Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

I nostri consigli per diventare uno dei maestri fotografia

Di Martina, pubblicato il 16/08/2018 Blog > Arte e Svago > Fotografia > Tecnica fotografica: imparate e perfezionatevi con delle lezioni di fotografia!

“Una macchina fotografica non ha mai scattato una bella immagine, come una macchina da scrivere non ha mai scritto un importante romanzo” (Peter Adams)

Per fotografare, bisogna imparare a usare uno strumento e la modalità manuale della propria macchina fotografia, ma soprattutto a sviluppare il proprio senso artistico e il proprio stile per realizzare le foto migliori.

Si incomincia acquisendo le basi della fotografia, in particolare la foto in bianco e nero. Dopo qualche miglioramento, è necessario che anche l’attrezzatura cambi, Superprof vi aiuta a scegliere il vostro obiettivo in base ai vostri soggetti preferiti. Infine, per sviluppare la propria creatività, non c’è niente di meglio di un po’ di ispirazione sbirciando sul web i migliori fotografi.

Seguite la guida!

Fotografia in bianco e nero: come padroneggiare la tecnica?

Le foto di sera hanno sempre il loro fascino. Le luci che si stagliano sull’oscurità, le forme che mutano e si trasformano… Non dimenticare di usare la posa lunga (Bulb) per le foto di notte.

Bisogna riflettere prima di scattare una foto in bianco e nero. Non si decide dopo aver scattato una foto di mantenerla a colori o convertila in B&N.

Per fare ciò, è importante imparare a vedere il mondo in bianco e nero. Non è facile quando l’occhio umano vede naturalmente a colori!

Ecco alcuni consigli per raggiungere tale obiettivo:

  • Scegliete attentamente il vostro soggetto: se molte scenografie non si prestano alla foto in bianco e nero, esistono alcuni trucchetti infallibili per rendere il vostro scatto d’impatto. Le texture come il legno, la pietra, la pelle rugosa, risaltano meglio in bianco e nero che a colori. Allo stesso modo, una decorazione ripetitiva con un motivo, linee o altre forme, si presteranno maggiormente al B&N,
  • Usate la luce e i contrasti: senza i colori, è più difficile guidare l’occhio dello spettatore. Bisogna essere particolarmente attenti alla composizione delle vostre foto e giocare sulle luci e ombre create per far emergere tutte le sfumature di grigio possibili. Il controluce è il vostro alleato!
  • Scattate delle foto in una giornata nuvolosa: si potrebbe pensare che la luce è meno presente e che i contrasti sono meno chiari, ma è il tempo ideale per scattare delle foto in bianco e nero. Nessun problema di scarsa luminosità che preoccupa spesso i fotografi. I riflessi dopo la pioggia sono maggiori e le foto in bianco e nero trovano una nuova intensità.

È possibile fotografare direttamente in B&N, così è più facile vedere il mondo senza colori attraverso l’obiettivo della propria macchina fotografica. Per questo, utilizzate la modalità “monocromatico” della vostra reflex digitale. Aumentando i contrasti e aggiustando l’esposizione (sovraesporre e sottoesporre la propria foto), il bianco e nero diventerà naturale con la pratica.

In ogni caso, è meglio fare delle riprese in RAW. Che scattiate a colori o in bianco e nero, questo formato conserva tutti i colori della scena fotografata. Ritoccare le foto è ancora più facile! Nella post elaborazione, non si usa solo lo strumento “desaturazione” di Lightroom o Photoshop, ma soprattutto il miscelatore di strati per ottenere una foto in contrasti e sfumature.

Bene, ora che sapete tutto questo, passiamo alla pratica! Molte scene e soggetti si prestano particolarmente al bianco e nero:

  • L’architettura: niente di meglio per trovare forme, texture e motivi diversi, i contrasti emergono naturalmente negli interstizi delle pietre, in una strada di ciottoli o nel rosone di una chiesa,
  • La foto ritratto: è di per sé un esercizio, la foto ritratto si presta bene al bianco e nero. Fa emergere gli occhi e il viso di una persona,
  • La foto di paesaggio: per far emergere le linee e le forme di una montagna, delle nuvole nel cielo o delle onde, il bianco e nero è la soluzione,
  • Il primo piano/il dettaglio: che si tratti di petali di un fiore, i cerchi di un tronco d’albero o il musaico di un muro, il bianco e nero ancora una volta farà risaltare intensamente i dettagli.

C’è una sola soluzione per migliorare nel bianco e nero: la pratica! Allora alle vostre macchine fotografiche!

Obiettivo fotografico: quale scegliere?

Obiettivo è un termine generico che descrive un dispositivo ottico in grado di raccogliere e riprodurre un’immagine Per avere delle foto più nitide, a volte è utile cambiare obiettivo.

All’inizio del vostro corso di fotografia, imparate certamente a usare la profondità di campo, a cambiare la velocità di otturazione, a modificare il bilanciamento dei bianchi, il tutto per fare delle splendide foto. Ma l’attrezzatura fotografica ha ugualmente la sua importanza per realizzare i migliori scatti.

Dopo la scelta della macchina fotografica, quella dell’obiettivo è essenziale. Deve essere fatta in base a ciò che preferite fotografare. Ritratto, foto di paesaggio o di fauna selvatica?

Bisogna prendere in considerazione due elementi per la scelta dell’obiettivo:

  • La lunghezza focale: espressa in millimetri, una lunghezza focale corta permette di fotografare con un ampio angolo mentre una lunghezza a focale lunga avrà un campo ristretto. Esistono tre categorie di obiettivi:
    • Standard: da 35mm a 85mm, per la foto ritratto e della vita quotidiana,
    • Grandangolo: di 28mm e meno, per le foto di paesaggio,
    • Teleobiettivo: 100mm e più, per la fotografia sportiva e naturalistica,
  • L’apertura massima dell’obiettivo: indicata dal simbolo f/, più la cifra dietro la f/ è piccola, più l’obiettivo avrà una grande apertura. È ideale per fotografare in caso di scarsa luminosità, per creare delle imprecisioni totali o fare delle foto bokeh.

Altre domande possono essere sullo zoom o sulla lunghezza focale fissa. Ognuno ha i propri vantaggi e inconvenienti, ma per incominciare vi consigliamo di prendere uno zoom con una lunghezza focale che può cambiare.

Vantaggi lunghezza focale fissa Vantaggi zoom
La qualità!
Una lunghezza focale fissa produrrà immagini più belle rispetto a uno zoom. Sarà ugualmente più luminosa dello zoom con un’apertura massima più larga.
Flessibilità e varietà! È comodo non dover cambiare l’obiettivo tutto il tempo. Alcuni zoom chiamati transtandard propongono anche delle lunghezze focali molto ampie di 18-105mm.
Il peso: più leggera di uno zoom poiché copre meno lunghezze focali e costruite con meno pezzi. Tuttavia, con una lunghezza focale fissa, potreste ritrovarvi a trasportarne più di una, quindi il peso non sarà necessariamente un vantaggio. Il peso: uno zoom sarà più pesante e ingombrante ma non avrete bisogno di tanti zoom come di lunghezze focali fisse.
Il prezzo: più economico dello zoom poiché tecnicamente più semplice da produrre. Il prezzo: le tariffe variano enormemente se ci si trova in una fascia più bassa o in una fascia per fotografo professionista.

Se desiderate fare della macrofotografia, bisogna che la scheda tecnica indichi precisamente: “rapporto di riproduzione 1:1”. Inoltre, la distanza minima della messa a fuco deve avvicinarsi ai 30cm. Non fatevi ingannare dal marketing!

 

Le fotografie, di qualsiasi genere, hanno tutte in comune una cosa: mettono in relazione gli esseri umani. La tecnica della fotografia è importante, ma l’occhio dell’artista è ciò che rende bello uno scatto.

La scelta di un obiettivo stabilizzato può essere fatta, ma non è obbligatoria, per tre motivi:

  • Se si usa un treppiedi, la stabilità verrà da sola,
  • Alcune macchine fotografiche dispongono già di un sistema di stabilizzazione attraverso lo spostamento del sensore,
  • Lo stabilizzatore non impedirà la sfocatura di movimento se il vostro soggetto va troppo veloce.

Per quanto riguarda la marca che bisogna scegliere, generalmente privilegiamo quella della propria macchina fotografica. Tuttavia, alcune marche offrono la stessa qualità ma a un costo inferiore.

Un consiglio: la tecnologia degli obiettivi non si evolve veramente contrariamente a ciò che le marche vorrebbero farci credere. Orientarsi verso un mercato dell’usato può essere una buona soluzione per comprare l’obiettivo che sogniamo, dal 20 al 40% meno caro di uno nuovo!

Blog fotografico: i fotografi da seguire assolutamente

Scattare una foto è prima di tutto raccontare una storia. Agli inizi, si ha spesso bisogno d’ispirazione e di mentori. Ecco una lista non esaustiva dei blog di fotografia che vale la pena guardare!

Ci sono prima di tutto quelli che ci fanno viaggiare

In uno sguardo, in un sorriso o con l’intensità di un paesaggio, Steve McCurry ci porta in capo al mondo. L’artista, più volte premiato, è l’autore della famosa foto “la giovane ragazza afgana”. Ma sono tutti i suoi lavori che meritano di essere scoperti.

In tutt’altro stile, la nuova generazione non è da meno. Théo Gosselin, giovane normanno di 26 anni, fotografa i suoi familiari senza artifici nei paesaggi autentici durante un viaggio on the road. La fotografia di paesaggio si combina alla fotografia di nudo per rivelare degli scatti pieni di poesia.

Gosselin è in grado di raccontare storie di vita, di quotidianità e di sogni tramite delle fotografie, il tutto come fosse un film. Una foto di Théo Gosselin, per un po’ più ispirazione!

La fotografia naturalistica è una delle possibili specializzazioni come fotografo.

Gli appassionati di animali possono lasciare libero corso alla loro immaginazione come Suzi Eszterhas, specializzata nella fotografia di cuccioli di animali. Esperta nell’arte di conquistare la fiducia dei suoi soggetti, fotografa scene di vita familiare animale ai quattro angoli del pianeta.

Come non essere ispirati da uno dei primi grandi nomi della fotografia di fauna selvatica, Jim Brandenburg? Precursore vero e proprio, è stato il primo a recarsi nell’Artico per fotografare il lupo. È anche uno dei primi fotografi ad aver lanciato la sfida “1 giorno, 1 foto”.

Che ne è stato della fotografia della vita quotidiana?

Si può facilmente trarre ispirazione dai fotografi sociali detti “lifestyle”. Per immortalare i momenti più importanti della propria vita o semplicemente condividere un momento in famiglia, Agnès Colombo è la giusta persona da contattare e seguire. Frizzante e divertente, cerca un autentico scambio con i suoi soggetti.

Fotografa lifestyle che cerca l’autenticità, Cécile Creiche è stata nominata nella top 4 dei migliori fotografi di matrimonio. Ama le foto spontanee, lontanate dai cliché del matrimonio tradizionale. La resa è fresca e naturale!

Corso di fotografia: come padroneggiare la fotografia d’arte?

La fotografia è oggi alla portata di tutti!

Testimoni sono tutti i dispositivi che abbiamo oggi a nostra disposizione, compresi i telefoni. Questo consente a tutti di padroneggiare la fotografia d’arte?

Un principiante che ha appena comprato la sua macchina fotografica può anche lui dire qualcosa attraverso i suoi scatti? Un messaggio profondo? Una visione artistica? Un’idea?

Per prima cosa questo dipende (evidentemente) dal suo lato artistico, che non può inventarsi, ma anche dal suo bagaglio tecnico fotografico.

Per arrivare a questo perfetto compromesso, sembra necessario interessarsi prima di tutto ai lavori dei più grandi artisti d’arte come Robert Doisneau, Robert Capa, Arnold Newman e Ansel Adams!

Imparare la fotografia tecnica: i consigli da conoscere assolutamente!

Giustamente, per arrivare a lanciarvi in un determinato movimento fotografico, bisognerà prima di tutto padroneggiare alcune tecniche fotografiche!

Avete l’impressione di gestire il focus perché il vostro smartphone lo fa con un semplice tocco sullo schermo?

L’impressione di controllare il bilanciamento dei bianchi perché… il vostro smartphone lo fa per voi?

Potete immaginare, che per scattare delle belle foto con la vostra macchina fotografica, sarà necessario questa volta studiare il vostro strumento. Perché allora non prendere delle lezioni di fotografia!

Grazie a un professore di fotografia, ecco le tecniche che potete sperare di assimilare:

  • La foto ritratto,
  • La foto di paesaggio,
  • La foto naturalistica,
  • Foto di viaggio,
  • Foto di matrimonio,
  • Foto in bianco e nero…

In sintesi: 

  • La foto in bianco e nero ha a volte più intensità e pone l’accento sul soggetto. Bisogna prestare attenzione al piccolo dettaglio: luci, contrasti, forme, motivi… per realizzare uno scatto intenso in bianco e nero. Un consiglio: l’architetturasi presta particolarmente.

 

  • L’obiettivo fotografico deve essere scelto in base a due criteri principali: la lunghezza focale e l’apertura massima. Certo attraverso estensione e in base ai soggetti preferiti dall’artista.

 

  • I blog di fotografia sono numerosi sul web. Per trovare l’ispirazione viaggia con Steve McCurry, scopri la fauna selvatica con Jim Brandenburg o semplicemente la vita di tutti i giorni con Cécile Creiche.

 

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar