Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

La nostra lezione di danza per diventare un vero ballerino!

Di Igor, pubblicato il 22/01/2019 Blog > Arte e Svago > Danza > Tutto Quello che Avresti Voluto Chiedere al Tuo Insegnante di Danza, ma… !

Ragga dancehall, Kizomba, Rock’n Roll ed ancora Lindy Hop… Gli allievi dei corsi di danza si moltiplicano ogni anno, data l’offerta molto varia e l’atmosfera godibilissima che caratterizza le lezioni di ballo. A due, a piccoli gruppi, seguendo lezioni individuali, sono molti i modi per scoprire la cultura musicale legata alla danza. Trova un maestro di danza che ti aiuti ad entrare in questo fantastico mondo, con la teoria e con la pratica!

Scopri con noi i segreti per diventare un professionista della danza!

Corso di danza e storia della disciplina

Come appassionarsi al ballo, senza conoscere la storia della danza?

Riuscirai a muovere il tuo corpo più facilmente e ne trarrai un grande vantaggio, non solo nel fisico. Perché non prendi ispirazione dai migliori, per prendere fiducia in te stesso?

Studiare la storia della danza è come studiare la storia della musica: è fondamentale per capire e cogliere il senso degli stili attuali e passati, con o senza maestro di danza:

  • La carole,
  • Balli lirici,
  • Balli drammatici,
  • Tarantella,
  • Zalongo,
  • Danze dionisiache
  • Giga,
  • Valzer, etc..

Molti ballerini diventano, col tempo, insegnanti di danza e storia della danza all’Università o presso accademie specializzate nel ballo.

Quale stile scegliere? Chiedi al tuo insegnante danza!

Stai pensando anche tu di iniziare a ballare. Ma come scegliere il tuo stile? Chiedendo ad un maestro di danza?

Oggi Superprof ti dà qualche indicazione utile.

Le lezioni di danza focalizzate attorno al modern jazz sono l’ideale per divertirsi in famiglia, mentre i corsi di salsa o tango sono perfetti per ballare in coppia. Chiedi al tuo maestro quale di questi stili ti consigli:

  • Nacchere,
  • Danza sportiva (stretching, zumba, ginnastica alla sbarra, …),
  • Tango argentino,
  • Salsa cubana o portoricana,
  • Hip hop,
  • Cha cha cha,
  • Swing,
  • Flamenco,
  • Bachata,
  • Danza orientale,
  • Ragga dancehall,
  • Ballo liscio …

Per farsi un’idea e, solo dopo, scegliere il corso di danza adeguata, si può anche optare per l’ingaggio di un insegnante di danza privato, che venga a casa propria. Su Superprof, ogni insegnante regala la prima lezione di prova … allora non perdere l’occasione per farti la tua idea.

Corsi di danza al cinema: i migliori film del genere

Hai visto il film La Febbre del Sabato Sera, Flashdance o, ancora, Dirty Dancing?

I lungometraggi di danza hanno ispirato diversi ballerini professionisti, prima che iniziassero a ballare.

Ed alcuni coreografi sono giunti al successo proprio grazie alle coreografie dei film divenuti dei must. Benjamin Millepied è un esempio di questa categoria: étoile al New York City Ballet, egli è ormai una figura centrale nel mondo della danza, famoso tra i dilettanti ed i professionisti, grazie al successo del film Black Swan, vincitore di diversi oscar.

Guardare un film di danza mitico fa scoprire nuovi stili di danza, è fonte di ispirazione, incoraggiamento e motivazione.

Pensa a queste pellicole:

  • Step Up,
  • Dirty Dancing,
  • Footlose,
  • Steppin’,
  • Cantare sotto la pioggia
  • Shall We Dance?,
  • Honey,
  • Burlesque,
  • Chicago,
  • Happiness Therapy.

Li hai visti tutti? Danza classica, danza moderna e jazz, danza contemporanea. Ad ogni appassionato il film preferito!

Chi padroneggia l’una, riuscirà a dare il meglio di sé anche nell’altra. Danza e musica sono due arti intrinsecamente legate!

Teniamo presente che la maggior parte dei film di danza è stata girata da ballerini inizialmente sconosciuti. Quindi è possibile partire da zero… ed arrivare a fare cose eccezionali, con un buon maestro di danza. Usare le mezze punte, poi le punte, fare la spaccata, il grande arabesque, studiando però con intensità.

Perché non diventare un professionista della danza, iniziando da subito con una lezione di danza a domicilio? Poi, potrai frequentare corsi di danza in gruppo.

Lezioni di danza con le citazioni dei ballerini

Il primo ad essere ispirato rimane per esempio il fondatore e la fonte di ispirazione

Henri-Frédéric Amiel

Nulla di meglio di una bella citazione sulla danza, per ispirarsi ed imparare a ballare. Albert Einstein, Friedrich Nietzsche ed ancora H.P Lovecraft: i maggiori pensatori, filosofi e scrittori hanno detto qualcosa sulla danza. Inaspettato, no? Che tu segua lezioni di danza online o sia iscritto ad un’accademia, leggere e sentirsi ripetere una massima sul ballo può servire da incoraggiamento, in un momento di dubbio o fatica!

Grazie a Superprof scopri le maggiori citazioni sulla danza e le loro origini:

  • Sei nata selvaggia, non lasciare che ti domino – Isadora Duncan,
  • La danza è una gabbia entro cui l’uccello impara – Claude Nougaro,
  • La parola divide, la danza unisce – Maurice Béjart,
  • Con vestiti ondeggianti e nacchere, anche mentre cammina, si direbbe che balli – Charles Baudelaire,
  • L’erotismo è come la danza: uno dei due partner si incarica sempre di condurre l’altro – Milan Kundera,
  • Non senti che la danza è l’atto della metamorfosi? – Paul Valéry,
  • Ciò che non può ballare sulle labbra, scivola nel fondo dell’anima – Christian Bobin,
  • La prestazione tecnica non è nulla in sé, la danza comincia quando vi si mette l’anima – Leïla Hassan,
  • Bisogna avere una musica propria per far ballare il mondo – Friedrich Nietzsche.

Diversi studenti di danza si sentono bloccati dalla timidezza: anche a questo servono le citazioni sulla danza!

Martha Graham è un riferimento in materia. Ella influenza tutto il mondo con le sue creazioni artistiche, tra cui i libri sulla danza, come Una Vita da Ballerino. Ascolta i consigli dei più grandi ballerini per avere il coraggio di ballare in una sala!

Corsi danza e migliori brani per ballare

La scelta di una musica è fondamentale per preparare un esame di accesso presso un’accademia di danza. Di solito il candidato può scegliere cosa ballare. Il meglio è scegliere una coreografia di danza appassionante.

Negli anni, il ballo popolare, ad esempio, evolve.

Occorrerà individuare i movimenti corretti, adatti ad ogni stile scelto.

Facciamo l’esempio di Gangnam Style, la ricordi?

Ecco come venirne a capo:

«Il movimento delle gambe non varia. Posizionarsi alternando le gambe su quattro tempi: destra, sinistra, destra, destra, poi sinistra, destra, sinistra, sinistra. Nella prima parte del ritornello dovrai ballare spezzando i pugni uniti davanti a te, con le spalle ed i gomiti morbidi, muovendo le braccia a tempo di musica».

La teoria non basta: per conoscere bene una concatenazione coreografica a menadito, la cosa migliore è prendere lezioni di danza a casa propria. Il maestro di danza definirà in partenza il numero di lezioni necessarie per appropriarsi di una certa coreografia o di un certo tipo di danza. La musica varierà in base allo stile di musica preferito dall’allievo: pensa dunque ai tuoi brani del cuore! Saranno musiche ottime per ballare!

La sua musica è coinvolgente e le oltre due ore di ballo si guardano senza nessun momento di noia. Il lago dei cigni è uno dei balletti più noti e più danzati a teatro!

Diverse coppie scelgono di passare attraverso le lezioni private per imparare a ballare insieme. Sono molte le offerte di corsi di ballo di coppia, lezioni di danza per coppie. Se stai per sposarti, ad esempio, potresti prendere lezioni di danza per stupire i tuoi invitati, ballando col tuo futuro congiunto al vostro matrimonio!

L’insegnamento a domicilio ti tenta, per imparare a ballare con un maestro di danza tutto per te?

I più bei balletti della storia? Parlane con il tuo insegnante danza!

Le balletto è un’arte speciale, tutta a se stante. Oggi giorno, molti giovani si interessano a questo genere di spettacolo musicale che unisce ballo e musica dal vivo.

Si tratta di un miscuglio di pas chassés, punte, e melodie di Tchaikovski, propugnate, da oltre un secolo dai balletti russi.

Nato nel XV secolo in Italia, il termine «balletto» ha un uso specifico.

Michael Jackson, in origine, si riferiva ad un’arte popolare, essendo qualcosa di creato per divertire il popolo con ballo in musica.

Immediatamente, questo spettacolo musicale raggiunse la corte reale, come ad esempio in Francia, con la nascita dell’Accademia reale della danza ad opera di Luigi XIV.

Una passione per la danza rinforzata grazie alla “commedia-balletto” diretta ed orchestrata da Gian-Battista Lully, Molière e Pierre Beauchamp.

Nel XX secolo, i balletti russi arrivano per stravolgere i codici classici e il balletto. I coreografi aggiungono dei nuovi movimenti e danno luogo a messe in scena davvero innovative.

Ma con tutti questi cambiamenti è davvero impossibile definire cosa sia un bel balletto.

Un bel balletto dovrebbe essere uno spettacolo che suscita emozione nello spettatore.

A tal fine, tutti i creatori del balletto, dal coreografo al ballerino, passando attraverso il decoratore, effettuano scelte artistiche volte a creare una coerenza tra i diversi elementi.

È proprio l’insieme degli elementi che conduce ad una certa emozione. Coreografia, musica, ma anche costumi, decoro, trucco… sono innumerevoli i dettagli di cui tener conto.

Scelte effettuate con cognizione di causa, scelte dettate dalla sensibilità, ecco cosa si intende con il lato artistico dei balletti.

Ma sappiamo bene che il bello resta qualcosa di soggettivo, specialmente quando si parla di arte.

Certi balletti si notano. Si tratta moto spesso di balletti storici, messi in scena da diversi anni, scritti da grandi compositori come Tchaikovski, Mozart, o Bizet.

Sono state le favole, spesso, ad ispirare i compositori:

  • IL lago dei Cigni di Tchaikovski,
  • La sagra di primavera di Stravinski,
  • IL flauto magico di Mozart,
  • Lo schiaccianoci di Tchaikovski,
  • La Bella addormentata del bosco di Tchaikovski,
  • Don Chisciotte di Minkus,
  • Carmen di Bizet,
  • Romeo e Giulietta di Prokofiev,
  • La signora delle Camelie di Chopin.

Non che questi balletti siano migliori degli altri, ma si tratta di pièce che sono state messe in scena innumerevoli volte, dando luogo ad altrettante interpretazioni.

E, quasi sempre, si è trattato di veri e propri successi.

Oltretutto, queste opere sono accessibili ai neofiti come agli esperti di danza. Col tuo maestro di danza, scoprirai che si tratta di classici da vedere e rivedere sempre, nel corso della vita.

Nel corso di rappresentazioni di questi spettacoli, generalmente, sono emerse le condizioni per la nomina ad étoile, di una ballerina o di un ballerino.

Una consacrazione che i ballerini di danza classica aspettano con ansia.

Compra un biglietto per andare a vedere uno di questi spettacoli!

Le migliori coreografie e i corsi danza per impararle

Vivere della propria arte. È possibile al giorno d’oggi?

Per i migliori ballerini, sì. Ad esempio, trasformandosi in coreografi.

Sebbene il primo ad annotare i movimenti per le commedie-balletto sia stato Pierre Beauchamp, il termine coreografia è usato per la prima volta nel 1700 da Raoul-Auger Feuillet, un maître à danser.

« Chorégraphie » viene dal greco antico:

  • khoeria : danza in coro,
  • graphe : scrittura.

È lui ad inventare le coreografie di una parte dello spettacolo o di tutto lo spettacolo.

Il coreografo è come il regista di film.

Vuoi lanciarti? Fai come:

  • Aurélien Bory,
  • Pierre Rigal,
  • Maurice Béjart,
  • Benjamin Millepied,
  • Carolyn Carlson,
  • Marie-Claude Pietragalla,
  • Kamel Ouali,
  • Mia Frye,
  • Wade Robson,
  • Blanca Li.

Alcuni di loro si sono improvvisati tali, provenendo dalla danza. Altri hanno proprio frequentato la scuola per diventare coreografi. Si può lavorare per compagnie di danza più o meno grandi.

Ma come diventare coreografo? Da dove iniziare?

Da autodidatta o alla scuola di danza? Con lezioni private? A domicilio? A casa del maestro di danza?

Di certo dovrai impegnarti.

La sua musica è coinvolgente e le oltre due ore di ballo si guardano senza nessun momento di noia. Il lago dei cigni è uno dei balletti più noti e più danzati a teatro!

Esperienza, volontà, motivazione, duro lavoro ed anche una parte di dono naturale.

Non conta poi lo stie di danza. Si può scegliere di imparare la salsa, il tango … Il miscuglio di stili poi è fantastico. Ed è ciò che rende famoso un coreografo.

Una lezione di danza con i dieci migliori ballerini

Molti direttori delle accademie di danza provengono dalla carriera di ballerini, corredata dal titolo di étoile. Ecco una breve lista, non esaustiva. Potrai trovare degli approfondimenti su ognuno di loro leggendo gli altri articoli di Superprof sulla danza e sui maestri di danza:

  • Maurice Béjart (1927-2007)
  • Vaslav Nijinsky (1889-1950)
  • Manuel Legris (1964)
  • Marie-Claude Pietragalla (1963)
  • Rudolf Nuureev (1938-1993)
  • Pavel Dmitrichenko (1984)
  • Benjamin Millepied (1771)
  • Michael Jackson (1958-2009)
  • Patrick Dupond (1959)
  • Serguei Polunin (1989)
Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar