Eccellente
commenti

La nostra selezione di insegnanti privati e private di cucina vegetariana a Milano

Visualizza più insegnanti

5,0 /5

Il voto medio dato ai nostri e alle nostre insegnanti di cucina vegetariana a Milano è di 5,0 con più di 4 commenti.

22 €/ora

Le migliori tariffe: il 86% dei nostri e delle nostre insegnanti offre la prima ora di lezione. In media, le lezioni di cucina vegetariana a Milano costano 22€.

28 h

Veloci come saette, le nostre e i nostri insegnanti ti rispondono in 28h.

Imparare Cucina vegetariana a Milano non è mai
stato così facile.

2. Organizza le tue lezioni di cucina vegetariana a Milano

Parla con l'insegnante di cucina vegetariana per condividere le tue necessità e disponibilità. Programma dei corsi di cucina professionali e pagali in tutta sicurezza attraverso la chat Superprof. Impara a cucinare dei manicaretti!

3. Vivi nuove esperienze

Il "Pass Alunno" ti consente l'accesso illimitato a tutti gli e tutte le insegnanti, maestri, maestre di Cucina vegetariana a Milano, o in altre città, oppure online, per 1 mese. Un mese intero per scoprire nuove passioni.

Le domande più frequenti:

🧑‍🍳Quanti/e cuochi/e sono disposti/e a impartire lezioni private di cucina a Milano?

Puoi scegliere tra i/le 7 esperti/e di cucina disponibili a Milano e dintorni.

 

I criteri che dovresti tenere in conto per scegliere l'insegnante più adatto/a a te sono:

  • La tariffa. Oltre al prezzo orario, puoi verificare se l'insegnante propone un pacchetto di più ore, o altre tariffe speciali.
  • La distanza da casa tua.
  • L'esperienza dello/a chef e la sua formazione in relazione al livello ricercato; per ogni necessità esiste l'insegnante adatto/a!
  • I commenti degli/delle ex allievi/e.

Vedrai che seguendo questi criteri, trovare l'insegnante ideale sarà un gioco da ragazzi

💸 Quanto può costare in media una lezione a domicilio di cucina a Milano?

A Milano, il prezzo medio di una formazione a domicilio di cucina è di 22€ all'ora. I prezzi variano a seconda dell'insegnante, poiché è l'insegnante stesso a scegliere la propria tariffa.

 

I fattori che gli/le insegnanti prendono in considerazione per fissare il prezzo delle lezioni di cucina sono la propria esperienza e formazione, il luogo dove avverano le lezioni: (a casa dell'alunno/a, a casa dell'insegnante, oppure online), il numero delle lezioni e la la durata, e  l'offerta degli/delle chef in quella zona.

 

La maggior parte dei/delle nostri/e insegnanti di cucina offre gratuitamente la prima lezione.

 

Confronta i costi degli/delle insegnanti vicino a casa tua con una semplice ricerca su Superprof.

💻 È possibile imparare a cucinare via webcam con un/una cuoco/a di Superprof?

Ovviamente! La maggior parte dei/delle nostri/e insegnanti, oltre a dispensare lezioni presenziali, propone anche corsi a distanza.

 

Le lezioni via webcam sono meno care rispetto a quelle faccia a faccia perché non ci sono supplementi di trasporto e sono più flessibili con l'orario perché si risparmia il tempo del tragitto. Ovviamente, in campo culinario ci sono degli inconvenienti, dal momento che lo chef non potrà assaggiare le tue preparazioni, ma vedrai che riuscirai comunque ad ottenere risultati stupefacenti!

 

Le lezioni di cucina online sono un'ottima opportunità per scoprire le principali tecniche culinarie e portare la propria abilità ai fornelli a un livello superiore. Ti basterà avere un computer, una connessione a internet e il necessario per preparare le pietanze dei tuoi sogni!

✍🏻 Su Superprof, qual è il voto medio ricevuto dai/dalle nostri/e chef a Milano?

I/le cuochi/e di Superprof a Milano hanno ricevuto un totale di 4 valutazioni e il voto sulla media globale è di 5,0 /5. Non male, no?

 

Dietro Superprof c'è un'equipe disponible dal lunedì al venerdì per aiutarti a risolvere eventuali problemi. Puoi contattarci per telefono o via mail.

 

Hai qualche domanda ulteriore? Visita la sezione delle FAQ, oppure contatta il nostro servizio clienti, disponibile 5 giorni su 5, troverai delle persone disponibili e pronte a rispondere alle tue domande.

 

🍝 Per quale motivo seguire lezioni private di cucina a Milano?

La cucina è una delle arti più amate dagli/dalle italiani/e. Proprio per questo, molte persone sognano di imparare i segreti dei fornelli per stupire familiari e amici.

 

Molti aspiranti cuochi ammettono di avere grandi difficoltà ai fornelli. Questo è dovuto al fatto che, a meno di non avere uno chef in famiglia o di frequentare un istituto alberghiero, l'arte culinaria non si apprende né a casa né a scuola. Di conseguenza, chi vuole imparare i segreti dei fornelli deve ricorrere a tutorial o a lezioni, siano esse in casa oppure a distanza.

 

Decidere di seguire lezioni private di cucina è una buona idea, non solo per gli/le alunni/e degli istituti alberghieri che hanno problemi con la materia, ma anche per tutti/e coloro che sognano una carriera come cuochi/e e che desiderano perfezionare le proprie doti culinarie per realizzare piatti sempre più gustose.

 

Che cosa aspetti a entrare in contatto con i/le nostri/e chef a Milano?

Vuoi imparare Cucina vegetariana a Milano?

Potrai scegliere tra moltissimi insegnanti di Cucina vegetariana di talento!

Visualizza più insegnanti Inizia subito

I nostri consigli per trovare un corso di cucina vegetariana

Mangiare vegetariano a Milano: una possibilità per tutti/e!

A Milano, si sa, la cucina di ogni e tipo può essere provata e conosciuta in tutte le sue forme: lezioni, ristoranti, corsi di cucina, assaggi gratis e ristoranti d’élite veri e propri.

La cucina vegetariana da svariati decenni è all’avanguardia, in città.

Probabilmente proprio per la vita frenetica tipica della metropoli, qui si sente da molto tempo l’esigenza di ritrovarsi, al meno durante un buon pasto, con se stessi, con dei valori semplici, armonici e di base.

Il mangiare vegetariano, inteso come mangiare non crudele, come rispetto ed esaltazione delle forme e dei doni della natura, trova a Milano il giusto luogo per esprimersi al meglio. Milano, anche per necessità, ha scoperto, da più di cinquant’anni, che coniugare occidente ed oriente, anche nella scelta alimentare può davvero favorire un maggiore benessere ed un incremento del potenziale di felicità, salute e gioia. Ed ecco perché i luoghi in cui mangiare vegetariano ed apprendere a conoscerle questo universo sono numerosi nel capoluogo lombardo.

Il principio di fondo, lo sappiamo, è quello per cui: “siamo ciò che mangiamo, diventiamo ciò che scegliamo di mangiare”. Inoltre, il rispetto per noi stessi, gli altri viventi ed il pianeta è oggi più che mai esaltato dalla condotta tipo del vegetariano, attore attento ed altruista del nostro tempo.

Dove trovare la cucina vegetariana a Milano?

Vediamo allora, innanzitutto, dove conviene mangiare, nella metropoli, per scoprire al meglio la cucina vegetariana a Milano.

Il Joia e il Vegetarian Chance concept

In via Panfilo Castaldi 18, si trova il noto ristorante Joia che esiste dal lontano 1996!

Una vera e propria istituzione. Fra l’altro, in Europa, è stato il primo a ricevere l’anelata stella Michelin (la stella verde, per essere esatti).

Il fondatore Pietro Leeman, infatti, ha sempre lavorato al meglio per una cucina etica, verde e sostenibile.  Dall’anno 2000, ha iniziato ad essere riconosciuto e premiato con diversi riconoscimenti, in Italia e all’estero. Oltre ad aver avuto un ruolo predominante durante l’Expo Milano del 2015, ha portato avanti la sua filosofia alimentare su scala piccola, media ed ampia.

Il Festival di cultura e cucina vegetariana internazionale è stato ideato proprio da questo sensibile chef, con l’aiuto di un amico, Gabriele Eschenazi, dando origine al Vegetarian Chance.

Lo chef non fa mistero di essere un estimatore della meditazione, che pratica con grande regolarità, per dare il massimo e sentirsi al meglio, con l’ambiente che lo circonda e rispetto alle proprie creazioni di pietanze mai noiose e sempre benefiche, per armonizzare i diversi sensi.

Il ristorante, che ha adottato uno stile decisamente semplice – quasi sotto tono, rispetto alle tendenze – dal punto di vista del setting è in realtà un luogo in cui convergono sinergie del mondo vegetale, del lavoro appassionato, dell’auto concentrazione e del protagonismo papillare.

Un fast food vegetariano? No, il Flower Burger!

Flower Burger, in via vittorio veneto 16, ma anche in altre tre sedi milanesi, è invece una catena di origine tutta italiana, che he senza dubbio il pregio di mettere alla portata di tutti, in particolare dei giovani, il concetto di cucina vegetariana. Soprattutto, oltre a proporre accattivanti panini farciti con insalata, altri ortaggi, burger a base di ceci e formaggio (vegano), il concept diffonde un’allegria legata alle forme ed ai colori degli alimenti. L’occhio ha davvero la sua parte, nell’attrarre bocche di ogni età ed ogni provenienza culturale. Il passato gastronomico di ognuno, a volte, necessita di essere un po’ intrappolato anche attraverso l’occhio (che, appunto, vuole la sua parte).

Il fatto che il ristorante sia presente in diversi punti del capoluogo lombardo consente un rapido diffondersi dell’adesione ai principi del rispetto di altre specie animali, oltre al vantaggio di poter rispettare le proprie abitudini alimentari in qualsiasi luogo di Milano, a qualsiasi ora, a prescindere dall’attività svolta.

Il locale nasce e resta, tutt’oggi, una vera e propria vegamburgheria, che gioca sui colori, sul concetto di fiore, sulle tonalità allegre di carote, carote nere, cavolfiori, i quali imprimono colorazioni assai suggestive ai tipici panini rotondi per burger. Germogli di soia, tofu, quinoa, ceci, resi specialissimi da un uso fine di paprika, curcuma ed altre spezie “magiche”, riempiono il menu di questi ristoranti ideati dal coraggioso imprenditore Matteo Toto.

Non per tutte le tasche: i piatti vegetariani del Panghea

Il Panghea, invece, sito a Milano in via Valenza 5, propone piatti vegetariani di fascia alta, ed ospita i clienti in un locale molto luminoso, ricchissimo di piante. L’idea di fondo è offrire una cucina di alto livello, sostenibile, vegetale e senza glutine. Gli effetti degli alimenti sul benessere di ognuno sono alla base di questo piccolo universo gastronomico. In parallelo, la cucina di questo ristorante mira al rispetto del benessere dell’intero pianeta. I prodotti proposti sono di prevalenza locale e seguono il normale andamento stagionale. I sapori, insomma, sono proposti a tempo debito, in base al procedere climatico ed al modo in cui la natura si adatta a questo.

La cucina vegetariana del Pomet

Infine, per citare un ulteriore luogo apprezzato dai milanesi e dagli stranieri, in cui un panino diventa un’occasione per appropriarsi di una infarinatura vegetariana e lanciarsi alla scoperta di questa cultura e filosofia del vivere quotidiano, prendiamo in considerazione anche il Pomet, un ristorante sito in via Valpetrosa 1, all’angolo con via Torino.

Qui, il panino e la pizza diventano davvero un’esperienza culturale globale; pizza alla liquirizia, tartufo di Pizzo calabro… ogni piatto è un inedito, ma al contempo una certezza per le papille gustative.

I cultori della vita milanese sanno che il Pomet è internamente collegato al Piz, ciò che consente alla manovalanza esperta e soprattutto al proprietario, di circolare agilmente ed essere presenti per ogni cliente, soddisfandone esigenze e curiosità. Il locale dispone anche di tavoli più appartati, per chi desideri un ambiente calmo, per gustare al meglio senza frenesia le idee vegetariane del signor Pometti.

E se dopo un giro dei ristoranti vegetariani a Milano, provassi la cucina vegana?

Che cosa vuoi imparare?