Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

La guida per comprare un set per lezioni di batteria

Di Catia, pubblicato il 25/09/2019 Blog > Musica > Batteria > Come Comprare il Primo Kit per un Corso di Batteria?

“Bisogna trovare il proprio suono, la propria via, il che è difficile con tutte le contaminazioni che si hanno! Bisogna prendere il meglio senza plagiare!” Keith Carlock

Il 12% degli italiani tra 18 e 65 anni suona uno strumento musicale, ma solo il 6% lo ha imparato a scuola. La maggior parte prende lezioni private o impara da solo a suonare la chitarra, il pianoforte, la batteria e altri strumenti.

Quando finalmente hai scelto di imparare a suonare uno strumento a percussioni devi compiere il grande passo e acquistare una batteria per poter frequentare le lezioni o esercitarti da solo.

L’unico inconveniente è che se sei un principiante assoluto e non hai molta dimestichezza con il mondo della batteria avrai molti interrogativi per la testa.

Che tipo di batteria comprare? Come scegliere la migliore? Qual è la batteria più adatta al tipo di musica che ami?

Cerchiamo qualche risposta con questa breve guida su come comprare una batteria per principianti.

Lezioni batteria: i motivi per scegliere una batteria acustica

Le batterie acustiche sono le migliori ma sono anche le più costose. Una batteria acustica di alta gamma può essere molto costosa!

Anche se occupano molto spazio, fanno rumore e richiedono una costante manutenzione, le batterie acustiche sono lo strumento più indicato per chi vuole imparare a suonare le percussioni.

Questo porta molti insegnanti a scegliere la batteria acustica e il metronomo per impartire le loro lezioni di musica.

Circa il 40% dei giovani dichiara di aver imparato a suonare uno strumento musicale da autodidatta, ma la stessa percentuale segue corsi di batteria per trarre il massimo dal proprio percorso musicale.

Se hai la fortuna di abitare in un posto tranquillo o se hai una stanza o un garage insonorizzato, lo strumento ideale per te è proprio la batteria acustica.

Il tocco e le sonorità prodotte dalla batteria acustica sono un vero piacere per non parlare dell’aspetto elegante e raffinato di questo insieme di percussioni.

Ovviamente, tutto questo ha un prezzo che parte da circa 300€, per avere un minimo di garanzia.

Se sei deciso a comprare la tua prima batteria acustica, la cosa migliore da fare è andare in un negozio di musica e farti consigliare dal personale preparato.

Non lanciarti subito nell’acquisto. Ascolta i consigli del venditore e prova più di uno strumento in diversi negozi prima di tirare le somme.

Il budget da preventivare per una batteria acustica di qualità media è di 500-700 €.

Per esempio, la batteria Pearl Roadshow Fusion 20″ 5 fusti ha un costo di circa 500€.

Dispone di una cassa chiara, una grancassa e il suo pedale, un charleston con pedale, tre tom di cui uno acuto, uno medio e uno basso. A questo prezzo puoi anche avere un cembalo ride, uno sgabello e delle bacchette. Se acquisti un cembalo crash a parte, il kit è completo!

Qualunque set di batteria decidi di acquistare, verifica sempre l’elenco dei componenti. In alcuni casi devi comprare i piatti o la cassa chiara a parte.

Infine, considera anche la grandezza dei fusti, perché a seconda dello stile di musica che suoni, ti serviranno dei tamburi di profondità diversa.

Corso batteria: perché scegliere una batteria elettronica?

La batteria elettronica è meno rumorosa e ingombrante di quella acustica. Ecco un tipo di batteria elettronica che puoi suonare in camera o in salone!

La batteria elettronica ha il pregio di occupare meno spazio rispetto a una batteria acustica e di poter essere suonata anche in un appartamento, senza disturbare i vicini.

I pad elettronici che la compongono richiedono meno manutenzione rispetto alle pelli dei tamburi e ti danno la possibilità di registrare le tue performance e cambiare le sonorità della tua batteria.

Con la batteria elettronica puoi ripassare le tecniche di base, esercitarti per migliorare il groove anche da solo o in aggiunta alle lezioni di batteria individuali o in gruppo.

Il prezzo, in genere, è leggermente superiore a quello di una batteria acustica di pari livello.

Se non hai il budget adatto per scegliere una batteria elettronica di ultima generazione hai due scelte: o accontentarti di una batteria di qualità inferiore, oppure rivolgerti al mercato dell’usato.

Il prezzo di una batteria elettronica di fascia bassa è di circa 400 € mentre quelle di fascia media si posizionano tra 500 € e 1.000 €. Una batteria di fascia alta è al di sopra dei 1.000 €.

Il budget per una batteria elettronica adatta ai principianti è di 600-700 €.

Ci sono quattro elementi da verificare prima di scegliere la tua batteria elettronica:

  • Il modulo sonoro, ti permette di attaccare delle cuffie, un amplificatore e generare diversi tipi di suono.
  • Il charleston deve essere realistico e non un semplice pad quadrato.
  • La grancassa e il suo pedale devono essere azionati da un meccanismo simile a quello delle batterie acustiche.
  • I materiali utilizzati, come le pelli a maglia per la cassa chiara, fanno la differenza.

Cerca una batteria che rientra nel tuo budget e che ti permette di soddisfare il più possibile queste esigenze.

Lezione batteria: qual è la marca migliore?

Non ha importanza la marca di una batteria, ma la qualità del suono che produce. Le batterie Pearl sono tra le più conosciute!

Per gli strumenti musicali, la marca è una garanzia di affidabilità perché ciò che conta non è la marca in sé ma la qualità del suono prodotto.

Alcune case, proprio per le loro prestazioni di qualità, si sono fatte un nome nell’ambito della musica. Qualunque batterista che si rispetti avrà sentito almeno queste quattro marche di batteria:

  • Pearl, la marca di preferita da Chad Smith (Red Hot Chili Peppers), Joey Jordison (Slipknot) o Vinnie Paul (Pantera).
  • Ludwig, la storica casa usata da Dave Lombardo (Slayer), John Bonham (Led Zeppelin), Tré Cool (Green Day) o Ian Paice (Deep Purple).
  • DW Drums, la marca delle batterie di Dave Grohl (Nirvana), Neil Peart (Rush) o Daniel Adair (Nickelback).
  • Yamaha, il colosso mondiale adottato da Tommy Aldridge, Matt Cameron (Pearl Jam) o il batterista jazz André Ceccarelli.

Le Pearl è una casa giapponese creata nel 1946 e diffusasi poi in tutto il mondo. E’ famosa per i pedali della grancassa, ritenuti i più affidabili sul mercato, ma tutto il kit batteria è di grande qualità.

Ludwig ha inventato il pedale per la grancassa nel 1909 e, nonostante diverse vicissitudini aziendali, continua a essere una delle case produttrici di batteria più amate. La notorietà è arrivata grazie al batterista dei Beatles, Ringo Starr.

All’inizio la DW Drums era una semplice scuola di musica della California, ma con la produzione di sgabelli prima e batterie poi, si è imposta sul mercato internazionale.

Molti conoscono la Yamaha per le moto, ma nel mondo della musica questa società giapponese è uno dei punti di riferimento per gli strumenti musicali. Il suo punto forte è che offre batterie di diverse fasce di prezzo e qualità.

Altre case molto note sono TAMA, Mapex, Sonor, Eagletone o Gretsch.

Quanto costa una batteria per principianti?

Il momento più atteso da chi decide di studiare musica è quando si acquista il proprio strumento per la prima volta.

Prima di comprare il sassofono, la chitarra, il piano o la tua batteria è importante capire se è davvero quello che vuoi.

Studiare batteria richiede un certo investimento di tempo e denaro. Chiedi consiglio al tuo insegnante di batteria e se impari da autodidatta cerca di farti consigliare da musicisti più esperti.

Con i consigli giusti puoi trovare facilmente la batteria più adatta a te. Niente panico, il tuo insegnante di batteria può consigliarti lo strumento giusto!

Ma qual è il costo di una batteria? Quando compri una batteria hai due scelte: comprare uno strumento nuovo o usato.

Una batteria per principianti deve avere un costo superiore ai 300 €, per essere sicuro che duri nel tempo. Tieni presente che una batteria verrà smontata e rimontata di frequente, soprattutto se suoni in gruppo o dal vivo.

In questi casi, ti conviene prendere una batteria di gamma media con una spesa di 500-700 €. A questa cifra sono inclusi fusti e cembali, mentre le bacchette sono a parte.

E’ vero che le bacchette hanno un costo accessibile, ma è anche vero che si rompono spesso, specie quelle dei batteristi energici! Meglio avere delle bacchette di ricambio sempre con sé.

Le bacchette durano di più sulle batterie elettroniche, ma in genere queste si usano solo a casa per esercitarsi con i ritmi rock o migliorare la coordinazione di braccia e gambe.

Il prezzo di una batteria di qualità media che duri nel tempo è di circa 600 €.

Se cerchi di risparmiare un po’ e avere una batteria di qualità più alta l’unica soluzione è rivolgerti al mercato dell’usato. Con 500 € ottieni una batteria di ottima qualità, anche se di seconda mano.

Come scegliere le bacchette per un corso di batteria per principianti?

Le bacchette sono un accessorio essenziale per suonare la batteria, visto che sono come il prolungamento delle proprie braccia.

Nello scegliere le bacchette devi prestare attenzione a tre elementi:

  • la punta o oliva che può essere triangolare, rotonda, ovale o cilindrica
  • il collo, che tiene insieme la punta e il resto del corpo e ha un impatto sulla risonanza
  • il corpo, la parte più lunga che influenza l’equilibrio di una bacchetta.

Le bacchette sono fatte d materiali diversi che ne influenzano il suono:

  • noce bianco (hickory)
  • quercia (oak)
  • acero (maple)
  • carbone

Le marche di bacchette più conosciute sono Vic Firth, Pro Mark e Zildjian. Oltre alle classiche bacchette ci sono anche il rod, un insieme di bacchette, le spazzole, usate nel jazz e i battenti, usati nelle percussioni classiche.

Se non sai come scegliere le tue bacchette per batteria presta attenzione alla lunghezza, il diametro, il materiale e l’equilibro. Per qualunque dubbio, chiedi al tuo insegnante di batteria!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar