegiare

Giunto a un livello avanzato, lascia perdere i libri. Non ti saranno più utili. In effetti, non ti sarà più necessaria la teoria per migliorare.

D’ora in poi, concentrati sulla pratica!

Pertanto, se disponi di un corrispondente ispanofono, continua a scrivergli o a parlare con lui il più regolarmente possibile.

Puoi anche iscriverti a corsi che privilegino l’espressione orale e che non indugino sulla grammatica o altri aspetti più teorici della lingua.

Inoltre, se vivi in una grande città, cerca gli eventi dedicati alla cultura spagnola; ce ne saranno certamente moltissimi. Potrai anche partecipare a feste Erasmus o incontri con persone originarie di paesi ispanofoni e avrai l’opportunità di incontrare persone che parlano la lingua.

Per non parlare dei siti di incontri. In sintesi: creati delle opportunità di parlare spagnolo il più frequentemente possibile!

Inoltre, se puoi, ti invitiamo a recarti in Spagna o in un Paese di lingua spagnola.

Puoi imparare la lingua anche visitando posti come questo! Imparare la lingua in posti come questi…non male, eh?

Perù, Repubblica Dominicana, Cuba, Costa Rica, Argentina, Colombia, Cile: sono tanti i luoghi in cui puoi scoprire lo spagnolo, anche e soprattutto fuori dall’Europa!

Fortunatamente per te, si tratta di paradisi terrestri che dovresti visitare almeno una volta nella vita. E così, all’aspetto più prettamente formativo potrai unire quello meraviglioso di un viaggio alla scoperta di luoghi, persone, modi di vivere e costumi diversissimi.

Il massimo: avere la possibilità di soggiornare per alcuni mesi sul posto. In questo modo, ti immergerai completamente nella cultura ispanica del paese. Ovviamente, dimentica l’italiano e cerca di evitare a tutti i costi di incontrare i tuoi connazionali in loco. Anche la sera, a casa, cerca di seguire programmi in spagnolo o di leggere libri in lingua. Questo è il modo migliore per migliorare.

Se sei in grado di farlo, sei quasi diventato bilingue in spagnolo. Complimenti!

Ricorda che puoi trovare tanto materiale video anche su YouTube: moltissime risorse a disposizione, a cui puoi attingere completamente gratis, per ripassare in maniera a volte anche leggera, originale e unconventional alcuni aspetti della lingua.

Ora che hai il tuo programma per imparare lo spagnolo, puoi iniziare a lavorare senza aspettare ulteriormente. Alcuni suggerimenti per imparare in maniera rapida e semplice: divertiti e concentrati sulle sessioni di revisione brevi.

Infatti, non vi è alcuna necessità di lavorare 1 ora ogni giorno o 2 ore una sera alla settimana e / o nel fine settimana. Sono sufficienti 15 / 20 minuti al giorno, fatti in maniera continuativa e con un certo metodo. In questo modo, avrai tempo di assimilare le numerose nozioni che non conosci ancora. Così, procedendo lentamente ma con sicurezza, sarai più motivato ​​ad andare avanti.

Puoi farti aiutare da applicazioni come Babbel che ti aiuteranno a consolidare alcune conoscenze e attivare la memoria a lungo termine.

Ottimizzare i tempi morti della giornata è il modo migliore per imparare lo spagnolo senza percepirlo come un obbligo pesante. Corse in pullman nel tragitto casa-lavoro, momenti liberi nella giornata? Sfruttali per imparare un po’ di spagnolo ogni giorno!

Il modo migliore per fare questo lavoro quotidiano è sfruttare i “tempi morti” e ottimizzare al massimo trasferimenti con i mezzi pubblici, ingorghi nel traffico, lunghe attese alla posta… Creare un proprio ritmo di studio, una routine o – per meglio dire – una vera e propria abitudine che mette al centro l’apprendimento della lingua, servirà a non percepire più lo studio come un noioso task quotidiano ma un momento piacevole della propria giornata e a farlo fruttare al massimo.

Parola d’ordine: divertirsi! Ti sembrerà strano e forse controcorrente, ma più ti diverti e più impari!

E, soprattutto, non dimenticare che il metodo migliore per imparare una lingua è l’interazione…

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar