Da violino, l’uomo, invecchiando, diventa violoncello e, poi contrabbasso:

un corpo solido, una voce grave e poco o niente da dire.

Cesbron  (1913-1979)

Iniziare a suonare o perfezionarsi nell’arte del violino richiede di seguire delle lezioni di musica, con una certa assiduità. Proprio come gli strumenti a corde pizzicate con arco – violino, viola, violoncello, contrabbasso – il corso di violino è uno dei più complessi da approcciare nell’ambito dell’insegnamento musicale.

Cosa possiamo dire del violino? Ecco uno sguardo dettagliato sui corsi privati di violino.

Scegliere un corso di violino online o a domicilio?

Hai voglia di imparare il violino, il solfeggio e di progredire nella pratica musicale? Hai voglia di far seguire a tuo figlio delle lezioni di avvicinamento alla musica? Vorresti suonare il violino come un virtuoso, ma senza passare da un conservatorio o da una scuola di musica?

Si pone una domanda, allora: è meglio seguire delle lezioni di violino online o delle lezioni private a domicilio?

Precisiamo, prima di tutto, che avere una pratica musicale aiuta a stimolare l’immaginazione, la creatività, la personalità, l’intelletto e il sistema limbico del cervello, ovvero la sfera emozionale: imparare a suonare gli strumenti musicali aiuta a sviluppare l’emisfero destro del cervello!

Un principiante nell’arte del violino imparerà ad integrarsi più facilmente di altri, anche perché avrà a che fare, in quanto solista o in quanto violinista generico, con un gruppo musicale, con un’orchestra o con altri strumentisti.

Adattarsi a queste situazioni solleciterà l’attitudine all’empatia, alla comprensione delle emozioni altrui: altrettanti valori che un valido insegnante di violino trasmetterà a sua volta allo studente che avrà di fronte.

Il corso di violino permetterà anche di migliorare la concentrazione e la memorizzazione, due strumenti fondamentali anche nella riuscita scolastica: questo da solo dovrebbe già bastare per legittimare ulteriormente i corsi di formazione musicale per i bambini, gli adolescenti e per gli adulti.

Da un punto di vista fisico, imparare a suonare il violino migliora anche la motricità: coordinazione mano sinistra e mano destra, allineamento della colonna vertebrale, respirazione migliore …

Bene, ma, allora, dove andare per imparare a suonare il violino?

Scegliere un corso di musica a domicilio consente di progredire lungo tutto un anno scolastico, mentre impari la lettura delle note, il ritmo, l’intonazione e la musicalità.

Sulla piattaforma di Superprof Italia trovi centinaia di esperti violinisti disposti ad insegnarti a suonare il violino. Si tratta per lo più di diplomati in scuole di musica rinomate o presso conservatori.

Quali sono i vantaggi di un corso di violino a domicilio?

Lo studente non deve uscire da casa, riceve gli insegnamenti con un metodo e una pedagogia adatti a lui ed evita di perdere fiducia in se stesso a causa delle difficoltà di un apprendimento da autodidatta. Al contrario, i corsi di perfezionamento a domicilio rischiano di essere estremamente costosi, il che rimanda alla possibilità dei corsi online, anche per principianti.

E, poi, come ricevere un professore privato a casa, quando si abita in un piccolo comune, lontano dalle principali città.

Esistono diversi siti dove trovare e ricevere un’iniziazione alla musica o dove migliorare il proprio livello principiante, ma il rischio per lo studente è quello di prendere cattive abitudini (nella posizione, nella riproduzione delle note, …), dato che nessuno è lì per correggere gli errori.

Forse il violino è troppo complesso per essere imparato da autodidatti: il nostro consiglio è quello di preferire il corso a domicilio, quando possibile.

Scegliere l’insegnante di violino a seconda della tua esperienza

Oramai, hai deciso: ti rivolgerai ad uno dei nostri tanti Superprof per imparare a suonare il violino. Ma come trovare un insegnante competente e con il quale ti troverai a tuo agio?

L’insegnante dovrà essere in grado di farti imparare a suonare brani in tutti gli stili musicali possibili con il violino (dal violino classico, a quello jazz, dallo zigano a quello klezmer, da quello jazz rock alla musica del mondo e a quella tradizionale, …).

Per imparare a suonare il violino, sceglierai dunque un profilo con una certa esperienza, in funzione degi tuoi obiettivi e del tuo livello di pratica con lo strumento.

Prima di acquistare un violino, sappi che gli studi per sapere come suonare si suddividono in quattro cicli di apprendimento (ciclo I, ciclo, II, ciclo III e ciclo specializzato), che possono durare fino a 17 anni di studio!

Cerca di capire, allora, da quanti anni il professore privato cui stai per rivolgerti eserciti con il violino e quali stili musicali egli prediliga.

Poi, guarda al suo percorso di formazione musica, un po’ come se fosse il suo CV: ha un diploma di conservatorio? È membro di un’orchestra sinfonica? Infine, ti interrogherai sul suo statuto: è un concertista di professione? Uno studente in una scuola di musica? È poli strumentista?

Ovviamente, più l’insegnante ha pratica nell’utilizzo e nello studio del violino e più alte saranno le sue tariffe.

La scelta del professore sarà influenzata dai tuoi obiettivi. Se pensi di voler suonare ad alti livelli, allora, dovrai sollecitare un insegnante concertista. Al contrario, se il tuo obiettivo è quello di avvicinare tuo figlio alla musica o se tu stesso vuoi suonare qualche melodia qua e là, allora uno studente di conservatorio sarà la scelta ideale per te (anche dal punto di vista del costo).

Lo scarto tra un tipo di professore e l’altro può essere veramente notevole: ma quanto costa precisamente una lezione di violino?

Quanto costa un corso privato di violino?

Il mercato delle lezioni private in Italia non è regolamentato dalla legge: tra gli insegnanti, allora, trovi violinisti di tutti i livelli.

In media, un corso privato a domicilio non costa mai meno di 30 – 35€ l’ora.

I prezzi su Superprof sono mediamente più bassi: se leviamo le punte massime di 40 – 45€ (veramente rare), la forchetta di prezzi medi sta tra 20€ e 30€.

Fissare un prezzo, da parte del professore, è una scelta che dipende da diversi elementi:

  • L’esperienza del professore stesso,
  • I diplomi che ha ottenuto,
  • Il suo statuto (è studente al conservatorio o membro di un’orchestra da anni?),
  • Il contenuto del corso: avvicinamento alla musica per bambini, corsi per adolescenti e adulti, perfezionamento, preparazione per i concorsi di ingresso al conservatorio, …,
  • L’obiettivo di ogni studente: vuole imparare il solfeggio, la lettura delle note o vuole riuscire ad improvvisare e comporre, … ,
  • La distanza tra il domicilio dello studente e del professore privato.

Il conservatorio è la strada principale per un violinista che desideri acquisire un’educazione musicale di alto livello: qui, ti verrà insegnato tutto quello che dovrai sapere per fare carriera in un’orchestra o come solista. Il resto dipende da te, dal tuo impegno e dalle tue capacità.

Pur studiando in un piccolo conservatorio di provincia, un professore di violino è molto spesso anche insegnante di pianoforte o di chitarra: allarga la propria offerta e aumenta la propria tariffa. Ovunque, più è importante l’esperienza del professore, più alto sarà il prezzo che chiederà.

Se sei ancora ai livelli di apprendimento delle note e della chiave di Sol su di uno spartito, sarà meglio scegliere un insegnante – studente di conservatorio: potrai pagare anche 10 – 15€ l’ora.

Ecco una gerarchizzazione dei prezzi a seconda degli obiettivi:

  • Corso di violino per principianti: tra 10€ e 20€,
  • Corso di violino per livello intermedio: tra 20€ e 30€,
  • Corso di violino per livello avanzato: al di là di 30€ l’ora.

Non è solo il prezzo a determinare la scelta del professore, ma anche il livello di insegnamento che lo studente pretende!

Quali sono i diversi momenti di un corso di violino?

Infine, anche quando avrai trovato il professore che farà per te in tutto e per tutto, dovrai rispettare alcune regole tu stesso.

È importante che vi siano delle buone condizioni di lavoro: tutto il materiale necessario allo studio del violino dovrà essere riunito là dove si terranno le lezioni. Acquista un violino, un archetto e tutti gli accessori necessari al violino e al suo studio (metronomo, accordatore, porta spartito, spartiti, …).

È fondamentale che tu ripassi i brani di musica tra una lezione e l’altra. Ogni lezione può durare tra i trenta e i sessanta minuti, a seconda della tua età o del tuo livello. In ogni caso, troverai le stesse quattro tappe:

  • Lezione ed esercizio di solfeggio,
  • Scoperta o allenamento dei diversi modi e sonorità del violino (col legno, staccato, pizzicato, …),
  • Lavoro sulle posture (tenere l’archetto, stare eretti, posizione delle dita, …),
  • Interpretazione dei brani della settimana precedente e scoperta di un brano per la settimana successiva.

L’apprendimento del solfeggio non significa solo lettura delle note: il violino è uno strumento molto esigente ed implica anche di conoscere le scale e gli accordi di base, per poter suonare qualche melodia degna di questo nome.

Un’altra difficoltà che potresti incontrare nell’imparare il violino risiede nella posizione delle dita e nell’assimilazione della teoria musicale: il manico del violino non ha tasti e, quindi, non avrai nessun punto di riferimento per sapere dove siano collocati il Do, il Sol, il La, …

Ed è proprio questo che genera delle stecche, che, quando si è ancora principianti, sono quasi inudibili.

Lo sapevi che le mani sul violino possono essere collocate in ben 14 posizioni in totale?

A seconda di dove ti collochi rispetto alla fine del manico, le note saranno più alte o più basse.

L’apprendimento teorico ti consentirà di approcciare serenamente gli spartiti, per suonare i brani dello stile musicale che ami di più. Ora tocca a te!

Bisogno di un insegnante di Violino?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5, 1 votes
Loading...

Igor

Appassionato lettore quasi onnivoro, moderatamente digitale, esperto di content marketing e amante della natura